1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies. Scopri di più.

[Multiplayer AAR] Heart of Darkness Deathmatch

Discussione in 'Victoria 2' iniziata da Magicbus, 17 Aprile 2013.

  1. navy94

    navy94

    Registrato:
    31 Ottobre 2008
    Messaggi:
    317
    Località:
    casale monferrato
    Ratings:
    +2
    L'hanno in***ato! :whistle:
     
  2. bacca

    bacca

    Registrato:
    19 Ottobre 2009
    Messaggi:
    9.898
    Località:
    Veneto Indipendente
    Ratings:
    +1.427
    Sessione ricca di avvenimenti, guerra tutti contro uk, guerra tedesco russa con pace finale in bianca.
    Attendo un save e le stats per maggiori delucidazioni...
    Intanto la Francia :
     
  3. Cantastorie

    Cantastorie

    Registrato:
    7 Dicembre 2012
    Messaggi:
    302
    Ratings:
    +74
    1901-1905
    Mappa del Mondo:
    [​IMG]
    Statistiche:
    [​IMG]
    [​IMG]
    Come già detto da bacca l'evento più importante è stata la Guerra tra Germania e Unione Sovietica che ha visto contrapposti Germania, Turchia, Austro-Ungheria da una parte e dall'altra la sola e povera Unione Sovietica. L'Austro-Ungheria si è poi defilata quando sono entrate Italia e Francia contro di lei e alla fine i Sovietici e i Tedeschi sono giunti ad una pace bianca. Ulteriori dettagli nel mio prossimo AAR!​
     
