1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies. Scopri di più.

[Tutti] Rischiate il generale o no?

Discussione in 'Total War' iniziata da Mikhail Mengsk, 4 Ottobre 2008.

  1. Mikhail Mengsk

    Mikhail Mengsk

    Registrato:
    1 Febbraio 2007
    Messaggi:
    7.448
    Località:
    Pisa
    Ratings:
    +0
    Domanda sui generali: in battaglia lo usate come una normale cavalleria o lo tenete al sicuro? Nel caso lo vogaliate in mischia, gli fate guidare la carica o lo tenete per il colpo di grazia?

    Io a meno che non sia un'unità particolare (magari nelle custom battle o quando non c'è il generale nell'armata) li uso per il colpo di grazia. Li tengo dietro alla prima linea per dare supporto morale alle truppe che sostengono la spinta del nemico, poi al momento giusto li sposto sulle ali o li faccio penetrare in qualche varco del fronte e li spedisco su fianchi o retro di un'unità nemica in difficoltà per mandarla in rotta e creare una fuga in massa.

    In casi d'emergenza posso usarli per cariche di alleggerimento o per intercettare unità nemiche pericolose, ma in questi casi li ritiro appena possibile.
     
  2. Armilio

    Armilio

    Registrato:
    18 Settembre 2007
    Messaggi:
    6.034
    Località:
    Hinterland di Milano
    Ratings:
    +172
    Solamente in casi di emergenza...prima li usavo anchio molto,poi quando per più volte m'è morto ucciso dall'ultimo contadino cazzuto che mi era rimasto ho lasciato perdere...:)
     
  3. CAMICIA_NERA_88

    CAMICIA_NERA_88

    Registrato:
    7 Settembre 2008
    Messaggi:
    996
    Località:
    Catania
    Ratings:
    +0
    Io lo lascio da parte, poi quando la battaglia e quasi vinta, cioe che mancano da uccidere le ultime 20 o giu di li, unita lo lancio nella mischia della battaglia, e lo faccio trionfare
     
  4. archita

    archita

    Registrato:
    18 Settembre 2007
    Messaggi:
    6.269
    Ratings:
    +1
    in MTW2 l'unità del comandante è molto potente ( specie se è il re in persona ed è comunque una cavalleria pesante ) e io spesso la disponevo su uno dei lati dello schieramento che usavo per la solita manovra a tenaglia che in tutti i TW ha sempre funzionato ( e l'IA sempre ci casca )
     
  5. CAMICIA_NERA_88

    CAMICIA_NERA_88

    Registrato:
    7 Settembre 2008
    Messaggi:
    996
    Località:
    Catania
    Ratings:
    +0
    Ognuno ha le sue strategie, io ad esempio non voglio rischiare di perdere il generale o adirittura il re, anche perche una volta, con i siciliani ho perso la partita, proprio perche non avevo piu figli maschi
     
  6. archita

    archita

    Registrato:
    18 Settembre 2007
    Messaggi:
    6.269
    Ratings:
    +1
    in alcune monarchie si potevano avere regine, perchè no in MTW? :humm:
     
  7. CAMICIA_NERA_88

    CAMICIA_NERA_88

    Registrato:
    7 Settembre 2008
    Messaggi:
    996
    Località:
    Catania
    Ratings:
    +0
    Perche la maggior parte delle monarchie sono state rette da uomini, solo quella inglese mi sembra sia stata retta da una donna, poi tutte le altre solo da uomini, per questo fallisce a MTW2 se ti muoiono i maschi
     
  8. Maxim Hakim

    Maxim Hakim

    Registrato:
    5 Agosto 2007
    Messaggi:
    3.596
    Ratings:
    +574
    Edwige regina di Polonia? Isabella di Castiglia? Giovanna d'Angiò? Margherita I regina di Svezia, Danimarca e Norvegia? E mi sono fermato solo alle più importanti senza scendere al di sotto del grado di monarca e prendendo in esame solo il periodo storico coperto da Medieval...:)
     
  9. Mikhail Mengsk

    Mikhail Mengsk

    Registrato:
    1 Febbraio 2007
    Messaggi:
    7.448
    Località:
    Pisa
    Ratings:
    +0
    Probabilmente manco ci hanno pensato, oppure quello che aveva deciso la cosa si era appena divorziato :asd:
     
  10. Blede

    Blede

    Registrato:
    8 Agosto 2008
    Messaggi:
    1.648
    Località:
    Massa Lombarda (Ra)
    Ratings:
    +0
    Io uso sempre i generali come cavalleria all'inizio quando ho poca cavalleria (ad esempio in MTW2 con i Milanesi uso quasi solo i generali come cavalleria), poi quando comincio ad avere dei castelli li uso anch'io solo come supporto morale e falciamento post-rotta...
     
