1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies. Scopri di più.

Il richiamo di Cthulhu

Discussione in 'Le vostre esperienze' iniziata da TFT, 30 Agosto 2014.

  1. TFT

    TFT

    Registrato:
    23 Agosto 2008
    Messaggi:
    3.348
    Località:
    lombardia
    Ratings:
    +363
    GOT Mod AAR

    ATTO 1: La ribellione di Re Robert e il Re di Ferro

    Nell'anno 282 dall'arrivo di Aegon il Conquistatore Aeris II, sovrano Targaryen, uccide con l'altofuoco il signore del Nord e il suo primogenito. Questo, unito al rapimento di Lyanna Stark da parte di Raeghar Targaryen da via alla guerra di Robert, o dell'Usurpatore.
    Mentre il continente è infuocato dai fiumi della guerra nel lontano ovest Balon II Greyjoy, governatore delle Isole di Ferro, si tiene lontano dai giochi di potere del continente. Il suo sogno è quello di riportare il dominio delle Isole sul continente, proprio come lo era prima dell'arrivo dei Targaryen, ed imporre il culto del Dio degli Abissi Cthulu su tutti i Sette Regni.
    Ma per fare questo servono soldi e uomini. Così Balon decide di preparare la sua possente flotta e lanciarsi in una serie di raid nella baia degli schiavisti, mossa che gli consente di ottenere un discreto bottino da utilizzare nelle sue future conquiste.
    A comandare la possente flotta degli uomini di Ferro, oltre a Balon, vi è l'abilissimo Victarion, suo fratello e miglior generale dell'esercito delle isole di Ferro. Dopo aver ottenuto ottimi successi nei raid viene ricompensato con una sposa fra le genti degli uomini di Ferro, cerimonia cui segue il matrimonio di Rodrik, primogenito di Balon, chiamato "pugno di ferro" per via della sua ferocia nel comandare i saccheggi dei villaggi lungo la costa della baia degli schiavisti.
    Nel frattempo sul Continente Robert Baratheon riesce ad uccidere Aeris II e conquistare Approdo del Re, la guerra tuttavia non è ancora conclusa, infatti Raeghar resiste a sud con l'aiuto di Dorne e dei Tyrell. Robert chiede quindi l'aiuto di Balon per schiacciare i resti dei suoi nemici, ma purtroppo ha una brutta sorpresa.
    La flotta dei cultisti del Grande Antico, comandata da Euron Greyjoy, si presenta a Roccia del Drago con 15.000 uomini e in breve la conquista, seminando distruzione per tutto l'arcipelago. Segue poi un attacco anfibio ad Approdo del Re, difesa da Stannis Baratheon, fratello di Robert. Essendo l'esercito del re impegnato a sud i rinforzi che giungono non sono sufficienti a spezzare l'assedio e in 2 mesi la roccaforte cade. I prigionieri vengono immediatamente liberati, fra di essi figura Barristan Selmy, comandante della guardia reale e un giovane Jamy Lannister, guardia reale a sua volta.
    Avendo catturato Stannis e Lyanna Stark Balon può chiedere una pace favorevole e di fatto costringe Robert a riconoscere la sua indipendenza. Questa mossa gli consente di spingersi a sud e sconfiggere i resti delle armate lealiste, uccidendo Raegar e sua moglie Elia.
    Tuttavia per i Targaryen non è la fine, infatti il piccolo Viserys viene portato in salvo a Pentos, è lui ora l'ultimo dei draghi.

    Balon, come promesso in precedenza, libera tutti i prigionieri tranne Petyr Stone, un cortigiano di Approdo del Re che aveva tentato di uccidere Vicarion su commissione di Robert. Egli viene offerto in sacrificio al Dio Abissale e ucciso dall'alta marea.
    Poco dopo a Pyke ci celebra l'incoronazione di Balon IX Re delle Isole di Ferro, re di roccia e di sale, re degli uomini di ferro.
    Fra i figli del re spiccano per intelligenza e qualità i due minori, Asha e Theon, mentre una coppia di figli bastardi non vengono legittimati ma gli viene dato il permesso di vivere a corte insieme alla famiglia reale. Poco tempo dopo giunge un messaggio di soccorso da parte dei Guardiani dell Notte poichè l'inverno sta arrivando e si richiede supporto per combattere gli Estranei. Maron e suo fratello chiedono a Balon di poter prendere il nero e andare a nord ma il padre rifiuta e anzi mette Maron a capo della Flotta di Ferro per una nuova impresa: l'invasione di Delta delle Acque, i cui signori sono ora in guerra con i Lannister di Castel Granito.
     
