1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies. Scopri di più.

Matematica e WWII

Discussione in 'Età Contemporanea' iniziata da agent_45, 11 Maggio 2011.

  1. agent_45

    agent_45 Guest

    Ratings:
    +0
    Chi mi trova un associazione tra la matematica e la seconda guerra mondiale? :cautious: Dovrei collegare la matematica alla Seconda Guerra mondiale per una possibile tesina, ma non mi viene in mente nulla...
     
  2. archita

    archita

    Registrato:
    18 Settembre 2007
    Messaggi:
    6.269
    Ratings:
    +1
    potresti dire che la semplice matematica dei numeri ha fatto già segnare l'esito della IIWW per il semplice confronto in tutti i campi fra asse e alleati :)

    potresti anche parlare di come sono stati un gruppo di matematici pazzi a decifrare il codice tedesco a beneficio degli inglesi !
     
  3. agent_45

    agent_45 Guest

    Ratings:
    +0
    Se.. gli dico Negli alleati c'erano una 20ina di nazioni ( grandi potenze e non ) contro le potenze dell'asse che si possono contare su le dita di una o due mani?
     
  4. Enok

    Enok Moderator Membro dello Staff

    Registrato:
    15 Ottobre 2009
    Messaggi:
    4.607
    Località:
    Roma
    Ratings:
    +160
    La prima cosa che mi viene in mente sono i sistemi di crittografia usati per le comunicazioni, che ovviamente si basano sulla matematica applicata e sulla teoria dei numeri.

    Esempio: http://en.wikipedia.org/wiki/Enigma_machine
     
  5. agent_45

    agent_45 Guest

    Ratings:
    +0
    Grazie Enok.
     
  6. Sker

    Sker

    Registrato:
    10 Agosto 2006
    Messaggi:
    421
    Località:
    Legnano (MI)
    Ratings:
    +0
    Tutta la balistica si basa sulla trigonometria e qua hai l'imbarazzo della scelta. La crittografia è un buon suggerimento come scritto da Enok.

    Però attento cerca di inserire i collegamenti senza forzarli troppo: se ti viene di parlarne nel discorso bene, altrimenti lascia perdere. Meglio un collegamento in meno ma una tesina interessante e coerente:)
     
  7. rob.bragg

    rob.bragg

    Registrato:
    1 Settembre 2009
    Messaggi:
    3.043
    Ratings:
    +937
    Conrad Zuse e il suo computer elettromeccanico Z-3,

    Alan Turing e la Turing-Machine, architravi di ULTRA,

    John Von Neumann, padre di ENIAC e coinvolto nel progetto Manhattan e nei Los Alamos Laboratories.
     
  8. Prostetnico

    Prostetnico

    Registrato:
    22 Giugno 2009
    Messaggi:
    1.320
    Ratings:
    +342
    L'affare con cui hai digitato quanto sopra è nato in quel periodo: come ti hanno già suggerito due dei più grandi matematici di tutti i tempi (John von Neumann e Alan Turing) svilupparono all'epoca tecniche di calcolo e logiche geniali; nello stesso periodo nasceva la MQ e si affinava la RG: Heisembreg, Shrodinger, Einstein, Feynmann con tutta la "nuova" matematica del caso... Ne hai da divertirti!
     
  9. GyJeX

    GyJeX

    Registrato:
    6 Dicembre 2005
    Messaggi:
    30.743
    Località:
    santu sezzidu in dommo
    Ratings:
    +9.183
    il calcolo del numero di giri per la chiusura del carburante nelle V1 ma sopratutto: Rapporto peso/cmquadro nel Maus
     
  10. rob.bragg

    rob.bragg

    Registrato:
    1 Settembre 2009
    Messaggi:
    3.043
    Ratings:
    +937
    E come dimenticare la RICERCA OPERATIVA (OPERATIONAL RESEARCH) !!!

    e tutte le sue implicazioni matematiche (algoritmi, programmazione lineare ...)

    ciao
     
  11. Profeta

    Profeta

    Registrato:
    25 Luglio 2007
    Messaggi:
    57
    Ratings:
    +0
    Per la battaglia d'Inghilterra gli inglesi calcolavano il numero di aerei da mandare in missione facendo dei calcoli ricorrendo a derivate ed equazioni...io ne avevo parlato a lungo anche perchè in matematica ero una bestia, infatti dopo un po' la prof mi interruppe dicendo che non era una domanda di storia...
     
  12. GyJeX

    GyJeX

    Registrato:
    6 Dicembre 2005
    Messaggi:
    30.743
    Località:
    santu sezzidu in dommo
    Ratings:
    +9.183
    questa va ampliata, spiega spiega
     
  13. rob.bragg

    rob.bragg

    Registrato:
    1 Settembre 2009
    Messaggi:
    3.043
    Ratings:
    +937
    Penso si riferisca alla Ricerca Operativa, a cui ho accennato.

    Nel 1939-40 la RAF ("Biggin Hill experiment") valutò metodologie per ottimizzare le comunicazioni tra la rete Chain Home e il Fighter Command e per ottimizzare le missioni dei caccia (n.aerei ecc.). Furono ideati alcuni algoritmi (non derivate ed equazioni - ma semplici algoritmi lineari) da applicare in funzioni di date variabili.

    Nel 1941 le stesse idee furono poi utilizzate all'Ammiragliato per ottimizzare la gestione dei convogli : dimensioni, rotte, scorte, orari. ecc.

    Se non ricordo male il matematico più rilevante in queste evoluzioni di "matematica applicata" fu Patrick Blackett.
     
  14. Prostetnico

    Prostetnico

    Registrato:
    22 Giugno 2009
    Messaggi:
    1.320
    Ratings:
    +342
    Il Calcolo infinitesimale non è roba dell'altro ieri: se le sue radici affondano tra Eudosso ed Euclide, le basi del Calcolo moderno sono state poste da Leibniz e Newton... Quanto agli inglesi (e non solo): ovviamente l'analisi dei segnali radar si fa con tecniche di calcolo ma di certo queste non erano "un'invenzione" dell'epoca
     
  15. Profeta

    Profeta

    Registrato:
    25 Luglio 2007
    Messaggi:
    57
    Ratings:
    +0
    Esatto, intendevo proprio quello. Purtroppo la matematica mi frega lo stesso a distanza di anni!
     
  16. archita

    archita

    Registrato:
    18 Settembre 2007
    Messaggi:
    6.269
    Ratings:
    +1
    si può intendere matematica e fisica di alto livello anche tutto quello che concerne l'attività del sommergibile, quando si lanciavano siluri si facevano calcoli di trigonometria anche se con l'aiuto del TDC e del periscopio e del TBT...
     

Condividi questa Pagina