1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies. Scopri di più.

Siam -La Rinascita-

Discussione in 'Le vostre esperienze' iniziata da Zio Adolf, 1 Agosto 2009.

  1. Asdatore

    Asdatore

    Registrato:
    1 Settembre 2009
    Messaggi:
    276
    Ratings:
    +0
    usa il tasto Stamp;)
     
  2. Lord Attilio

    Lord Attilio

    Registrato:
    14 Giugno 2008
    Messaggi:
    2.928
    Località:
    Socialismo
    Ratings:
    +128
    Il miglior AAR di hoi2 :ador:
     
  3. Zio Adolf

    Zio Adolf

    Registrato:
    26 Aprile 2008
    Messaggi:
    1.037
    Località:
    Treppo Grande, Italy
    Ratings:
    +0
    Ho provato poco fa, facendo (credo) alcuni screen. Credo, perchè nella cartella Compendium non ci sono:mad:
     
  4. Atty

    Atty

    Registrato:
    12 Ottobre 2008
    Messaggi:
    917
    Ratings:
    +0
    Dopo aver fatto stamp devi aprire paint e fare incolla. Purtroppo devi farlo per ogni singola immagine, quindi...
     
  5. Zio Adolf

    Zio Adolf

    Registrato:
    26 Aprile 2008
    Messaggi:
    1.037
    Località:
    Treppo Grande, Italy
    Ratings:
    +0

    Sarà che sono impedito io, però...ho cliccato stamp, ho iconizzato HOI2, ho aperto paint e ho incollato, ma niente:wall:
     
  6. Atty

    Atty

    Registrato:
    12 Ottobre 2008
    Messaggi:
    917
    Ratings:
    +0
    Mah, dovrebbe funzionare... :cautious: Io uso sempre questo metodo per screenare gli eventi, dato che l'F11 non funziona in quei casi...
     
  7. The best

    The best

    Registrato:
    24 Ottobre 2008
    Messaggi:
    425
    Località:
    Como
    Ratings:
    +0
    mmm... io nn ci avrei mai provato ad usate il Siam poichè risulterà molto difficile a invadere qualcosa.
    L'unico modo x conquistare qualcosa, devi aprofittare della guerra del giappone contro la cina e i sui fantocci.
    Comunque 6 un grande :approved:
     
  8. Zio Adolf

    Zio Adolf

    Registrato:
    26 Aprile 2008
    Messaggi:
    1.037
    Località:
    Treppo Grande, Italy
    Ratings:
    +0
    LE TRE "S"



    Ormai la guerra era finita, ma l'imperatore si annoiava a non fare niente.
    Dando uno sguardo alla mappa gli venne un'idea. Ripensò al grande servizio resogli dai Servizi Segreti Siamesi e pensò bene di onorarli annettendo degli stati che cominciavano per "s".
    Dato che disponeva di un buon numero di divisioni di stanza a Praga, diede l'ordine di attaccare la Slovacchia. La guerra cominciò ai primi di ottobre e durò circa una settimana, grazie all'avanzata fulminea dei carri.

    Quindi ora rimanevano solo due nazioni da conquistare.

    Per concentrarsi meglio il Re del Mar del Siam andò in camera sua e, frugando tra le carte, trovò i progetti dell'autostrada Bangkok-Barcellona.
    Deciso a realizzarla, dichiarò guerra alla Spagna il 4 novembre 1962. Gli spagnoli disponevano di ottime dottrine, ma avevano un esercito relativamente piccolo, circa una trentina di divisioni contro le 70 e più impiegate dal Siam.
    Dopo una serie di intense battaglie alla frontiera gli intrepidi alpini, assieme ai carri, deviarono verso la costa e circondarono Barcellona. Mentre i combattimenti in città infuriavano, l'imperatore raggiunse la periferia e, vedendo alcuni profughi spagnoli, decise di arringarli. Il discorso fu molto breve, e si piò riassumere con l'espresione: "Stfu noob!", detto questo, data la paura di venire colpito dall'artiglieria spagnola e soprattutto non volendo perdere il suo programma preferito, il Re della Luna tornò a Bangkok con il suo aereo volante.
    La pratica spagnola venne archiviata a gennaio del nuovo anno. A parte una regione confinante con Gibilterra andata agli inglesi, la Spagna diventò un nuovo possedimento siamese. Grazie alle truppe da sbarco vennero occupate anche le isole spagnole nel Mediterraneo e altre due province sopra Casablanca (viva il pressapochismo!).

