1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies. Scopri di più.

Riunione del Gabinetto Imperiale n.1

Discussione in '[Partita Cooperativa] Regno Unito 1836' iniziata da Blede, 31 Marzo 2009.

  1. Blede

    Blede

    Registrato:
    8 Agosto 2008
    Messaggi:
    1.648
    Località:
    Massa Lombarda (Ra)
    Ratings:
    +0
    Prima riunione del Gabinetto Imperiale, 1/1/1836

    Ordine del giorno:
    1. Politica industriale e finanziaria
    2. Politica estera: questione belga, rivolta in Circassia e nostra politica verso l'Asia Centrale (off: a.k.a. "Great Game" con la Russia) e piano diplomatico a breve o lungo termine
    3. Piano di sviluppo tecnologico e militare
    4. Varie ed eventuali (OFF: se volete parlare anche di altri argomenti)

    Si ricorda che i partecipanti saranno il Cancelliere dello Scacchiere, il Presidente dell'Ufficio del Commercio, il Capo dello Stato Maggiore Imperiale, il Segretario di Stato per gli Affari Esteri e il Segretario di Stato per l'Innovazione, l'Università e l'Abilità. Le due branche delle Forze Armate (esercito e marina) saranno rappresentate dal Capo dello Stato Maggiore Imperiale.

    Ogni partecipante esprimerà un voto sulle varie questioni, dopo che le si avrà discusse adeguatamente.

    Le discussioni su ciascuna questione avranno inizio dopo il discorso introduttivo di Sua Maestà.

    Sir Alfred Newcomb, Segretario Particolare di Sua Maestà
     
  2. Blede

    Blede

    Registrato:
    8 Agosto 2008
    Messaggi:
    1.648
    Località:
    Massa Lombarda (Ra)
    Ratings:
    +0
    Il Re entrò per la prima volta nella sala del Gabinetto Imperiale, e restò strabiliato dalla bellezza degli affreschi, tanto che si fermò a contemplarli. Dopo un minuto, in cui i presenti iniziarono a guardarlo incuriositi, distolse lo sguardo dagli arredi e iniziò a parlare.

    Ministri dell'Impero, vi ho convocati qui per discutere di molte importanti questioni.

    La prima è sulla politica economica del nostro governo. Essendo un governo di unità nazionale, del quale fanno parte politici delle più diverse estrazioni, non è chiara quale sia la nostra politica economica. Lo Stato deve sovvenzionare o no lo sviluppo industriale (OFF: quando mi capitano gli eventi "supporto di stato all'industria" devo accettare o lasciare il tutto al mercato) ??? Inoltre mi è giunta notizia che ci sono contrasti fra il Cancelliere dello Scacchiere e il Segretario di Stato per gli Affari Esteri riguardo alla politica finanziaria, qui e oggi appianeremo queste divergenze.

    La seconda questione è la politica estera. Come sapete il Belgio ha autoproclamato la propria indipendenza dal Regno d'Olanda. Dobbiamo convocare un congresso delle grandi potenze per dirimere la questione in un modo soddisfacente per tutti come molti suggeriscono, o lasciare che le forze armate olandesi si facciano carico della questione ??
    Mi è giunta notizia che in Circassia, regione della Russia, stanno per scoppiare imponenti rivolte popolari, e i loro capi ci hanno fatto sapere che gradirebbero un nostro aiuto in denaro e armi. Dobbiamo aiutarli ?? Inutile dire che questo peggiorerebbe le nostre relazioni con la Russia.
    Sempre parlando della Russia, abbiamo saputo che ha intenzione di mandare missioni nei sultanati e khanati dell'Asia Centrale per attirarli dalla sua parte. Dobbiamo fare la stessa cosa, per proteggere la nostra sfera di influenza in Asia Centrale, magari anche tramite la Compagnia delle Indie Orientali (OFF: molti degli eventi sul Great Game infatti sono dell'India) ??
    Infine pregherei il Segretario di Stato per gli Affari Esteri di stendere e presentare qui un piano diplomatico per il prossimo periodo.

    Un'altra questione importante sarebbe lo sviluppo tecnologico e militare. Bisogna decidere quali saranno i nostri orientamenti in materia, di modo che i ministri competenti possano stendere piani per attuarli.

    Infine se aveste altri argomenti di cui parlare tirateli fuori senza farvi problemi, siamo qui per questo.

    A voi la parola.
     
