1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies. Scopri di più.

Qualche suggerimento per giocare a WPO. Supplies e altro

Discussione in 'War in the Pacific' iniziata da blubasso, 21 Giugno 2013.

  1. blubasso

    blubasso

    Registrato:
    28 Marzo 2009
    Messaggi:
    2.778
    Località:
    Vienna Austria
    Ratings:
    +506
    Ciao,
    ieri sinbad nel mio AAR scriveva che aveva difficoltà a capire come fare con le supplies, come vanno mandate ecc. Non sono assolutamente un esperto e cercherò di rispondere per quanto ne so: spesso leggo gli utenti che non hanno idea di cosa fare delle supplies.
    Prima di tutto bisogna dire una cosa: la serie WitP non è uno sparatutto, veloce e frenetico. il peggior nemico del giocatore è la fretta di vedere eseguiti i propri ordini.
    Don't.
    Prendetevi tutto il tempo necesario per guardare la mappa e capire cosa fare. Ci mettete un giorno intero? Va bene, tanto il gioco finchè non lo fate partire rimane in attesa di ordini. Se la visione d'insieme, di tutta la mappa, vi fa venire il mal di testa, dividetela in sezioni, per teatri di guerra (Cina, Australia, area delle Filippine), osservate attentamente le info sulla mappa e decidete cosa fare.
    Il giapponese ha le basi con i pozzi petroliferi, nel Borneo e minaccia L'Australia del Nord? Cosa avete in zona? Sarebbe meglio un attacco diretto, magari da Darwin, massiccio & incazzato? Oppure meglio attaccare da due punti, per dividergli le forze, e magari attaccare massiciamente in un terzo punto? Dipende tutto da cosa avete in zona, se per portare truppe lì sguarnite altri punti caldi ecc.
    Prendetevi tutto il tempo necessario per calcolare pro e contro, cercando di capire "cosa succederebbe se...".
    Insomma, giocate a scacchi.

    Tornando alle supplies: per la mia poca esperienza di gioco posso comunque dire che non è necessario mandare risorse e supplies in ogni singola base in tutti gli atolli sperduti nell'oceano.
    Vanno mandate dove servono, non a muzzo. Poi, per sveltire le operazioni, mandate un grosso quantitativo di supplies nelle capitali, queste smisteranno automaticamente le risorse, distribuendole in tutto il territorio.
    Per esempio, per mandare supplies da S.Francisco in Australia non serve rifornire ogni singola base australiana, mandate una TF a Sydney e poi ci penserà lei a smistare automaticamente, via terra,la dove ce n'è bisogno. Generalmente la capitale manda rifornimenti nelle basi con truppe, o con navi (o aeroporti), più c'è concentrazione di umoni e mezzi, più la base verrà rifornita, ma sempre automaticamente, via terra. Chiaramente se c'è una strada che collega la capitale alla base... ;)

    Poi una cosa va capita: una base può passare nel giro di un turno da "nessuna importanza" e "importanza vitale per la guerra", dipende cosa è successo o cosa succederà nell'area intorno a lei. A quel punto va rifornita, per mare, cielo e terra, in tutti i modi possibili, per mantenerla "viva e reattiva", vanno portate truppe, aerei o quant'altro perché e importante non perderla. E tutto lo scacchiere intorno cambierà.
    Ma potete anche decidere che la base sia sacrificabile a favore di qualche altra cosa oppure avrete il problema della "coperta troppo corta".

    Insomma è impossibile dire qualcosa che comprenda tutto, in un post, o per lo meno impossibile per me, per la mia esperienza di giocatore di WPO.

    Se avete domande, critiche anche feroci, o altro, come sempre siete i benvenuti.
     
  2. sinbad

    sinbad

    Registrato:
    31 Luglio 2009
    Messaggi:
    521
    Ratings:
    +41
    non so se riesco a spiegare il problema per me:
    mettermi per un giorno a studiare la mappa è molto impegnativo, ma soprattutto può essere molto inutile, dato che poi non avendo esperienza di gioco tante cose non si capiscono. Il numero di unità è poi enorme.

    Forse ci dovrebbero scenari piccoli con cui cominciare. In WITP ci sono, forse qui si dà per scontato che la gente abbia esperienza di WITP.
    Scenari non tanto piccoli come mappa, ma piccoli come numero di unità. Perché secondo me il problema è il numero di unità.

