1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies. Scopri di più.

[WW2]disfatta francese,esercito inadeguato o generali incompetetenti?

Discussione in 'Età Contemporanea' iniziata da qwetry, 27 Luglio 2007.

  1. qwetry

    qwetry

    Registrato:
    29 Giugno 2006
    Messaggi:
    6.775
    Località:
    Emilia/Sicilia
    Ratings:
    +985
    come può l'esercito più numeroso del mondo farsi piegare così facilmente da quattro panzer IV?
    da quel che so la fanteria francese non era messa male e l'artiglieria era superiore a quella tedesca,i francesi avevano un esercito più numeroso e come aviazione non era netta la superiorità della luftwaffe
    i francesi non avevano pochi carri,ma erano tank vecchia maniera.

    in altre parole,la francia non era messa male ma è bastato oltrepassare la maginot per vedere sciogliere la francia in pochi mesi
    tutto merito di guderian e della sua blietzkrieg?o incapacità dei generali francesi non abituati alla guerra alla "tedesca"?o l'esercito francese era veramente così inferiore ai tedeschi che la colpa non va data ai generali francesi e alla loro inferiorità come tecnica di fare la guerra?
     
  2. feste

    feste

    Registrato:
    17 Agosto 2006
    Messaggi:
    2.652
    Località:
    Liguria/Toscana
    Ratings:
    +576
    I comandi francesi avevano ancora un concetto di guerra statica credevano la Maginot insuperabile e pescavano dietro la loro linea difensiva.d'altra parte anche Mussolini dava per scontato che i crucchi si sarebbero schiantati contro la Maginot .I tedeschi hanno portato una nuova strategia di guerra non più di trincea e statica ma con lo sfondamento di mezzi corazzati con supporto aereo hanno fatto della Francia un sol boccone,facendo il giretto da sopra e facendosi beffa della tanto decantata linea Maginot
     
  3. Antigono

    Antigono

    Registrato:
    9 Febbraio 2006
    Messaggi:
    912
    Località:
    Milano
    Ratings:
    +6
    Io credo che in questo caso abbia avuto grandissimo peso l'effetto demoralizzazione. E' noto che intere divisioni sbandavano e/o si arrendevano al minimo contatto col nemico.
    I francesi sono stati colti di sorpresa sopratutto nello "spirito".
     
  4. Maglor

    Maglor

    Registrato:
    10 Ottobre 2006
    Messaggi:
    3.073
    Località:
    Rivara (TO)
    Ratings:
    +1
    buona parte del merito va alla blitzkrieg stessa, almeno altrettanto alle concezioni belliche degli alti comandi francesi... i carri francesi non erano poi così male, anzi qualche modello era assolutamente in grado di confrontarsi con le controparti tedesche, tuttavia le concezioni di impiego prevedevano in primis un'azione di supporto alla fanteria non molto diversa da quella vista negli ultimi mesi della WW1... niente guerra di movimento quindi ma piuttosto assalto a posizioni fortificate... inoltre la fulminea ed inaspettata avanzata tedesca ebbe l'effetto di paralizzare in parte le decisioni dei comandi, salvando proprio le punte di lancia dell'avanzata, che sarebbero state molto vulnerabili ad un massiccio contrattacco ai fianchi...
     
  5. edox

    edox

    Registrato:
    25 Marzo 2007
    Messaggi:
    1.280
    Località:
    monza
    Ratings:
    +0
    già in effetti come ti sentiresti quando ti hanno parlato per anni della insuperabile linea maginot,quando arriva un genio kiamato guderian e passa dal benelux?