  11. metalupo

    metalupo

    Registrato:
    20 Ottobre 2006
    Messaggi:
    2.643
    Ratings:
    +140
    Solitamente li piazzo in seconda linea e li utilizzo solo in casi eccezionali, risulta veramente scocciante vedere l'armata cedere quando è in vantaggio perchè mi hanno mesos ii rotta od ammazzato il generale.

    Così come appena mi è possibile punto al generale avversario, nella speranza di metterlo almeno in rotta e demoralizzarne l'intera armata.
     
  12. CAMICIA_NERA_88

    CAMICIA_NERA_88

    Registrato:
    7 Settembre 2008
    Messaggi:
    996
    Località:
    Catania
    Ratings:
    +0
    Quoto pienamente:approved:
    Anche perche perdere il generale e una gran perdita non solo dal punto di vista degli uomini ma anche perche i tuoi uomini crollano moralmente
     
  13. Basileus Romaion

    Basileus Romaion

    Registrato:
    25 Ottobre 2007
    Messaggi:
    597
    Ratings:
    +36
    Perche' dalla legge salica la successione, almeno nelle terre dei franchi e quindi nel sacro romano impero, avveniva solo per linea maschile. Tutti gli esempi che citi sono infatti fuori del SRI.
    Tale legge non fu mai abrogata, ed era valida anche nel Regno di Sardegna (in origine il ducato di Savoia era nell'impero) poi Regno d'Italia (ribadita pure nello statuto albertino): ad esempio e' grazie alla legge salica che Carlo Alberto divenne re nel XIX secolo.
    Unica notevole eccezione e' Maria Teresa in Austria, ma fu necessaria la "prammatica sanzione" che dovette essere riconosciuta da tutti gli altri... ma poi disconosciuta da chi ne aveva interesse nel momento in cui mori' Carlo VI e la figlia doveva ereditare i territori paterni (e si risolse con la lunga guerra di successione austriaca). (Nota: i territori, perche' il titolo imperiale sarebbe dovuto andare al marito)
     
  14. CAMICIA_NERA_88

    CAMICIA_NERA_88

    Registrato:
    7 Settembre 2008
    Messaggi:
    996
    Località:
    Catania
    Ratings:
    +0
    Nessun paese europeo al tempo medievale riconosceva come imperatore una donna, infatti se l imperatore moriva senza figli maschi i territori venivano ereditati dalla figlia ma il titolo di imperatore andava al marito dell imperatrice, perche solo gli uomini potevano governare un paese
     
  15. Maxim Hakim

    Maxim Hakim

    Registrato:
    5 Agosto 2007
    Messaggi:
    3.596
    Ratings:
    +574
    Difatti la mia risposta era destinata a:

    A meno che non consideri gli inglesi come facenti parte del Sacro Romano Impero.
     
  16. CAMICIA_NERA_88

    CAMICIA_NERA_88

    Registrato:
    7 Settembre 2008
    Messaggi:
    996
    Località:
    Catania
    Ratings:
    +0
    Ma la monarchia inglese e` stata retta da donne vedi la regina elisabetta I, che c'entra col sacro romano impero?
     
  17. Basileus Romaion

    Basileus Romaion

    Registrato:
    25 Ottobre 2007
    Messaggi:
    597
    Ratings:
    +36
    @ Camicia_Nera:

    Diciamo che c'erano solo due "imperatori" nel mondo (ovvio: il titolo di "imperatore" e' un titolo romano): l'imperatore romano (a Costantinopoli) ed il "sacro romano imperatore" in Germania.
    In nessuno dei due casi la carica imperiale era formalmente ereditaria.

    A Costantinopoliera lo era per prassi ereditaria, con l'imperatore che associava alla dignita' imperiale col titolo di Cesare (Kaisar) l'erede o gli eredi potenziali designati (figli e/o fratelli). Diverse volte delle donne tennero il potere per vari periodi ma sempre a nome dei figli minori, una sola volta ci fu una vera imperatrice (basilissa) che tenne il potere a nome suo: Irene, dal 797 all'802 (sulle date esatte potrei sbagliarmi), quando fu rovesciata da un colpo di stato (a dire il vero l'esperimento non fu dei piu' positivi).

