1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies. Scopri di più.

[l'impero]

Discussione in 'Una storia tutta da raccontare' iniziata da Filippo I di S.G., 9 Febbraio 2012.

  1. SkySpace

    SkySpace

    Registrato:
    26 Agosto 2009
    Messaggi:
    3.866
    Ratings:
    +196
    intrigante..mi piace! :)
     
  2. zethani

    zethani

    Registrato:
    16 Dicembre 2008
    Messaggi:
    670
    Località:
    Pantani dell'Inferno
    Ratings:
    +52
    Quoto quasi totalmente l'impostazione di Ciresola, mi permetto soltanto di suggerire alcune varianti.
    -La successione ereditaria limitata ai soli Potens eletti all'interno dell'aristocrazia terriera.
    -Visto come si sta evolvendo la magia nell'altro topic, più che un Potens dei "magici" è preferibile uno eletto nelle file del clero.
    -I Potens non ereditarii (ufficiali, clero, dotto) sono nominati dall'Imperatore: in questo modo avrebbe teoricamente in pugno la maggioranza (4/7) del Consiglio con uomini fedeli al trono Imperiale.
     
  3. Ciresola

    Ciresola

    Registrato:
    18 Giugno 2009
    Messaggi:
    3.987
    Località:
    Valeggio sul Mincio, Italy, Italy
    Ratings:
    +32
    Ottimi considerazioni, sicuramente si incastra tutto meglio così :)
     
  4. SkySpace

    SkySpace

    Registrato:
    26 Agosto 2009
    Messaggi:
    3.866
    Ratings:
    +196
    si ma se il clero è tra i potens come fa essere anche in senato??
     
  5. metalupo

    metalupo

    Registrato:
    20 Ottobre 2006
    Messaggi:
    2.764
    Ratings:
    +152
    Scusate ma non trovate che la situazione politica proposta sembri molto studiata a tavolino e quindi opera di una qualche specie di costituente?

    La mia idea invece aveva un'origine più evolutiva e meno progettata.

    I consigli che governano le singole comunità, Senato compreso, non sono altor che l'evoluizone dell'arcaico consiglio del villaggio.
    Con il passare del tempo e l'ingrandirsi della comunità il consiglio a finito per non poter più essere composto dai rappresentati di tute le famiglie percui si è cnvertito prima in un organo elettivo a cui finiro per sedere sempre e solo i notabili del luogo finchè con l'amalgamarsi della nobiltà con la ricca borghesia il segigo nel consiglio ha cessato di essere elettivo divenendo ereditario.
    A quel punto prima i governatori e poi l'imperatore stesso si sono ritrovati a non poter ignorare l'umore dei consiglia cittadini per quanto riguarda alcune decisioni, subendo de facto, anche se non de iure, limitazioni ai loro poteri.

    In poche parole una situazione di governo nata da un'evoluzione socio culturale, dovuta alla prosperità e stabilità dell'impero e non progettata da qualcuno a tavolino.
    Se poi su questo ci inseriamo l'influenza delle varie fedi religiose, ne nasce una forma di governo altamente instabile in cui fa da padrone l'intrigo e che facilmente può generare scontenti e ribelli.
     
  6. Vladislav

    Vladislav

    Registrato:
    18 Maggio 2009
    Messaggi:
    279
    Ratings:
    +11
    Mi spiace cercare di raffreddare gli animi, ma... dato l'Imperatore, dati i potens (è vero, per come si stanno delineando le cose un mago non ci sta molto, una sorta di Arcivescovo del culto ufficiale sì)...

    La presenza del Senato serve davvero, o è solo dettata da una nostra "sete di dettaglio, di meccanismi complessi" e risultare poi controproducente?
     
  7. metalupo

    metalupo

    Registrato:
    20 Ottobre 2006
    Messaggi:
    2.764
    Ratings:
    +152
    Nella vostra idea di governo il Senato ha senso solo se è lui a scegliere i Potens, altrimenti è del tutto inutile occore però allora capire chi effettivamente sceglie i Potens.
     
  8. Vladislav

    Vladislav

    Registrato:
    18 Maggio 2009
    Messaggi:
    279
    Ratings:
    +11
    In buona parte la cosa è semplice:
    - Potens aristocratici: sono famiglie nobili particolarmente potenti, carica ereditaria
    - Potens religioso: è l'arcivescovo della religione ufficiale
    - Potens militari: sono il generale dell'esercito e il comandante di un'altra unità molto importante (potrebbe essere la marina, potrebbero essere delel guardie imperiali super-addestrate tipo corpo speciale, ma potremmo anche farci venire in mente qualcosa di originale)
    - Potens "intellettuale". Di questo ambito non abbiamo ancora parlato... se ci fosse un'accdemia, un ordine di studiosi... srebbe semplicemente il rettore di quello
     
  9. metalupo

    metalupo

    Registrato:
    20 Ottobre 2006
    Messaggi:
    2.764
    Ratings:
    +152
    Ma!

