1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies. Scopri di più.

La Remuntada - Supertramp (Alleati) vs Gamma (Giapponesi)

Discussione in 'Le vostre esperienze: AAR' iniziata da supertramp, 12 Giugno 2013.

  1. supertramp

    supertramp

    Registrato:
    27 Aprile 2009
    Messaggi:
    2.190
    Località:
    Nesso (CO)
    Ratings:
    +219
    Visto che solitamente gli AAR hanno un blocco con l'interruzione della marea nipponica, provo ad iniziare uno io dal mese di aprile, chissà che non vada più avanti, verso lidi quasi sconosciuti. E' la mia prima grande campagna e il mio primo AAR, siate gentili!

    Sta per iniziare il mese di aprile del 1942, ci avviciniamo ai 4 mesi di guerra, lo scenario non sembra cambiare molto. Gamma san sembra muoversi molto prudentemente, forse troppo?
    Ecco i fatti salienti: Pearl Harbour è stata una carneficina, un inferno d'acciaio, poche navi sono state risparmiate le BB California, Tennessee, Pennsylvania, Oklahoma, Nevada e West Virginia sono colate a picco, le altre sono in riparazione nei bacini sulla West Coast ma ne avranno ancora per parecchio.
    Però già con Wake l'orgoglio alleato ha creato non pochi grattacapo agli infidi gialli. Senza supporto dalla KB o dalle forze basate alle Marshall, i primi invasori sono stati spazzati via dai marines presenti. Tempo qualche giorno e una seconda forza d'invasione si avvicina all'atollo. Ne seguiranno numerosi scontro navali, parecchi SS giapponesi incapperanno nel campo minato dell'isola, il 34th reggimento giunto a dare manforte subirà importanti perdite, una terza ondata di sbarchi sarà parzialmente intercettata da una potente TF alleata e fatta a pezzi: alla fine, nel mese di marzo, soprattutto a causa di un blocco navale, Wake cade; ma ritorneremo!
    Nel mar dei Coralli, dopo le prevedibili cadute di Rabaul, Salomone e costa est della Nuova Guinea, la marea rossa si è fermata a Luganville. I bastioni di Suva e Noumea sono ormai inespugnabili, entrambi con aeroporti a livello 5, dove stanno per arrivare le prime fortezze per martellare Luganville, primo obiettivo della riconquista. E' sempre in queste acque che si è combattuta la finora unica battaglia tra portaerei, con un incredibile successo alleato. Una TF giapponese comprendente le CV Shokaku e Zuikaku si era avvicinata alla Nuova Caledonia, per coprire lo sbarco di truppe e rifornimenti a Luganville. Da Nord facevo arrivare la Saratoga, che colpiva i convogli; a quel punto l'aggressivo ammiraglio nipponico si buttava a nord per intercettare la mia povera singola CV, proprio nell'istante in cui a questa si univano la Yorktown e la Enterprise. In superiorità numerica riusciamo ad affondare entrambe le CV nemiche (una immediatamente, l'altra dopo che si era riparata nel porto di Luganville), al prezzo della Enterprise, già indebolita da un precedente siluro. Ciapa su!
    Ora gli sforzi alleati sono incentrati sul rinforzare Port Moresby ed Efate, riuscirci segnerebbe probabilmente la fine dell'espansione giapponese da queste parti. A Port Moresby ho attualmente circa 300 AV, in parte sugli Owen Stanley in compagnia di simpatici escursionisti di Tokyo. No paseran! Ho in Australia diverse unità pronte per la base, ma sono in attesa delle CV (attualmente a Perth dopo un infruttuoso tentativo di sorpresa a Sud di Java). Questo perchè un primo convoglio di rinforzi è stato intercettato da una CVL sfuggita alla mia recon, dimezzandomi un reggimento.
    Nelle Filippine si resiste a Clark Field, ma ormai, nonostante il ponte sottomarino le truppe sono stremate e credo cadranno alle prossime spallate, indicativamente 750 AV (forts 3) vs 1750 AV. Resiste ancora una piccola ed inutile guarnigione a Mindanao.
    Dopo la caduta di Singapore, avvenuta a inizio marzo, tutto è rimasto abbastanza stabile (Gamma si è preso Balikpapan, Makasser, Ambon e Kendari). Ora le cose iniziano a muoversi, con alcuni piccoli sbarchi a Sumatra Nord (io ho concentrato le mie unità a Palembang) e soprattutto a Timor, con Koepang ormai condannata. Però questo tempo mi ha permesso di rinforzare notevolmente Java, con numerose unità pronte ad accogliere l'invasore. Sarà un sanguinoso campo di battaglia, altre truppe sono in viaggio.
    Birmania: ho buttato ogni rinforzo inglese ed australiano di inizio guerra nella giungla, sono riuscito a creare un buon cordone difensivo per l'essenziale strada birmana, almeno fino a quando le truppe che hanno preso Singapore non saranno in zona. Rangoon e Pegu sono piene di supply, forts a livello 4; un tentativo aviotrasportato si è concluso nel sangue per gli invasori, cercheremo di tenere fino a quando anche qua arriverà la marea USA.
    In Cina è il solito casino, però finora penso di essermi comportato bene: sono riuscito ad accerchiare e distruggere due piccole unità indipendenti, ho una grossa sacca vicino a Sian dove sono intrappolati quasi senza possibilità di fuga 1100 AV giapponesi (magari non li eliminerò mai, ma almeno non sono in giro a far danni. A Sud-Ovest per ora è tutto bloccato, in zona Ichang-Nanyang pure, le aree che mi preoccupano di più sono Pucheng, dove iniziano a scarseggiare i rifornimenti (è il mio perno difensivo del sud, se cade sarebbe un bel problema) e il grande nord, dove Gamma si è buttato con alcune unità trovandomi un po' impreparato. Non che sia una zona di grande utilità, ma un po' di paura per il futuro di Lanchow ce l'ho, e li sarebbe un gran bel problema.

