1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies. Scopri di più.

Opzioni

Discussione in 'Hearts of Iron 2' iniziata da neoteros74, 3 Settembre 2006.

  1. neoteros74

    neoteros74

    Registrato:
    30 Luglio 2006
    Messaggi:
    25
    Ratings:
    +0
    Non sono risucito a capire a cosa servono due delle opzioni che si possono modificare ad inizio partita, ovvero: Spartisci Nazioni ed Usa i Contatori:humm:

    Qualcuno può aiutarmi?:D
     
  2. GyJeX

    GyJeX

    Registrato:
    6 Dicembre 2005
    Messaggi:
    31.825
    Località:
    santu sezzidu in dommo
    Ratings:
    +9.688
    il primo consente a due giocatori in multiplayer di giocare con la stessa nazione e di gestirla insieme, sinceramente non l'ho mai provato in multi e non so che cosa comporta, Cohen potrà dire di più (ha più esperienza di tutti noi messi insieme :)). I "contatori" levano le icone animate delle unità e le sostituiscono con i simboli nato standard.
     
  3. neoteros74

    neoteros74

    Registrato:
    30 Luglio 2006
    Messaggi:
    25
    Ratings:
    +0
  4. Cohen

    Cohen

    Registrato:
    6 Agosto 2006
    Messaggi:
    96
    Ratings:
    +0
    Bhè grossomodo hai già detto.
    Se 2 giocatori in MP si "spartiscono" una nazione, hanno entrambi il controllo totale della nazione.
    La cosa è praticamente non usata salvo in rarissime occasioni (tipo scenari dove si ci divide nettamente le truppe, come un Barbarossa), in quanto finisce per risultare in una sotto performance della nazione.
    I player finiscono discutere logorroicamente cosa teccare, cosa costruire, come progettare gli attacchi e di norma bhè ... è solo peggio. Già spesso è dura coordinarsi con gli alleati umani, figuriamoci con uno che può cancellare qualunque tuo ordine.
     
  5. Knacker

    Knacker

    Registrato:
    28 Aprile 2006
    Messaggi:
    90
    Ratings:
    +0
    Non capita mai che dei due giocatori che guidano la stessa nazione uno dei due si dedichi esclusivamente all'aspetto tecnologico-diplomatico-economico e l'altro solo al lato militare?
     
  6. Koller

    Koller

    Registrato:
    27 Giugno 2006
    Messaggi:
    142
    Località:
    Prato
    Ratings:
    +0
    Non ho mai giocato in multy, però Knacker non credo si debba vedere il multy sotto quell'aspetto (io in quel caso mi occuperei del LATO OSCURO..ora lo creiamo nel mod..:asd:), perchè altrimenti dopo che hai impostato le ricerche e messo in produzione le unità...che magari ti sono state "ordinate" dal tuo collega...tu cosa fai???!?!?:humm: pensa che solitamente chi gioca in multy usa velocità bassissime....ed è proprio per questo che è stata creata l'opzione spartisci nazione (penso)...immaginati 3 giocatori russia, giappone e germania, quello con la russia deve gestire vari fronti, stessa cosa se uno usasse l'inghilterra...se vogliamo aumentare la velocità di gioco per creare partite più "emozionanti" (il fattore tempo è sempre stato un qualcosa di decisivo) una nazione può essere comandata da due guiocatori e questi gestiscono insieme la ricerca e la produzione, ma soprattutto combattono contemporaneamente su fronti diversi, (se poi non si trovano daccordo è perchè due intransigenti sono finiti insieme:p :p ) immaginati una partita in cui a capo della Germania con un altro giocatore, tu gestisci il gruppo d'armate Centro, l'altro il gruppo Nord e magari ci sono altri due giocatori che gestiscono insieme l'Italia, ed uno si occupa delle truppe in libia (italo-tedesche) e l'altro comanda il gruppo d'armate Sud in Russia...se poi ci fossero altre nazioni in Europa gestite sempre da più persone, che siano parte dell'asse, allora si potrebbe affidare il comando della flotta ad uno, quello dell'areonautica ad un altro..insomma spartirsi propriamente i ruoli....questa sarebbe realtà assoluta (chiamata anche come utopia :love: perchè penso che nessuno abbia mai fatto una cosa simile).....immaginate di chiedere il supporto di un gruppo di CAS e quello vi dice: "non posso, devo lasciarli a bombardare le truppe russe a sud"....oppure "non ho abbastanza bombardieri navali e devo tenere i CAS nel mediterraneo"..:( ..e non ci resta altro che dire.....lasciamola perdere....e andiamo avanti...:confused: o_O :cautious: :p :p :p :p
     