  3. DarkAndy

    DarkAndy

    Registrato:
    23 Marzo 2009
    Messaggi:
    29
    Ratings:
    +0
    (OFF posso partecipare alla riunione)








    <<La Russia è un rebus avvolto in un mistero che sta dentro a un enigma.>>
     
  4. Re_d'_Italia

    Re_d'_Italia

    Registrato:
    16 Febbraio 2009
    Messaggi:
    653
    Località:
    Pescara
    Ratings:
    +0
    adagiato su una poltroncina presente nel salotto, all'arrivo di Sua Maestà, l'uomo, vestito di tutto punto con abiti tipici del costume borghese dell'epoca, si alza chinando leggermente il capo in segno di saluto verso il Sovrano. Al termine del suo discorso, lascia passare alcuni secondi per poi prendere la parola

    Vostra Maestà,

    intanto vorrei dirvi che è per me un onore conoscerVi di persona, in quanto non abbiamo mai avuto occasione di incontrarci.
    Se mi permettete, vorrei richiamare l'attenzione dell'intero Gabinetto ad una questione molto delicata: la bozza della legge finanziaria proposta dal Cancelliere dello Scacchiere, lord Adam McTreemounts.

    Ebbene, in questa proposta, si mira certo al pareggio del bilancio statale, condizione fondamentale per la stabilità del nostro paese. Ma ritengo che vengano imposte al Popolo troppe imposte: il 46% di tasse da una parte, e i pesanti dazi del 20% dall'altra. Praticamente, noi togliamo gran parte dei guadagni alla nostra popolazione, cosa che sarà sicuramente un freno per la nostra economia.

    Io vorrei sottolineare che la cosa che il Popolo avrebbe voluto di meno, fosse sicuramente l'aumento delle tasse. Potevo capire, che venissero aumentate le tasse e venisse aumentata anche la spesa, tramite un investimento nell'educazione e nel sociale ma, così, si taglia tutto, e rischiamo che, oltre a frenare la nostra economia, avverrà anche lo scoppio di numerose rivolte.

    Quindi il punto che pongo alla vostra attenzione è: evitare di aumentare le tasse e lasciare spazio al libero scambio.

    detto ciò, l'uomo torna a sedere sulla poltroncina, ascoltando il resto dei presenti

    :eek:fftopic:per quanto riguarda l'evento, quali effetti avrebbe? :humm:
    Dark, per quanto riguarda la riunione, temo che non puoi partecipare, in quanto fai capo al Capo di Stato Maggiore! :approved: Tu fai le strategie della marina
     
  5. Blede

    Blede

    Registrato:
    8 Agosto 2008
    Messaggi:
    1.648
    Località:
    Massa Lombarda (Ra)
    Ratings:
    +0
    OFF: parli dell'evento degli aiuti di stato ?? Dò tre possibilità: in due tu paghi soldi (la quantità varia con il tipo di industria, con quella di navi moderne, cioè "hull" sono arrivato anche a 20.000 £) e ti crea un'industria del tipo dell'evento nello stato specificato (non so come il gioco scelga lo stato, forse è scritto nell'evento, ma non sono certo andato a cercarmi quello giusto, ce n'è per tutti gli stati credo...), la terza dice "lascia la faccenda al mercato" e non costruisci niente. Io consiglio di costruire le industrie strategiche (quelle che i capitalisti non fanno MAI, sono quelle di articoli militari e navali) e lasciare al mercato quelle normali (a meno che per qualche motivo non le si voglia subito senza aspettare i porci comodi dei capitalisti). Ah, tutte le possibilità aumentano di 1 il pluralismo.

    @DarkAndy: no, tu sei il capo della marina, quindi non sei ammesso.
     
  6. Tito Manlio

    Tito Manlio

    Registrato:
    21 Agosto 2008
    Messaggi:
    135
    Località:
    Pisa
    Ratings:
    +0
    Tirata una boccata alla pipa il Lord scozzese fa un sospiro e dice al Re:

    Mestà, voi non avete letto la proposta di legge di sir Lamb, nella sua legge lui non calcola le importazioni, e crea un vergognoso cuneo fiscale invertito!! (off- le tasse a 0% per i ricchi :mad:) Come conservatore non lo posso accettare, pagare tutti per pagare meno questo è il sistema! Ma ahimè le finanze imperiali ci impediscono di applicare questa sacrosanta regola... anche con i dazi al 20% del valore delle merci siamo in rosso.
    Per chiudere l' argomento direi a Sir Lamb, niente di personale ovviamente William, di lasciarmi fare il mio lavoro e di lasciare al parlamento la decisione finale in materia.