  4. Cantastorie

    Cantastorie

    Registrato:
    7 Dicembre 2012
    Messaggi:
    302
    Ratings:
    +74
    "Non un passo indietro!"
    UN AAR SOVIETICO
    Con la rivoluzione d'Ottobre la Russia aveva finalmente abbandonato la sua anacronistica e millenaria istituzione imperiale e abbracciato la più moderna dottrina della collettivizzazione dei mezzi di produzione.​
    Il partito operaio Social Democratico Russo ispirato alle ideologie della prima Internazionale riuscì, più o meno pacificamente, a prendere il potere esiliando la famiglia reale dei Romanov e la schiera corrotta dei suoi collaboratori. La rivoluzione fu una vittoria inaspettata, dal momento che nessuno credeva che ci si sarebbe liberati dello Zar senza sparare praticamente un colpo. Eppure così fu. C'è da dire, comunque, che anche tra i militari serpeggiavano diversi malumori riguardo alla trasformazione in senso sempre più teocratico dell'Impero Russo voluta da Rasputin e dallo Zar e quando venne il momento diversi generali si rifiutarono di sparare sui rivoltosi e sulla folla, preferendo unirsi ai rivoluzionari.​
    [​IMG]
    All'entusiasmo popolare seguirono momenti di fermento​
    e di sperimentalismo politico. I soviet sorgevano ovunque come funghi e intensi erano i dibattiti in piazza. Il comunismo Sovietico, in quel periodo, visse i suoi momenti più idilliaci ed entusiasmanti sotto la bandiera dei valori caratteristici del comunismo Francese, a cui si ispirava palesemente. Lo spontaneismo della rivoluzione e la sua caratteristica Social-democratica (per quanto non mancarono le rivolte represse nel sangue) attirarono le simpatie degli intellettuali di tutta Europa, e in particolare di Francia, che in quel periodo si riavvicinò nuovamente alla Russia. Con l'aiuto dei compagni Francesi il Consiglio emanò una nuova costituzione che delineava i tratti di uno stato federale e collettivista.​
    Tuttavia diverse erano le critiche contro il lassismo e la scarsa organizzazione dell'apparato del partito, e in particolare Julij Martov, esponente di spicco del partito, se ne servì per attrarre sempre più consenso.​
    Julij Martov e Vladmir Lenin criticavano inoltre la poca fermezza dello Stato in politica estera e la sua scarsa volontà di raccogliere le forze comuniste del mondo sotto un'unica grande egemonia, ovviamente quella dell'Unione Sovietica.​
    [​IMG]
    Julij Martov​
    I dissidenti crebbero rapidamente in numero quando le nazioni comuniste iniziarono a cadere una dopo l'altra, finchè, col crollo dellla Repubblica Popolare Francese e la costituzione di un governo filo-borghese, il partito Social-Democratico si spezzò letteralmente in due. Da una parte i Menscevichi, spontaneisti e sostenitori del comunismo Francese, dall'altra i Bolscevichi, ben più numerosi, che consideravano, alla luce dei fatti, fallimentare l'esperienza dei compagni Francesi. Il dissenso sfociò in una vera e propria guerra civile che coinvolse diverse grandi città dell'Unione Sovietica e provocò un numero imprecisato di morti.​
    [​IMG]
    Militanti Bolscevichi prendono il palazzo del governo, San Pietroburgo, 1904​
    I bolscevichi riuscirono alla fine a prendere il potere e l'Unione Sovietica non fu più la stessa.​
    Ai consigli eletti dai Soviet fu sostituto l'Assemblea permanente del Popolo e il governo fu ricostituito in un solido Apparato, fedelmente al servizio della Nazione.​
    Ma è sul piano estero che l'Unione Sovietica iniziò a farsi sentire, prima con l'invasione della Cina (tutt'ora in corso), e poi, soprattutto, con l'invio di un reparto dell'Armata Rossa ad Istanbul, onde evitare che la Turchia, così come la Francia, abbandonasse la retta via del comunismo per lasciarsi andare alle menzogne delle democrazie borghesi.​
    [​IMG]
    Armata Rossa ad Istanbul​
    Questa azione, malvista da molti in Europa, fu una delle cause scatenanti della guerra Russo-Tedesca, una delle più cruente dell'epoca moderna. Dopo la sorpresa iniziale per la dichiarazione di guerra congiunta di Austria, Germania e Turchia, l'Unione Sovietica riuscì in poco tempo ad assemblare un esercito imponente e a dare il via ad un audace contrattacco su tutti i fronti. Dal fronte Persiano, divisioni Russe attraversano il confine Turco, asfaltando le difese poste a protezione, puntando direttamente ad Istanbul. Ad Istanbul si diressero anche le armate provenienti dalla Bessarabia che avevano facilmente sconfitto quelle Turche stanziate nella stessa regione. Sul fronte tedesco invece, dopo una accorta ritirata dalle terre polacche, l'armata rossa tornò a premere sul fronte creando delle notevoli sacche a Kalingrado e Memel e minacciando di tagliar fuori almeno un quarto delle forze tedesche. Fu a questo punto che la situazione, apparentemente ottima, si ritorse immediatamente contro l'Unione Sovietica quando la Germania e l'Austria scoprirono il gas e iniziarono ad impiegarlo in guerra.​
    [​IMG]
    L'esercito Sovietico, sprovvisto di maschere anti-gas, venne travolto dalla nuova arma micidiale e fallirono sia i contrattacchi ad ovest, sia l'invasione della Bessarabia. L'armata rossa subì in quei giorni un numero elevatissimo di perdite e fu costretta nuovamente a ritirarsi. Sgomenti per le perdite e per il fallimento delle offensive i soldati sovietici si riorganizzarono disperatamente, e con l'uscita dal teatro di guerra dell'Austria per via della minaccia che rappresentavano per lei l'Italia e la Francia, riuscirono a riportare qualche altra vittoria che condusse finalmente all'armistizio, siglato non prima che la Russia occupasse Istanbul vendicandosi sui comunisti traditori.​
    Nonostante l'inferiorità numerica e tecnologica l'Unione Sovietica era riuscita a respingere le forze d'invasione degli imperi centrali; tuttavia, diplomaticamente, restava in una situazione pessima, circondata da potenziali nemici e malvista dagli imperi europei. Col comunismo in declino nel resto del mondo, il compito del partito bolscevico di raccogliere attorno a sè i fedeli della rivoluzione per sconfiggere le forze reazionarie filo-borghesi sembra tutto fuorché facile. Quel che è certo, è che l'armata rossa non farà "un solo passo indietro".​
     
    • Like Like x 5
  5. bacca

    bacca

    Registrato:
    19 Ottobre 2009
    Messaggi:
    9.898
    Località:
    Veneto Indipendente
    Ratings:
    +1.427
  6. bacca

    bacca

    Registrato:
    19 Ottobre 2009
    Messaggi:
    9.898
    Località:
    Veneto Indipendente
    Ratings:
    +1.427
    è scoppiata la grande guerra ma Austria e Germania da sole non possono resistere a Russia Francia Giappone Olanda e Italia.
    Non c'è purtroppo nessuna possibilità.
     