  7. Knacker

    Knacker

    Registrato:
    28 Aprile 2006
    Messaggi:
    90
    Ratings:
    +0
    Beh ma per fare quello che dici tu bisognerebbe essere in cinquanta a guidare la stessa nazione! :)

    Io ho fatto un po' di partite in multigiocatore, con dei miei amici, ma non abbiamo mai provato a condividere la stessa nazione. La cosa noiosa, ma molto spesso indispensabile è quando qualcuno mette in pausa per andare a controllore qualcosa.. Per questo avevo pensato a due ruoli diversi: se una persona gestisce le truppe e un'altra le ricerche e l'economia non occorre interrompere l'azione di guerra per correre a scegliere un'altra ricerca o per risistemare le barre dell'industria per non buttar via IC inutilmente.
    E' anche vero che maneggiare le truppe è forse più avvincente che vigilare sulle ricerche e sulle barre di produzione, ma è anche vero che se uno si dedica solo a quello può risultare molto più efficace, inoltre nei tempi morti potrebbe dedicarsi alla diplomazia, influenzando mezzo mondo e migliorando gli scambi commerciali.
    E anche in questo caso si verrebbe ad introdurre il realismo che dici tu quando porti l'esempio delle richieste del supporto di CAS solo in modo diverso, per esempio così:

    economico: "Eih, come va lì al fronte?"
    militare: "Eh l'avanzata procede a rilento, altre divisioni corazzate farebbero comodo!"
    economico: "Non posso produrne altre, devo riservare IC per i rifornimenti.. sempre che tu e le tue truppe non vogliate restare a digiuno!"
     
  8. Cohen

    Cohen

    Registrato:
    6 Agosto 2006
    Messaggi:
    96
    Ratings:
    +0
    Il gioco è di guerra. Nessuno fa mai solo ed esclusivamente tech e diplo. Anke x' in tempo di guerra vai a SLOW o V.SLOW ... uno si fa le flebo.
    Di norma si affidano minori piuttosto che condividere una nazione. Un player gestisce a sufficienza la propria nazione grossomodo, e spesso mil controlla anke i minori.

    In MP non vuoi ricostruire la storia di dispute di comando o altro ... lo so ke storicamente succedeva di rikiedere assistenza aerea e non riceverla e altro ... però a sto punto è normale ke uno può essere svantaggiato in tal senso ad avere il compare ...
     
  9. PzKpfW

    PzKpfW

    Registrato:
    6 Dicembre 2005
    Messaggi:
    1.705
    Località:
    British Empire
    Ratings:
    +4
    Penso che dipenda molto dal tipo di nazione, io credo che con uno stato tipo il Giappone 2 (o anche 3 )giocatori possano essere molto utili visto che i fronti da tenere/attaccare sono molti, io nel 42 mi trovo con: 1) Fronte indiano dove avanzo benone ma ogni tanto devo controllare altri settori e non mi accorgo di qualche divisione arrivata all'ultimo. 2) Fronte australiano dove sto marciano verso Sidney da entrambi i lati della costa partendo dal nord. 3) indie olandesi già annesse ma dove il nemico cerca di ritornarci. 4) Fronte est pacifico ora che gli usa mi hanno dichiarato guerra 5) sbarchi a notd della nuova zelanda per eliminare definitivamente gli australiani da quel settore. A tutto ciò si aggiunga il controllo della marina per difendere i convogli ed eventuali blitz nemici, è da 6 mesi che do la cacccia a 3 sommergibili francesi che tentano di silurarmi i trasporti truppe, il controllo e la protezione delle forze da sbarco, far rientrare in patria/riallocare le forze, la continua penuria di materie prime e il mercanteggiare per ottenerle dai puppet o alleati in cambio di teach, spostare l'aviazione asseconda delle necessità dei teatri di guerra... Be in questo caso essere in due sarebbe ideale, uno che fa la guerra grossa e un altro che si occupa dei rifornimenti/industria/commercio/diplomazia ed eventualmente un piccolo fronte abbastanza tranquillo per non dover far controllare all'altro giocatore anche le sperdute isole del pacifico ancora relativamente tranquille. Intoltre la bassa velocità favorisce il dialogo e durante i tempi di pace o tranquilli si possono concordare a grandi linee le strategie future e decidere come ripartire la produzione, e su quali tecnologie puntare.
     

Condividi questa Pagina