    Tira un' altra boccata alla pipa e rimanendo seduto continua:

    Penso invece a proposito degli aiuti di stato all' industria nascente che siano una buona idea, dobbiamo rafforzare il nostro primato industriale, i Mangiarane potrebbero battere il nostro primato industriale quindi ogni aiuto è ben accetto.
    Naturalmente nel ristretto bilancio a disposizione e senza regalare soldi come fanno quelli di quel nuovo movimento... come si definiscono... i socialisti già proprio quelli.

    Detto questo il Cancelliere dello scacchiere cessò di parlare.
     
  7. Re_d'_Italia

    Re_d'_Italia

    Registrato:
    16 Febbraio 2009
    Messaggi:
    653
    Località:
    Pescara
    Ratings:
    +0
    al dire del cancelliere, l'uomo lo osserva attentamente per poi rispondergli in perfetto accento inglese

    Vedete, potrei anche lasciar stare, ma lo dico per il bene del Paese: il Parlamento che, forse l'avete dimenticato, è formato per 2/3 da liberali, non approverà mai una simile legge.

    Ora io dico, discutiamone insieme, invece di far perdere tempo al Parlamento, venendo poi costretti a tornare a discutere. La mia, era solamente una proposta, io vi lascio fare il vostro lavoro anche perché, in materia, siete molto più bravo di me.

    Certo è che, una tale legge finanziaria, verrà rigettata immediatamente dalla Maggioranza.

    Sull'aiuto alle imprese, dunque, io ritengo che si debbano prendere in considerazione solamente quelli per l'industria bellica, in quanto mai i nostri Capitalisti avranno intenzione di edificare fabbriche di armi. Per il resto, la classe dirigente è forte economicamente, e sono convinto che se la caverà da sola per costruire fabbriche e ferrovie...

    Finito di parlare, il ministro poggia il braccio sinistro sulla poltroncina, ascoltando i colleghi
     
  8. andy

    andy

    Registrato:
    20 Maggio 2008
    Messaggi:
    2.341
    Ratings:
    +114
    Il capo dello stato maggiore entrò all'interno della sala della riunione, le decorazione lo lasciarono stupefatto ma non vi badò più di tanto in quanto gli impegni chiamavano.
    Si sedette e guardò gli altri membri del gabinetto, fece un lieve inchino e cominciò a parlare:
    " per quanto concerne gli sviluppi della rivoluzione belga, io proporrei queste due possibilità:
    1) puntare al risolvimento della crisi mediante una soluzione, ossia ,come già proposto da altri miei esimi colleghi, tramite una conferenza diplomatica.
    2) mediante una soluzione militare.
    Per la seconda opzione le branche delle forze armate attenderanno gli sviluppi della situazione per poter valutare meglio ciò che sarà necessario fare."
     
  9. Blede

    Blede

    Registrato:
    8 Agosto 2008
    Messaggi:
    1.648
    Località:
    Massa Lombarda (Ra)
    Ratings:
    +0
    Alle parole del Capo di Stato Maggiore, il Re non seppe trattenersi:
    Quindi proponete di intervenire direttamente in Belgio ??? Non sarò un gran esperto di politica internazionale (sono ancora un giovincello) ma la politica dell'Inghilterra è sempre stata quella di mantenere l'equilibrio del potere nel continente, un'intervento diretto (ancor di più se un intervento diretto militare), specialmente in quell'area, ci attirerà contro le ire delle maggiori potenze, in primis Francia e Prussia, non credo sarebbe una buona idea (a meno che la sua fosse solo una constatazione e non una proposta ufficiale)...
    Vorrei rassicurare il Cancelliere, la proposta del Segretario Lamb l'avevo letta, ed è per questo che l'ho inserita nell'ordine del giorno, per discuterla. Mi pare che siate rimasti sulle vostre posizioni, per cui credo sia meglio sentire il parere degli altri membri prima di passare la patata bollente alle Camere, e magari limare le bozze fino a giungere a un compromesso che vada bene a tutti e al paese.
     
