1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies. Scopri di più.

Drang nach Osten - AAR WITE - Blizzard vs aldila.deisogni

Discussione in 'War in the East' iniziata da blizzard, 22 Febbraio 2016.

  1. blizzard

    blizzard Moderator Membro dello Staff

    Registrato:
    13 Ottobre 2011
    Messaggi:
    4.127
    Ratings:
    +1.538
    25 settembre 1941 - L'HGN conquista una testa di ponte sul Volkhov. L'HGC sfonda sull'alto corso del Volga. L'HGS circonda 11 divisioni a est di Dnepropetrovsk


    Settimana ricca di avvenimenti sul fronte russo


    Heeresgruppe nord


    A nord il 4° panzergruppe si riposiziona sull'alto corso del Volkhov e, congiuntamente alla fanteria dell'HGN, conquista una testa di ponte profonda 20 miglia e larga altrettanto da cui si punterà verso sudest per ricongiungersi al 3° panzergruppe proveniente dal centro.
    E' un risultato tutto sommato modesto, ma bisogna tener conto che tali unità erano (e restano) a corto di carburante. Tutti i rifornimenti straordinari questa settimana sono infatti andati al Heeresgruppe sud per l'offensiva verso il Donets.

    T15 leningrad.JPG


    Combattimenti furibondi casa per casa permettono di conquistare la roccaforte di Pushkin, ultimo caposaldo russo prima di Leningrado

    t15 pUSHKIN BATTLE.JPG
    La battaglia costa la vita a 1477 soldati della Whermacht, e 42 pezzi di artiglieria risultano distrutti. Perdite superiori in uomini per i Russi ma inferiori in pezzi di artiglieria. Le due divisioni sconfitte si rifugiano a nord della Neva.
    Se solo i Finlandesi non avessero preso la decisione politica di fermarsi ai confini ante guerra d'inverno...

    QII0YHUdxnw.jpg
    tiratore scelto tedesco della 183° divisione di fanteria a Pushkin; nel combattimento urbano le occasioni di mimetizzarsi tra le macerie sono molte per i cecchini.


    Heeresgruppe mitte

    il 3° panzergruppe (verde chiaro) amplia e sfrutta lo sfondamento dellla settimana precedente; al termine dell'offensiva 4 divisioni di fucilieri russi sono intrappolate a Velikie Luki.
    Entra nel pieno dell'azione il XXXX PzKorps (ciclamino); essendo truppe fresche e veterane non hanno difficoltà a sfondare lungo il Volga (eh sì ho scoperto che il fiume considerato il "padre della russia" nasce da queste parti :D )

    T15 Vyazma.JPG Contemporaneamente la 9° armata di fanteria espugna la città di Vyazma, debolmente difesa dai russi.

    Capitola finalmente Smolensk, alla terza settimana di assedio: altre tre divisioni si arrendono. La Stavka aveva tentato di rifornire ancora la città per via aerea, ma non è stato sufficiente per evitare l'epilogo.


    Heeresgruppe sud

    Finalmente al terzo tentativo capitola la sacca di Korop, gli Ungheresi si prendono la loro rivincita.
    Intanto la quarta armata si apre la strada combattendo verso Briansk e Orel.

    T15 belgorod circondata.JPG
    Poco più a sud il 24° PzKorps circonda Belgorod difesa da una sola divisione di fucilieri


    Ma la grossa operazione della settimana avviene nel settore di Dnepropetrovsk.
    Il primo e il 2° Panzergruppen operano una manovra a tenaglia e chiudono in una sacca - si stima - oltre 10 divisioni sovietiche.

    t15 SACCA DI dNEPRPETROVSK.JPG Prossima tappa il bacino industriale del Donets; dalla ricognizione appare che molti stabilimenti non sono ancora stati evacuati.

