1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies. Scopri di più.

TOAW IV - From Sicily to Brenner - vs AI

Discussione in 'The Operational Art of War' iniziata da GeorgePatton, 6 Marzo 2018.

  1. Clemenza

    Clemenza

    Registrato:
    11 Febbraio 2006
    Messaggi:
    870
    Località:
    Potenza Picena
    Ratings:
    +90
    Come non detto per la Sicilia; avevo visto una mappa siciliana con tedeschi e mi sembrava del settembre '43
     
  2. GeorgePatton

    GeorgePatton

    Registrato:
    26 Marzo 2006
    Messaggi:
    5.092
    Località:
    Svizzera
    Ratings:
    +707
    27 settembre 1943 – turno 80

    X BR Corps

    La 46. Divisione di fanteria britannica entra a Roma incontrastata, accolta dalla popolazione festante. Il fianco sinistro della divisione inglese, quello verso il mare, è ora coperto dalla 3. Divisione di fanteria americana, sbarcata ieri ad Anzio.
    Al centro la 7. Divisione corazzata spazza via il 382. Reggimento Panzergrenadier tedesco e continua la sua avanzata verso L’Aquila e Pescara.
    Più a sud la 56. Divisione di fanteria è sempre impegnata a nord di Foggia, contro unità tedesche appartenenti al 76. Panzerkorps.

    VI US Corps

    Mentre una parte della 34. Divisione di fanteria USA si occupa della liberazione del Gargano, occupando San Severo ed avvicinandosi a Manfredonia, un battaglione del genio giunge alle porte di Barletta. Il resto della divisione combatte invece alle porte di Bari.
    Più a sud la 36. Divisione di fanteria è bloccata tra Viggiano e Lauria dalle divisioni Hermann Göring e 71. Divisione di fanteria.
    La 45. Divisione di fanteria, invece, sembra lentamente avere la meglio sulla 15. Divisione Panzergrenadier, tanto che alcune avanguardie americane iniziano a muoversi verso sud in direzione di Cosenza.

    XIII BR Corps

    Mentre la 78. Divisione di fanteria britannica combatte contro la 16. Divisione Panzer tedesca a sud di Vibo Valentia, l’8. Divisione di fanteria indiana se la deve vedere con la 29. Divisione Panzergreandier per il controllo di Lamezia e del suo porto, molto utilizzato dai tedeschi.
    Alcune unità indipendenti del XIII Corpo, intanto, riprendono la marcia lungo la strada costiera ionica, e si avvicinano a Crotone.
    Feroci combattimenti imperversano invece in Calabria, tra le truppe anglo-canadesi e quelle tedesche, per il controllo del porto di Palmi, che cade in giornata.
    Immediatamente viene inviata la 1. Divisione corazzata americana, che vi sbarca durante la notte, proveniente dalla Sicilia.
     
    • Like Like x 1
  3. GeorgePatton

    GeorgePatton

    Registrato:
    26 Marzo 2006
    Messaggi:
    5.092
    Località:
    Svizzera
    Ratings:
    +707
    28 settembre 1943 – turno 81

    X BR Corps

    Mentre la 46. Divisione di fanteria britannica viene bloccata a nord di Roma dalla 2. Divisione paracadutisti tedesca, la 3. Divisione di fanteria USA, appena giunta nella capitale proveniente da Anzio, inizia a risalire la costa tirrenica, puntando su Civitavecchia e Bracciano.
    Al centro la 7. Divisione corazzata conquista L’Aquila e si avvicina a Pescara, mentre la 56. Divisione di fanteria può riprendere la sua marcia verso nord, lungo la costa adriatica, puntando verso Termoli.

    VI US Corps

    Mentre ad est la 34. Divisione di fanteria USA libera Manfredonia, Barletta e Bari, ad ovest giunge a Salerno la 1. Divisione corazzata USA, spostata prontamente dalla Calabria.
    Tra l’altro vengono segnalati movimenti da parte di unità di fanteria tedesche in direzione proprio di Salerno, perciò il sopraggiungere della 1. Divisione corazzata è provvidenziale.
    Anche perché, più a sud, la 36. Divisione di fanteria, nonostante la conquista della cittadina di Lauria, si trova un po’ in difficoltà, dovendo combattere contro due divisioni tedesche, ovvero la Hermann Göring e la 71. Divisione di fanteria.
    Sulla costa la 45. Divisione di fanteria è invece sempre impegnata in combattimenti contro la 15. Divisione Panzergrenadier.