  10. Re_d'_Italia

    Re_d'_Italia

    Registrato:
    16 Febbraio 2009
    Messaggi:
    653
    Località:
    Pescara
    Ratings:
    +0
    a quel punto, il ministro che era restato in disparte per un po' di tempo, sentendo i rintocchi provenienti dal Big Ben, si alza avvicinandosi al Re

    Vostra Maestà, perdonatemi ma sono costretto ad abbandonare l'assemblea. Purtroppo, un imprevisto richiede la mia presenza a Melbourne, quindi vi sarei veramente grato se momentaneamente potessimo rinviare la decisione (OFF- per me puoi partire, fai qualche decreto per il bilancio iniziale, va bene anche la bozza di Tito, intanto ti consiglio di iniziare il gioco! ;)).

    So che il bene del Paese viene prima di tutto, ma ho una situazione di vera emergenza nella mia città, quindi non posso che rimettere all'assemblea ogni decisione.

    Mi scuso ancora

    OFF - domani parto e tornerò giovedì, prima di quel giorno non potrò connettermi più :piango:. Andate pure avanti, la mia posizione e dei liberali la sapete. Tanto, alla fine se la vedranno i parlamentari! :D:D
     
  11. Blede

    Blede

    Registrato:
    8 Agosto 2008
    Messaggi:
    1.648
    Località:
    Massa Lombarda (Ra)
    Ratings:
    +0
    Va bene, allora per adesso opteremo per la bozza del Cancelliere. Buon viaggio, Mr. Lamb.
    Mr. McThreemounts, nella sua bozza lei parla di "drastiche riduzioni alle spese per la difesa e per il sociale". Può dirci esattamente quanto intendeva tagliare, così che il Capo di Stato Maggiore possa rendersi conto di quanti soldi ha a disposizione ?? E per quanto riguarda l'educazione e il mantenimento dell'ordine, ci saranno cambiamenti al lolro budget ??
     
  12. DarkAndy

    DarkAndy

    Registrato:
    23 Marzo 2009
    Messaggi:
    29
    Ratings:
    +0
    OFF:Chiedo di poter sostituire Mr. Lamb fino a giovedì per quello che riguarda il gabinetto imperiale(sono il Segretario Vicario del Partito dei Whig).








    <<Nessun problema può essere risolto congelandolo>>
     
  13. Tito Manlio

    Tito Manlio

    Registrato:
    21 Agosto 2008
    Messaggi:
    135
    Località:
    Pisa
    Ratings:
    +0
    alle parole del Re il cancelliere rispose:

    bah... così su due piedi direi il 20% del sociale e il 5-10% della difesa, mi spiace limitare i fondi ma a meno che non riusciamo a procurarci le materie prime in altro modo oltre all' importazione non vedo soluzioni.
    Farò nuovi calcoli e Vi farò sapere maestà.
     
  14. andy

    andy

    Registrato:
    20 Maggio 2008
    Messaggi:
    2.341
    Ratings:
    +114
    All'obiezione del Re il capo dello Stato Maggiore osservò con revernza il sovrano e rispose:
    "Certo mio lord, la mia era solo una constatazione nel malaugurato caso la crisi non venga risolta, come suggerisco sia io che molti altri miei colleghi, nel modo diplomatico.
    "
    OFF:per le riduzione in bilancio pregherei di optare per una riduzione di al massimo una 7.5 %, se proprio necessario, così da non far calare il numero di abili alle armi(sempre che non si voglia convertire in massa, cosa che però è rischiosa specie su POP europee).
     
  15. Blede

    Blede

    Registrato:
    8 Agosto 2008
    Messaggi:
    1.648
    Località:
    Massa Lombarda (Ra)
    Ratings:
    +0
    OFF: quelle sono riduzioni DEL tot % o AL tot % ???
    E riguardo alle spese su educazione e lotta al crimine ??
     
  16. Tito Manlio

    Tito Manlio

    Registrato:
    21 Agosto 2008
    Messaggi:
    135
    Località:
    Pisa
    Ratings:
    +0
    off- era un discorso molto gdr, faccio due conti e posto le cifre esatte:approved:.
    Comunque ,in generale, era rispetto alla spesa ad es. 100-20%=80 :).
    Devo però sapere quanto avanzo volete al giorno.
     