    Nel frattempo le forze rumeno-tedesche del XI corpo d'armata conquistano Dnepropetrovsk e costringono alla resa la 261° divisioni fucilieri e il 748° reggimento di difesa contraerea.
    T15 DNEPRPETROVSK  ESPUGNATA.JPG
    Notare il notevole numero di battaglie combattute a est di Dnepropetrovsk dai due PanzerGruppe; senza i rifornimentii della settimana precedente un'operazione di questa portata non sarebbe stata possibile.

    c1b5624561a11ee8486a421a90787fac.jpg
    Un cannone anticarro da 37mm nelle strade di Dnepropetrovsk; questo pezzo di artiglieria è la principale arma controcarro in dotazione alle divisioni di fanteria a questo punto della guerra. Essendo di calibro assolutamente inadeguato, specialmente contro i T34 e i KV1, se ne prevede la sostituzione il prima possibile; in fondo si tratta solo di riequipaggaire 150 divisioni :D
    Eh va beh che volete che sia... un piccolo errore dell'intellligence tedesca; non si era solo accorta dell'esistenza di questi carri :p

    A sud pur scarpinando il più possibile l'armata rumena fatica a raggiungere gli avamposti nemici in Crimea; solo attraversare un fiume come il Dnepr, dopo che tutti i ponti sono stati distrutti, è un'impresa non da poco.
    T15 CRIMEA.JPG la 1° divisione corazzata rumena , insieme alla 16° divisione motorizzata tedesca(arancione) raggiungono le sponde del Mar D'azov tagliando in due lo schieramento russo.
    Da una parte i difensori della crimea, dall'altra il resto dell'Unione sovietica


    Il contrattacco sovietico


    Non si erano ancora conclusi i complimenti per le operazioni appena concluse, che giungeva al comando del Gruppo di armate sud la notizia che i russi stavano contrattaccando a Belgorod e a Petropavloka

    A Belgorod ingenti forze russe, si parla di almeno quindici divisioni, tra cui una motorizzata e una di cavalleria prima isolano la 3° panzer divisione e la 10th motorizzata e poi le costringono alla rotta con perdite significative.
    L'assedio di Belgorod è spezzato!

    T15 belgorod counterattack.JPG

    Ad est di Dnepropetrovsk avviene anche di peggio, l'orda russa si accanisce sula divisione motorizzata Das Reich costringendola a ripegare.
    Le forze russe sovrastavano la Das Reich per 5:1 come uomini e 3:1 in artiglieria

    Alla fine forze russe riescono a ricongiungersi con i compagni al'interno della sacca portando un barlume di speranza di riuscire alla fine a sfuggire.

    RIAN_archive_303890_A_battery_of_Katyusha_during_the_1941-1945_Great_Patriotic_War.jpg
    Nella battaglia di Belgord le divisioni russe hanno aggregato almeno tre battaglioni indipendenti di lanciarazzi Katiusha; sono armi imprecise ma con il volume di fuoco che sviluppano riescono a saturare vaste aree del fronte. La fanteria tedesca non può far altro che acquattarsi dentro alle buche sperando di non essere centrati e che - per assurdo - l'inevitabile attacco della fanteria abbia inizio il prima possibile.

    Da radio OstFront per oggi è tutto! ;)
     
    • Like Like x 3
    Ultima modifica: 1 Maggio 2016
  2. blizzard

    blizzard Moderator Membro dello Staff

    Registrato:
    13 Ottobre 2011
    Messaggi:
    4.127
    Ratings:
    +1.538
    2 OTTOBRE 1941 - I panzer Gruppen di AGN e AGC convergono verso le alture del Valdai; L'AGS conquista Stalino nel Donets e circonda nuovamente 14 divisioni a Pavlograd

    Si sta per concludere quella che probabilmente sarà la penultima settimana prima delle piogge autunnali, prima di aprire l'ombrello vediamo insieme cos'è successo :)

    Finlandesi


    I Finlandesi è un po' che non li postavo, ecco un immagine che mostra la lentissima avanzata del fronte della Karelia in mezzo a fitte foreste e paludi; in media 10 miglia a settimana. Molto poco, le truppe nemiche sono costantemente aumentate in numero mentre si prevede il ritiro di parecchi e divisioni e unità si supporto dal lato finlandese già a partire dalle prossime settimane.


    T16 finland.JPG

    Screenshot_20160424-193328.png
    Se ai Finnici fossero già stati dati questi, la musica forse cambierebbe ;)

    Heeresgruppe nord


    Il 4° Panzer Gruppe amplia la testa di ponte oltre il Volkhov e procede con l'avanzata verso sudest per ricongiungersi all'AGC;
    l'avanzata anche qui è molto lenta; il terreno di foreste e paludi rallenta molto i panzer.