    Ora alcune mappe esplicative, si balla!
     

    Files Allegati:

    • Like Like x 1
  2. supertramp

    supertramp

    Registrato:
    27 Aprile 2009
    Messaggi:
    2.190
    Località:
    Nesso (CO)
    Ratings:
    +219
    Come detto i prossimi obiettivi, in ordine di importanza sono:
    - rinforzare Port Moresby, cercando se possibile di ingaggiare con le CV qualche isolata CV-CVL giapponese
    - raddrizzare la situazione in Cina del Nord
    - portare nuove unità in Birmania.
    - portare truppe ad Efate per la futura invasione di Luganville
    - portare nuove unità a Java
     

    Files Allegati:

  3. roccia75

    roccia75

    Registrato:
    12 Luglio 2007
    Messaggi:
    3.148
    Località:
    Piacenza
    Ratings:
    +245
    Sei messo bene, complimenti. Io sto facendo una campagna con Gamma ed è già un miracolo se arrivo a giocarmi il '43 (ci ho messo anche del mio per complicarmi la vita!).

    Non è nel suo stile essere così poco aggressivo, lo stai veramente mettendo in difficoltà ma occhio sempre al suo colpo di genio: per esempio fortificare bene la Birmania significa lasciare più sguarnita l'India e dopo Sumatra Gamma potrebbe puntare su Colombo e prenderti un'importante base d'appoggio dell'Oceano Indiano.
     
  4. supertramp

    supertramp

    Registrato:
    27 Aprile 2009
    Messaggi:
    2.190
    Località:
    Nesso (CO)
    Ratings:
    +219

    Colombo, non ci avevo troppo pensato; ho avuto paura di un suo possibile raid e ho spostato tutte le navi dal porto (tra cui la Repulse che sta agonizzando verso Cape Town, un mese di viaggio), ma uno sbarco in forze non lo reggerei. Certo, poi lo martellerei dal cielo, non so quanto se ne può fare, oltre ad avere montagne di the di Ceylon e linee di rifornimento molto lunghe.
    Nel mentre, per il secondo giorno consecutivo gli aerei di 1-2 CV si fanno vedere nei cieli di Brisbane; i danni li avevano fatti nei giorni scorsi affondandomi 36 da Dauntless 1 e Vindicator. Se però ci riproverà ancora domani ho fatto arrivare tra Brisbane e Sydney un centiaio di caccia, pronto a fargli la festa. Peccato che le mie CV (a cui presto si aggiungerà la Hornet, ora quasi a Tahiti) siano ancora in zona Perth.

    Morning Air attack on Brisbane , at 96,160

    Weather in hex: Thunderstorms

    Raid detected at 20 NM, estimated altitude 23,000 feet.
    Estimated time to target is 6 minutes

    Japanese aircraft
    A6M2 Zero x 14

    Allied aircraft
    Kittyhawk IA x 9

    No Japanese losses

    Allied aircraft losses
    Kittyhawk IA: 4 destroyed

    Aircraft Attacking:
    10 x A6M2 Zero sweeping at 20000 feet

    --------------------------------------------------------------------------------

    Morning Air attack on Brisbane , at 96,160

    Weather in hex: Thunderstorms

    Raid detected at 54 NM, estimated altitude 9,000 feet.
    Estimated time to target is 23 minutes

