1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies. Scopri di più.

[MDS II] L'Orso Russo si sveglia

Discussione in 'Le vostre esperienze' iniziata da Mikhail Mengsk, 27 Maggio 2009.

  1. Catilina

    Catilina

    Registrato:
    28 Settembre 2007
    Messaggi:
    384
    Località:
    Piemonte
    Ratings:
    +4
    Ma non sarà mica finita qua l'avventura della Russia?
     
  2. Mikhail Mengsk

    Mikhail Mengsk

    Registrato:
    1 Febbraio 2007
    Messaggi:
    7.448
    Località:
    Pisa
    Ratings:
    +0
    Azz m'ero scordato dell'AAR XD

    La partita è rallentata molto, anche perché ci ho giocato poco. Una volta annientato l'esercito della Coalizione e i loro alleati nell'area mediorientale è rimasto poco da fare. Sto ovviamente preparando l'invasione degli USA ma mi ci vogliono 3 anni per varare le prime portaerei (del massimo livello tecnologico, però :contratto: ). Giochicchio ogni tanto, progredendo lentamente.

    Quando ci saranno novità di rilievo continuo, anche perché sono stato impegnato nel tentativo di risolvere bug negli eventi.
     
  3. Mikhail Mengsk

    Mikhail Mengsk

    Registrato:
    1 Febbraio 2007
    Messaggi:
    7.448
    Località:
    Pisa
    Ratings:
    +0
    Gente l'ho ripreso in mano ed è scoppiato veramente il finimondo :lol: se mi viene voglia nei prossimi giorni continuo l'AAR :asd:
     
  4. Mikhail Mengsk

    Mikhail Mengsk

    Registrato:
    1 Febbraio 2007
    Messaggi:
    7.448
    Località:
    Pisa
    Ratings:
    +0
    Agosto 2008 – Fine 2008
    Un nuovo ordine nel Caucaso


    Mentre l'attenzione del mondo era rivolta alla guerra Turca, un ambizioso staterello caucasico si apprestava ad attirarsi addosso guai MOLTO grossi. Supportata dagli Stati Uniti, la Georgia decise di sradicare una volta per tutte I ribelli Abkhazi e Osseti dalle sue regioni di confine, sostenute dalla Russia.


    Il 14 Agosto 2008 razzi georgiani piovono su Thikishvali, e le truppe georgiane avanzano in Ossetia e Abkhazia. La reazione russa è immediata: l'aviazione colpisce obiettivi strategici in territorio georgiano, e un ultimatum viene inviato al capo del governo. La Georgia ha 8 ore per ritirarsi dal territorio delle repubbliche autonomiste, o sarà guerra.

    Ma la Georgia spera di poter vincere il confronto contando sull'aiuto degli USA e sulla reticenza russa a iniziare una nuova guerra, e non ferma le operazioni militari. Tutto sbagliato: la Russia ormai ha provato di nuovo il senso di potere che il suo ritrovato rango di superpotenza mondiale le garantisce, ed è ansiosa di sistemare questa vecchia questione.

    Il 16 Agosto due Armate d'Assalto russe attaccano verso Tblisi e Batum. La Coalizione non interviene in quella che considera una causa persa, e la Georgia è da sola contro il gigante russo. In 14 giorni le truppe russe eliminano qualsiasi opposizione e instaurano un governo fantoccio. Il primo Settembre 2008 Abkhazia e Ossetia vengono annesse alla Federazione Russa.


    [​IMG]

    Civili Osseti lanciano doni alle truppe Russe in avanzata (foto vera :approved:)


    Due mesi dopo il Tajikistan chiede e ottiene di entrare a far parte della Federazione.


    Il resto del 2008 scorre tranquillo, ma la tensione nel mondo è altissima. La leadership politico-militare russa si interroga sul futuro della Federazione e del Patto di Shanghai stesso. La conclusione è che nessun risultato sarà da considerarsi al sicuro finché gli Stati Uniti resteranno un così potente rivale per la dominazione globale.