    Potens Aristocratici : Vista la dimensine dell'Impero che ci siano solo 3 famiglie potenti mi pare strano e s ece ne sono più di 3 le altre che non sono Potens avrebbero già piantato abbastanza casino da diventarlo.

    Potens Religioso : In una realtà multireligiosa come quella proposta 1 solo Potens religioso è sicuramente fonte di instabilità, visot che la religone ufficilae la decide l'Imperatore.

    Potens Militari : Forse è il solo Potens razionale al momento.

    Potens intelletuale : L'unica cosa sensatà e che si elettivo presso l'università della capitale.

    Resto comunque dell'idea che questa forma politica sembra solo la brutta coppia dei grandi elettori del Sacro Romano Impero.
     
  10. zethani

    zethani

    Registrato:
    16 Dicembre 2008
    Messaggi:
    670
    Località:
    Pantani dell'Inferno
    Ratings:
    +52
    Tu saresti per la Monarchia Assoluta ereditaria limitata solo dal Senato (ex consiglio cittadino della Capitale)?
    Credo che il sistema dei Potens possa diventare solido e coerente se ci costruiamo dietro un evoluzione sociopolitica realistica che l'abbia generato...non sappiamo ancora niente della Storia dell'Impero.
    :)
     
  11. Vladislav

    Vladislav

    Registrato:
    18 Maggio 2009
    Messaggi:
    279
    Ratings:
    +11
    Potens aristocratici: Infatti le altre famiglie attendono l'occasione per soppiantare le 3 "privilegiate" (avete presente la comunità drow di Menzoberranzan nella trilogia degli elfi scuri, di Salvatore? Tante famiglie nobili, che non attendono altro di un'occasione per scalzare le prime, che partecipano al consiglio reggente)

    Potens religioso: forse mi sto facendo un'idea distorta. Il culto del sole non è religione ufficiale dell'Impero, unica che abbia questi diritti, e le altre sette solo piccole minoranze localizzate?
     
  12. metalupo

    metalupo

    Registrato:
    20 Ottobre 2006
    Messaggi:
    2.764
    Ratings:
    +152
    Il fatto stesso che ci siano solo 3 casate nobiliari tra i Potens è del tutto irrealisitco.
    Per quale motivo le altre casate nobiliari potenti quanto quelle tre dovrebbero accettare di contare meno di loro, tralasciando poi le grandi casate mercantili.

    Considerando che la carica di Potens è ereditaria l'unico modo per scalzare uno degli attuaii casati è la totale eliminazione dello stesso.
    Ottimo uno stato di perenne guerra civile è ciò che ci vuole per creare un'impero stabile e forte.
    Lascia perdere Menzoberranzan, sei Drow non avessero quella assurda forma di governo avrebbero già conquistato il mondo, invece sprecano gran parte delle loro risorse in inutili ed inconcludenti faide.
    Ed infatti non hanno fondato alcun impero.

    Da quel che ho capito sul forum della religione l'idea di Filippo è che il Culot del Sole Invitto si sia la religone ufficiale, per decreto impriale, ma anche una religione piuttosto recente ed ancora minoritaria nell'Impero.


    Il mio Senato è espressione di tutte le casate nobiliari e delle più ricche casate mercantili della capitale, ha quindi un'equilibrio che manca hai Potens così come pensati fino ad ora.
    Comunque ho capito che non vi piace percui smetto di proporvelo.
     
  13. Vladislav

    Vladislav

    Registrato:
    18 Maggio 2009
    Messaggi:
    279
    Ratings:
    +11
    Non è che accetterebbero di contare meno, semplicemente non ce ne sarebbero al momento di abbastanza forti per scalzare quelle 3 (senza togliere la possibilità che lo facciano avendone l'occasione).

    Ovvio che è un'ipotesi, ma è per spiegare come la cosa non sia impossibile, ma anzi potrebbe volendo dare spunti futuri.
    Per il Senato, a me in effetti personalmente pare una complicazione che non vale la candela, ma è opinione mia personale, sia chiaro
     
  14. SkySpace

    SkySpace

    Registrato:
    26 Agosto 2009
    Messaggi:
    3.866
    Ratings:
    +196
    a me piaceva l'idea di ciresola. solamente bisogna eliminare i potens magici e aumentare gli altri per coprire la loro mancanza e il gioco è fatto secondo me :)
     
  15. metalupo

    metalupo

    Registrato:
    20 Ottobre 2006
    Messaggi:
    2.764
    Ratings:
    +152
    Siamo onesti che in un Impero prospero con non meno di 10 milioni di abitanti non si siano formate nei secoli altre famiglie nobiliari abbastanza potenti da scalzare i 3 Potens mi sembra un'assurdità.
    Resta il fatto che l'unico modo per scalzare uno dei Potens, vistoche avete definito la carica ereditaria, è sterminarne l'intero casato.
    Trovo che ciò sia fonte di si grosse tensioni che sono in contrasto con l'immagine di un Impero forte, stabile e ricco.