    Japanese aircraft
    A6M2 Zero x 14
    B5N2 Kate x 16

    Japanese aircraft losses
    B5N2 Kate: 1 damaged
    B5N2 Kate: 1 destroyed by flak

    --------------------------------------------------------------------------------
    Afternoon Air attack on TF, near Brisbane at 96,160

    Weather in hex: Light cloud

    Raid detected at 78 NM, estimated altitude 11,000 feet.
    Estimated time to target is 33 minutes

    Japanese aircraft
    A6M2 Zero x 14
    B5N2 Kate x 12

    No Japanese losses

    Allied Ships
    DD Kane
    DD Crosby

    In Nuova Guinea le acque davanti a Buna stanno diventando per lui una sorta di Iron Bottom, finchè non decide di azzerarmi l'aeroporto di Port Moresby sarà dura per lui rifornire le sue truppe in zona.

    Morning Air attack on TF, near Buna at 99,129

    Weather in hex: Heavy cloud

    Raid spotted at 20 NM, estimated altitude 15,000 feet.
    Estimated time to target is 7 minutes

    Japanese aircraft
    A6M2 Zero x 2

    Allied aircraft
    P-400 Airacobra x 12
    SBD-3 Dauntless x 16

    No Japanese losses

    Allied aircraft losses
    P-400 Airacobra: 1 destroyed

    Japanese Ships
    xAK Tatuharu Maru, Bomb hits 4, heavy fires, heavy damage
    PB Nikkai Maru, Bomb hits 7, and is sunk

    Heavy smoke from fires obscuring xAK Tatuharu Maru
    Massive explosion on PB Nikkai Maru
    Heavy smoke from fires obscuring PB Nikkai Maru

    Più a Nord provo una sortita sulle raffinerie di Balikpapan senza risultati apprezzabili.
    Ho bisogni di più bombarieri pesanti se voglio mettergli pressione così, anche se tenergli occupati dei caccia in difesa è già qualcosa.

    Morning Air attack on Balikpapan , at 64,97

    Weather in hex: Heavy rain

    Raid detected at 39 NM, estimated altitude 13,000 feet.
    Estimated time to target is 11 minutes

    Japanese aircraft
    Ki-43-Ic Oscar x 8

    Allied aircraft
    B-17E Fortress x 19
    LB-30 Liberator x 8

    Japanese aircraft losses
    Ki-43-Ic Oscar: 1 destroyed

    Allied aircraft losses
    B-17E Fortress: 1 damaged
    LB-30 Liberator: 1 destroyed, 7 damaged

    Refinery hits 8

    Altro in zona:
    - provvisorio rapporto di forze a Koepang

    Allied Bombardment attack

    Attacking force 460 troops, 8 guns, 0 vehicles, Assault Value = 82

    Defending force 5245 troops, 34 guns, 5 vehicles, Assault Value = 181

    - continua l'azzeramento di Palembang

    Japanese aircraft
    A6M2 Zero x 8
    Ki-21-IIa Sally x 60
    Ki-43-Ib Oscar x 9
    Ki-48-Ib Lily x 12

    Japanese aircraft
    Ki-48-Ib Lily x 13

    - devo iniziare la distribuzione delle forze a Java: ora sono protetto lungo la costa nord, ma con la presa di Timor può sbarcarmi anche a sud, voglio farmi trovare pronto. Devo sbrigarmi a portare altre unità combattenti.

    Altrove da segnalare solo l'affondamento da parte di un esagitato SS-123 di una TK carica di fuel e di un DD già gravemente danneggiato lungo la costa NordOvest australiana.
     
  5. supertramp

    supertramp

    Registrato:
    27 Aprile 2009
    Messaggi:
    2.190
    Località:
    Nesso (CO)
    Ratings:
    +219

    A proposito di Java, ecco la situazione attuale.
    Devo trovare altre unità da piazzare al sud, se non ne approfitto adesso non avrò molte altre possibilità, il grande cuore degli usa non lascerà solo il suo alleato olandese!
     

    Files Allegati:

    • Java.jpg
      Java.jpg
      Dimensione del file:
      173,8 KB
      Visite:
      28
  6. Lirio

    Lirio

    Registrato:
    16 Agosto 2012
    Messaggi:
    2.777
    Località:
    Piemonte
    Ratings:
    +396
    Bellissimo, finalmente un report non dei primi mesi di guerra. Stavo giusto per postare una domanda del tipo ma in questo gioco si giocano solo i primi mesi di guerra fino a che uno dei due giocatori molla per impossibilità a continuare?
    Questo racconto pone le cose sotto un ottica diversa, e mi piace proprio.
     
