1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies. Scopri di più.

[PERSONAGGIO] Samus Occhioacuto

Discussione in 'Una storia tutta da raccontare' iniziata da Filippo I di S.G., 9 Febbraio 2012.

  1. Vladislav

    Vladislav

    Registrato:
    18 Maggio 2009
    Messaggi:
    279
    Ratings:
    +11
    Mi pare sia stato ormai ben pensato che delle pozioni non ci si può fidare, per un motivo o per l'altro. D'altra parte se vedo una bottiglia con scritto "pozione per diventare i migliori del mondo" non è che so cosa c'è davvero dentro. Ok prova di fede, ma non in questo senso :-P

    Arco, frecce, elmo, spada e scudo non sono state nemmeno nominate. Si esclude che un religioso possa essere armato (anche se spada e scudo recano le effigi dell'ordine, che dunque di certo non condanna l'uso delle armi. Ma poniamo pure che non lo veda compito dei suoi membri interni).

    L'esame del libro. Avvicinando la luce, usando il carboncino... magari prima di sporcare il libro col carboncino proviamo pure a darci un'occhiata con gli occhiali? Non ci costa nulla, e magari hanno lenti "speciali" che permettono di identificare la scrittura.
    L'esame del libro in questi tre modi direi che si può fare , no? Non costa nulla, non rende impossibili le altre azioni proposte, e il libro mi sembra imperosnare la "saggezza" che viene detto di usare.
    Nemmeno il fatto che non può perdere tempo a leggersi tutto un libro regge. Lui esamina una pagina qualunque, se trova i "segni nascosti" ha senso andarci a fondo, non possono essere lì per caso. Se non vede nulla abbandona l'indagine sul libro, senza stare a esaminare tutte le pagine.

    Altre azioni proposte che mi pare siano il prendere la candela da una parte, il bastone dall'altra, e continuare a guardarsi intorno.

    Proposta di accordo su quanto discusso fin'ora:

    Per cui, in base alla discussione fatta fin'ora, mi pare di poter trovare ragionevole:

    1. Samus verifica il libro aprendolo verso la metà e avvicinando la luce, o usando gli occhiali, o col carboncino. Se trova qualcosa va a fondo all'indagine. Se non trova nulla abbandona l'idea.

    2. Se il libro non aiuta, samus prende il bastone in una mano, la candela nell'altra, e con circospezione prende ad esaminare per quanto può l'ambiente intorno a lui, sperando che la fede gli dia una strada valida.

    Proposta alternativa:

    Rifacendomi in parte a quanto scritto da Enok, provo a proporre anche una soluzione alternativa.
    Abbiamo due frasi precise:

    1. "Affronta il terrore del tuo passato nell’oscurità che lo ha partorito"

    2. "E' una prova della mente"

    E se la soluzione fosse semplicemente spegnere la "falsa luce" della candela, affrontare così l'oscurità del proprio passato, e farsi guidare invece a mente decisa e senza esitazioni dalla "vera luce" che è la fede? senza farsi tentare da false vie apparentemente più facili che affrontare la propria paura
    (e chissà che, una volta spenta la candela, non compaia in lontananza un raggio di sole, essendo la vera fede quella del Sole Invitto, che indichi la via d'uscita. Tenue bagliore prima coperto dalla falsa luce della candela)
     
  2. metalupo

    metalupo

    Registrato:
    20 Ottobre 2006
    Messaggi:
    2.768
    Ratings:
    +152
    Hai fini del racconto non sarebbe meglio se Samus non pasasse al prova, lasciasse il monastero, e nel suo viaggio comprendesse ciò che ora gli sfugge.
    All termine del racconto affronterà nuovamente la prova ma questa volta guidato dalle esperienze vissute saprà superarla brillantemente, divenendo ciò che ora non è pronto a diventare.

    In pratica un viaggio fisico, che però è anche sopprattuto un viaggio alla scoperta di chi egli sia realmente e di cosa possa divenire. Un viagigo che lo porterà a comprendere, tra dubbi e ripensamenti, che il suo primo desideria era la giusta strada da seguire, ma anche che a quel tempo la stava seguendo nel modo sbagliato.
     
  3. zethani

    zethani

    Registrato:
    16 Dicembre 2008
    Messaggi:
    670
    Località:
    Pantani dell'Inferno
    Ratings:
    +52
    Letta la proposta alternativa di vladislav, direi che è un'ottima idea! Cambio il mio voto.
     
  4. Filippo I di S.G.

    Filippo I di S.G.

    Registrato:
    30 Marzo 2007
    Messaggi:
    2.573
    Località:
    Santa Giustina Bellunese
    Ratings:
    +0
    Non posso svelare niente, ma non pensiate che se dovesse superare la prova la sua vita diventerebbe una noia... :p
     
  5. metalupo

    metalupo

    Registrato:
    20 Ottobre 2006
    Messaggi:
    2.768
    Ratings:
    +152
    Non lo mai pensato.
    Ho solo proposto un percorso esistenziale diverso, da quello a cui sembrano tendere tutti gli altri commentatori.
     
  6. Carlos V

    Carlos V

    Registrato:
    15 Dicembre 2010
    Messaggi:
    1.713
    Località:
    Puglia
    Ratings:
    +546
    Samus potrebbe vivere delle avvenure anche una volta superata questa prova. Come membro ufficiale dell'ordine monastico, potrebbe ricevere qualche incarico come andare nel deserto a convertire i nomadi Aon, oppure recarsi a svolgere servizio di assistenza nelle zone di guerra. Non è detto che la storia debba prendere una piega noiosa e il personaggio potrebbe comunque seguire il suo personale percorso di crescita interiore.