    Ancora una nazione e il progetto dell'imperatore si sarebbe compiuto.

    Ricordandosi che qualcuno gli aveva detto che probabilmente il suo vecchio amico Babbo Natale si era rifugiato in Svezia, l'imperatore decise di combinare le due cose (trovare B.N. e completare l'operazione) attaccando la Svezia a febbraio. Gli svedesi erano l'opposto degli spagnoli: molte divisioni (circa 60) ma dottrine relativamente arretrate. Grazie ai carri che da Oslo puntarono a sud e agli alpini che di diressero subito verso la costa, l'esercito siamese si lasciò alle spalle varie sacche, che vennero eliminate dalla fanteria in avanzata. Stoccolma cadde il primo maggio. L'imperatore si era ripromesso di annettere la Svezia entro aprile, ma non potendo impiccarsi in piazza da solo, diede la colpa al governo precedente.
    Tuttavia questa operazione lasciò il Siam con l'amaro in bocca. Babbo Natale non era stato trovato, in compenso non si trovò nessuna traccia che potesse servire a ritrovarlo.
    Comunque non tutto il male viene per nuocere, infatti l'operazione nota con il nome "Tre S" ebbe un successo strepitoso.
    Era dunque finita qui? Mi sa di no...
     
  9. Lord Attilio

    Lord Attilio

    Registrato:
    14 Giugno 2008
    Messaggi:
    2.928
    Località:
    Socialismo
    Ratings:
    +128
    Manca la famosa 4° S: gli Stati Uniti d'America :approved::D
     
  10. Zio Adolf

    Zio Adolf

    Registrato:
    26 Aprile 2008
    Messaggi:
    1.037
    Località:
    Treppo Grande, Italy
    Ratings:
    +0
    Banale...io pensavo alla Svizzera!
     
  11. Arminio90

    Arminio90

    Registrato:
    1 Settembre 2009
    Messaggi:
    731
    Ratings:
    +20
    Ahahaha:D:D:D
    Continua così!
     
  12. Zio Adolf

    Zio Adolf

    Registrato:
    26 Aprile 2008
    Messaggi:
    1.037
    Località:
    Treppo Grande, Italy
    Ratings:
    +0
    L'IMPERO SIAMESE

    Quasi tutto il mondo faceva parte dell'alleanza del bene, che aveva nell'Inghilterra la nazione fondatrice, nell'America la nazione straricca e nel Siam la nazione-che-più-ricca-non-si-può.
    Tuttavia il tempo stringeva e bisognava attaccare qualcuno al più presto.
    L'imperatore non sapeva dove sbattere la testa, ma un bel giorno trovò un muro che gli piaceva e si sfogò.
    Somchai accorse per fermare quello scempio:
    "Signore, ha trovato uno stato?"
    "Sì!"
    "Gli Stati Uniti?"
    "Fin troppo facile. Io punto alla SVIZZERA!"
    E fu guerra; gli svizzeri però non avevano voglia di cedere, così presero le armi e si difesero.
    Brutte sorprese aspettavano i siamesi. Il nemico non aveva più la dottrina della guerriglia del 1936, quindi avanzare contro gli elvetici trincerati sopra le montagne non fu facile.
    Mentre la guerra continuava, il futuro Re della Luna, per non perdere tempo, schierò le sue divisioni ai confini delle seguenti nazioni:
    -Portogallo;
    -Afghanistan;
    -Persia;
    -Egitto;
    E diede l'ordine di iniziare le ostilità.
    Il Portogallo cadde subito, grazie alle navi da trasporto che erano ovunque, il Siam si impossessò anche di tutte le isolette nemiche.
    Battere Afghanistan, Persia ed Egitto fu facilissimo, basta pensare che dopo la conquista di questi stati le ostilità in Svizzera continuavano ancora.
    Comunque gli elvetici non potevano resistere per sempre e, con grande ritardo, vennero annessi il 19 dicembre 1963.
    L'imperatore era fuori di sè dalla gioia:
    "Visto Somchai? E' stata dura, ma ce l'abbiamo fatta! Ci sono altre nazioni che iniziano per "s"?"
    "Ehm, sì, signore..."
    "E allora? Dimmi il nome!"
    "SIAM."