    Un modo per imparare potrebbe essere quello di lasciare tutto computer controlled e prendersi solo gli inglesi o gli olandesi? Si può fare e come?
    Oppure prendersi solo una zona? Questo so che si può fare, non se funziona per imparare un po'
     
  3. blubasso

    blubasso

    Registrato:
    28 Marzo 2009
    Messaggi:
    2.778
    Località:
    Vienna Austria
    Ratings:
    +506
    Il numero di unita' e' davvero enorme, hai ragione.

    Io credo che dovresti imparare a sezioni, fregandotene del resto della guerra. Concentrati solo su un teatro, apri la campagna e fai delle prove di spostamenti di truppe, di attacchi, di ritirate, di movimenti navali e cosi' via.
    Tranquillo che se anche perdi la guerra puoi sembre sovrascrivere il tuo ultimo save con un'altro, nuovo di zecca.

    E' tutto molto logico: ti servono soldati e te li vai a prendere da qualche parte, li porti dove ti servono avendo cura di coprire i tuoi cargo con navi di scorta. E non dimenticare le supplies.
    In sostanza quando muovi qualcosa devi sempre avere presente che quel qualcosa consuma nafta; mangia; consuma proiettili ecc e quindi devi portarceli.
    Cosa importa se devi farlo 40 volte? Sempre lo stesso concetto e'...

    Avevo iniziato una campagna settando le zone a controllo del computer, tenendo solo l'area Australiana sotto il mio controllo. Funzionava, ma devi ricordarti che quando mandi mezzi o soldati fuori dalla tua competenza, questi passano sotto il controllo del computer.

    Purtroppo WPO e' nato come mod di WitP quidi immagini si presupponeva che chi comprava il gioco conoscesse gia' WitP. Se vuoi giocare a WPO ho aura che dovrai armarti di taaaaanta pazienza, studiare il manuale, fare domande qui da noi e giocare tanto, fregandotene se vinci o perdi. Magari datti un termine temporale: un mese di guerra e fai delle prove.

    Purtroppo non esiste la versione light, devi imparare con la hard way. Io WPO ce l'ho da circa 3 anni. Adesso comincio a capirci qualcosa... Ok, ho fatto un periodo che non ci giocavo piu'. Il mio problema era che non mi sembrava di approdare a niente, 2-3 mesi di guerra e i risultati erano sempre... boh... muovevo truppe e navi ma in sostanza non vedevo miglioramenti o altro. Il problema principale credo sia che il gioco si dipana i 4 anni di guerra, quindi devi pensare in prospettiva di 1500 giorni, o turni, se giochi con un turno/un giorno. Cioe' devi pensare non solo a conquistare quella determinata base, ma magari come conquistare tutta la Malesia (per esempio) considerando che il tuo avversario (AI o umano che sia) cerca di non fartelo fare.
    Ma per rimanere nel mio esempio, per conquistare tutta la Malesia (e tenerla) devi non solo conquistarla fisicamente, ma anche creare le premesse perche' il tuo nemico non ci si avvicini piu', nemmeno per sbaglio, senno' lo massacri a cannonate. Allora cominci a pensare: "Dunque sposto questo qui e quest'altro qui, cosi' mi copre da eventuali attacchi dal Giappone; Dall'India faccio venire tot navi che mi controllano la parte Ovest dello schieramento" e alla fine penso come conquistare fisicamente la Malsesia. Ma per fare tutto questo devi portare supplies e uomini in determinati punti (basi) della mappa.
    E cosi' via.

    In realta' quando pensi non in piccolo, ma in grande, la cosa si semplifica alquanto. Certo devi avere le conoscenze del gioco per poterlo fare, ma c'e' il forum Matrix e questo forum, puoi sempre chiedere e, almeno io sicuramente, ti rispondero' al meglio delle mie possibilita'.
    Non aspettarti che la guerra te la vinca io pero': faccio fatica a fare una mossa decente, figurati se posso vincere una guerra non mia ;)
     
  4. cohimbra

    cohimbra Guest

    Ratings:
    +0
    I supply vengono smistati (in quantità minore e con più difficoltà) anche se non ci sono strade a collegare due basi.

    edit: ma io parlo di WitPAE, in verità non ho idea se funzioni allo stesso modo in WPO
     
  5. blubasso

    blubasso

    Registrato:
    28 Marzo 2009
    Messaggi:
    2.778
    Località:
    Vienna Austria
    Ratings:
    +506
    Se funzionava con WitP allora al 99% funziona anche per WPO, perche' le modifiche al motore del gioco, che io sappia, sono state pochine, quello che hanno cambiato del tutto e' il database e adattato al periodo storico. Tant'e' vero che il manuale di WPO e' il manuale di WitP. Almeno quando me l'hanno venduto c'era il PDF del manuale di WitP, con qualcosina cambiata, ma leggendolo hanno dimenticato alcuni passi tipici di una guerra piu' moderna.
     
