1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies. Scopri di più.

[Imperator: Rome] InsubriAAR – Per aspera ad astra... speremm!

Discussione in 'Altri Giochi Paradox' iniziata da ^_AC_^, 16 Febbraio 2021.

  1. ^_AC_^

    ^_AC_^ Moderator Membro dello Staff

    Registrato:
    20 Dicembre 2006
    Messaggi:
    2.960
    Ratings:
    +1.264
    Sì, finora penso di essere stato abbastanza fortunato. Spero di continuare così.
    Ma essendo Segovax il Capo Tribale non è meglio se diventa potente? Così da mantenere il controllo sugli altri.
     
  2. T-Duke76

    T-Duke76

    Registrato:
    28 Marzo 2007
    Messaggi:
    106
    Ratings:
    +2
    Questo AAR dopo l'uscita dalla corposa patch è una vera manna, grazie!
     
  3. ^_AC_^

    ^_AC_^ Moderator Membro dello Staff

    Registrato:
    20 Dicembre 2006
    Messaggi:
    2.960
    Ratings:
    +1.264
    Sono lieto che piaccia. Se hai domande da farmi o consigli da darmi, scrivi pure!
     
  4. Rio

    Rio

    Registrato:
    3 Febbraio 2012
    Messaggi:
    961
    Ratings:
    +169
    Bell'AAR!
    Hanno modificato la gestione degli edifici? Ricordo che il gioco base peccava un p di ripetitività
     
  5. ^_AC_^

    ^_AC_^ Moderator Membro dello Staff

    Registrato:
    20 Dicembre 2006
    Messaggi:
    2.960
    Ratings:
    +1.264
    Sì, ma non tantissimo. Per ora sono limitate dalle poche risorse e dal fatto di avere soprattutto Settlement invece di Città.
    Nei Settlement si può costruire un solo edificio a scelta tra 8 possibili:
    1.png
    Nelle Città (al momento ne ho solo 1, appena conquistata) il numero massimo di Edifici dipende dal numero di POP residenti. La scelta di edifici possibili è un po' più ampia, con 16 possibilità. Gli 8 sopra sono ripetibili nel senso che possono costruirne numeri elevati (ad esempio ne ho accodato ed è diventato 1+1). Gli 8 sotto sono sbloccabili tramite Tecnologia (che è lentissima per me) e leggo che c'è numero massimo (non ho controllato se è lo stesso per gli 8 sopra ma ne dubito).
    2.png

    Quindi la scelta è abbastanza decente direi, anche se non sicuramente migliorabile.

    Un'altra cosa che si può fare è dedicare un tempio a una divinità che non ne ha. É separato dagli edifici sopra quindi non conta nel limite.
    Una Città grande può essere trasformata in una Metropoli ma non so quali cambiamenti comporti, dato che sicuramente non posso farlo al momento.
     
    • Like Like x 1
    • Informative Informative x 1
    Ultima modifica: 23 Febbraio 2021 alle 08:22
  6. ^_AC_^

    ^_AC_^ Moderator Membro dello Staff

    Registrato:
    20 Dicembre 2006
    Messaggi:
    2.960
    Ratings:
    +1.264
    Capitolo 7: La guerra contro Intimilia
    Avendo annesso territori nella regione della Rezia, è necessario nominare un Governatore locale. Questo è importante anche per assicurarsi la Fedeltà di queste nuove province.
    1.png

    La scelta ricade su Tincomarus Punicus. Si tratta del candidato con la Finesse più elevata, con buona Fedeltà, pochissima Popolarità, nessuna Corruzione e una decente Arte di Governo. Quest’ultima aumenterà sicuramente col passare del tempo e mi aspetto che diventi un ottimo Governatore in breve tempo. Essendo anche giovane, questo dovrebbe essere un vantaggio. L’unico suo vero svantaggio è che non è parte di nessuno dei Clan principali. Ma il migliore candidato proveniente da un Clan, Venutius Iacus, è peggiore sotto quasi tutti i punti di vista. Un’altro svantaggio di Tincomarus Punicus in realtà è la sua scarsa attitudine al comando delle truppe (Marziale 1) e questo potrebbe essere un problema dato che dovrebbe guidare i soldati di Leva locali. Dovrò ricordarmi di affiancarlo a comandanti più bravi.
    2.png