    (senza contare che anche i generali francesi potevano avere un po d'inventiva:il piano era grossomodo lo stesso dell WWI)
     
  6. qwetry

    qwetry

    Registrato:
    29 Giugno 2006
    Messaggi:
    6.775
    Località:
    Emilia/Sicilia
    Ratings:
    +985
    quindi possiamo dichiarare innocente l'esercito francese e dichiariamo colpevoli i comandanti francesi inpreparati alla blietzkrieg che sottovalutarono il passaggio dal benelux?

    però avevo letto che i tedeschi a inizio guerra avevano pochi panzer IV e tanti I e II,i carri francesi mediopesanti pur se meno mobili come facevano a essere bucati dai panzer I-II-III?
    mi sembra difficile attuare una buona blietzkrieg con panzer leggeri come quelli inferiori al IV:humm:
     
  7. Raufestin

    Raufestin

    Registrato:
    16 Agosto 2006
    Messaggi:
    1.784
    Ratings:
    +1
    Io ci son stato nella maginot e devo dire che è immensa, sembra davvero la fortificazione definitiva. Sicuramente questa fregatura deve aver demoralizzato tutti i soldati e tutta la popolazione francese...
     
  8. edox

    edox

    Registrato:
    25 Marzo 2007
    Messaggi:
    1.280
    Località:
    monza
    Ratings:
    +0
    ti ricordo qwerty che se i panzer II e III nn riuscivano a bucare i carri francesi, ci pensavano gli Stuka, e quelli riescono a bucare tutto:asd:
     
  9. Maglor

    Maglor

    Registrato:
    10 Ottobre 2006
    Messaggi:
    3.073
    Località:
    Rivara (TO)
    Ratings:
    +1
    in realtà il piano era molto sottile... manstein fondava le proprie aspettative sul fatto che gli alleati avessero assimilato bene la lezione della WW1 e prevedendo l'invasione tedesca del belgio (cosa del tutto ovvia in quanto la maginot finiva proprio sul confine belga per ragioni politiche) avanzassero con la componenete più mobile delle loro forze attravero per bloccare l'avanzata nemica sul complesso di forificazioni costituito dal canale alberto e dal forte di eben-emael... manstein sfrutto proprio questa avanzata per insaccare l'intero contingente anglo-francese da sud... l'unico punto debole poteva essere costituito dal pericoloso allungarsi delle linee tedesche dove i carri avrebbero dovuto essere tallonati dalla fanteria e dalla possibilità che la ricognizione alleata scoprisse l'avanzata attraverso le ardenne in anticipo...
     
  10. Maglor

    Maglor

    Registrato:
    10 Ottobre 2006
    Messaggi:
    3.073
    Località:
    Rivara (TO)
    Ratings:
    +1
    la differenza più che la qualità dei carri la fecero le dottrine di impiego... un esempio può essere costituito dalla battaglia di arras, dove i panzer si dimostrarono incapaci di penetrare la corazzatura pesante dei matilda inglesi... in quel caso a fermare il contrattacco anglo-francese furono gli 88 ed il supporto aereo...
     
  11. Alias

    Alias

    Registrato:
    24 Febbraio 2007
    Messaggi:
    1.179
    Località:
    Torino
    Ratings:
    +0
    Infatti i francesi ad inizio guerra usavano i carri come appoggio alla fanteria e non come arma indipendente.

    Un altro punto può essere il fatto che hanno cercato di difendere una porzione di territorio troppo vasto in poco tempo per tentare di proteggere gli alleati, hanno mandato parecchie divisioni a spasso per diversi giorni, inoltre la linea Maginot ha impiegato un alto numero di unità per la sua difesa per prevenire un attacco mai effettuato (tolto qualche scaramuccia)
     