    XIII BR Corps


    L’8. Divisione di fanteria indiana continua la lotta per il controllo del porto di Lamezia. A sua difesa sono giunti anche elementi della 16. Divisione Panzer SS, che va ad aggiungersi alla 29. Divisione Panzergreandier.
    Intanto unità distaccate dell’8. Armata britannica, liberano Crotone, sul Mar Ionio.
    Più a sud, la 1. Divisione canadese e la 5. Britannica sono riuscite ad accerchiare ben tre reggimenti della 16. Panzer SS ed ora si apprestano a liquidarli. Possiamo tuttavia stare certi che le truppe SS tedesche non si arrenderanno tanto facilmente.

    T81 - Calabria.JPG
     
    • Like Like x 1
  4. GeorgePatton

    GeorgePatton

    Registrato:
    26 Marzo 2006
    Messaggi:
    5.092
    Località:
    Svizzera
    Ratings:
    +707
    29 settembre 1943 – turno 82

    X BR Corps

    Mentre la 7. Divisione corazzata britannica avanza abbastanza tranquillamente verso Pescara e l’Adriatico, la 56. Divisione è ferma a sud di Termoli per scarsità di rifornimenti.
    A Roma la 3. Divisione di fanteria USA si affianca alla 46. Divisione di fanteria britannica nel tentativo di far sloggiare i fanti della 2. Divisione Fallschirmjäger dai sobborghi settentrionali della capitale.

    VI US Corps

    Continua l’operazione di rastrellamento del Gargano da parte della 34. Divisione di fanteria USA, mentre il grosso della divisione attende nei dintorni di Bari, ma è comunque occupato ad eliminare la resistenza tedesca.
    La 36. Divisione di fanteria USA continua a combattere nella regione di Lauria-Viggiano, in Basilicata. Le due divisioni tedesche, Hermann Göring e la 71. Divisione di fanteria sono davvero degli ossi duri.
    La 1. Divisione corazzata respinge un tentativo di infiltrazione verso Salerno da parte di un distaccamento proprio della Hermann Göring, mentre la 45. Divisione USA continua a combattere contro la 15. Divisione Panzergrenadier a sud di Policastro.

    XIII BR Corps

    Si restringe ulteriormente il perimetro difensivo della 16. Panzer SS, ma la lotta è lungi dall’essere terminata. Da segnalare il lancio nella zona di Taranto della 1. Divisione paracadutisti britannica, che prende rapidamente il controllo della città.

    T82 - Roma.JPG
     
    • Like Like x 1
  5. GeorgePatton

    GeorgePatton

    Registrato:
    26 Marzo 2006
    Messaggi:
    5.092
    Località:
    Svizzera
    Ratings:
    +707
    30 settembre 1943 – turno 83

    X BR Corps

    Sul fronte Adriatico, la 7. Divisione corazzata britannica libera Pescara e punta ora dritta su Giulianova. Più a sud, la 56. Divisione britannica, deve distaccare parte della sue forze per correre a difendere gli aeroporti dell’area di Foggia, minacciati da truppe tedesche appartenenti alla 1. Fallschirmdivision. Il resto della divisione combatte sul fiume Fortore, a sud di Termoli, contro reparti tedeschi appartenenti alla 14. Armata.
    A nord di Roma, la 46. Divisione britannica e la 3. Divisione americana continuano a combattere per debellare la resistenza della 2. Divisione Fallschirmjäger. Le avanguardie della 3. Divisione americana raggiungono comunque Civitavecchia, sul Tirreno e Bracciano, più all’interno.