    Se proprio volete tenere questa forma di governo rivedete almeno la formazione dei Potens.

    Quale Senato sarebbe una complicazione il mio od il vostro?
     
  16. zethani

    zethani

    Registrato:
    16 Dicembre 2008
    Messaggi:
    670
    Località:
    Pantani dell'Inferno
    Ratings:
    +52
    Penso entrambi.
    Premesso che per me entrambi i sistemi possono coesistere (il Senato di Metalupo camera bassa e il consiglio dei Potens camera bassa e organo consultivo del sovrano) cerchiamo di prendere il meglio delle due idee per semplificare il tutto.
     
  17. Filippo I di S.G.

    Filippo I di S.G.

    Registrato:
    30 Marzo 2007
    Messaggi:
    2.573
    Località:
    Santa Giustina Bellunese
    Ratings:
    +0
    Anche se non commento molto, sto leggendo attentamente, in modo da formulare una proposta che tenga conto un po' di tutto, ma che sia allo stesso tempo coerente con sé stessa e soprattutto plausibile sbocco di un'evoluzione politica. Per esempio la presenza del senato potrebbe essere retaggio di un passato in cui il senato era importante ma che ormai ha perso ogni reale funzione politica (come successo a Roma con il principato). I potens non mi dispiacciono, credo che un loro consiglio permanente composto da un paio di capi militari (esercito e marina potrebbero andare benissimo, le guardie di palazzo magari potrebbero essere potenti, ma non a questo livello), un capo religioso (siccome il culto del Sole è religione di stato, sebbene non maggioritaria, ma in rapida affermazione, sostenuta dall'imperatore, può avere un suo rappresentante, che ovviamente è una recente aggiunta nel "club"), un rappresentante delle gilde mercantili/famiglie più ricche (questo elettivo tra i membri delle gilde), tre membri dell'aristocrazia che provengono rispettivamente dalle terre dell'ovest, del sud e dell'est (normalmente ci sarebbe anche quello del nord, ma attualmente è schierato con i ribelli).
    In condizioni normali avremmo 4 nobili (elettivi tra i vari gruppi di famiglie feudatarie, che potrebbero anche semplicemente alternarsi, in modo da evitare litigi) e 4 non nobili (che solo di recente sono diventati tali, prima erano 3). L'intromissione della nuova figura del potens religioso potrebbe non essere stata digerita dai nobili, che hanno così visto la loro influenza diminuita, situazione aggravata dalla ribellione del nord, che ha portato uno di loro a lasciare il consiglio.
     
  18. metalupo

    metalupo

    Registrato:
    20 Ottobre 2006
    Messaggi:
    2.764
    Ratings:
    +152
    Ora i Potens cominciano ad avere una qualche senso, soprattuto quelli aristocratici avendo perso il carattere ereditario.
     
  19. Vladislav

    Vladislav

    Registrato:
    18 Maggio 2009
    Messaggi:
    279
    Ratings:
    +11
    Non ho mai detto che nei secoli una delle famiglie non sia mai stata spodestata da un'altra che è riuscita ad acquisire sufficiente forza e/o a cogliere una buona occasione (annientare l'intero casato? in Salvatore è così, ma non è necessario, basta che una famiglia dimostri chiaramente la sua superiorità rispetto a una delle tre privilegiate).
    Non è che voglio attuare questa idea a tutti i costi nella nostra storia, solo voglio far capire che non è vero che non stia in piedi. Tant'è vero che in un fantasy famoso (che può piacere o meno, ma non è di quelli incoerenti stile Troisi) è così, e pure più estremo.

    La complicazione, secondo me, sarebbe qualunque Senato. E' un livello in più nella struttura, la complica. Vale la candela solo se aggiunge qualcosa di concreto per la storia.
     
  20. Filippo I di S.G.

    Filippo I di S.G.

    Registrato:
    30 Marzo 2007
    Messaggi:
    2.573
    Località:
    Santa Giustina Bellunese
    Ratings:
    +0
    Allora vedremo quando sarà il momento se implementarlo oppure no. Aggiorno il sistema dei potens come provvisoriamente accettato. Se qualche personaggio raggiungerà la capitale, o se il governo finirà nei discorsi di qualcuno, provvederemo ad una decisione finale. Per ora non c'è fretta :)
     

Condividi questa Pagina