    In Germania l'imperatore fu sempre eletto anche se la discendenza dinastica giocava il suo peso ed in vari periodi alcune casate potenti riuscirono a mantenere il titolo nella propri casata e quindi rendendolo quasi ereditario: ad esempio gli Hohenstaufen (Corrado III - Federico I - Enrico VI - Federico II) ma soprattutto gli Asburgo ininterrottamente dal 1438 al 1806.

    PS: secondo me assimilare il sacro romano impero ad un vero stato richiede un po' di coraggio, soprattutto nel basso medioevo... il potere dell'imperatore era molto limitato e soggetto a contrattazioni continue.

    @Camicia_Nera e Maxim Hakim

    Cercavo solo di spiegare perche' in moltissimi paesi - ma non necessariamente tutti - le donne non ereditavano il trono. Anche in molti paesi in cui non aveva valore la legge salica non era pero' cosi' indolore. Infatti tutti i problemi di Enrico VIII (e qui siamo gia' fuori medioevo) erano di avere un erede maschio per evitare che la successione finisse alla figlia e quindi al di lei marito (che pero' non ci fu), appartenente ad un'altra casata eventualmente straniera che avrebbe quindi avuto diritti sul suo stato. Una situazione simile aveva dato origine alla guerra dei 100 anni, in quanto la legge salica impediva al re inglese Edoardo III di diventare pure re di Francia (ed ovviamente l'inglese non apprezzo' la legge ed alla fine mosse guerra a Filippo).
    Edwige in Polonia fu sposata (1385) dalla dieta a Jagellone, che divenne re come Ladislao Jagellone fondando la dinastia degli Jagelloni. Non saprei dire chi davvero regnasse tra i due in Polonia...
     
  18. Maxim Hakim

    Maxim Hakim

    Registrato:
    5 Agosto 2007
    Messaggi:
    3.596
    Ratings:
    +574
    Ma stessi scrivendo in giapponese? N'attimo che controllo... no. La tastiera è italiana... Allora: La discussione ha avuto origine con

    1) Camicia che ha scritto che "LA MAGGIOR PARTE DELLE MONARCHIE ERANO RETTE DA UOMINI TRANNE QUELLA INGLESE" c'è la citazione testuale e quindi non credo di poter sbagliare.

    2) Io ho ribattuto affermando che c'erano casi a iosa di monarchie del tempo rette da regine in tutta tranquillità.

    3) Basileus ha affermato che i casi da me citati sono al di fuori del SRI.

    4) Io ho ribattuto che la mia risposta era destinata a Camicia che affermava che le monarchie erano rette da uomini tranne quella inglese. A meno che non si consideri che anche l'Inghilterra facesse parte del SRI la risposta, per quanto giustissima e sacrosanta, non è collegata con quanto si stava sostenendo.

    Se ho usato ancora un linguaggio non comprensibile chiedo scusa.
     
  19. Basileus Romaion

    Basileus Romaion

    Registrato:
    25 Ottobre 2007
    Messaggi:
    597
    Ratings:
    +36
    Il tempo necessario per scrivere fa accavallare le risposte e quindi sommando alla lettura a volte frettolosa puo' generare incomprensioni...:cautious:

    Sintetizzando ad uso di Camicia_Nera: gli unici troni che potevano essere ereditati anche da donne erano al di fuori del SRI (e di Costantinopoli ed immagino anche dei paesi arabi), quindi Inghilterra, paesi Scandinavi e paesi slavi.

    Essenzialmente cercavo di giustificare le scelte un po' drastiche di MTW, anche perche' poi ogni paese aveva le sue norme, e probabilmente anche ove fosse legalmente possibile le donne forse ereditavano solo in assenza di figli maschi (questo e' il caso di Elisabetta I e di Edwige in Polonia, ma non saprei dire per le altre) e comunque sia la faccenda poteva innescare guerre di successione o passare il potere ad un'altra casata, quella del marito (quindi fine del gioco ai fini di MTW).
     
  20. Maxim Hakim

    Maxim Hakim

    Registrato:
    5 Agosto 2007
    Messaggi:
    3.596
    Ratings:
    +574
    :approved:
     

Condividi questa Pagina