    VI US Corps

    Mentre, a sud di Salerno, la 1. Divisione corazzata USA cerca di respingere verso sud i reparti della divisione corazzata Hermann Göring che avevano cercato di effettuare un’infiltrazione contro le spiagge su cui sbarcano i rifornimenti americani, in Basilicata la 36. Divisione di fanteria USA è sempre impegnata contro le due divisioni tedesche, attestate tra Lauria e Viggiano.
    Sulla sponda adriatica, la 34. Divisione ha quasi completamente portato a termine la liberazione del Gargano, entrando a Peschici e Monte Sant’Angelo.

    XIII BR Corps

    Galvanizzati dall’arrivo dei paracadutisti inglesi a Taranto, centinaia di uomini appartenenti all’ormai ex-Regio Esercito di Mussolini, si arruolano tra le fila del nuovo Corpo Italiano di Liberazione.
    A Taranto vengono formate le prime unità organizzate, come il 4. Reggimento Bersaglieri o il 68. Reggimento di Fanteria, inquadrati, assieme ad altre unità, nella 1. Divisione italiana del CIL.
    Il primo compito affidato alla nuova unità è quello di liberare il Salento, mentre la 1. Divisione paracadutisti britannica si muove lungo la costa ionica in direzione della Calabria, per dar man forte al resto del XIII Corpo, sempre impegnatissimo dalle unità tedesche.
    Proprio in Calabria, la 78. Divisione britannica raggiunge Vibo Valentia e si scontra con la 16. Panzerdivision SS, mentre l’8. Divisione indiana continua a combattere a nord di Pizzo Calabro, con unità appartenenti alla stessa divisione tedesca.
    Più a sud le unità tedesche accerchiate (appartenenti sempre alla 16. Panzerdivision SS riescono ad aprire una breccia attraverso le linee nemiche ed a ritirarsi verso nord.

    Nord Italia

    Primo importante successo delle unità partigiane italiane, che entrano a Novara e giungono alle porte di Milano.
     
    • Like Like x 1
  6. GeorgePatton

    GeorgePatton

    Registrato:
    26 Marzo 2006
    Messaggi:
    5.092
    Località:
    Svizzera
    Ratings:
    +707
    1° ottobre 1943 – turno 84

    X BR Corps

    La resistenza tedesca a nord di Roma diminuisce notevolmente, dopo che la maggior parte delle unità appartenenti alla 2. Divisione Fallschirmjäger abbandonano le proprie posizioni e si ritirano verso nord, lasciando in retroguardia un battaglione anticarro.
    La 7. Divisione corazzata britannica, intanto, libera Giulianova e Rieti.

    VI US Corps

    Continuano i combattimenti tra la 36. Divisione di fanteria USA e le divisioni tedesche Hermann Göring e la 71. di fanteria, nella regione di Lauria e Viggiano.

    XIII BR Corps

    La 1. Divisione paracadutisti britannica, invece di dirigersi verso la Calabria, viene temporaneamente dirottata nel settore della 36. Divisione di fanteria USA, tra Lauria e Viaggiano. Oggi giunge a Senise, per dare man forte al 760. Battaglione corazzato indipendente, impegnato contro distaccamenti tedeschi appartenenti al 14. Corpo d’Armata.
    L’8. Divisione indiana, invece, deve far fronte ad un contrattacco portato dalla 16. Panzerdivision SS a nord di Pizzo Calabro. In suo soccorso si sta muovendo la 78. Divisione di fanteria britannica, attualmente a Vibo Valentia.
    Il CIL libera Mesagne e Brindisi, accolto da una folla festante di civili.

    Nord Italia

    Diverse unità di partigiani entrano a Milano, temporaneamente indifesa in quanto la guarnigione tedesca ad essa assegnata è impegnata in combattimenti contro altre unità di partigiane che hanno avuto la funzione di esca.
    Altre cellule di partigiani entrano ad Aosta, giungono sulle rive del Lago Maggiore e si dirigono verso Torino.
     