    • Like Like x 3
  2. TFT

    TFT

    Registrato:
    23 Agosto 2008
    Messaggi:
    3.348
    Località:
    lombardia
    Ratings:
    +363
    Atto 2: Un matrimonio inaspettato

    La flotta di Ferro, composta da oltre 100 navi e 15.000 uomini si dirige a Capo Aquila, che viene assediata e rasa al suolo, con grande guadagno di bottino e di schiavi. In seguito le truppe di ferro si muovono a nord e assediano il Tridente, schiacciando un esercito Frey li accampato. Si muovono poi a Delta delle Acque cominciando a razziare il contado circostante; l'arrivo dell'esercito completo dei Tully, forti di 20.000 uomini costringe Maron a ripiegare e tornare alla flotta. L'assalto è comunque considerato un successo e arricchisce i Greyjoy con ulteriori 200 monete.
    L'anno successivo Maron e Victarion vengono mandati ad assediare l'Isola dell'Orso e le coste ghiacciate del Nord. Solamente Fortezza Mormont riesce a resistere alla loro furia e anche questa volta gli ironborn tornano a casa con un ricco bottino. Purtroppo nel viaggio di ritorno una violenta tempesta si abbatte sulla flotta e molti navigli vengono perduti, Victarion e Maron stessi muoiono durante la catastrofe ma il Dio Abissale gli concede una seconda possibilità e tornano in vita come "affogati".
    Qualche tempo dopo Balon organizza una nuova spedizione. Venuta meno l'idea di colpire direttamente i Lannister la flotta di ferro si muove verso Braavos, Pentos e Myr. A Braavos l'assalto porta un discreto successo ma Balon viene ferito in duello da Illirio Forel, prima spada dei bravosiani e gli viene amputata la mano sinistra. L'assalto a Pentos vede il coraggio di Victarion prevalere sulle organizzate truppe nemiche tanto che gli ironborn si spingono a porre d'assedio la stessa capitale nemica. Nella mischia partecipa anche il giovane Theon Greyjoy, oramai quattordicenne.
    Infine, la flotta muove verso Myr. Qui la resistenza è accanita ma i soldati di ferro hanno tempo di compiere varie razzie ed espugnare alcune fortezze prima di tornare alle navi. Il successo dell'impresa viene festeggiato da una serie di danze delle dita cui partecipano i migliori guerrieri e che vede la vittoria di Euron. Nel frattempo, fra i prigionieri catturati se ne scopre uno di particolare importanza: Viserys Targaryen, il "re mendicante". Balon capisce subito l'importanza del giovane e ne ordina il trasferimento a Pyke, facendolo sposare con Asha Greyjoy. Al matrimonio seguono 2 mesi di ininterrotti festeggiamenti e la promessa che il povero Viserys sarà riportato sul trono. Dal matrimonio nasce una bambina dai tratti valiriani.
    Intanto Balon decide di modificare la legge di successione del regno mettendola in elettiva. Nascono alcuni scontri fra i suoi fratelli per chi dovrà sostituirlo una volta morto ma alla fine si concorda sul primogenito Rodrick, nonostante Balon avesse inizialmente espresso una preferenza sul giovane Theon.
    Si pensa Balon stesse anche aprendo l'elezione alle donne per permettere alla figlia di Asha di diventare regina ma la morte di sua moglie per gonorrea lo lasciò distrutto e rintanato a Pike.
     
  3. TFT

    TFT

    Registrato:
    23 Agosto 2008
    Messaggi:
    3.348
    Località:
    lombardia
    Ratings:
    +363
    Atto 3: Theon "il re di Ferro".