    Veniamo ai POP annessi. I Reziani sono aumentati, mentre sono comparsi anche Vindelici ed Elvezi. Queste ultime due culture sono parte del Gruppo Gallico, così come quello Lepontico, e pertanto sono più accettate e hanno una felicità maggiore. *
    3.png

    Per la prossima campagna sarà possibile iniziare a reclutare soldati anche dalla Rezia, seppure in numero molto minore rispetto alla Gallia Cisalpina.
    Sarebbe quindi giunto il momento di mandare i soldati a casa…
    4.png
    … ma invece vengono mandati al confine con l’Ingaunia!
    5.png

    Questo perché intendo dichiarare guerra all’Intimilia che è in un patto difensivo con l’Ingaunia. La Taurinia si rifiuterebbe di partecipare avendo esaurito le riserve di Manpower, quindi chiedo l’aiuto solamente di Veneto e Raetia.
    6.png

    L’Ingaunia è alleata con l’Etruria, ma questa non dovrebbe partecipare alla guerra dato che non è l’obiettivo principale. Inoltre è attualmente impegnata in un’altra guerra, che spero la tenga occupata per il tempo necessario.
    7.png

    La guerra viene dichiarata ma la Taurinia non apprezza comunque il non essere coinvolta e minaccia di rompere l’alleanza. Al momento non è importante, anzi se dovessero andarsene diventerebbero un obiettivo a breve termine.
    8.png

    Scoppia un'accesa discussione tra due Capi Clan. Questa volta scelgo di favorire Mandubracius Boius a scapito di Elitovius Iacus. Questo perché da tanto cercavo un modo per aumentare la Fedeltà di quello e perché così facendo favorisco nuovamente la Centralizzazione.
    9.png

    Dato che a questo punto è Elitovius Iacus ad avere bassa Fedeltà, provo a farlo diventare amico di Segovax.
    10.png

    Questa volta viene comprato e regalato un Gladiatore a Elitovius, oltre a commissionare una nuova statua a spese dell’Insubria. Purtroppo anche stavolta non si ottiene l’effetto desiderato. Perché nessuno vuole diventare amico di Segovax?
    11b.png

    Forse a causa di questa situazione Segovax inizia a dare segni di squilibrio mentale. Purtroppo non posso accettare che Segovax diventi Lunatico in questo momento, con l’Insubria ancora non abbastanza forte per resistere a potenziali attacchi nemici. Pertanto vengono convocate le menti più brillanti della Tribù per aiutare Segovax.
    12.png

    Una lieta notizia aiuta a calmare Segovax: nasce infatti il suo secondo figlio, Atis Epatticus.
    13.png

    Nel frattempo la guerra è proseguita senza problemi, con le capitali di Ingaunia prima e Intimilia dopo che vengono conquistate in pochi mesi. In realtà Album Intemelium viene conquistato dalla Raetia, che però giustamente lascia il controllo della provincia all’Insubria.
    14.png

    La guerra è quindi vinta, questa volta senza grosse perdite.
    15.png

    Sia Ingaunia che Intimilia vengono annesse alla Insubria. Fortunatamente erano state create rivendicazioni su entrambe, riducendo così l’Espansione Aggressiva generata.
    16.png

    Al momento di mandare i soldati a casa sorge però un problema: Elitovius Iacus si rifiuta di lasciar andare i soldati sotto il suo comando, dicendo che sono necessari per assicurare la propria protezione.
    17.png

    I precedenti tentativi di aumentare la Fedeltà di Elitovius sono falliti. Rimangono quindi poche le opzioni a disposizione. Fortunatamente Elitovius pare essere vecchio e malato e secondo alcune fonti dovrebbero rimanergli solo pochi mesi di vita. Provo quindi ad aspettare l’evolversi della situazione.
    18.png