  17. andy

    andy

    Registrato:
    20 Maggio 2008
    Messaggi:
    2.341
    Ratings:
    +114
    OFF dicevo a proposito di una riduzione di al max 7.5 % sul totale(cioè da 100 £ togliere il 7.5% per intenderci)
     
  18. DarkAndy

    DarkAndy

    Registrato:
    23 Marzo 2009
    Messaggi:
    29
    Ratings:
    +0
    In qualità di Vicario del Partito dei Whig non posso fare a meno di intervenire;
    Le soluzioni proposte fino a questo momento non propongono una chiara politica per risolvere la crisi ma solo tagli e aumenti della pressione fiscale che minacciano di distruggere la nostra economia.
    Qui di seguito vorrei proporre le tappe previste dalla politica del partito dei Whig per uscire dalla crisi:
    :
    1)sovvenzionare la costruzioni di industrie belliche( la domanda di armamenti è destinata a crescere)
    2)rafforzare il nostro esercito con nuove divisioni e nuove navi (questo aumenterà la domanda di armi e con essa il loro prezzo)
    3)allearsi con la Russia (<<Il segreto della politica? Concludete un trattato vantaggioso con la Russia>>)
    4)intervenire Belgio (questo metterà in moto una corsa agli armamenti in Belgio e probabilmente anche in Prussia e in Francia, in questo modo salirà il numero di armi esportate)
    5)non aumentare le imposte sui capitalisti,in questo modo la loro liquidità aumenterà più velocemente(l’ aumento di liquidità sarà favorito anche dalla vendita di armi) e con essa gli investimenti fatti dai capitalisti in ferrovie e in fabbriche.

    << La guerra non è dunque solamente un atto politico, ma un vero strumento della politica, un seguito del procedimento politico, una sua continuazione con altri mezzi.>>

    .

    Distinti saluti

    Winston Leonard Spencer Churchill
    Primo Lord del Mare e

    Vicario del Partito dei Whig.


    [FONT=&quot]
    [/FONT]
     
  19. Blede

    Blede

    Registrato:
    8 Agosto 2008
    Messaggi:
    1.648
    Località:
    Massa Lombarda (Ra)
    Ratings:
    +0
    Il Re ascoltò con attenzione e disse:
    Ammiraglio Churchill, le posso far notare che quella che lei definisce "probabile corsa agli armamenti in Belgio, Francia e Prussia" potrebbe molto facilmente trasformarsi in una guerra europea (vista la posizione strategica del Belgio) ?? Guerra che a mio giudizio (ma il qui presente ammiraglio Anderson potrà confermare, credo) ben difficilmente potremmo riuscire a vincere, anche con l'appoggio della Russia. E tutto questo solo per aumentare il prezzo delle armi e uscire da una crisi economica ??? Sicuramente ci sono modi meno traumatici per aumentare le nostre entrate, lei che dice sir Auchinleck (OFF: Dohor ma non giochi più ??) ???
     
  20. andy

    andy

    Registrato:
    20 Maggio 2008
    Messaggi:
    2.341
    Ratings:
    +114
    Il capo di Stato Maggiore ascoltò attentamente le parole del re e prese la parola con riverenza:
    "Sire anch'io sconsiglierei una guerra, per di più europea , per due motivi:
    1) scarsezza di divisioni, queste sono poche e spars in tutto l'Impero poichè a differenza della Marina noi NON superiamo i nostri potenziali nemici(Prussia e Francia in primisi con Austria a seguire) la vittoria sulla terra non è affatto scontata senza contare che la flotta francese in caso di guerra potrebbe, non è detto, causarci problemi causando perdite di navi che , a causa di possibili scarsezze fondi, potrebbero non essere rimpiazzate.
    2) a causa delle grosse spese nei vari campi(marina e istruzione e lotta alla criminalità in testa) non è detto che sarà possiblie mantenere un vasto esercito regolare e pertanto è assai probabile ,se non certo, che si dovrà ricorrere alla mobilitazione.
    Questo ci obbligherà quindi ad impegnare le nostre forze regolari(OFF con POP britannica o comunque europea e pertanto regolari, al massimo coloniali) nelle guerre coloniali future, questo fatto avrà due conseguenza, una negativa e una assai positivia.
    a)le nostre forze saranno per forza di cose(OFF mantenere l'ordine,controllare le forntiere etc etc) sparpagliate e quindi radunabili nell'isola in un lasso di tempo più o meno breve, questo a seconda dell'entità della guerra e di possibli intercettamenti nemici nella Manica.
    b) Però ci garantirà,col tempo, truppe esperte e con un'alto livello di esperienza , vantaggio che speriamo sarà integrato da un morale e da un'organizzazione elevati in seguito alle ricerche nei dovuti campi.
     

Condividi questa Pagina