    L'inattaccabilità del suolo americano consente agli USA di riprendersi facilmente da qualsiasi sconfitta patita in altre parti del mondo, rimanendo la sua potenza produttiva sempre intatta, e il suo bacino di reclutamento sufficientemente vasto. La sua potentissima flotta inoltre garantisce l'inviolabilità di tale vantaggio.

    La Russia non poteva permettersi di continuare ad ignorare tale vantaggio: era tempo di lavorare seriamente per schiacciare gli USA in casa loro!


    I team di ricerca iniziarono febbrilmente a sviluppare tecnologie e mezzi adatti allo scopo. Gli obiettivi erano I seguenti:

    • sviluppo e costruzione di una nuova classe di portaerei nucleari avanzatissime in grado di garantire una massiccia proiezione di potenza da Vladivostok alla costa occidentale USA
    • sviluppo e costruzione di un nuovo modello di cacciabombardiere imbarcato
    • sviluppo delle dottrine navali adatte alla proiezione di potenza
    • sviluppo e costruzione di una flotta di trasporti d'assalto in grado di viaggiare da Vladivostok alla costa occidentale americana senza scalo

    Obiettivi ambiziosi e a lungo termine, riuscirà la Russia a raggiungerli?


    [​IMG]

    Cantieri navali russi
     
  5. Catilina

    Catilina

    Registrato:
    28 Settembre 2007
    Messaggi:
    384
    Località:
    Piemonte
    Ratings:
    +4
    Oh finalmente il seguito! Sembrava di aver visto un film interrotto sul primo tempo :D
     
  6. Atty

    Atty

    Registrato:
    12 Ottobre 2008
    Messaggi:
    917
    Ratings:
    +0
    Non tentare di sbarcare negli USA da ovest, è praticamente impossibile superare le montagne rocciose: perderai battaglie anche in superiorità 10:1. Piuttosto, sbarca in Inghilterra e da lì dovresti riuscire ad arrivare fino all'altezza di New York
     
  7. Mikhail Mengsk

    Mikhail Mengsk

    Registrato:
    1 Febbraio 2007
    Messaggi:
    7.448
    Località:
    Pisa
    Ratings:
    +0
    Mah, di solito una volta a terra riesco a schiacciare chiunque, eventualmente posso sempre prendere la costa poi passare dal messico direttamente in Texas. Certo che occupare l'Inghilterra sarebbe un bel colpaccio non ci avevo mica pensato.
     
  8. Mikhail Mengsk

    Mikhail Mengsk

    Registrato:
    1 Febbraio 2007
    Messaggi:
    7.448
    Località:
    Pisa
    Ratings:
    +0
    Gennaio – Maggio 2009
    La crisi del Baltico e la guerra Indo-Pakistana


    Il 2009 si aprì col botto, con una nuova, devastante guerra a sconvolgere il mondo. Ormai nessuna pressione internazionale sembrava poter fermare una guerra, specialmente ora che il ruolo della Coalizione era decisamente oscurato dalla potenza russa. Fu così che il Pakistan iniziò a supportare seriamente il movimento musulmano indipendentista presente in forze in molte regioni indiane vicine al Pakistan, dopo che il governo indiano aveva usato la mano pesante su alcune manifestazioni di tali movimenti.

    Il supporto pakistano andò oltre ai semplici finanziamenti, e ben presto il movimento iniziò una vera e propria guerriglia contro il governo di Nuova Delhi, che sfociò in un attacco senza precedenti a Mumbay. Il primo Gennaio 2009 più di 200 guerriglieri attaccarono obiettivi governativi e strategici nella città, e ben presto divampò una vera e propria battaglia urbana. Le vittime furono centinaia.


    [​IMG]

    Due guerriglieri ripresi in un telegiornale indiano.


    L'India considerò l'ipotesi di scatenare una repressione ancora più dura, ma ormai il sentimento indipendentista era troppo forte. Venne deciso di indire un referendum per la concessione di una maggiore autonomia ad alcune regioni. Come previsto, il referendum passa, e il governo conferma il risultato aprendo negoziazioni con gli autonomisti.

    Tuttavia, gli indipendentisti avevano preso il controllo e approfittarono della vittoria per dichiarare la piena indipendenza delle regioni autonome dal governo di Nuova Delhi, e l'annessione al Pakistan. Questi si affrettò a muovere in avanti l'esercito per prendere possesso delle regioni annesse.