    T16 nord.JPG
    A Leningrado tutto fermo, forse la settimana prossima le divisioni di fanterie proveranno ad attraversare la Neva per creare una testa di ponte prima delle piogge

    2qv6wlv_aw1srixrtc844gsgcgk4ksg0o_ejcuplo1l0oo0sk8c40s8osc4_th.jpg
    I pionieri tedeschi, è giunto il momento di dimostrare ancora una volta cosa valgono, la settimana prossima dovranno attraversare la Neva sotto un fuoco d'infeno


    Heeresgruppe Mitte

    Al centro si sfrutta lo sfondamento della settimana precedente per insaccare 5 divisioni di fucilieri, di cui due si trincerano a Velikie Luki; il 3° panzer gruppen spinge i sovietici fino al fiume Pola dietro a cui si alzano le alture del Valdai, un'ottima posizione difensiva

    T16 centro Rzhev.JPG
    Il XXXXX Panzer korps invece allarga la testa di ponte oltre il volga ma non si spinge in profondità per dar tempo alla fanteria di raggiungere i panzer.
    Rzhev si ritrova circondata dallla ZOC tedesca ma ad est della città non si riesce a far giungere la fanteria.


    Da Rzhev in giù la fanteria preme per tutta la lunghezza del fronte; la mancanza dei corazzati si sente eccome, l'avanzata media è di sole 20 miglia, stile prima guerra mondiale.
    L'OKW ha capito che la conquista di Mosca non è un obiettivo fattibile per la fine dell'anno.
    Il comando ha pensato che è allora meglio conquistare più spazio possibile prima delle piogge e dell'inverno. Il rapporto perdite tedesche/perdite russe in questi scontri non è favorevolissimo, però il nemico dovrà anche riconquistare il terreno durante l'inverno e questo migliorerà il ratio.

    t16 BRIANSK.JPG Più città si conquistano minore è la base di popolazione in cui i Sovietici possono reclutare truppe e manodopera


    Heeresgruppe Sud

    Discorso analogo a quanto detto sopra fino a Kharkov

    t16 SUD KHARKOV.JPG La 297° divisione di fanteria conquista Belgorod strappandola alla 369°div. fucilieri


    E' nel bacino del Donets che si concentra il massimo sforzo tedesco anche questa settimana.
    La sacca che era stata momentaneamente riaperta dal contrattacco russo viene sigillata, questa volta per sempre; anche tre divisioni di cavalleria russe intervenute nell'azione restano intrappolate.

    Il 1° e il 4° panzer gruppen proseguono con l'affondo in profondità nel principale complesso industriale sovietico

    T16 SUD DONETS.JPG La 13° panzer division conqusita Stalino ottenendo uno dei maggiori successi contro l'industria bellica sovietica dall'inizio della guerra.
    Sono catturate:
    - 27 fabbriche di armamenti
    - 2 fabbriche di veicoli
    - 4 fabbriche di industria pesante

    Anche a Zaporozhye, sulla grande ansa del Dnepr cessa ogni resistenza sovietica. L'Ukraina è praticamente stata conquistata quasi interamente.

    147642-004-992FAE41.jpg
    Panzer granadieren osservano le posizioni russe all'interno della sacca di Pavlograd in Ukraina orientale


    All'estremo sud del fronte l'armata mista tedesco-rumena raggiunge la Crimea; ci sono solo tre varchi per entrare in Crimea, di cui uno, quello centrale, è praticamente inutilizzabile per le ampie paludi e un largo canale naturale.
    I subdoli bolscevichi hanno ammmassato truppe in tutti e tre i passaggi, vediamo se con le cattive la settimana prossima si riuscirà a forzarne almeno uno ;)


    T16 cRIMEA.JPG
    DI Azioni anfibie in Crimea e in tutto il Mar Nero non se ne parla, la flotta russa del Mar Nero, forte di una corazzata, 2 incrociatori, 18 cacciatorpediniere ecc ecc.. gode di una superiorità schiacciante.
    Speriamo non ne facciano i Russi :D

    molotov.jpg
    L'incrociatore Molotov, classe Kirov, fa buona guardia alla Crimea dal lato del mare.