    Quando un’altra discussione scoppia tra due personaggi minori, questa volta Segovax decide di affidare il tesoro trovato agli dei. Questo scontenta entrambi, ma non molto, e permette di ottenere della preziosa Stabilità.
    19.png

    É giunto il momento di decidere i prossimi passi. L’espansione Etrusca in Liguria sembra essere stata fermata, ma la potenza dell’Etruria risulta comunque allarmante. E oltre a essa, un’altra potenza sta iniziando ad affermarsi a Sud dell’Insubria: Roma.
    20.png

    * Nota: forse è stato il fatto di essere nel Gruppo Gallico che ha influenzato la scelta della Missione sulla Rezia.
     
    • Like Like x 1
  7. Iscandar

    Iscandar

    Registrato:
    23 Novembre 2012
    Messaggi:
    1.041
    Località:
    Palermo
    Ratings:
    +223
    Ma i territori senza "colore" non li puoi rivendicare?
     
  8. metalupo

    metalupo

    Registrato:
    20 Ottobre 2006
    Messaggi:
    2.722
    Ratings:
    +145
    Nella mia partita Roma ha 12 edifici, non ho fatto caso però se una metropoli.
     
  9. Sir Matthew

    Sir Matthew

    Registrato:
    27 Aprile 2012
    Messaggi:
    1.642
    Località:
    Salzburg
    Ratings:
    +470
    finché vedi Etruria e Roma nella mappa, secondo me sei abbastanza tranquillo. Se uno dei due scompare, potrebbero essere problemi...
     
    • Agree Agree x 1
  10. ^_AC_^

    ^_AC_^ Moderator Membro dello Staff

    Registrato:
    20 Dicembre 2006
    Messaggi:
    2.960
    Ratings:
    +1.264
    Se intendo bene la domanda, quei territori rappresentano catene montuose o altri territori non colonizzabili. Se però vengono circondati (almeno per il 75%) da territori di una nazione, allora prendono il colore di quella nazione.
    Col tempo alcune di queste montagne diventeranno blu. :D
    A memoria mi sembra di ricordare che servono 80 POP per poter sbloccare la Metropoli, ma non ricordo gli effetti.
    Beh, diciamo che penso che qualche problema sia all'orizzonte allora. :eek:
     
    • Like Like x 1
    • Informative Informative x 1
  11. ^_AC_^

    ^_AC_^ Moderator Membro dello Staff

    Registrato:
    20 Dicembre 2006
    Messaggi:
    2.960
    Ratings:
    +1.264
    Capitolo 8: La guerra contro Salassia
    Come prima mossa decido di creare una rivendicazione sui rimanenti territori della Lingonia. Ormai stretta tra Insubria e Veneto, penso sia giunto il momento di annetterla.
    1.png

    Finalmente dopo mesi di malattia il vecchio Elitovius Iacus muore in seguito a un attacco cardiaco.
    2.png

    Il fatto di essere un Capo Clan non fedele mi impediva di cambiare legge, ma ora con la sua dipartita posso finalmente scegliere l’Autorità Assoluto del Capo della Tribù. Questo non solo aumenta la velocità di Centralizzazione, ma fornisce anche un aumento mensile di popolarità al Capo della Tribù. Non ci sono solo vantaggi però, infatti il costo in Stabilità e Influenza Politica non è basso.
    3.png

    Al posto di Elitovius viene scelto come Arbitrator Boiorix Iccuius. Anche in questo caso si tratta di una persona che non appartiene a uno dei Clan maggiori ma che è dotata di ottimo statistiche. Per ora offre una riduzione minima all’Espansione Aggressiva, ma penso che a breve migliorerà molto grazie al suo aumento di Statemanship.
    4.png

    Finalmente le truppe che erano state affidate a Elitovius Iacus possono essere mandate a casa.
    5.png

    Purtroppo il bilancio è tornato negativo a causa delle 4 fortezze aggiunte. Per compensare, decido di rimuovere la fortezza di Ticinum.
    6.png

    Un’altro dibattito sulla Centralizzazione. Questa volta decido di usare la forza, data la scarsità di Influenza Politica. La Tirannia accumulata verrà ridotta col tempo.
    7.png