    Nella sala calò un silenzio di tomba. Attaccare il Siam significava annettere sè stesi. Ma l'imperatore, una volta di più, dimostrò la sua astuzia:
    "Ti ho mai detto, Somchai, che noi siamo uno stato all'avanguardia? Cambieremo il nome della nostra gloriosa nazione in Thailandia e tutti saranno contenti!".

    E fu così che il Siam cessò di esistere. C'erano al mondo ancora stati indipendenti come l'Ecuador, l'Irlanda e l'Islanda, ma mancava il tempo per annetterli, così il Re del Mar del Siam si accontentò di inviare gli dei in ogni stato indipendente.

    E ora, per tutti voi, ecco le mappe:

    Siam-conquiste anno per anno.PNG Siam-conquiste 1936-1964.jpg
     
  13. Atty

    Atty

    Registrato:
    12 Ottobre 2008
    Messaggi:
    917
    Ratings:
    +0
    Ti conviene allegare semplicemente le immagini, altrimenti sformi il forum... ;)
     
  14. Zio Adolf

    Zio Adolf

    Registrato:
    26 Aprile 2008
    Messaggi:
    1.037
    Località:
    Treppo Grande, Italy
    Ratings:
    +0
    Vuoi dire caricarle come tutte le altre? È quello che ho fatto!
     
  15. Zio Adolf

    Zio Adolf

    Registrato:
    26 Aprile 2008
    Messaggi:
    1.037
    Località:
    Treppo Grande, Italy
    Ratings:
    +0
    Bè, vediamo di dare qualche informazione:

    -Industrie: 921, contro le 936 USA, ma non mi lamento;
    -Forza lavoro: nonostante le ricerche e i paesi annessi, non riesco mai ad averne tanta a disposizione;
    -Risorse: più di 2000K in tutti i campi eccetto materiali rari e rifornimenti;
    -Esercito: 121 divisioni, più della metà alpini, seguono le divisioni di fanteria, le motorizzate, i carri e anche un'aliquota di cavalleria corazzata:ador:;
    -Aviazione: quella di inizio partita, un caccia e un bombardiere che rimangono a metà organico fino all'annessione del Giappone. Combatte contro i francesi in Indocina e contro i Giapponesi a Singapore, poi non farà niente fino alla fine;
    mi sono piaciuti molto i missili balistici, vale sempre la pena svilupparli:approved:;
    -Marina: praticamente annientata dopo la guerra contro i nipponici (perdita di tutte le navi da trasporto, più una flottiglia di cacciatorpediniere), rinasce con la conquista della Cina, e finisce la partita con 3 portaerei, 2 incrociatori leggeri e 14 navi da trasporto;

    Questo il bilancio della partita:)
    A breve l'EPILOGO.
     
