1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies. Scopri di più.

Terre ai poveri

Discussione in 'GDR' iniziata da nohant, 13 Gennaio 2014.

  1. nohant

    nohant

    Registrato:
    3 Novembre 2007
    Messaggi:
    1.409
    Località:
    Milan, Italy, Italy
    Ratings:
    +5
    Io, Anselmo quarto nel nome, vicario del comune di Milano, come editto del comune, in comunione con il consiglio comunale decreto:

    III°Editto comunale, anno 1099
    Visto l'enorme aumento di terra Milanese, i poveri e i nullatenenti della città avranno la possibilità di ottenere un piccolo appezzamento di terra ed una casupola con la quale rincominciare una vita alle fuori delle mura.
    Queste persone dovranno rifornire i mercati milanesi dei tre quarti delle merci prodotte, mentre un terzo potranno venderlo liberamente all'interno dei mercati locali.
    Si cerca in questo modo di utilizzare al meglio l'improvvisa enorme disponibilità di terra nel circondario della città.
     
  2. Dexter

    Dexter

    Registrato:
    26 Dicembre 2013
    Messaggi:
    74
    Ratings:
    +1
    L'Imperatore Romano d'Oriente plaude a questa grande dimostrazione di bontà e generosità di voi, Anselmo quarto nel vostro nome, vicario del Comune di Milano
     
  3. TFT

    TFT

    Registrato:
    23 Agosto 2008
    Messaggi:
    3.344
    Località:
    lombardia
    Ratings:
    +362
    Con una tassa di 3/4 probabilmente nessuno di essi avrà nulla da vendere, ma i mercanti milanesi apprezzano che le masse dei poveri e dei diseredati siano gettati fuori dalle mura, lontani dai centri di commercio e dalla vita dei cittadini rispettabili
     
  4. nohant

    nohant

    Registrato:
    3 Novembre 2007
    Messaggi:
    1.409
    Località:
    Milan, Italy, Italy
    Ratings:
    +5
    Il comune è disposto a aumentare il loro mantenimento fino ai tre quarti del raccolto, non vuole sterminare la sua popolazione, vuole il suo bene.
    Purche questi campi vengano coltivati con i nuovi metodi a rotazione e con l'aratro pesante.
    Questi indispensabili Strumenti verranno forniti a spese del comune.
     

Condividi questa Pagina