  7. Cantastorie

    Cantastorie

    Registrato:
    7 Dicembre 2012
    Messaggi:
    302
    Ratings:
    +74
    E un po' di sano patriottismo? :(
    Comunque, indirettamente, con voi combattono anche gli USA.

    PS: A domani per Stats e AAR!
     
  8. Vestinus

    Vestinus

    Registrato:
    1 Ottobre 2009
    Messaggi:
    1.643
    Località:
    Pescara
    Ratings:
    +45
    Bhe come dico io, a livello diplomatico ognuno è responsabile del proprio destino...
    Ed intanto il fronte francese, considerato debole, lo vedo più forte di quanto io stesso pensassi...però in attacco la vedo tosta
     
  9. agent_45

    agent_45 Guest

    Ratings:
    +0
    L'attacco di Tokio Harbor è fallito, 100mila uomini afro-italo-russo-yankee-dixano sono letteralmente dispersi su suolo nipponico, verranno però presto rimpiazzati con altri 112k in arrivo alle frontiere ogni giorno.
     
  10. Felipe

    Felipe

    Registrato:
    8 Novembre 2010
    Messaggi:
    388
    Ratings:
    +8
    Andrebbe chiarito lo scopo di questo improvviso attacco, i rapporti USA-Giappone erano sempre stati ottimi.
     
  11. cerbero

    cerbero

    Registrato:
    24 Agosto 2011
    Messaggi:
    637
    Località:
    Udine
    Ratings:
    +73
    e non dimentichiamo l'UK di doria che è entrata in guerra insieme alla germania
     
  12. bacca

    bacca

    Registrato:
    19 Ottobre 2009
    Messaggi:
    9.898
    Località:
    Veneto Indipendente
    Ratings:
    +1.427
    beh, l'uk è come non ci fosse...

    Comunque, a parte che il gioco non rispecchia le tattiche dell'epoca, ne è una simulazione di combattimento, ma veramente mi domando come fecero all'epoca Austria Germania e Ottomani a durare così tanto, e a vincere sul fronte russo.
    Paradossalmente ora invece le economie più forti sono la tedesca e l'austriaca e se ci fosse la possibilità di trincerarsi potremmo starcene li ad aspettare che le altre economie collassino.
    Invece questa guerra nel giro di due mesi è già finita...
     
  13. Cantastorie

    Cantastorie

    Registrato:
    7 Dicembre 2012
    Messaggi:
    302
    Ratings:
    +74
    1905-1910
    Lo scoppio della Great War
    Mappa del mondo:
    [​IMG]
    Statistiche:
    [​IMG]
    [​IMG]
    Resoconto:
    Dal 1905 al 1909 l'ascesa dei nazisti in Germania e il conseguente cambio di politica estera hanno portato alla violenta intromissione tedesca negli affari cinesi. Nonostante la condanna unanime delle nazioni Europee, in pochi anni la Germania ha messo mano su una buona metà della Cina e si è adoperata per allestire un imponente esercito di cinesi.​
    [​IMG]
    Dopo le pressanti minacce Sovietiche e blandi tentativi di trovare un accordo pacifico, la situazione si è fatta critica nel Luglio del 1909, quando metà delle nazioni Europee hanno richiamato i riservisti e hanno iniziato ad ammassare ingenti truppe sui confini. La guerra ormai stava per scoppiare.​
    Ma qualche mese prima che le ostilità venissero dichiarate si ebbe un colpo di scena. Il Giappone, che aveva garantito il suo supporto alla Russia e stava inviando forti contingenti in Persia, venne ferocemente e improvvisamente aggredito dagli americani in quella che sarà ricordato come l'attacco infame di Tokyo Harbour. Nonostante la sorpresa iniziale e la quasi coincidente ribellione anti-comunista nel sud del paese, il Giappone tuttavia è riuscito a riorganizzare le truppe e a ricacciare i maledetti Yankee in mare.​
    Pochi mesi dopo la Grande Guerra è scoppiata.​
    Schieramenti:
    Triplice Alleanza:​
    Germania​
    Austro-Ungheria​
    USA​
    (Scandinavia)​
    (Irlanda)​
    (Regno Unito)​
    (Brasile)​
    Comintern + Francia:​
    Unione Sovietica​
    Francia​
    Olanda​
    Italia​
    Giappone​
     
  14. bacca

    bacca

    Registrato:
    19 Ottobre 2009
    Messaggi:
    9.898
    Località:
    Veneto Indipendente
    Ratings:
    +1.427
    la prima statistica mi sa ce è errata...:p
     