  16. Zio Adolf

    Zio Adolf

    Registrato:
    26 Aprile 2008
    Messaggi:
    1.037
    Località:
    Treppo Grande, Italy
    Ratings:
    +0
    E, dopo più di un mese di inattività, mi avvio a concludere la partita:

    Nuova autostrada 3.jpg

    In più l'immancabile guida:


    AUTOSTRADA BANGKOK-BARCELLONA
    VADEMECUM DEL TURISTA
    A cura di: Imperatore


    Salve a tutti!
    Quello che avete tra le mani non si deve usare come surrogato della carta igienica: è un indispensabile manuale che ogni bravo turista pagante deve avere sempre con sé. L’autostrada è stata una grande invenzione, che grazie all’impero siamese sta conoscendo un periodo di grande sviluppo. Poco importa se le sue corsie passano per città nuclearizzate o rase al suolo: si tratta di un mezzo che vi consente di arrivare alla meta desiderata in breve tempo e di evitare di fare conoscenza con i banditi che popolano le vie tradizionali (i banditi debbono certificare la loro identità: ogni bandito sprovvisto di documento atto ad identificarne la professione verrà dichiarato fuorilegge e bandito dalla società).
    Vi ho parlato dell’autostrada Bangkok - Barcellona. Ora passiamo ad illustrarne le caratteristiche:
    1) Il percorso dell’autostrada è segnato in rosso.
    2) Le capitali attraversate dall’autostrada sono segnate in rosso.
    Fine delle caratteristiche.
    Nella mappa noterete senz’altro che alcune capitali e alcuni percorsi non sono segnati in rosso. Questo perché è possibile raggiungere le città di Oslo, Stalingrado, Cairo, Stoccolma e Riyadh passando per percorsi alternativi segnati in marrone. Tuttavia è necessario ricordare che, usufruendo dei tratti autostradali che NON passano interamente per i domini siamesi (passando, quindi, per i percorsi segnati in marrone), verrà negato ogni tipo di assistenza tecnica. Quindi, se da Teheran a Stalingrado passate per la Turchia e (per esempio) bucate una ruota, non verrete aiutati da nessuno e dovrete tornare a casa a piedi (gli inadempienti che non tornano a casa a piedi debbono risarcire lo Stato per: anticonformismo, scelta di percorso alternativo, foro di pneumatico, mancato ritorno a casa a piedi).
    Nella mappa noterete senz’altro che, oltre ai percorsi segnati in rosso e marrone, c’è un altro tipo di percorso, non standard e non alternativo, bensì facoltativo. Segnato inazzurro, il percorso alternativo ha come partenza Barcellona (capolinea dell’autostrada Bangkok – Barcellona) e come arrivo Lisbona. Pagando un piccolo supplemento (1000 dollari americani, oppure 2 milioni di lire italiane), potrete percorrere le regioni della Spagna e del Portogallo, e potrete partecipare al
    TOUR IBERICO
    I vincitori del TOUR IBERICO (Barcellona – Madrid e ritorno) vinceranno un viaggio a proprie spese a Parigi, Praga, Mosca. Avranno quindi diritto, a proprie spese, a un viaggio, ma soltanto e unicamente a Parigi, a Praga, o a Mosca.
    FINE DEL VADEMECUM




    P.S. l'epilogo a breve, ci sto ancora lavorando:)
     
  17. Arminio90

    Arminio90

    Registrato:
    1 Settembre 2009
    Messaggi:
    731
    Ratings:
    +20
    Mi raccomando, alla fine i ringraziamenti e i titoli di coda:D:D
     
  18. Atty

    Atty

    Registrato:
    12 Ottobre 2008
    Messaggi:
    917
    Ratings:
    +0
    Bellissimo update, come sempre. :lol:
    Sono indeciso se tu sia un genio o un pazzo... :D
     
  19. Zio Adolf

    Zio Adolf

    Registrato:
    26 Aprile 2008
    Messaggi:
    1.037
    Località:
    Treppo Grande, Italy
    Ratings:
    +0
    Entrambi!! Un genio pazzo!!:approved:
     
  20. Zio Adolf

    Zio Adolf

    Registrato:
    26 Aprile 2008
    Messaggi:
    1.037
    Località:
    Treppo Grande, Italy
    Ratings:
    +0
    hhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh
    hhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh
    hhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh
    hhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh
    hhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh



    hhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh
    hjhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh
    hhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh
     

Condividi questa Pagina