    That's all folks ;)
     
    • Like Like x 4
    Ultima modifica: 5 Maggio 2016
  3. GyJeX

    GyJeX

    Registrato:
    6 Dicembre 2005
    Messaggi:
    30.755
    Località:
    santu sezzidu in dommo
    Ratings:
    +9.193
    Qualcuno ha visto Tali-Ihantala di recente ?

    Mmmm... Missà ho sbagliato film, in realtà sembra più framom fransta
     
    • Agree Agree x 1
    Ultima modifica: 5 Maggio 2016
  4. blizzard

    blizzard Moderator Membro dello Staff

    Registrato:
    13 Ottobre 2011
    Messaggi:
    4.127
    Ratings:
    +1.538
    Siete anche esperti in film di guerra in finlandese! (Ma sottotitolati in inglese :D ):fumo1:

    Il fotogramma dello StugIII é preso proprio da Tali-Ihantala 1944, non mi ricordavo assolutamente il titolo anzi non avevo neppure capito che fosse il titolo :D
    Stavo cercando immagini sullo StuG III e mi é apparso per caso, poi l'ho guardato per un'ora ; intanto la mia fidanzata che sentiva parlare finlandese credeva fossi diventato pazzo. :lol:
    Screenshot_20160424-220533.png
    Un'altra immagine con un carro russo catturato
     
  5. GyJeX

    GyJeX

    Registrato:
    6 Dicembre 2005
    Messaggi:
    30.755
    Località:
    santu sezzidu in dommo
    Ratings:
    +9.193
    Non mi ricordavo lo stug con quello schema mimetico in Tali-Ihantala, e in framom fransta appare così:

    saltare a 2:25



    E' sempre lo stesso Stug, in realtà :lol: tutta roba tenuta ancora in efficienza da appassionati e musei
     
  6. bacca

    bacca

    Registrato:
    19 Ottobre 2009
    Messaggi:
    9.945
    Località:
    Veneto Indipendente
    Ratings:
    +1.432
    ehm:oops:, non so come dirtelo ma tu non hai una fidanzata ...
     
  7. blizzard

    blizzard Moderator Membro dello Staff

    Registrato:
    13 Ottobre 2011
    Messaggi:
    4.127
    Ratings:
    +1.538
    9 OTTOBRE 1941 - Il L Corpo d'armata sfonda sulla Neva, 3 divisioni nella testa di ponte; distrutte 20 divisioni sovietiche nella riduzione delle sacche al Centro e al sud

    Ultima settimana prima delle piogge, già i densi nuvoloni si addensano a occidente e un freddo vento spazza le pianure gelate, lugubre presagio; le armate dell'OstFront passano tutte all'offensiva per guadagnare quanto più terreno possibile prima dell'inevitabile stop

    Heeresgruppe nord


    L'assalto alla sacca di leningrado è preceduto da una vasta riorganizzazione delle truppe attaccanti;
    tutti i battaglioni StuG disponibili e quelli di Pionieri vengono aggregati alle divisioni che sosterranno l'assalto per incrementare al massimo il volume di fuoco; gli obici con potenza maggiore (205mm) pure; alla fine anche il comandante del XXVI viene sostituito, Lothar Rendulic assume il comando dell'operazione.
    6 divisioni attraversano la Neva sotto un fuoco di sbarrramento notevole; le perdite sono forti ma, alla fine, i difensori Russi sono costretti a indietreggiare lasciando sul campo oltre 2000 uomini; una forte testa di ponte è costituita a nord della Neva.

    battaglia sulla Neva.JPG
    Alle sei divisioni scelte per l'attacco sono aggregati 5 battaglioni di pionieri e 2 di cannoni d'assalto StuG IIIb

    tumblr_ludwnpBmMD1qg5z8jo1_500.jpg
    Carristi del 245th battaglione Stug a fianco del mezzo, dopo il riuscito assalto sulla Neva

    L'attacco lungo il Volkhov è sospeso, per consentire di impiegare la massima forza possibile contro Leningrado; il 4° Panzer Gruppe arretra fino al railhead per fare rifornimento, ricevere i rincalzi ed essere pronto a sfruttare la nuova situazione che si è creata a Leningrado.