  7. GeorgePatton

    GeorgePatton

    Registrato:
    26 Marzo 2006
    Messaggi:
    5.092
    Località:
    Svizzera
    Ratings:
    +707
    2 ottobre 1943 – turno 85

    X BR Corps

    Vinta ormai la resistenza tedesca a nord della capitale, la 3. Divisione di fanteria US riprende la sua avanzata verso settentrione e raggiunge Viterbo. La 46. Divisione britannica, invece, raggiunge Civita Castellana, sempre in provincia di Viterbo.
    Sulla sponda adriatica la 7. Divisione corazzata britannica è ormai alle porte di San Benedetto del Tronto, mentre la 56. Divisione di fanteria (meno una brigata sempre impegnata a difendere gli aeroporti della zona di Foggia), combatte per entrare a Termoli.

    VI US Corps

    Nella provincia di Potenza, la situazione si complica ancora di più. La 1. Divisione paracadutisti britannica, giunta a Senise per aiutare il 760. Battaglione corazzato indipendente, si imbatte in forti unità corazzate tedesche non ben identificate, che sbarrano la strada verso Viggiano. Alla fine della giornata, comunque, i parà britannici entrano a Senise.

    XIII BR Corps

    Mentre il CIL libera incontrastato Lecce e Gallipoli, nel Salento, il resto del corpo d’armata continua a combattere duramente per il controllo di Nicotera e Vibo Valentia, contro le coriacee formazioni tedesche della 16. e della 26. Divisione Panzer.
     
    • Like Like x 1
  8. GeorgePatton

    GeorgePatton

    Registrato:
    26 Marzo 2006
    Messaggi:
    5.092
    Località:
    Svizzera
    Ratings:
    +707
    3 ottobre 1943 – turno 86

    X BR Corps

    La 56. Divisione britannica libera Termoli, mentre, più a nord, la 7. Divisione corazzata BR conquista San Benedetto del Tronto e dirige verso Porto San Giorgio, nelle Marche. Più all’interno, l’11. Battaglione Ussari libera Terni e punta su Spoleto.
    Sulla sponda tirrenica, la 3. Divisione di fanteria USA è ormai alle porte di Viterbo.

    VI US Corps

    Un battaglione corazzato tedesco tenta un’infiltrazione lungo la costa, scendendo verso Pisciotta e poi piegando verso nord, in direzione di Salerno. Sarà compito della 1. Divisione corazzata USA cercare di fermarlo.
    Più a sud, l’82. Divisione aviotrasportata viene trasferita a nord di Cosenza, per unirsi alla 45. Divisione di fanteria nel tentativo di liberare la zona dalle forze tedesche. E’ probabile, però, che con questo rinforzo, riporterò la 45. Divisione a nord, nei pressi di Lauria, perché la 36. Divisione non riesce a liberarsi dalla pressione nemica.

    XIII BR Corps

    In Calabria la 5. Divisione di fanteria britannica cerca di avanzare sul fianco destro, con lo scopo di aggirare l’intera linea di difesa tedesca che parte da Nicotera verso l’interno. Proprio Nicotera viene presa però in mattinata dalla 1. Brigata canadese a cui si aggiunge la 21. Brigata corazzata indipendente britannica, che respinge verso Tropea il 2. Battaglione corazzato tedesco (26. Divisione Panzer).
    A nord di Vibo Valentia l’8. Divisione di fanteria indiana è sotto pressione da parte della 16. Divisione Panzer tedesca. In suo aiuto sta cercando di arrivare, da sud, la 78. Divisione di fanteria britannica.
    Il CIL ha praticamente completato la liberazione della penisola salentina e si prepara a risalire verso nord.

    Nord Italia

    Le forze tedesche si stanno rapidamente riprendendo dalla sorpresa causata dalle forze partigiane e convergono ora verso le principali città della Lombardia e del Piemonte. Le unità partigiane cambiano allora tattica, iniziando a distruggere i ponti di grande importanza per l’afflusso di rinforzi tedeschi verso sud.
     