  15. Cantastorie

    Cantastorie

    Registrato:
    7 Dicembre 2012
    Messaggi:
    302
    Ratings:
    +74
    L'ho corretta 2 secondi fa xD
     
  16. Vestinus

    Vestinus

    Registrato:
    1 Ottobre 2009
    Messaggi:
    1.643
    Località:
    Pescara
    Ratings:
    +45
    rissunto delle ultime due sessioni:

    La fine della Commune de France
    il paradiso socialista francese, non è per tutti...anche il popolo più illuminato necessita di tempo per passare dall'assuefazione capitalistica alla utopia fatta realtà.​
    E la Francia, il faro, la regina del mondo Socialista, non vide arrivare la fine della sua beltade.​
    1903 il Crepuscolo​
    Il Sol dell'Avvenire è tramontato sulla martoriata Commune​
    [​IMG]
    Lione, catturata dai "Comité de Libération" (CdL)
    metà Francia è un cumulo di macerie, la reazione conservatrice è stata veloce e letale.​
    Il Partito ne è uscito distrutto, disgregato. C'è chi vuole perseverare nella idea di solcialismo condiviso, altri invece vedono nella visione Sovietica del Socialismo l'unica soluzione alla reazione che ha distrutto la Comune.​
    DI fatto il vecchio partito socialista (possibilista) è defunto, spaccato da una parte con il SFIO, vero erede dei possibilisti, ma più attento alle questioni militari, e di difesa nazionale (vera leva che ha permesso la fine della Comune) e il Parti Comunista, ancora in preda allo shock della nuova Francia, è rimasta nel mezzo, senza più potere, nè rivoluzionario nè riformista...​
    Ma cosa ha protato alla fine della stabile Commune de France​
    Alcuni dicono le divisioni e divergenze con gli altri partiti Socialisti mondiali, altri il senso di insicurezza contro la vicina e pericolosa potenza imperiale Tedesca, sempre sull'orlo dell'invasione, che la Commune, con i suoi ideali di Pacifismo e Fratellanza dei popoli, non aveva contrastato mai a dovere.​
    [​IMG]
    Tutto iniziò da una delle solite manifestazioni contro l'abolizione del diritto di riumione,​
    quando un manifestante uccise con una pistola un'agente della Rivoluzione Proletaria scatenò ritorsioni da parte delle forze dell'ordine.​
    Oltre 500 attivisti controrivoluzionari, nella solo Parigi furono arrestati nella notte.​
    Questo non fece altro che accellerare ciò che già da tempo si muoveva nel sottosuolo francese,​
    decine di migliaia, centinaia di migliaia di cittadini presero le armi, ad un unico, sconosciuto ordine,​
    e presero possesso delle stazioni ferroviarie e telegrafiche, in nome della Francia Libera e Democratica, in nome di una sigli CdL (Comité de Libération) ispirata ad ideali della Prima Repubblica e alla Monarchia Costituzionale pre-Comunarda,​
    tacciando la Comune di mancanza di libertà d'espressione e d'impresa.​
    [​IMG]
    2° Brigata "Jeanne d'Arc" del CdL, Le Havre, Settembre 1903
    Il Partito, spaventato da un'imminente e sincronizzata invasione Tedesca, decise di lasciare granparte delle truppe fedeli, lungo la "Linea di Difesa Proletaria" (Ligne de défense prolétarienne, LdDP), un grande complesso di fortezze che dal confine svizzero arrivano in Belgio, e proseguono in maniera minore fino in Piccardia.​
    Se alcuni dicono che questa decisione fu la morte dell'esperienza Comunarda Francese, d'altra parte si deve ammettere che il Partito ebbe la lungimiranza di preferire la sopravvivenza della Francia alla disfatta propria e dei propri nemici.​
    [​IMG]
    IIIa Armata del Popolo, Verdun (Linea di Difesa Proletaria, oggi Ligne Rolandique) Agosto 1903
    Esperti attuali, dicono comunque che, se parti delle provincie francesi sarebbero potute essere riconquistate con facilità dall'armata Comune; Parigi, la Normandia e buona parte del centro e nord, ovest, in mano al CdL avrebbe retto bene anche l'impatto di buona parte dell'esercito regolare.​
    Mentre Il Nord-Ovest, e tutte le zone confinanti ad occidente rimasero fedeli alla Comune (non solo per la presenza militare). Molte armate del sud, di stanza a Marsiglia, e la Fanteria di Marina del Popolo, furono spazzate via dal CdL, catturate o messe in rotta. Se in Indocina, una prima forza controrivoluzionaria prese il sopravvento, presto gli uomini della Comune reagirono con successo. In Africa invece oltre alla perdita di 2/3 degli effettivi, si ebbe la completa occupazione del territorio da parte dei controrivoluzionari e da una nuova frangia estremista-anarco-liberale che ebbe un minior seguito in patria.​
    [​IMG]
    CdL entra a Parigi, Novembre 1903
    oltre 500mila effettivi del CdL entrarono a Parigi (dopo la confitta dei primi 70mila controrivoluzionari che furono respinti all'inizio della controrivoluzione) decretando ,dopo 3 mesi di contrattazioni con il Partito, la fine ufficiale del dominio Comunardo.​
    Furono indette nuove elezioni, mentre i lavori del parlamento furono proseguiti dal Partito Comunista, tenuto sotto controllo dal CdL, in vista dei risultati elettorali.​
    Nacque così la Seconda Repubblica Francese.​
    I risultati elettorali, furono sorprendenti.​