    Magari potrebbero intervenire avvenimenti esterni a modificare la trama: Samus supera la prova e diventa a tutti gli effetti un monaco devoto al Sol Invictus, conduce una vita tranquilla tra preghiere e studi, ma ad un certo punto la guerra tocca anche lo Xelenan con lutti e devastazioni e Samus è costretto a fuggire insieme ai suoi confratelli (e qui poi iniziare il suo viaggio).
     
  7. metalupo

    metalupo

    Registrato:
    20 Ottobre 2006
    Messaggi:
    2.768
    Ratings:
    +152
    Diventerebbe un personaggio piuttosto noioso ed anche un pò scontato, almeno dal mio punto di vista attuale.
     
  8. Filippo I di S.G.

    Filippo I di S.G.

    Registrato:
    30 Marzo 2007
    Messaggi:
    2.573
    Località:
    Santa Giustina Bellunese
    Ratings:
    +0
    Visto che intanto ho avviato i capitoli successivi, in attesa di completare questo quesito, prolungo il tempo a disposizione per la discussione e il confronto. Cercate di ragionare a prescindere dai vostri propositi finali, il nostro scopo dovrebbe essere giungere ad una soluzione per quanto possibile condivisa da quanta più gente possibile.
    Ah, aggiungo un'ulteriore richiesta: se decidete di usare più oggetti, specificate in che ordine li vorreste usare, non è irrilevante ;)
    Grazie per l'attenzione!
     
  9. Filippo I di S.G.

    Filippo I di S.G.

    Registrato:
    30 Marzo 2007
    Messaggi:
    2.573
    Località:
    Santa Giustina Bellunese
    Ratings:
    +0
    Nessuno parla più? Devo dunque tirare le somme io?
     
  10. metalupo

    metalupo

    Registrato:
    20 Ottobre 2006
    Messaggi:
    2.768
    Ratings:
    +152
    Mi sà che ti conviene.
     
  11. Filippo I di S.G.

    Filippo I di S.G.

    Registrato:
    30 Marzo 2007
    Messaggi:
    2.573
    Località:
    Santa Giustina Bellunese
    Ratings:
    +0
    Vuol dire che sceglierò io qualcuno che prenda la decisione definitiva. Io non posso farlo, sono a conoscenza della soluzione e questo potrebbe influenzarmi...
     
  12. zethani

    zethani

    Registrato:
    16 Dicembre 2008
    Messaggi:
    670
    Località:
    Pantani dell'Inferno
    Ratings:
    +52
    Filippo mi ha chiesto di mediare una soluzione fra quelle proposte da tutti, non sentendosi lui di operarla essendo a conoscenza della "soluzione" della prova. Conscio del fatto di attirarmi l'ira di tutti :)look:) questa è la mia decisione:

    Come fatto giustamente notare da huirttps, nel monastero la conoscenza ha un ruolo importante nel rendere onore al Sole Invitto. Samus si avvicina quindi al libro, lo apre a metà e lo illumina con la candela sperando di trovare qualche indizio ulteriore. Se non vi trova niente, afferra il carboncino e lo sfrega brevemente sulle pagine per scoprire eventuali parole in basso o alto-rilievo. Se trova qualcosa va a fondo dell'indagine.

    Se neanche questo sortisce effetto, Samus decide di inoltrarsi nell'oscurità tenendo la candela e armandosi solo del bastone. Mentre si addentra nella tenebra preparato allo scontro mormora sommessamente preghiere al Sole Invitto, chiedendogli di illuminargli la via.

    Se non succede nulla (ossia la bestia non lo aggredisce) poco prima che la candela arrivi alla fine Samus ripensa alla frase "Affronta il terrore del tuo passato nell’oscurità che lo ha partorito". Capisce quindi che la luce della candela lo sta solo fuorviando e che l'unica vera luce è la Fede. Spegne la luce della candela e rimane in attesa di qualcosa...qualsiasi cosa.
     
  13. Filippo I di S.G.

    Filippo I di S.G.

    Registrato:
    30 Marzo 2007
    Messaggi:
    2.573
    Località:
    Santa Giustina Bellunese
    Ratings:
    +0
    Molto bene. Questa è dunque la scelta finale di Samus.

    A tutti gli altri: non c'è stato alcun partitismo nella scelta di zethani. Semplicemente, visto che si rimetteva tutto nelle mie mani, ho a mia volta dato "il potere" nelle mani di qualcun altro. La prossima volta toccherà a qualcun altro e così via ;)
    Vedo di aggiornare il topic la storia.
    La soluzione è già stata scritta, tuttavia penso che per ragioni di suspense rimarrà ancora per qualche capitolo misteriosa. Ringrazio sentitamente tutti coloro che sono intervenuti, e interverranno ancora! :D
     
  14. Vladislav

    Vladislav

    Registrato:
    18 Maggio 2009
    Messaggi:
    279
    Ratings:
    +11
    Io ho il documento con la soluzione già da qualche giorno. Potrò dunque verificare se Filippo si atterrà a quanto pensato.
    Se bara lo picchiamo!
     
  15. zethani

    zethani

    Registrato:
    16 Dicembre 2008
    Messaggi:
    670
    Località:
    Pantani dell'Inferno
    Ratings:
    +52
    Questo è poco ma sicuro :asd:
     

Condividi questa Pagina