    Ovviamente, l'India reagì dichiarando guerra all'eterno nemico.


    [​IMG]

    Soldati Pakistani in marcia a Srinagar


    Mentre la guerra in India attirava di nuovo lontano l'attenzione del mondo, al 6 Marzo la Russia inviò un ultimatum a Lettonia ed Estonia, concernente la situazione della minoranza russofona nelle loro regioni orientali. Nel documento si chiedeva la cessazione immediata dell'infame progetto di de-russificazione, che da anni relegava I russofoni a cittadini di seconda classe, proibendone perfino la lingua.

    Lettonia ed Estonia rifiutarono, e la Russia (che ovviamente non aspettava altro) attaccò. A sorpresa, la Coalizione entrò in guerra a sua volta per difendere I due staterelli. La Turchia, ansiosa di riprendersi I territori perduti, e sperando nella partenza verso Nord dell'esercito russo, si unì alla Coalizione.


    Stavolta però la guerra fu estremamente breve: la Coalizione sperava che la determinazione russa si fermasse di fronte alle prospettive di un'ennesima guerra, confrontate con l'esiguità dei possibili guadagni. Ma alla nuova Russia non mancavano forza e determinazione, e la guerra andò avanti.

    Le operazioni furono molto rapide e limitate: un'Armata d'Assalto invase I paesi Baltici, e altre due Armate aggredirono la Turchia e la Grecia (spartita tra USA e GB).

    I Paesi Baltici si arresero il 26 Aprile; la Russia li costrinse a instaurare governi di facciata e annetté alcune regioni alla Federazione. La reazione della Coalizione nell'area si limitò alle azioni della Royal Navy, che bombardò il porto di Leningrado affondando numerose navi, e quello di Murmansk. Qua però una flotta di sottomarini classe Lada tese un agguato alla flotta inglese sulla via del ritorno, affondando una portaerei e numerose altre navi. Comunque, la Royal Navy tornò in forze e la flotta sottomarina si ritirò dalle acque di Murmansk.


    [​IMG]

    Uno dei sottomarini classe Lada che parteciparono all'attacco contro la Task Force britannica


    La Turchia oppose una resistenza minima, e si arrese il 27 Aprile. La Russia ottenne la smilitarizzazione dell'esercito turco e la creazione di un governo indipendente a Cipro (ovviamente fantoccio russo).

    Le truppe della Coalizione ebbero occasione di combattere veramente solo in Grecia, dove 3 divisioni britanniche e una americana tentarono disperatamente di fermare l'avanzata della 3a Armata d'Assalto che avanzava da Istanbul. Inutilmente: il 5 Maggio tutta la Grecia era occupata, e la Coalizione decise di ritirarsi dal conflitto. Pochi giorni dopo la Russia formava l'ennesimo governo fantoccio in Grecia.


    In Asia, intanto, l'India aveva preso decisamente il sopravvento sul Pakistan dopo un'iniziale avanzata dei musulmani. A metà aprile Karachi era caduta, e dopo altre 3 settimane di furiosi contrattacchi l'esercito Pakistano si arrese. Il Pakistan perse tutte le regioni ottenute con la secessione indiana, e in più perse Lahore e Peshawar.

    L'India assurgeva al rango di potenza egemone nell'Asia meridionale.


    [​IMG]

    Soldati Indiani celebrano la vittoria
     
  9. peppino93

    peppino93

    Registrato:
    3 Maggio 2009
    Messaggi:
    520
    Località:
    foggia
    Ratings:
    +0
    non temi che l'india possa muovere di guerra contro di te??
     
  10. Mikhail Mengsk

    Mikhail Mengsk

    Registrato:
    1 Febbraio 2007
    Messaggi:
    7.448
    Località:
    Pisa
    Ratings:
    +0
  11. Subversor

    Subversor

    Registrato:
    22 Marzo 2007
    Messaggi:
    475
    Ratings:
    +0
    Secondo me non aspetta altro che essere attaccato dall'india :D
     
  12. peppino93

    peppino93

    Registrato:
    3 Maggio 2009
    Messaggi:
    520
    Località:
    foggia
    Ratings:
    +0
    dalle statistiche quante truppe hanno gli indiani?????
     
