1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies. Scopri di più.

[Grandi generali sconosciuti] Davide IV Bagrationi

Discussione in 'Medioevo' iniziata da TFT, 20 Luglio 2014.

  1. TFT

    TFT

    Registrato:
    23 Agosto 2008
    Messaggi:
    3.348
    Località:
    lombardia
    Ratings:
    +363
    Sesta puntata se ben ricordo, la prima dove parlo di un generale non-romeo. Oggi infatti parliamo di Davide IV Bagrationi di Georgia, considerato il massimo re e generale georgiano dagli storici, apostrofato da alcuni come "il Napoleone" o "il Cesare" di Georgia. Vista la peculiarità della zona spenderò alcune righe per illustrarvi la situazione.

    Nasce a Kutaisi nel 1073 e sale al trono sicuramente nel momento più critico della storia georgiana. Il Regno Unito era stato infatti distrutto dai turchi che avevano occupato Tbilisi, inoltre le forze nazionali erano state distrutte da una lunga guerra civile e da un terremoto nella stessa Tbilisi, tanto che il padre di Davide dovette addirittura fuggire a Costantinopoli dopo aver subito una serie incredibili di sconfitte. Ritenuto un incapace e un debole, fu forzato ad abdicare a favore di Davide quando questi aveva solamente 16 anni. Inizialmente riformò l'esercito (non abbiamo dati su come) ed iniziò una serie di brillanti campagne militari che culminarono con la conquista di Zadazeni, una fortezza di particolare importanza strategica che di fatto gli consentiva di chiudere a collo di bottiglia la Georgia orientale, fermando la migrazione turca e lo sterminio del suo popolo. Sconfisse poi l'antico rivale di suo padre Liparit Bagalishvili (se ben ricordo) e lo mandò in esilio, assicurandosi la lealtà della sua famiglia. Ottenne il titolo di Panipersebastos da Bisanzio, che in sostanza lo riconosceva come un suo protetto dotato di ampie autonomie. Nel 1103 riuscì a liberarsi del potere delle cariche vescovili con una riforma che unì il potere ecclesiastico a quello temporale nelle sue provincie, questa mossa lo fece apparire potente agli antichi feudatari di suo padre nel Kaheti (Georgia orientale-Azerbaijan) che si sollevarono contro i turchi e si unirono a lui. Nel 1105 ottenne una grande vittoria ad Erzhuki, in Armenia contro l'esercito turco, a questo punto praticamente tutta la Georgia, l'Azerbaijan e parte dell'Armenia erano sotto il suo controllo. Riuscì a mantenere la fedeltà dei nobili nonostante campagne militari di 20 anni grazie alla concessione del diritto di colonato sulle zone conquistate. Tra il 1110 e il 1118 conquistò altre fortezze in tutta l'Armenia e la Georgia inferiore.
    Nel 1120 sconfisse un esercito arabo che veniva da sud, quindi si spostò ad est annettendo la zona del Transcaucaso, spezzando ogni resistenza.
    Ed è a questo punto che vari governi turchi cominciarono ad avere seriamente paura di Davide, tanto che riunirono tutte le forze in un esercito di 605.000 uomini, anche se le fonti moderne lo riducono a 250.000. L'esercito di Davide contava circa 40.000 georgiani ed ausiliari alani e armeni per un totale di forse 50-55.000 soldati. Ma Davide non si fece scoraggiare, lasciò penetrare i nemici nel suo territorio, dopodichè inviò 200 uomini a parlamentare con il nemico. Questi attaccarono il campo turco distogliendo l'attenzione dall'esercito di Davide che si muoveva nella notte e colpiva l'accampamento turco alle spalle. In sole 3 ore l'esercito turco fu costretto alla fuga compreso Ilgazin, Ataberg di Aleppo e comandante della spedizione che dovette abbandonare il suo tesoro personale.
    Con questa vittoria Davide potè rapidamente unificare tutto il Caucaso e trasformare la Georgia nella principale potenza della regione.
    Riuscì a portare i suoi confini fino al fiume Aras, in Armenia, dove venne nominato "spada del Messia e Re dei Re" nel 1124 durante una cerimonia ad Ani. Fu promotore di una politica di fratellanza fra armeni e georgiani.
    Morì l'anno successivo. Per sua volontà il corpo fu sepolto al monastero dei Gelati (una sorta di San Pietro georgiana) davanti alla porta d'ingresso dello stesso, di modo chi la sua effige fosse calpestata da ogni pellegrino in viaggio in quel luogo.
    Per questo e per la sua vittoria contro i turchi a Digori (O Didgori) è considerato Santo per la Chiesa georgiana.
    Ottenne l'appellativo di "Fondatore" postumo, poichè è considerato il fondatore della Georgia "moderna".

    Non so voi ma ad un certo punto ho creduto che Davide fosse Stannis Baratheon.
     
    • Like Like x 1
  2. Pandrea

    Pandrea Guest

    Ratings:
    +0
    Fenomenale! Il suo dominio come resse la sua scomparsa?
     
  3. TFT

    TFT

    Registrato:
    23 Agosto 2008
    Messaggi:
    3.348
    Località:
    lombardia
    Ratings:
    +363
    Il figlio di Davide, Demetrio, riuscì bene o male a tenere tutte le conquiste del padre e per quale anno occupò la costa azera del Mar Caspio. Suo figlio Giorgio combattè duramente i turchi per il possesso dell'Armenia e vinse, riuscì a rendere suo vassallo lo scià di Shivran, estendendo il suo potere alla costa sud del Mar Caspio. Sconfisse i cazari che minacciavano i suoi vassalli persiani. Fu nominato re dei quattro regni georgiani, d'Armenia, Iran e Mestro d'Oriente ed Occidente".
    Sua figlia Tamara ottenne il controllo di vaste zone del Ponto tramite il nipote Davide Comneno (mi pare). Suo figlio Giorgio IV stava per preparare una campagna per la conquista di Aleppo, Antiochia e Gerusalemme ma i Mongoli li uccisero in battaglia a soli 32 anni e la stella della Georgia si spense
     
    • Informative Informative x 1
  4. Sir Matthew

    Sir Matthew

    Registrato:
    27 Aprile 2012
    Messaggi:
    1.603
    Località:
    Pisa
    Ratings:
    +441
    AH! SPOILER! :mad:

    comunque sono molto contento che tu abbia abbandonato le sponde imperialiste per abbracciare quelle della resistenza locale...
     

Condividi questa Pagina