    • Like Like x 1
  9. Daniel Morrison

    Daniel Morrison

    Registrato:
    15 Settembre 2008
    Messaggi:
    1.406
    Ratings:
    +168
    Qualche screen delle forze partigiane? :)
     
  10. GeorgePatton

    GeorgePatton

    Registrato:
    26 Marzo 2006
    Messaggi:
    5.092
    Località:
    Svizzera
    Ratings:
    +707
    4 ottobre 1943 – turno 87

    X BR Corps

    Mentre, sul lato adriatico, la 56. Divisione di fanteria britannica combatte a nord di Termoli contro parte del 76. Panzerkorps tedesco, più a nord la 7. Divisione corazzata BR occupa Spoleto e Porto San Giorgio. La resistenza tedesca qui è totalmente assente.
    Sul lato tirrenico, invece, la 46. Divisione di fanteria britannica può finalmente riprendere la sua avanzata verso nord e lo fa allontanandosi dalla costa, in direzione di Narni, in Umbria.
    Sul suo fianco sinistro la 3. Divisione di fanteria USA conquista invece Viterbo e Tuscania ed è impegnata ancora contro reparti della 2. Falsschirmjäger Division.

    VI US Corps

    La zona compresa tra Lauria, Viggiano e Senise sta diventando il fulcro della difesa tedesca nel centro sud. Per questo motivo, al fine di dare man forte alle truppe già impegnate nella zona, ho deciso di ritirare la 34. Divisione di fanteria USA dalla sua corsa verso sud lungo la costa adriatica e di dirigerla proprio in Basilicata.
    Il CIL ha comunque completato la liberazione del Salento è può occuparsi da solo della bonifica della zona, presumibilmente sgombra da forze nemiche, perciò inizia a risalire la costa adriatica.

    XIII BR Corps

    La 1. Divisione paracadutisti britannica combatte ferocemente a Senise contro il 103. Battaglione Panzer (3. Panzergrenadier Division)
    Ad est di Nicotera, in Calabria, il 35. Reggimento Panzergrenadier (16. Divisione Panzer) è ora completamente circondato dalla 5. Divisione di fanteria britannica, appoggiata da unità indipendenti dell’8. Armata, mentre la 1. Divisione di fanteria canadese. Entro sera i tedeschi sono costretti ad arrendersi. Vanno perduti oltre 700 soldati, tra morti, feriti e prigionieri con una cinquantina di blindati.

    Nord Italia

    Con i tedeschi che devono inviare rinforzi a sud, interviene nella lotta il nuovo esercito italiano di Salò.
    Ad Aosta i partigiani tengono in scacco un reggimento di fanteria tedesco che cerca di riprendere il controllo della città. Inoltre parecchi ponti di primaria importanza vengono distrutti, interrompendo i flussi di rifornimento nazisti.

    Ecco lo screen richiesto.

    T87 - Nord Italia.JPG
     
    • Like Like x 1
  11. Daniel Morrison

    Daniel Morrison

    Registrato:
    15 Settembre 2008
    Messaggi:
    1.406
    Ratings:
    +168
    Grazie! Una domanda da lettore distratto. Al momento della resa dell'Italia, alcune unità del R.E. sono rimaste per il rovesciamento di fronte o si sono dissolte tutte?
     
  12. GeorgePatton

    GeorgePatton

    Registrato:
    26 Marzo 2006
    Messaggi:
    5.092
    Località:
    Svizzera
    Ratings:
    +707
    Io non le ho più viste, perciò suppongo si siano dissolte
     
  13. GeorgePatton

    GeorgePatton

    Registrato:
    26 Marzo 2006
    Messaggi:
    5.092
    Località:
    Svizzera
    Ratings:
    +707
    5 ottobre 1943 – turno 88

    X BR Corps

    La 56. Divisione di fanteria BR progredisce ulteriormente verso nord, dopo aver preso Temroli, ma viene rallentata da elementi tedeschi appartenenti alla 14. Armata.
    Alla 7. Divisione corazzata viene invece ordinato di fermarsi e di attendere altre unità alleate. La divisione si trova infatti in posizione molto avanzata, quasi a Macerata. L’unità alleata più vicina è la 56. Divisione di fanteria, che si trova circa 170 chilometri più a sud.
    Sul lato tirrenico, la 3. Divisione di fanteria USA occupa Orte mentre la 46. Divisione britannica conquista Narni.

    VI US Corps

    La situazione è abbastanza stabile, anche se, come già avvenuto ieri, si registrano dei progressi nella zona Lauria, Viggiano, Senise.