    La prossima mossa è duplice: dichiaro guerra alla Salassia, che non ha alleati e su cui ho le rivendicazioni per la Rezia. Nessuno degli alleati è disposto ad aiutarmi in un’altra guerra così presto, ma decido di forzare la mano alla Raetia: o mi segue oppure l’alleanza è considerata nulla.
    8.png

    La Raetia rifiuta l’ultimatum e quindi la nostra alleanza si conclude qua.
    9.png

    La guerra procede bene, la capitale della Salassia viene conquistata in pochi mesi.
    10.png

    Anche se il nemico non viene mai sfidato sul campo di battaglia, la conquista della capitale è sufficiente per porre fine alla guerra. La Salassia viene quindi annessa all’Insubria.
    11.png

    I soldati tornano alle loro case, anche se solo pochi di loro hanno combattuto davvero.
    12.png

    La Liguria produce grano extra, decido di inviarlo alla provincia delle Alpi Graie, per placare la popolazione appena conquistata.
    13.png

    A questo punto si presenta una rara opportunità: in Etruria è scoppiata una guerra civile! I ribelli si sono rivoltati proprio nella provincia della Liguria, su cui ho delle precedenti rivendicazioni. L’occasione è ghiotta: dichiaro guerra alla Rivolta Etrusca per conquistare il più possibile prima che venga sconfitta.
    14.png

    Mentre io attacco da Ovest, alcuni soldati nemici passano da Forum Novum e assediano Placentia. Le mie truppe riescono a trovarli e a sconfiggerli, ma questo dimostra la necessità di una fortificazione in quella zona.
    15.png

    Quando i ribelli sembrano sull’orlo della sconfitta, riesco a negoziare una pace con loro. Oltre alla provincia della Liguria ottengo anche i territori di Portus Veneris e Rubra, in modo da collegare le mie conquiste.
    16.png

    Alla conclusione della guerra, Cassivellaunus Iacus, il successore di Elitovius, chiede aiuto, ma il costo in Influenza Politica è alto e pertanto rifiuto.
    17.png

    Alla fine ottengo la rivendicazione contro la Lingonia, ma mi rendo conto che questa ha formato un patto difensivo con il Veneto. Avendo appena perso la Raetia, non mi sembra il momento giusto per perdere un’altro alleato, quindi per il momento desisto dal conquistare la Lingonia.
    18.png

    La guerra civile in Etruria, sorprendentemente ancora in corso, l’ha fortemente indebolita. Oltre all’Insubria, un’altra nazione ne ha approfittato. Una nazione che sta diventando sempre più potente: Roma.
    19.png
     
    • Like Like x 1
  12. Sir Matthew

    Sir Matthew

    Registrato:
    27 Aprile 2012
    Messaggi:
    1.642
    Località:
    Salzburg
    Ratings:
    +470
    Roma così grossa in così poco tempo è pericolosa! Anche perché il sud italia è molto più ricco delle province che hai conquistato tu, un'eventuale guerra sarebbe molto dura (e loro potrebbero anche già avere una legione, tra l'altro). Forse puoi provare ad allearti con Roma? renderebbe più tranquilla la tua situazione, almeno per un po'.

    comunque noto che ti stai espandendo molto molto velocemente, sei sicuro di riuscire a mantenere l'Insubria insieme andandod avanti di questo passo (soprattutto in caso di morte di Segovax)?
     
  13. ^_AC_^

    ^_AC_^ Moderator Membro dello Staff

    Registrato:
    20 Dicembre 2006
    Messaggi:
    2.960
    Ratings:
    +1.264
    Sai, non ci avevo pensato, ma adesso vedo cosa posso fare. Tra qualche giorno vedremo se la cosa è fattibile.
    Allora, per ora Segovax sta facendo un ottimo lavoro perché ad esempio ha un +0.2 alle Fedeltà delle province della Gallia Cisalpina che aiuta parecchio. Le rivendicazioni della missione e il Gruppo Culturale condiviso mi stanno aiutando a mantenere il controllo.
    In effetti tanto dipenderà dal successore di Segovax, ma per ora è ancora nel pieno della maturità quindi spero che possa vivere a lungo!
     