  7. cohimbra

    cohimbra Guest

    Ratings:
    +0
    NON-CI-CREDO. Te alla tua prima campagna?! Il leggendario supertramp?! Impossibile.
    Comunque sia, AAR sottoscritto. Ed ovviamente...viva l'Impero!
    :approved:
     
  8. supertramp

    supertramp

    Registrato:
    27 Aprile 2009
    Messaggi:
    2.190
    Località:
    Nesso (CO)
    Ratings:
    +219

    Non aspettatevi paginate di thread e turni quotidiani, però cercherò di tenerlo abbastanza aggiornato.
    Non ho mai letto di B29 o Essex class in AE, cercherò di portarvici con me, lungo un sentiero lastricato di gloria e cadaveri giapponesi!
     
  9. supertramp

    supertramp

    Registrato:
    27 Aprile 2009
    Messaggi:
    2.190
    Località:
    Nesso (CO)
    Ratings:
    +219

    L'ineffabile, imperscrutabile, inoppugnabile supertramp ha avuto due sveltine con lo scenario Guadalcanal contro Clemenza (interrotta) e Gamma (sconfitta bruciante). Ora sto studiando il nemico contro gamma, perchè l'obiettivo finale è dalla prossima partita di portare in trionfo il sol levante.
     
  10. supertramp

    supertramp

    Registrato:
    27 Aprile 2009
    Messaggi:
    2.190
    Località:
    Nesso (CO)
    Ratings:
    +219
    Ma veniamo alle cose serie: secondo voi a Pucheng (la dot-base con il punto esclamativo rosso) arrivano i rifornimenti? Perchè li vedo calare giorno dopo giorno, sebbene di poco, ma da quel che dice Gamma in situazioni come queste dovrebbe essere rifornita.
    Voi che dite? Abbandonarla non si può, ho iniziato un piccolo ponte aereo da Changsha coi bombardieri per mantenerla rifornita, ma meno uso gli aerei in Cina e più son contento.
     

    Files Allegati:

  11. supertramp

    supertramp

    Registrato:
    27 Aprile 2009
    Messaggi:
    2.190
    Località:
    Nesso (CO)
    Ratings:
    +219
    Nell'ultimo giorno di marzo non succede alcunchè, i miei aerei decidono di non bombardare i porti loro assegnati, si contano 4 aerei persi in totale, giornata di ferie! L'unica cosa positiva il lieve aumento di supply a Pucheng, il ponte aereo poco ma funziona.
    Per contrastare la noia ho deciso di tentare una missione inutile e potenzialmente suicida verso una TF (che la mia recon da formata da 2 DD) posta da gamma a protezione dei movimenti verso il porto di Balikpapan. Giusto per ho messo dei caccia in LongRange CAP, mah.
    Sarà perchè adesso sto leggendo "Addio ciliegi in fiore" che mi è venuta l'ispirazione per questa sbarluccicante missione?
     

    Files Allegati:

    • Java.jpg
      Java.jpg
      Dimensione del file:
      180,3 KB
      Visite:
      10
  12. supertramp

    supertramp

    Registrato:
    27 Aprile 2009
    Messaggi:
    2.190
    Località:
    Nesso (CO)
    Ratings:
    +219
    01/04/1942


    Adoro i piani ben riusciti! La mia TF da combattimento partita da Soerabaja verso Balikpapan parte e ritorna senza trovare alcunchè, gli aerei nemici non si fanno vedere, niente di fatto!
    Giornata decisamente soporifera per quanto riguarda aria ed acqua (nessun affondamento e un totale di 1 aereo perso per parte, entrambi non in combattimento). Il bombardamento notturno di Balikpapan vede partecipare solo una parte delle mie fortezze e non provoca alcun danno.

    E' a terra che si combatte.
    Gamma ha quasi completato lo sbarco di ogni ben di Dio a Koepang, è arrivato a circa 350 AV, presto sarò spazzato via, e penso che attrezzerà una base molto importante a Timor.
    Altra segnalazione importante è l'espansione dei genieri giapponesi a livello 4 dell'aeroporto di Luganville, dovrò stare attento coi miei convoglio in zona.

    La Cina mi riserva delle belle soddisfazioni.
    Lungo la strada per Hami (nell'immagine allegata l'esagono più a nord), si combatte una battaglia che ci vede in inferiorità numerica, ma il terreno riesce a farmi resistere. Piccoli numeri per una battaglia comunque importante. Se riesco a tenere divise queste forze da quelle che già ora mi assediano ad Hami riesco a gestirle molto più facilmente, in quanto così distribuite non può raggrupparle per sfondare in un unico punto. Se manda rinforzi sono a rischio, vediamo quanta importanza darà Gamma a questo fronte.