  12. GyJeX

    GyJeX

    Registrato:
    6 Dicembre 2005
    Messaggi:
    31.824
    Località:
    santu sezzidu in dommo
    Ratings:
    +9.687
    Altra cose che fregarono i francesi:
    I carri tedeschi sparavano in movimento
    Gli stukas non colpivano mai il centro delle colonne alla prima passata, sempre l'apripista e il mezzo subito dietro, dopodichè si avventavano sulla coda e solo infine sul resto della colonna.
    I carri tedeschi avevano una settimana di autonomia e andavano avanti con fanteria motorizzata al seguito, la fanteria appiedata ci metteva anche 10 giorni per arrivare dov'erano passati i carri, Brest per esempio, per non parlare di Bordeaux...
    I comandi francesi non avevano la radio capillarmente, si servivano ancora di comunicazioni via telefono perlopiù (noi Italiani, senza il cavo telefonico Brindisi Durazzo, manco sapevamo quante unità c'erano in Albania...)
    I Carri francesi avevano pochi proiettili perforanti, uno ogni 9 colpi per gli R35, i Panzer IV non ne soffrivano, c'è un aneddoto su un panzer IV nella battaglia di Stonne, venutosi a trovare isolato e immobilizzato venne bersagliato da una compagnia di R35 per diversi minuti da una distanza di 500metri senza danni, in risposta il Panzer IV fece fuori 5 R35 e la compagnia francese se la diede a gambe...
     
  13. pak

    pak

    Registrato:
    2 Aprile 2007
    Messaggi:
    2.154
    Località:
    Ivrea
    Ratings:
    +3


    Sono completamente d'accordo a metà (come diceva il mitico Spillo).
    A parte gli scherzi, i fattori che causarono la debacle franco-britannica (anche il B.E.F. non fece un figurone) furono sostanzialmente due.
    Il primo riguarda la rivoluzionaria idea della Blitzkrieg ideata dallo stato maggiore tedesco. La stretta collaborazione tra unità corazzate e Lutfwaffe con ufficiali di aviazione che seguivano i reparti panzer segnalando eventuali ostacoli alle squadriglie di Stukas, era realmente una cosa nuova e geniale. Il fatto poi, che ogni carro fosse in collegamento radio con gli altri ed il comandante di reparto, rendeva l'impiego delle divisioni corazzate estremamente flessibile.
    A noi tutto ciò può sembrare scontato, ma per quei tempi è stata un'innovazione veramente importante.
    ll secondo punto riguarda l'esercito francese. Di tutte le divisioni impiegate (fonte Keegan, spero non scriva cazzate) solo una quindicina erano di buon livello. Tra queste una, proveniente dalla colonia indocinese era "bloccata" nella Maginot. Una divisione (o reparto) era formata da soldati della legione straniera, che opposero una discreta resistenza prima di essere soverchiati e annientati.
    L'unica divisione corazzata, con un comandante che avrebbe potuto dare filo da torcere ai Ted, era quella di De Gaulle, ma era in via di costituzione e riorganizzazione. Tentò un contrattacco ma venne respinta, provocando comunque diverse perdite ad una divisione corazzata ted.
    Il resto dei reparti corazzati francesi venivano utilizzati in appoggio alla fanteria, come già detto da molti in precedenza.
    Per ciò che riguarda la fanteria, bè... a parte qualche buona divisione, il resto era formato da riservisti che mal sopportavano il richiamo alle armi, il più delle volte equipaggiati alla meno peggio e con la convinzione recondita del " se li abbiamo battuti una volta non vedo perchè non li possiamo battere anche una seconda".
    Trovandosi di fronte alla potenza delle armate tedesche, la loro illusione si è trasformata in disperazione provocando le rese di massa o la diserzione di interi reparti.
    L'alto comando Francese, oltre a tutte le colpe che gli sono giustamente attribuite, ha anche quella di non aver predisposto una forza di riserva arretrata, che avrebbe potuto "tagliare" l'esile linea di rifornimento delle punte avanzate tedesche prima dell'arrivo delle fanterie (eventualità che terrorizzava Hitler e Rundstedt che infatti fermarono Guderian sul più bello).
    Vabbè..le mie quattro cavolate le ho scritte...la parola agli esperti.:D
     
  14. GyJeX

    GyJeX

    Registrato:
    6 Dicembre 2005
    Messaggi:
    31.824
    Località:
    santu sezzidu in dommo
    Ratings:
    +9.687
    Stava ricevendo i nuovi R39 col cannone da 37 allungato, infatti creò parecchie rogne ai carri tedeschi
     
  15. Piccolo Messe

    Piccolo Messe

    Registrato:
    4 Gennaio 2007
    Messaggi:
    2.444
    Località:
    Lamprecchio (PT)
    Ratings:
    +11
    Come è stato detto anche per me la maggior parte del fiasco delle forze armate francesi.. è il gap di concezione della guerra.. loro pensavano la guerra ancora come qualcosa di statico.. mentre sappiamo tutti come Guderian e la blitzkrieg hanno dimostrato al mondo come la rapidità e l'agilità nella manovra può permettere ad un esercito meno numeroso di confrotarsi con uno molto più grande..