    Il partito Possibilista, cercò di ricevere l'eredità Comunarda, proponendosi come il volto democratico e liberale del Socialismo, invece vinse una coalizione comprendenti conservatori, monarchici, liberali, anrcoliberali e reazionari. Li comandava il vecchio Partito Liberale, chiamato Opportunista.​
    Così il partito Possibilista si spaccò in SFIO, mentre una parte riconfluirà nei Comunardi, ed una piccola frangia di ispirazione social-anarcoide, aiuterà la formazione del Partito Fascista.​
    Mentre in Africa si adoperò alla soppressione della Grande Rivolta Anarco-Liberale, con i soli effettivi lì presenti (azione che si sta concludendo in questi giorni dopo 7 anni, snidando le ultime cellule Anarcoidi che dettano legge nelles tazioni coloniali negli angoli più reconditi africani)​
    Oltre ad un rifinanziamento delle forze armate, richiesto a gran voce dall'opinione pubblica, preoccupata per la potenza Imperiale Tedesca, come azione immediata, gli Opportunisti privatizzarono tutte le industrie di stato.​
    I 7 anni che seguirono furono estenuanti, molti lavoratori dell'industria furono licenziati, molte aziende che erano in perdita sotto i Comunardi, fianziate dallo stato, furono schiuse e smembrate dai capitalisti.​
    In 7 anni vi fu un capovolgimento dell'industria francese, che dovette prima eleminare le parti in perdita per poi reinvestire, parte dei lavoratori vennero reintegrati, mentre buona porta fornirono una cospiqua riserva per l'esercito che usciva fuori dalla contro-rivoluzione con meno di 2/3 degli effettivi Comunardi.​
    Inoltre il nuovo governo, combattè in Spagna per instaurare un governo filo francese, mentre si registò la perdita dell'Olanda, ormai una potenza mondiale a tutti gli effetti, ed ancora Comunista, dalla sfera economico-polita Francese.​
    [​IMG]
    1905, Italia, Corpo di spedizione Francese, a sostegno della Repubblica Democratica Italiana
    Nel 1905 la Francia scese in guerra la fianco del Komintern Sovietico contro l'Austria-Ungheria, tale azione permise la fine delle ostilità. Fu una vittoria diplomatica, ma una sconfitta morale, le truppe del Komintern e Francesi non aveva escogitato modi per contrastare le munizioni ai Gas Nervini (Sarin in primis) e Iprite, nonostante da anni ne avevano fatto largo uso, soprattuto contro nazioni sottosviluppate...​
    [​IMG]
    Un grande limite tecnologico alle azioni belliche che fu superato solo anni dopo, grazie all'intuizione di alcuni ufficiali (studenti di ingegneria durante la leva) a seguito dei reportage dell'infame attacco Yankee a Tokyo.​
    In pochi mesi tutto l'esercito repubblicano fu dotato di maschere antigas.​
    Inoltre l'introduzione di "carri armati", su consiglio Sovietico, imitando così i rivali Tedeschi, ha fatto registrare un aumento della fiducia dello stato maggiore nel proprio esercito.​
    [​IMG]
    Test sul carro St-Chamond, Sedan, Dicembre 1909
    [​IMG]
    3° Brigata St-Chamond lungo al linea Ligne Rolandique, oggi, 1910
    La Guerra Come Sola Igiene del Mondo
    [​IMG]
    E' forse il destino della Francia? Che la Gallia debba combattere l'Alemanno?​
    Pe troppo tempo siamo rimaasti in silenzio, molti vedono la francia con disprezzo, per cosa?​
    solo perchè di difendemmo dalla corrotta corona Inglese? Perchè abbiamo portato la civiltà in oriente ed in Africa?​
    Io non la vedo così, dopo decenni di debolezza, di degrado che ci ha portato la scelleratezza pacifista dei Comunardi, ora siamo finalmente determinati ad estirpare il male di questa epoca. E' un lavoro ingrato, che non porta gloria, versare del sangue, ma se c'è da versare del sangue tedesco, lo farò, mi prenderò l'iniominia, e senza chiedere paga!​
    Il mio compenso sarà la rassicurazione di aver fatto la cosa giusta!​
    Per la Bella Francia, e perl Mondo Intero.​
    [​IMG]
    Quelle teste-a-punta d'oltre Reno hanno violato la Cina, togliendo quel limite che ogni nazione civilizzata del mondo si era imposto. Sono guidati da ultranazionalisti invasati, piangeranno per la loro scelleratezza e cecità!​
    Hanno calpestato i piedi a tutto il mondo ed ora pagheranno.​
    Fino a poco, fa timorosi, oggi con la flotta più potente al mondo,un esercito moderno, più potenti dell'Infida Austria-Ungheria, in nome dei Partiti, che UNANIMI, hanno accettato di dichiarare guerra,​
    Sfidiamo il Mostro Tedesco!​
    Dai Fascisti al SFIO, dagli Opportunisti ai Monarchici​
    unanime è il grido della Francia alla Guerra!​
    LA GUERRA PIU' TOTALE!​
    Liberazione del mondo dal suo orrore,​
    come il proiettile liberato dalla sua cartuccia,​
    corre al suo dovere!​
    [​IMG]
    Non è un lavoro onorevole, ma sappiamo che va fatto.​
    Sprofonderemo nella melma, ci nasconderemo nei buchi,​
    assalteremo nella notte,​
    ogni mezzo sarà lecito per mondare la Terra dall'oppressione Alemanna e dai suoi lacchè.​
    Riempiremo i fossi del sangue impuro​
    dichi sostiene il cancro Mittleuropeo,​
    che siano d'oriente o d'oltreoceano.​
    Aux armes, citoyens
    Formez vos bataillons
    Marchons, marchons!
    Qu'un sang impur
    Abreuve nos sillons!
    VIVE LA FRANCE​
    VIVE LA REPUBLIQUE​
    Viva gli alleati del Komintern!​
     