    Ground combat at 81,20 (near Hami)

    Japanese Deliberate attack

    Attacking force 3416 troops, 26 guns, 0 vehicles, Assault Value = 127

    Defending force 1506 troops, 0 guns, 0 vehicles, Assault Value = 65

    Japanese adjusted assault: 103

    Allied adjusted defense: 137

    Japanese assault odds: 1 to 2

    Combat modifiers
    Defender: terrain(+), leaders(+), experience(-)
    Attacker:

    Japanese ground losses:
    124 casualties reported
    Squads: 0 destroyed, 18 disabled
    Non Combat: 0 destroyed, 1 disabled
    Engineers: 0 destroyed, 0 disabled

    Allied ground losses:
    42 casualties reported
    Squads: 0 destroyed, 7 disabled
    Non Combat: 0 destroyed, 1 disabled
    Engineers: 0 destroyed, 0 disabled

    Assaulting units:
    12th Indpt Infantry Regiment

    Defending units:
    259th Brigade

    Poco più a sud una battaglia più importante e sanguinosa, che vede impegnati anche moolti suoi carri (sia benedetto il reggimento di artiglieria, non penso sarei resistito altrimenti).
    Poco a est di Lanchow, vedendosi quasi accerchiato tra due fiumi, senza rifornimenti, il giapponese tenta di ritirarsi in una posizione meno aggirabile, ma l'attraversamento del Fiume Giallo, il terreno ancora una volta favorevole alla difesa, i suoi scarsi supply, rendono possibile la resistenza cinese. Nonostante gli odds molto favorevoli subisco svariate perdite e disabled anch'io, ma l'importante era resistere, non penso possa tentare un altro attacco a breve.
    Ora devo muovermi a far affluire le altre mie truppe intorno a Lanchow (ulteriori 600 AV circa), spazzar via la sua avanguardia nell'esagono subito a est di Lanchow e assediarlo nell'esagono dove si è combattuto oggi. Questo prima che arrivino i suoi rinforzi a est, dove ho una mia piccolà unità a coprirmi le spalle. Non so la quantità/qualità di queste forze, dal loro intervento o meno dipende la riuscita o meno dell'operazione.
    Altra cosa positiva, ho quasi completato il 4° livello dell'aeroporto a Lanchow; qua il giapponese non può praticamente avere copertura aerea e i bombardieri cinesi, senza essere devastanti, su truppe assediate senza rifornimenti, il loro sporco lavoro lo possono fare.
    A riuscirci potrei anche avere delle possibilità di eliminare completamente alcune sue unità, rendendo possibile una mia offensiva a Nord che rischia di essere decisiva, obbligando Gamma a muovere alcune sue unità in difesa, distogliendole da altri teatri.

    Ground combat at 83,34 (near Lanchow)

    Japanese Shock attack

    Attacking force 15627 troops, 121 guns, 233 vehicles, Assault Value = 617

    Defending force 14239 troops, 83 guns, 0 vehicles, Assault Value = 506

    Japanese adjusted assault: 73

    Allied adjusted defense: 803

    Japanese assault odds: 1 to 11

    Combat modifiers
    Defender: terrain(+), leaders(+), experience(-), supply(-)
    Attacker: shock(+), supply(-)

    Japanese ground losses:
    1059 casualties reported
    Squads: 4 destroyed, 116 disabled
    Non Combat: 1 destroyed, 20 disabled
    Engineers: 1 destroyed, 26 disabled
    Guns lost 12 (1 destroyed, 11 disabled)

    Allied ground losses:
    1211 casualties reported
    Squads: 5 destroyed, 145 disabled
    Non Combat: 1 destroyed, 23 disabled
    Engineers: 0 destroyed, 2 disabled

    Assaulting units:
    15th Ind.Mixed Brigade
    15th Tank Regiment
    26th Engineer Regiment
    2nd Ind.Mixed Brigade
    12th Tank Regiment
    26th Recon Regiment
    21st AA Regiment
    11th Field Artillery Regiment

    Defending units:
    9th Separate Brigade
    34th Separate Brigade
    82nd Chinese Corps
    8th War Area
    1st Artillery Regiment
     

    Files Allegati:

  13. supertramp

    supertramp

    Registrato:
    27 Aprile 2009
    Messaggi:
    2.190
    Località:
    Nesso (CO)
    Ratings:
    +219
    02/04/1942

    Continua la notevole serie di "dud" alleati, non li ho contati ma se non sono 15 sono 10 in fila di sicuro, adesso neanche quelli olandesi esplodono più...
    Per il resto altra giornata abbastanza soft:
    • primo attacco jap a Koepang, resisto ma non ne avrò per molto.
    Ground combat at Koepang (68,116)