    Per ricordare la moglie morta Balon decise di compiere la più grande impresa che gli uomini di ferro avessero mai compiuto: la conquista della città di Lys e dei suoi dominii. Fu mobilitato l'intero esercito, 25.000 uomini e oltre 300 navi al comando dell'ammiraglio supremo Victarion. Con lui viaggiavano anche il giovane Theon, Asha e Viserys che per l'occasione fu nominato guardia del corpo del principe ereditario Rodrik.
    L'esercito di ferro sbarcò a Lys, assediando la città con ferocia. Gli abitanti del regno raccolsero tutte le loro truppe ed inviarono vari assalti contro gli assedianti, cercando di spezzarne il morale colpendoli su due fronti. Ma l'abilità di Victarion era ineguagliabile in battaglia e riuscì a tenere testa ad entrambe le forze nemiche, facendo capitolare la città nemica per fame. Presi in ostaggio il governatore e tutte le maggiori cariche del regno i Lyssani dovettero soccombere agli uomini di Ferro.
    La corona di Re di Lys fu offerta a Euron-occhio di corvo- creando di fatto due regni separati ma sotto il controllo feudale di Balon, seppur indiretto. La situazione politica dei Greygoy cambiò molto rapidamente quando l'amato erede Rodrick morì di febbri dopo una breve malattia. Nonostante il Dio abissale gli concesse una seconda possibilità come "affogato" era ormai escluso dai giochi di potere.
    Le scelte potevano ricadere sui fratelli ancora in vita di Balon, su Victarion, il primogenito di Rodrick che però aveva solamente 8 anni, su Balon, figlio di Visyeris che però aveva anch'egli pochi anni. La scelta più ovvia era il diciannovenne Theon, che aveva dimostrato abilità nel comando e coraggio durante gli scontri a Lys. Balon lo scelse ufficialmente come suo successore il mese successivo.
    Balon desiderava a questo punto compiere razzie ed incursioni nelle isole dei pirati e a nord fino a Braavos, ma un inaspettato avvenimento nel continente occidentale gli fece cambiare idea.
    Oberyin Martell era diventato il nuovo sovrano di Dorne e questo aveva senza dubbio inasprito i rapporti con Robert, accusato da Oberyn di essere il mandante dell'omicidio di Elia.
    La situazione degenerò quando re Robert morì in un incidente di caccia sospetto, cui seguì anche la morte del suo fidato Eddard Stark. La corona passò a Jeoffrey Baratheon, supervisionato dalla regina madre Lyanna Stark, mentre Robb prendeva il potere a nord (PS, Robb è biondo...). Oberyn colse l'occasione per dichiarare guerra a Jeoffrey con il supporto di casa Tyrell, mentre alla causa del Trono di unirono Stannis e Renly.
    Balon vide un'occasione d'oro per scalzare gli usurpatori dal trono di spade. Armò l'intero esercito regio e dichiarò guerra ai Baratheon. La flotta di Ferro di Victarion sbarcò l'esercito a Roccia del Drago dove gli ironborn ottennero una rapida vittoria e costrinsero Stannis alla fuga. Quindi 25.000 uomini di ferro assediarono approdo del Re, che era difeso da Mastro Pycelle e Jamie Lannister. L'assedio fu durissimo per gli attaccanti e l'attrito si fece sentire terribilmente, in più Stannis stava marciando da sud con 18.000 uomini e lo scontro era inevitabile, lasciare l'assedio significava rinunciare a conquistare il trono. Per di più Balon spirò in quel momento, causando una perdita di morale generale fra le truppe abissali.
    In fretta e furia gli uomini di Ferro elessero Theon a loro sovrano sul campo di battaglia e pochi giorni dopo fu lo scontro decisivo. Victarion e la sua abilità parevano compensare il deficit con il nemico, entrambi gli schieramenti persero moltissimi uomini ma alla fine lo stesso Theon decapitò in duello Renly Baratheon, facendo ripiegare le truppe nemiche.
    Approdo del re cadde poco dopo e Stannis fu costretto a siglare la pace, dove accettava Theon come nuovo Re del Trono di spade. Theon assunse quindi il soprannome di "Re di Ferro" e premiò la neutralità del Nord e l'amicizia di Dorne permettendogli di rimanere indipendenti dal suo dominio.
    Tuttavia la guerra non poteva ancora dirsi conclusa, infatti Stannis aveva solamente accettato una tregua ma stava macchinando la sua vendetta alleandosi con Tywin Lannister, che dichiarò guerra al trono poco dopo con il supporto dei Tully
    Le forze degli uomini di ferro erano debilitate, ma non ancora sconfitte e dalla loro parte si schierarono diverse case minori più gli Arryn della Valle.
    Theon volle inoltre ricompensare Viserys nominandolo governatore di Approdo del Re, nonostante le sue speranze fossero di ottenere direttamente il trono.
     
    • Like Like x 1

Condividi questa Pagina