    • Like Like x 1
  14. ^_AC_^

    ^_AC_^ Moderator Membro dello Staff

    Registrato:
    20 Dicembre 2006
    Messaggi:
    2.960
    Ratings:
    +1.264
    Capitolo 9: La guerra contro la Raetia
    Purtroppo quello che temevo è accaduto: un gruppo di barbari provenienti dalle Alpi Retiche ha deciso di scendere a valle per depredare l’Insubria. Finora i tentativi di Civilizzazione non hanno avuto alcun effetto.
    1.png

    Fortunatamente i soldati della leva richiamati al servizio in tutta fretta sono posizionati ottimamente per contrastare subito quest’orda e imprigionare i nemici sconfitti.
    2.png

    Mi rendo conto che Segovax potrebbe aiutare ad accumulare Influenza Politica tramite un apposito intrigo. Questo viene al costo della sua popolarità, ma questo è bilanciato dalla legge recentemente varata e dalle ricorrenti conquiste militare di Segovax. La mancanza di Influenza Politica ha spesso limitato le scelte in passato e vorrei liberarmi da questa costrizione.
    3.png

    É giunto il momento di occuparsi della Raetia, l’ex alleato dell’Insubria. La Raetia è alleata con Licatia e Ambisontia e quest’ultima è un’altra nazione su cui l’Insubria ha rivendicazione: un’ottima occasione per conquistare molti territori con una sola guerra.
    4.png

    Le truppe Insubri sono posizionate al confine e, appena viene consegnata la dichiarazione di guerra, attaccano impetuose. Forse la Raetia sospettava qualcosa dato che le sue truppe si trovano appena oltre il confine, ma non sono né abbastanza numerose né abbastanza organizzate per bloccare la mia offensiva. Si inizia quindi con una vittoria!
    5.png

    Alla prima battaglia ne segue una seconda presso Sublavione, la capitale della Raetia. In questo caso le perdite Insubri sono maggiori di quelle nemiche, ma quantomeno la battaglia è vinta e Sublavione è messa sotto assedio.
    6.png

    Nel frattempo la Rivolta Etrusca, che avevo dato per spacciata, continua a resistere. Nonostante i rapporti non idilliaci, l’Insubria ha l’occasione di imparare qualcosa e aumentare la propria Centralizzazione. Purtroppo anche stavolta ci sono dei Capo Clan che si oppongono. Il solito Mandubracius Boius non fa mistero della sua insofferenza. Dato che la sua Fedeltà è molto basso, provo nuovamente a farlo diventare amico di Segovax.
    7.png

    Un parente di Segovax, Duration Epatticus, chiede aiuto per sfuggire a una giusta punizione, ma anche se solo simbolica una punizione va data (dato che questo fa guadagnare Influenza Politica).
    8.png

    Nel frattempo l’assedio di Sublavione ha termine e come sempre Segovax pone un limite alle razzie: l’obiettivo infatti è annettere questa città, quindi non ha senso rovinarla.
    9.png

    E per una volta Segovax riesce a trovare un amico! Mandubracius questa volta è rimasto impressionato dai doni ricevuti e accetta l’offerta di amicizia. Questa nuova amicizia lo convince anche a essere più Fedele alla nazione. *
    10.png

    Purtroppo, quasi per punirlo per la notizia precedente, Segovax si ammala a causa di un’infezione. La cosa da notare è che Segovax potrebbe chiedere un aiuto a qualche medico luminare ma questo al momento non è possibile dato che i medici chiedono compensi esosi e Segovax è rimasto con pochi fondi personali a disposizione. Infatti la fortuna personale di Segovax è stata dilapidata nell’acquisto di ricchi doni per Mandubracius Boius. :wall:
    11.png

    La guerra prosegue e anche la capitale dell’Ambisontia viene conquistata.
    12.png