  6. sinbad

    sinbad

    Registrato:
    31 Luglio 2009
    Messaggi:
    521
    Ratings:
    +41
    grazie della risposta e dispnibilità

    due tre cose mentre bolle la pasta
    1. in effetti che a WPO manchino scenari tipo campagna guadalcanal si vede
    2. il punto è che sembra che il gioco (non il manuale, il gioco proprio) se ne freghi di farti capire la logica della guerra sul mare, oppure che al massimo ti dice che devi stare attento alle fondamenta della guerra e della logistica, ma nulla più.
    Ecco, sembra un megadatabase di unità ed esagoni e poi se ne frega
    -)

    3. proverò con la zona ABDA, lasciando a Ai il resto e mandando in continuous


    Mi sa che il problema potrebbe essere la debolezza dell'aviazione.
    Se fossi nel 1941 effettivamente mi metterei subito a guardare
    - miei aereoporti, possibili aereoporti
    - mia copertura aerea caccia e bomb
    - sua copertura aerea
    - CV
    - linee di rifornimento

    E poi andrei a vedere gli importantissimi scarti, rispetto allo scheletro, tipo BB, guerra di corsa, soprattutto sub, ecc. Insomma saprei dove cominciare. Oppure, sapendo un minimo come fu la storiella, mi sembrerebbe di avere qualcosa da cui partire.
    Qui da dove parto? COme è andata bene o male nel 1914-18 sul mare lo so, ma non mi serve un granché qui nel pacifico, e lo stesso si può dire per il 41-45

    Mi sembra di stare nella nebbia
    (e interfaccia gioco non aiuta)
    tre anni per capire qualcosa va benissimo, io sono 20 anni che provo a capire gli scacchi, e ancora non ci riesco, solo che deve essere divertente nel mentre!

    vedremo
    -)
     
  7. blubasso

    blubasso

    Registrato:
    28 Marzo 2009
    Messaggi:
    2.778
    Località:
    Vienna Austria
    Ratings:
    +506
    WPO (parlo del piano, non del gioco) negli anni '20 verteva sulla vittoria USA utilizzando le navi. Quindi una Marina superiore, cercando la Battaglia Decisiva sul mare.

    Il problema e' che il motore del gioco segue l'andamento della WW2 senza l'attacco di Pearl Harbour.

    Ma gioca come se ancora le BB fossero le regine dei mari, qualcosa di assolutamente grande e potente. Quindi cerca lo scontro navale, piu' che altro, perche' se vuoi giocare "storico" e' li che dovrai vincere la partita.
    Oltre che, naturalmente se giochi con gli USA, provare a difendere prima e togliere poi al giapponese le basi con i pozzi petroliferi. Quele basi sono vitali sia per te che per il tuo avversario.
    Il perche' e' ovvio: senza nafta le navi non si muovono...
     
  8. sinbad

    sinbad

    Registrato:
    31 Luglio 2009
    Messaggi:
    521
    Ratings:
    +41
    sì, sì, lo so l'impianto storico del gioco

    (il problema del gioco potrebbe essere effettivamente lì: si gioca 100 turni da 1 giorno, senza che le BB si muovano o quasi, oppure con le BB che si studiano senza gran divertimento. Per poi vedersi chiudere del tutto la partita nel 101^ turno in una jutland portata a fondo. Molto storico, ma non tanto divertente perché su questo famoso "pomeriggio in cui si perde la guerra", non hai controllo minimo

    cmq, grazie dei consigli.

    Ora farò il comandante della zona ADBA, il resto se lo cuccano tutto gli americani (AI).
    In effetti, se si limita il quadro, riesce più facile ragionare. Pensa che ho solo 18 aerei!
    E si capisce dove è il fuel, e quindi cosa devo fare.
     

Condividi questa Pagina