  13. Mikhail Mengsk

    Mikhail Mengsk

    Registrato:
    1 Febbraio 2007
    Messaggi:
    7.448
    Località:
    Pisa
    Ratings:
    +0
    Non ci ho fatto mica caso. Parecchie, comunque.
     
  14. Mikhail Mengsk

    Mikhail Mengsk

    Registrato:
    1 Febbraio 2007
    Messaggi:
    7.448
    Località:
    Pisa
    Ratings:
    +0
    Giugno – Settembre 2009
    L'invasione della Cina e la Guerra Indiana


    Come sempre accade, I guai arrivano a coppie. L'ennesimo trionfo russo sembrava preludere un periodo di pace, avendo la Russia apparentemente sistemato ogni torto a danno dei suoi cittadini o dei russofoni all'estero. Ma la pace non apparteneva più a questo mondo.


    La Cina continuava infatti da anni a mantenere lo stato di guerra con Taiwan, senza tuttavia aver mai affondato il colpo. L'aviazione e gran parte dell'esercito cinese erano di stanza in Medio Oriente, fungendo per lo più da guarnigione nelle zone controllate dalla Russia. La Cina si reputava inattaccabile, e manteneva una presenza militare limitata nella sua madrepatria.

    Una scelta decisamente sbagliata.


    Il 17 Giugno 2009, infatti, gli americani sbarcarono ad Hainan e in Yunan. Ben presto le loro divisioni (tutte meccanizzate e corazzate) dilagarono nell'entroterra, dribblando abilmente le lente fanterie cinesi. L'alto comando cinese è nel pallone, la Russia inizialmente non si preoccupa viste le forze in campo (circa 4-5 div cinesi per ogni americana), ma I rapporti dal fronte peggiorano giorno per giorno.


    [​IMG]

    Sbarco americano ad Hainan.


    A completare il disastro, il 20 Giugno un'India affamata di gloria dichiara guerra al Patto di Shanghai sperando di sfruttare la crisi della Cina. Truppe indiane attaccano il Tibet e avanzano. I Russi non hanno truppe in zona, Iraniani e Cinesi si muovono come lumache.

    La situazione è grave: all'inizio di Luglio la penetrazione americana dallo Yunan è diventata un fiume che scorre verso sud-est, minacciando di unirsi alle altre truppe che a Sud stanno espandendo una testa di ponte sempre più grande. L'India intanto ha sfondato sulle montagne e avanza verso il Taklimakan.


    [​IMG]

    Truppe speciali indiane in ricognizione in una vallata del Kashmir

    [​IMG]

    Mentre la Russia inizia a dispiegare le proprie riserve (circa 20 divisioni, in maggioranza meccanizzate), Taiwan sorprende il mondo con una serie di sbarchi sulla costa orientale cinese ampliati a tempo di record. L'esercito cinese è nel caos, le divisioni vengono accerchiate una dopo l'altra.


    [​IMG]

    Truppe taiwanesi appena sbarcate nei pressi di Shanghai

    [​IMG]

    E finalmente la Russia batté il pugno sul tavolo.

    L'evidente incapacità della leadership civile e militare cinese nel fronteggiare la minaccia esaspera Putin, che convoca un vertice a Baghdad. Viene decisa la creazione di due Comandi Unificati sui due fronti principali.

    Il Comando Unificato del Fronte Cinese e il Comando Unificato del Fronte Indiano.

    Entrambi sono ufficialmente a partecipazione collettiva, di fatto sono controllati dallo STAVKA russo, l'unico apparentemente in grado di organizzare una risposta del Patto all'imminente disastro.