    • Like Like x 5
  17. cerbero

    cerbero

    Registrato:
    24 Agosto 2011
    Messaggi:
    637
    Località:
    Udine
    Ratings:
    +73
    non riesco a vedere le statistiche
     
  18. Cantastorie

    Cantastorie

    Registrato:
    7 Dicembre 2012
    Messaggi:
    302
    Ratings:
    +74
    Sono morte e non so perchè... :(
     
  19. Vestinus

    Vestinus

    Registrato:
    1 Ottobre 2009
    Messaggi:
    1.643
    Località:
    Pescara
    Ratings:
    +45
    reuppale con imgur, è meglio
     
  20. Cantastorie

    Cantastorie

    Registrato:
    7 Dicembre 2012
    Messaggi:
    302
    Ratings:
    +74
    Guerra mondiale conclusa nonostante casini vari xD
    A breve le Stats ed eventuali AAR.
    In ogni caso non è finita qui!
    Alcuni di noi hanno deciso di continuare lunedì prossimo con l'epico...

    ...Assedio degli USA!
    Gli Americani, nonostante la caduta degli imperi centrali, continuano a combattere!
    Riusciranno le armate proletarie di tutta Europa ad espugnare la fortezza del capitalismo?
    Gli sbarchi Nippo-Sovietici in Alaska non sono andati a buon fine così come l'invasione Francese del Texas e della Louisiana o quella Italiana della Florida. Ma l'armata rossa non demorderà!
    La vittoria si avrà soltanto quando la bandiera del comunismo sventolerà su ogni continente e quando l'infame attacco di Tokyo Harbour sarà vendicato!
     
    • Like Like x 2

Condividi questa Pagina