    Japanese Deliberate attack

    Attacking force 8479 troops, 81 guns, 1 vehicles, Assault Value = 334
    Defending force 3859 troops, 59 guns, 10 vehicles, Assault Value = 82

    Japanese adjusted assault: 126
    Allied adjusted defense: 77

    Japanese assault odds: 1 to 1 (fort level 2)
    Japanese Assault reduces fortifications to 1

    Combat modifiers
    Defender: terrain(+), forts(+), experience(-)
    Attacker:

    Japanese ground losses:
    431 casualties reported
    Squads: 3 destroyed, 46 disabled
    Non Combat: 0 destroyed, 0 disabled
    Engineers: 0 destroyed, 0 disabled
    Guns lost 6 (1 destroyed, 5 disabled)
    Allied ground losses:
    658 casualties reported
    Squads: 18 destroyed, 49 disabled
    Non Combat: 0 destroyed, 8 disabled
    Engineers: 1 destroyed, 2 disabled
    Guns lost 8 (1 destroyed, 7 disabled)
    Vehicles lost 1 (1 destroyed, 0 disabled)
    Assaulting units:
    Kure 2nd SNLF
    32nd Nav Gsn Unit
    Sasebo 8th SNLF
    16th Infantry Regiment
    15th Naval Guard Unit
    44th Road Const Co
    42nd Road Const Co
    43rd Const Co
    6th JNAF Coy
    23rd Air Flotilla /1

    Defending units:
    Timor Garrison Battalion
    Dili Detachment
    Koepang Base Force
    RAF 224 Group Base Force
    • provo un attacco al porto di Lae da Port Moresby trovando una nutrita CAP; penso sia stato un errore questo attacco, ora non vorrei avere svegliato il can che dorme, facendolo concentrare sull'importante base.
    Afternoon Air attack on Lae , at 99,126

    Weather in hex: Heavy rain

    Raid spotted at 36 NM, estimated altitude 17,000 feet.
    Estimated time to target is 14 minutes

    Japanese aircraft
    A6M2 Zero x 27
    Allied aircraft
    P-400 Airacobra x 23
    SBD-3 Dauntless x 16
    No Japanese losses
    Allied aircraft losses
    P-400 Airacobra: 3 destroyed
    SBD-3 Dauntless: 1 destroyed, 2 damaged
    Aircraft Attacking:
    6 x SBD-3 Dauntless releasing from 2000'
    Port Attack: 1 x 1000 lb GP Bomb
    8 x SBD-3 Dauntless releasing from 3000'
    Port Attack: 1 x 1000 lb GP Bomb
    CAP engaged:
    Chitose Ku S-1 with A6M2 Zero (0 airborne, 3 on standby, 22 scrambling)
    0 plane(s) not yet engaged, 0 being recalled, 1 out of immediate contact.
    Group patrol altitude is 20000 , scrambling fighters to 20000.
    Time for all group planes to reach interception is 35 minutes
    8 planes vectored on to bombers
    3rd Ku S-1 Det B with A6M2 Zero (1 airborne, 0 on standby, 0 scrambling)
    1 plane(s) intercepting now.
    Group patrol altitude is 15000
    Raid is overhead
    • l'intelligence mi segnala un forte volume radio a Luganville, i B17 appena arrivati a Noumea hanno già ricevuto l'ordine di bombardare il porto, vediamo cosa combinano.
    • scelta importante: la CV Saratoga è arrivata a Cape Town, ho deciso di metterla in cantiere per ripararla dai danni subita da un siluramento; in più ha anche un aggiornamento da fare. In totale ne avrà per 2 mesi e mezzo, vorrà dire che quando tornerà i suoi piloti saranno equipaggiato con i nuovi modelli aerei; speriamo.
     

    Files Allegati:

  14. Lirio

    Lirio

    Registrato:
    16 Agosto 2012
    Messaggi:
    2.777
    Località:
    Piemonte
    Ratings:
    +396
    Quale è la strategia che userai in questa partita? Attendista, prudente, spregiudicato? Dove costruisci il perimetro di difesa?
     
  15. supertramp

    supertramp

    Registrato:
    27 Aprile 2009
    Messaggi:
    2.190
    Località:
    Nesso (CO)
    Ratings:
    +219
    Gamma dice che sono un alleato atipico, ogni tanto sperimento anche prendendomi qualche rischio. Diciamo che, esclusi i primi turni dove mi son mosso malino, ho incominciato a risparmiare parecchio le navi da battaglia, molto prudente. Ho rischiato di più con le CV e finora è andata bene.
    In Birmania e Cina ho ceduto molto poco terreno, lì sono stato piuttosto aggressivo. Anche a Wake ho costretto Gamma a subire un forte attrito.
    Dove mi sto disimpegnando meglio è con la guerra aerea, i giapponesi hanno subito molte più perdite di me.