    Le direttive vengono emanate a tempo di record: 20 divisioni cinesi e iraniane vengono ritirate dal servizio di guarnigione in Siria e caricate su treni diretti nella Cina centrale. L'esercito cinese viene completamente riorganizzato, le sue armate divise in Corpi d'Armata più limitati, e l'esercito Iraniano viene a sua volta riorganizzato e inviato in massa nel Kashmir. Le Armate d'Assalto russe vengono inviate in Manciuria, Cina e sul Kashmir. Ciò che resta dell'esercito cinese in patria riceve l'ordine di rompere l'accerchiamento e ritirarsi verso nord-ovest. Le speranze sono poche, ma almeno il tentativo avrebbe rallentato l'avanzata della Coalizione.


    [​IMG]

    Il Maresciallo Makarov, comandante in capo del CUFC


    Alla fine di Luglio, gran parte dell'esercito cinese in Cina era ormai insaccato nelle regioni di Sud-Est, e combatteva una battaglia perduta per aprirsi una via di fuga. Poche altre divisioni continuavano ad opporsi ad ulteriori avanzate nemiche contrattaccando furiosamente.


    [​IMG]

    Truppe cinesi combattono lungo le sponde dello Yang-Tze-Kiang

    [​IMG]

    Ma ad Agosto I Russi completarono lo spiegamento delle loro forze, e si apprestarono a guidare le controffensive sui due fronti, proprio mentre truppe Inglesi sbarcavano in Manciuria e occupavano Harbin.

    A Settembre la caduta della Cina sembrava imminente, e invece era iniziata la riscossa del Patto. Il CUFC e il CUFI erano finalmente operativi, la controffensiva poteva iniziare.


    [​IMG]

    Il Maresciallo Makarov espone i piani strategici russi ai colleghi iraniani e cinesi

    [​IMG]
     
  15. peppino93

    peppino93

    Registrato:
    3 Maggio 2009
    Messaggi:
    520
    Località:
    foggia
    Ratings:
    +0
    ma le truppe cinesi sono state colpite da ordigni nucleari??? sono un pò poche
     
  16. Subversor

    Subversor

    Registrato:
    22 Marzo 2007
    Messaggi:
    475
    Ratings:
    +0
    Sti ca..:eek: non la facevo cosi intraprendente l'IA!!! addirittura 2 sbarchi in forze!! Certo che col mod deve essere migliorata parecchio! Penso che non sia affatto facile per te gestire il tutto (soprattutto per l'incapacità cinese:facepalm:) cmq hai preso la situazione in tempo..nella sacca fatta dagli USA ci sono molte div cinesi? Pensi di poterle liberare o il loro annientamento creerebbe problemi al contrattacco? Ti aspetti qualche altra mossa a sorpresa o il fronte si è stabilizzato?
    (azz sembro un giornalista :cautious:)
     
  17. peppino93

    peppino93

    Registrato:
    3 Maggio 2009
    Messaggi:
    520
    Località:
    foggia
    Ratings:
    +0
    l'india secondo me è il vero problema gli usa devono oltrepassare un'oceano per portare rinforzi invece gli indiani sono molto vicini e quindi anche se vengono sconfitti possono rimpiazzare subito i caduti
     
  18. Mikhail Mengsk

    Mikhail Mengsk

    Registrato:
    1 Febbraio 2007
    Messaggi:
    7.448
    Località:
    Pisa
    Ratings:
    +0
    No, sono in gran parte schierate in Medio Oriente. Altre sono state annientate da ferme dagli yankee in rapida avanzata.


    Non credo il mod c'entri, ma in effetti mai vista un'IA così aggressiva. Non sono stati 2 sbarchi, sono stati almeno 5, ma soprattutto l'IA si muoveva dannatamente BENE! Ed era solo l'inizio :asd:

    Nelle sacche penso siano andate perse almeno 8 divisioni, ma la sacca più devastante la chiuderanno più tardi.



    Vero, ma in zona ho molte più truppe pronte a fermarli e a contrattaccare.
     
  19. peppino93

    peppino93

    Registrato:
    3 Maggio 2009
    Messaggi:
    520
    Località:
    foggia
    Ratings:
    +0
    ma sono inglesi quelli che avanzano i manciuria????
     
  20. Mikhail Mengsk

    Mikhail Mengsk

    Registrato:
    1 Febbraio 2007
    Messaggi:
    7.448
    Località:
    Pisa
    Ratings:
    +0
    ;-)
     

Condividi questa Pagina