    Quello che rimprovero ai francesi e la loro impreparazione nell'affrontare l'avanzata tedesca dopo il benelux.. la manovra tedesca era a dir poco scontata...
     
  16. ange2222

    ange2222

    Registrato:
    27 Dicembre 2006
    Messaggi:
    6.791
    Località:
    Brescia
    Ratings:
    +1
    Anzitutto i francesi non ritenevano le Ardenne attraversabili dai carri d'assalto tedeschi.
    Quindi gli anglofrancesi che si erano gettati in massa in belgio si trovarono con un'armata corazzata (cosa per allora incredibile) che entrava in Francia ad alta velocità tagliandogli fuori la massa di attacco anglofrancese.

    Lo stukas è stato certametne uno dei fattori determinanti, gli inglesi impiegarono i Fairy Battle che furono massacrati.



    I francesi adottarono una strategia offensiva buttandonsi a capofitto in Belgio, ma una strategia offensiva senza la capacità di gestirla porta al suicidio.
     
  17. pak

    pak

    Registrato:
    2 Aprile 2007
    Messaggi:
    2.154
    Località:
    Ivrea
    Ratings:
    +3


    Non si finisce mai di imparare.in effetti non sono molto ferrato in "militari", ed infatti sono nel NWI proprio per imparare.:humm:
    Non inorridite, ma non avevo mai sentito parlare dei Fairy battle!!
    Mi sono fatto un giretto in rete per saperne di più ma un pò per pigrizia, un pò per questioni di tempo...non potreste darmi un accenno su questi aerei "massacrati"?:shy:
     
    Ultima modifica di un moderatore: 13 Settembre 2013
  18. edox

    edox

    Registrato:
    25 Marzo 2007
    Messaggi:
    1.280
    Località:
    monza
    Ratings:
    +0
    Fairey Battle?è un monomotore piccolo e lento, difeso da una mitragliatrice dietro la cabina......
    come armamento pimario porterà al massimo 2 mg e qualche bombetta.....in poche parole sembra fatto apposta per essere mangiato dai bf 109:D
     
  19. ange2222

    ange2222

    Registrato:
    27 Dicembre 2006
    Messaggi:
    6.791
    Località:
    Brescia
    Ratings:
    +1
    http://it.wikipedia.org/wiki/Fairey_Battle

    questo link già descrive ilmezzo.

    Ps Fairey è il nome del produttore, costruì più che altro aerei imbarcati durante la IIGM
     
    Ultima modifica di un moderatore: 13 Settembre 2013
  20. pak

    pak

    Registrato:
    2 Aprile 2007
    Messaggi:
    2.154
    Località:
    Ivrea
    Ratings:
    +3
    Mercy...:D
    Ahh..a proposito di carri francesi...diversi di questi, forse proprio quelli di cui accennava GyJeX, furono poi incorporati nella Wermacht.
    In diverse foto d'epoca si possono vedere degli R39 con la croce tedesca. Quindi, proprio scarsi non erano, anzi, solo mal utiilzzati.
    Ho trovato un sito, nonostante abbia un chiaro riferimento tendente a tribordo (cosa che non degno di minima attenzione), dove abbondano foto della 2° guerra mondiale.
    Se vi può interessare, se già non lo conoscete:

    http://www.inilossum.com/2gue_HTML/2guerra1938-1939-1.html
    Già il nome è tutto un programma, ma alcune foto sono veramente interessanti.
     
    Ultima modifica di un moderatore: 13 Settembre 2013

Condividi questa Pagina