    XIII BR Corps

    La 16. Divisione Panzer è costretta ad indietreggiare sempre più ed il perimetro difensivo tedesco si restringe ulteriormente ed è ora compreso tra Tropea e Pizzo Calabro.

    Nord Italia


    Le forze tedesche riprendono il controllo di Aosta. Anche per le strade di Milano infuriano i combattimenti, ma le truppe partigiane resistono.
     
  14. GeorgePatton

    GeorgePatton

    Registrato:
    26 Marzo 2006
    Messaggi:
    5.092
    Località:
    Svizzera
    Ratings:
    +707
    Essere al comando delle truppe alleate in Italia è logorante. Ho bisogno di vacanze. Ci risentiamo dopo metà luglio.
     
    • Like Like x 1
  15. Daniel Morrison

    Daniel Morrison

    Registrato:
    15 Settembre 2008
    Messaggi:
    1.406
    Ratings:
    +168
    Eccoci! :D
     
  16. GeorgePatton

    GeorgePatton

    Registrato:
    26 Marzo 2006
    Messaggi:
    5.092
    Località:
    Svizzera
    Ratings:
    +707
    Ed eccomi, ho ripreso proprio questa mattina :approved: Ma il ritmo sarà un po' più lento, ho parecchie cose da sistemare in questi giorni. Ma prima me ne vado 4/5 giorni in Romagna a metà settimana.

    6 ottobre 1943 – turno 89


    X BR Corps

    Mentre, al centro, la 46. Divisione di fanteria britannica avanza verso Todi, sulla costa adriatica la 7. Divisione corazzata occupa Macerata. Sul lato tirrenico, invece, la 3. Divisione di fanteria USA combatte tra Viterbo ed il Lago di Bolsena contro la 65. Divisione di fanteria tedesca. La 56. Divisione britannica è sempre bloccata a nord di Termoli dalla resistenza tedesca.
    Il CIL, ormai assegnato al X Corpo britannico, dopo aver liberato il Salento, continua a risalire la costa adriatica. Le sue avanguardie giungono all’altezza di Barletta, ma il grosso si trova ancora a sud di Bari.

    VI US Corps

    Gli americani sono sempre invischiati nei combattimenti nella zona Lauria-Viggiano-Senise e, nonostante i buoni progressi, la resistenza tedesca non da segni di voler cedere.

    XIII BR Corps

    La 21. Brigata corazzata indipendente britannica, appoggiata dai fanti della 1. Divisione canadese, entra a Tropea. Lentamente i britannici cercano di chiudere il cappio attorno alle unità della 16. e della 26. Divisione panzer tedesche.
     
    • Like Like x 1
  17. GeorgePatton

    GeorgePatton

    Registrato:
    26 Marzo 2006
    Messaggi:
    5.092
    Località:
    Svizzera
    Ratings:
    +707
    7 ottobre 1943 – turno 90

    X BR Corps

    La 3. Divisione di fanteria USA incontra maggiore resistenza per avanzare oltre Viterbo ed il Lago di Bolsena. Oltre alla 65. Divisione di fanteria, i tedeschi fanno affluire anche reparti della 2. Divisione Fallschirmjäger.

    Nord italia

    Le unità partigiane affluiscono in numero sempre maggiore in Milano ed ingaggiano combattimenti con unità della RSI.
     
    • Like Like x 1
  18. Djmitri

    Djmitri

    Registrato:
    13 Agosto 2012
    Messaggi:
    611
    Località:
    Pisa
    Ratings:
    +86
    Qualche screen della sitauzione attuale al Ottobre del 1943, non sarebbe male... :rolleyes::rolleyes::rolleyes:

    :pompous:
     
    • Agree Agree x 1
  19. GeorgePatton

    GeorgePatton

    Registrato:
    26 Marzo 2006
    Messaggi:
    5.092
    Località:
    Svizzera
    Ratings:
    +707
    8 ottobre 1943 – turno 91