    La dea della fortuna deve aver approvato l’operato di Segovax, dato che dopo questa vittoria si sente meglio e non soffre più della precedente infezione. Meno male!
    13.png

    La guerra è vinta. Ignoro la Licatia dato che non ho rivendicazioni su di essa e dato che il Manpower è nuovamente terminato.
    14.png

    La Raetia e l’Ambisontia sono quindi annesse all’Insubria.
    15.png

    Per ridurre l’Espansione Aggressiva accumulato decido di risparmiare le famiglie importanti locali, anche se questo causa in ogni caso risentimento nei popoli annessi.
    16.png


    * Nota: mi sono accorto che i personaggi hanno un limiti al numero di amici che possono avere. Forse in passato questo limite era già stato raggiunto ed è per questo che i tentativi precedenti sono falliti, nonostante gli ingenti investimenti.
     
  15. Iscandar

    Iscandar

    Registrato:
    23 Novembre 2012
    Messaggi:
    1.041
    Località:
    Palermo
    Ratings:
    +223
    Ma l'icona del mulo che tipo di soldato è?
     
  16. metalupo

    metalupo

    Registrato:
    20 Ottobre 2006
    Messaggi:
    2.722
    Ratings:
    +145
    Beato te che non hai un Senato che rompe i cabasisi.
    Con Roma sono quasi 20 anni che non riesco a fare un tubo, perchè ho l'appoggio del Senato molto basso, manco posso assimilare i vassalli.


    I muli sono la logistica, incementano il cibo che l'unità si porta dietro, in battaglia non servono a nulla, ma aiutano quando esci dal raggio dei rifornimeti.
     
    Ultima modifica: 24 Febbraio 2021 alle 11:52
  17. ^_AC_^

    ^_AC_^ Moderator Membro dello Staff

    Registrato:
    20 Dicembre 2006
    Messaggi:
    2.960
    Ratings:
    +1.264
    É un'unità che se non sbaglio non c'era al rilascio ma che è stata introdotta dopo.
    Come ha detto Metalupo, si tratta sostanzialmente delle Carovane di Rifornimenti. Aumenta il cibo trasportato dall'armata di cui fa parte. Dal punto di vista militare fanno pochissimi danni e ne prendono tanti, quindi non vanno usati in battaglia.
    Per ora per me non è stato molto importante dato che ho sempre fatto guerre vicino ai miei confini e non operazioni in profondità. :D
    Ecco l'effetto:
    upload_2021-2-24_13-34-57.png
    A confronto questa armata non ha tale unità:
    upload_2021-2-24_13-34-43.png
    Non sento proprio la mancanza del Senato, te lo assicuro! :D
    Posso espandermi facilmente e velocemente solo perché sono una Tribù, quindi per dichiarare guerra mi basta avere Stabilità > 20. Questo è un grande vantaggio.
     
  18. Sir Matthew

    Sir Matthew

    Registrato:
    27 Aprile 2012
    Messaggi:
    1.642
    Località:
    Salzburg
    Ratings:
    +470
    questo potrebbe essere un grossissimo punto a favore di passare ad una monarchia e non ad una repubblica!
     
  19. metalupo

    metalupo

    Registrato:
    20 Ottobre 2006
    Messaggi:
    2.722
    Ratings:
    +145
    Basterebbe che la fiducia del Senato non si abbassase alla cazzo ad ogni elezione.
    Fatico ad alzarla di 10 punti e poi con le elezioni me la ritrovo abbassata di 15, senza capire il perchè.
     
  20. ^_AC_^

    ^_AC_^ Moderator Membro dello Staff

    Registrato:
    20 Dicembre 2006
    Messaggi:
    2.960
    Ratings:
    +1.264
    Direi che il futuro dell'Insubria è deciso: Monarchia! :D
    Purtroppo non ho familiarità con il Senato, non so dirti.

    =========================================

    Chiedo consiglio: secondo voi conviene completare le missioni per la Rezia oppure abbandonarle (costa 5 stabilità e non si possono più riprendere) per iniziare le riforme per diventare Monarchia/Repubblica?
     

Condividi questa Pagina