    I punti caldi dove il giapponese può sfondare sono
    Port Moresby: penso sia l'area dove si concentreranno i miei maggiori sforzi a breve termine; a perderla niente di drammatico comunque.
    Java: se la tengo ho una porta spalancata all'interno del perimetro difensivo della grande sfera di prosperità. Perderla è nell'ordine delle cose, ma ho buttato parecchie truppe di rinforzo, arrivati ad aprile mi spiacerebbe non riuscirci.
    Rangoon: qua ho una "sottile linea rossa" che difende l'importante base: tante truppe in prima linea ma nessuna riserva dietro, uno sbarco alle spalle e crolla tutto. Per ora però i giapponesi hanno provato a penetrare, anche con i parà, e sono stati respinti con perdite.
    Isole del Pacifico: nè io nè lui sembriamo molto interessati a questi atolli.
    Aleutine: tutto fermo anche qua.

    Tutto questo senza considerare la Cina, dove sto riuscendo ad impantanare Gamma.

    Ecco, il massimo sarebbe tenere questo fronte, delle tre zone più importanti (Port Moresby, Java, Rangoon) è accettabile perdere solo in una di esse, non di più.
     
    • Useful Useful x 1
  16. Lirio

    Lirio

    Registrato:
    16 Agosto 2012
    Messaggi:
    2.777
    Località:
    Piemonte
    Ratings:
    +396
    Non mi son chiare un paio di cose, cosa intendi per nessuna riserva dietro, perché dovrebbe crollar tutto con uno sbarco alle spalle?
    Secondariamente, come ha fatto ad attaccare coi parà?
     
  17. TheDOC

    TheDOC

    Registrato:
    16 Maggio 2012
    Messaggi:
    596
    Ratings:
    +49
    Penso che intenda che ha tutte le truppe nell'hex a est di rangoon, se i jap sbarcano a rangoon è fregato.
     
  18. supertramp

    supertramp

    Registrato:
    27 Aprile 2009
    Messaggi:
    2.190
    Località:
    Nesso (CO)
    Ratings:
    +219

    Esattamente: finchè il giapponese mi attacca frontalmente posso resistere, se sbarca a ovest di Rangoon ha campo totalmente libero, dovrei immediatamente ritirarmi in città e fare vita da assediato per guadagnare tempo.

    Coi parà non so, chiedi a lui :)
    A parte gli scherzi, non so veramente, quando toccherà proverò a capirci!
     
  19. supertramp

    supertramp

    Registrato:
    27 Aprile 2009
    Messaggi:
    2.190
    Località:
    Nesso (CO)
    Ratings:
    +219
    03/04/1942

    Giornata un po’ più movimentata del solito.