    Heeresgruppe mitte

    Al centro 5 divisioni di fucilieri si arrendono nel settore di Velikie Luki, tutte le sacche sono rastrellate.

    Prosegue l'avanzata oltre il Volga di circa 30 miglia; in questo settore i railhead sono troppo lontani e i rifornimenti arrivano a fatica.
    Occupata la città di Rhzev lasciata dal nemico senza combattere.

    T17 Centro.JPG Combattimenti sanguinosi nella zona a est di Vyazma, lungo la strada per Mosca, il terreno favorisce i difensori.

    tumblr_ludhb8ZIbA1qg5z8jo1_1280.jpg
    La fanteria è sottoposta a lunghe marce per raggiungere il fronte dopo essere stata impegnata nella riduzione delle sacche di Velikie Luki

    Raggiunta la periferia di Briansk e di Kursk da parte della 4° armata
    T17 centro 2.JPG
    Le uniche truppe meccanizzate nella zona sono due deboli brigate ungheresi; non si riesce a penetrare in profondità; inoltre questa è la zona più scoperta dai rifornimenti per la lontananza dei railhead.


    Heeresgruppe Sud

    Il Gruppo di armate sud consuma le ultime gocce di benzina nei serbatoi; il 1° e il 2° panzergruppen conquistano le città industriali di Maevka e di Gorlovka a nord di Stalino (oggi nota come Donets); tutte le industrie risultano però già evacuate dai sovietici

    T17 Sud.JPG Rastrellata la sacca di Petropavlovka; 14 divisioni si arrendono

    tumblr_ludx9gfYpj1qg5z8jo1_500.jpg
    Fanti esausti dopo i combattimenti per conquistare il bacino del Donets


    In Crimea le truppe guidate da Maslennikov oppongono una strenua ed efficace resistenza; si riesce ad avanzare solo in un punto (quello piú a ovest) e solo di 10 miglia.

    T17 Maslennikov difende bene in crimea.JPG
    La conquista della Crimea appare ardua; un panzer korps è spostato in zona per fornire supporto corazzato all'avanzata.

    68a7313956568e4c8df1a383c1af8b1a.jpg
    La STAVKA ha posto il generale Maslennikov a capo dei difensori della Crimea

    Le perdite al 9 ottobre 1941

    E infine le perdite

    T17 losses ger.JPG

    ciao :)
     
    • Like Like x 2
    Ultima modifica: 11 Maggio 2016
  8. blizzard

    blizzard Moderator Membro dello Staff

    Registrato:
    13 Ottobre 2011
    Messaggi:
    4.127
    Ratings:
    +1.538
    16 OTTOBRE 1941 - La Rasputitsa! Piove dagli Urali ai Carpazi

    Ha iniziato a piovere ininterrottamente da una settimana, le strade sono scomparse, trasformate in torrenti, la campagna russa è tutta uniforme, una patina marrone ricopre tutto, uomini, cose e animali.

    aMotorcycle_001.jpg

    E' diventato faticoso e lento spostarsi, anche i cingolati si bloccano col fango; e i veicoli sprofondano, le trasmissioni si rompono. le attività belliche sono pressochè ferme; tutti cercano di rimediare qualcosa da mangiare, perchè i rifornimenti non arrivano più dalle retrovie e le unità di prima linea devono pensare a sè stesse; sono stati confiscati i cavalli delle fattorie, l'unico mezzo di locomozione che, faticosamente, riesce in qualche modo ad arrancare nel mare marrone

    T18 nord.JPG


    Questa settimana Aldilà.deisogni ci ha tenuto a raccontarmi che gli sono arrivate 25 divisioni nuove, fresche di reclutamento; la Wehrmacht risponde inviando al fronte la 212° infanterie division :D

    E questa è una settimana buona, la prossima ad esempio non arriva nulla; però in compenso ci lasceranno 6 tra brigate e divisioni finlandesi :(

    T18 centro.JPG


    La linea del fronte è piuttosto irregolare, si cercherà di rettificarla un po' appena smette di piovere; se nevica, prima che faccia tormenta l'Heeresgruppe Nord tenterà di conquistare Leningrado; Mosca per quest'anno è abbandonato come obiettivo, ma se ne riparla nel 1942!