    X BR Corps

    La 56. Divisione di fanteria BR oltrepassa Vasto, ma deve ancora comunque confrontarsi con azioni di disturbo e di rallentamento da parte di unità tedesche non ben identificate. La divisione sta cercando di recuperare il terreno nei confronti della 7. Corazzata, che è impegnata all’altezza di Macerata, ma che deve mordere il freno in attesa di rinforzi.
    Anche sul lato tirrenico la 3. Divisione USA marcia sul posto, sempre impegnata nella zona del Lago di Bolsena.
    Ora come ora ho troppe poche unità per continuare la mia avanzata verso nord. Il terreno che non riesco a controllare favorisce le infiltrazioni di truppe tedesche che scendono dall’Austria e dalla Francia.
    Per fortuna il Corpo Italiano di Liberazione è giunto nella pianura di Foggia e ciò ha permesso alle truppe britanniche appartenenti alla 56. Divisione di riprendere la marcia verso nord.

    VI US Corps

    Sto ancora cercando di trasferire la 34. Divisione di fanteria USA dalla sponda adriatica a quella tirrenica, ma devo sempre vedermela con forze tedesche che appaiono qua e là. La divisione si trova ancora, per la maggior parte, ad est dell’Alta Murgia, perciò la strada è ancora lunga.

    Tra Senise e Lauria, continuano i combattimenti contro la divisione Hermann Göring e la 71. Divisione di fanteria. Sto cercando di approfittare della presenza della 1. Divisione paracadutisti britannica, perché fra un mesetto rientrerà in Gran Bretagna.

    A nord dI Cosenza la 45. Divisione di fanteria e l’82. Divisione aviotrasportata americane, appoggiate da unità dell’8. Armata britannica risalite dalla costa ionica della Calabria, cercando di avanzare verso sud, spingendo in direzione dell’8. Armata i resti della 16. Panzergrenadier Division.

    XIII BR Corps

    La 5. Divisione di fanteria BR entra a Vibo Valentia e si prepara a liquidare il battaglione corazzato tedesco appartenente alla 15. PzG Division che lo difendeva.

    Ecco uno screen del settore calabrese, il più importante al momento. Sembra che la situazione stia pian piano migliorando. Una volta eliminata la resistenza tedesca, potrò far risalire lo stivale al grosso delle mie forze.
    Se tutto va come deve, entro una settimana dovrei aver liquidato le forze nemiche.

    T91 - Calabria.JPG
     
    • Like Like x 1
  20. GeorgePatton

    GeorgePatton

    Registrato:
    26 Marzo 2006
    Messaggi:
    5.092
    Località:
    Svizzera
    Ratings:
    +707
    Questo dovrebbe essere un turno doppio, 9 e 10 ottobre 1943 (turni 92 e 93), però mi è successa nuovamente una cosa strana.
    Ho ricevuto dei rinforzi, al turno 93, di cui vi allego lo screen:

    T93 - 1. US AD Reinf.JPG

    Questo sarebbe fantastico (anche se è stata sbarcata a Reggio Calabria, ma vabbé). Il fatto è che io dispongo già della 1. Divisione corazzata USA, sbarcata settimane fa ed ora impiegata a sud di Salerno per ripulire la zona da unità tedesche.

    Siccome mi è già successo con la 46. e la 56. Divisione di fanteria britanniche, parcheggiate inutilizzate all’estremità sud-ovest della Calabria, mi chiedo se la stessa cosa non succeda anche per l’AI, con la differenza che lei utilizzerebbe senza problemi le unità a disposizione.
    Perciò mi sono deciso ad aprire il gioco con l’Asse, per dare una sbirciatina ai rinforzi e, a parte un ritorno attorno al turno 390 per la HG Panzer Div (che però, inizialmente mi pare fosse una PzG Div), per il resto mi sembra tutto in ordine. E, inoltre, ci sta, in quanto la HG è stata praticamente annientata nelle fasi iniziali della campagna.
    Ora mi chiedo che fare con questi doppioni. L’idea che mi è venuta, è quella di simulare le truppe di guarnigione e lasciarle nelle retrovie a presidiare punti importanti, non dovendo utilizzare brigate o reggimenti interi presi dalle unità combattenti in prima linea.
     
    • Like Like x 1

Condividi questa Pagina