    Incomincia col dire che al bacino di carenaggio di Cape Town sanno come si lavora, altro che i cinesi! La Saratoga, entrata ieri con danni 15-18-3 e 68 giorni di lavori, oggi, causa aggiornamenti, passa a 25-17-3 e 49 giorni da stare in cantiere: sim-sala-bim!!
    Ma è nel Mar dei Coralli che si concentra la maggior parte dell’azione.
    E’ ancora buio quando, davanti a Port Moresby, dal mare in tempesta, sbucano dal nulla a circa 2 km di distanza 2 cacciatorpedinieri giapponesi, l’Oite e il Wakatake; la loro intenzione è di ripulire la base dalle PT boat presenti.
    I capaci marinai giapponesi riescono a mettersi in posizione tagliando la rotta delle piccole imbarcazioni australiane, ma tutti i loro colpi riescono solo a sollevare delle gran colonne d'acqua; certo, le PT boat non sono riuscite a sparare neanche un colpo, ma l'obiettivo giapponese non è stato raggiunto.
    Sulla via del ritorno un bagliore illumina la notte: una mina posata a protezione del porto di Port Moresby ha colpito un caccia nemico, l'Oite; questo costringe il Wakatake a lasciare indietro la sua nave compagna, troppo più lenta.
    Sta facendo giorno ed il tempo inizia a migliorare.
    Sono appena le 0930 che le pessimistiche previsioni per l'aeroporto di Port Moresby si avverano; l'infruttuoso attacco di ieri a Lae è stata una provocazione che i comandi giapponesi non vogliono lasciar passare impunita. Si presentano sulla base australiana 26 Nell scortati da 22 Zero; la difesa aerea è affidata unicamente alla contraerea, tutti i caccia alleati pronti al volo sono in missione di scorta ai bombardieri in picchiata della base.
    Gli aerei nipponici puntano l'importante aeroporto ed iniziano a sganciare le loro bombe da 250 chili, senza paura di affrontare il, peraltro debole, fuoco dei cannoni australiani. Ingenti danni alle piste, un'altra giornata così e i piloti dovranno improvvisarsi rallysti per usare questa pista.
    Fortunatamente pochi gli aerei danneggiati, la maggior parte erano già in volo per la loro missione, alleviare le sofferenze di un cacciatorpediniere ferito.
    Ed è così che avviene: con la scorta di numerosi P400 dell'esercito, gli SBD-3 dei Marines al comando del MAJ Cooley avvistano la loro preda fumante ancora vicina alla base australiana, la sua velocità di pochi nodi è stata la sua condanna. Come degli avvoltoi, i bombardieri girano intorno alla nave per raggrupparsi prima di sferrare l'attacco: la prima bomba sganciata colpisce l'Oite, una grossa esplosione e gli aerei successivi trovano solo fumo e nafta sul mare. Sono le 1145, è il momento di rientrare alla base.
    Nella stessa mattinata, a Noumea, viene dato l'ordine agli appena ribasati bombardieri pesanti B17E, di decollare per colpire la base di Luganville, punta più avanzata dell'espansionismo nipponico nel settore. Questa missione è ritenuta leggermente a rischio, perchè l'aeroporto nemico è segnalato in rapido ingrandimento, quindi è possibile che venga protetto da una certa quota di caccia; si spera nelle fantastiche capacità di incassatori delle fortezze. L'obiettivo è il porto: la forte attività radio segnalata in zona dall'intelligence fa sperare in un buon bottino.
    Un tranquillo volo di circa 2 ore e mezza e gli aerei si preparano all'attacco: i mitraglieri sono tutti nelle loro postazioni, ma non c'è bisogno di sparare un solo colpo, nessun aereo nemico in vista. Probabilmente il motivo è che non c'era nessuna nave importante da proteggere: il raid porta all'affondamento di 5 AMC e 2 AMc, eccola l'intensa attività radio...
    Non è finita, altre navi giapponesi sono avvistate in zona. Questa volta ad un passo dalla costa australiana: è metà mattina quando gli A-24 del 3° gruppo bombardieri decolla dall’aeroporto di Cairns con la scorta dei nuovissimi F4F-4 del 211° stormo dei Marines. L’obiettivo sono due incrociatori leggeri, lo Yubari e il Kiso, anche in questo caso navi con circa 20 anni di servizio. Un solitario A6M2 si alza in volo per proteggere le due navi (strana composizione una TF formata da due soli CL), non si sa se da una base nemica a terra o se da una CVL in zona non vista dai Catalina. Quello che è certo è che un unico aereo non può fermare i 13 bombardieri con la scorta di 7 caccia: arriva quindi il momento della picchiata, bum bum bum! Una moria di pesci e corallo, ma giusto qualche spruzzo d’acqua colpisce le navi. Non una bomba va a segno.
    Un’importante occasione persa per inserire un granello di sabbia nella grande macchina da guerra giapponese.
    La cosa strana è il comportamento di queste due navi: non si sa se a caccia di convoglio per Port Moresby o per provare a bombardare il porto di Cooktown la prossima notte, fatto sta che i due CL proseguono, fin troppo spavaldamente, fino alle coste australiane. Sono quasi le 1400 quasi parte un altro attacco aereo su queste navi, questa volta partecipano anche gli A-24 basati a Townsville e per lo Yubari ci sono 3 bei confettoni da 1000 libbre, che lo riducono ad un relitto fumante. Non è stato confermato l’affondamento, ma i B-26 che tentano un ulteriore bombardamento navale (senza colpire alcunchè), trovano solo il CL Kiso ad affrontarli.


    Ecco un’immagine dei combattimenti della giornata.
     

    Files Allegati:

  20. supertramp

    supertramp

    Registrato:
    27 Aprile 2009
    Messaggi:
    2.190
    Località:
    Nesso (CO)
    Ratings:
    +219
    Dando un’occhiata più generale, allego alcune immagini della mappa globale e una mappa con indicati i movimenti delle più importanti unità da combattimento che attualmente ho, con la presunta posizione della Kido Butai o di quel che ne resta.
    Ho intenzione di riunire tutte queste unità nella zona di Noumea, e da lì decidere se usarle per dare copertura ai rinforzi per Port Moresby (probabile), oppure per portare alcune unità a Efate per creare una base dalla quale partire all’assalto di Luganville.

    E’ il momento di far sentire la presenza!!
     

    Files Allegati:

Condividi questa Pagina