    Bundesarchiv_Bild_146-1981-149-34A,_Russland,_Herausziehen_eines_Autos.jpg
    Una carovana umana traina un'auto in mezzo a un mare di mxxxda


    Al sud, appena prima che piovesse; un contrattacco russo aveva isolato la 17th divisione panzer cirondandola; per miracolo siamo riusciti a liberarla combattendo sotto la pioggia.
    la 17th panzer è una delle due divisioni tedesche che hanno ricevuto in dotazione i 90 T-34 catturati fino ad ora,
    T-34 contro T-34!

    T18 sud.JPG


    tumblr_nd1dbooteA1tabeo5o7_1280.jpg
    Un T-34 catturato in dotazione alla 17° divisione; durante i combattimenti per liberarla dalla sacca 12 T-34 tedeschi sono andati distrutti

    T18 losses.JPG
    Le perdite della settimana, sono più basse del solito a cusa della ridotta intensità dei combattimenti.

    Radio Ostfront chiude le trasmissioni. A presto! :)
     
    • Like Like x 3
    Ultima modifica: 15 Maggio 2016
  9. auricaesar

    auricaesar

    Registrato:
    26 Luglio 2014
    Messaggi:
    1.521
    Ratings:
    +182
    Se ti è possibile, ti consiglio di assegnare i carri russi catturati alle divisioni italiane.
     
  10. blizzard

    blizzard Moderator Membro dello Staff

    Registrato:
    13 Ottobre 2011
    Messaggi:
    4.127
    Ratings:
    +1.538
    Eh non si può, i tedeschi se li tengono belli stretti! :D
    Ogni nazione dispone solo dei mezzi che ha catturato da sé.
    Gli Italiani, essendo stati assegnati dal sottoscritto a compiti di guarnigione, non hanno catturato nulla, forse qualche cassa di vodka :lol:
     
  11. blizzard

    blizzard Moderator Membro dello Staff

    Registrato:
    13 Ottobre 2011
    Messaggi:
    4.127
    Ratings:
    +1.538
    23 OTTOBRE 1941 - Piove piove piove

    Il fronte non si è praticamente mosso dalla settimana scorsa, solo pochi scontri isolati qua e là con risultati abbastanza deludenti. Non vi posto neppure le mappe, tenete per buone le ultime postate.
    il Combat Value in attacco di un'unità durante il mud è diviso per otto, quello in difesa è invariato. Questo determina la cristallizzazione del fronte.

    german-soldiers-ww2-second-world-war-pictures-images-photos-illustrated-015.jpg
    Gli autocarri hanno subito perdite spaventose a causa del fango, in due sole settimane quelli in riparazione sono passati da 6.000 a 40.860 !!! Senza contare i veicoli distrutti che, complessivamente, sono oltre 63.000 dall'inizio delle ostilità.


    Grosse novità in arrivo!
    Il servizio metereologico della Luftwaffe prevede un raffreddamento delle temperature e la prima neve dovrebbe cadere nel settore centrale del fronte est. E' un anticipo del brutto tempo sulle date consuete (regalo del random weather)

    t19 WHEATER FORECAST.JPG
    Snow prevista nella "Central Soviet Zone" che comprende anche Leningrado, oltre che gran parte del fronte centro meridionale (ma non il settore di Mosca dove rimane previsto mud).


    Operazione Schwarzer Schnee


    Proprio nel settore di Leningrado il comando dell'Heeres Gruppe Nord ha iniziato a pianificare un'offensiva, denominata operazione Schwarzer Schnee, per sfruttare la fine del fango e la ritrovata mobilità nel settore.

    La 18° armata, guidata dal generaloberst Georg von Klucher, ha il compito di attaccare contemporaneamente da tre direzioni con 9 divisioni (vedi immagine) le posizioni russe fortificate sulla Neva; l'obiettivo è allargare la testa di ponte sulla Neva e portare altre tre divisioni a nord del fiume.

    fase 2) Lo sfruttamento dell'azione prevede il successivo assalto alle posizioni russe di Osinovets, porto di Leningrado sul lago Ladoga e unica fonte di collegamento e rifornimento per i Russi assediati nella quasi-sacca di Leningrado.

    A questo riguardo 2 Panzer Korps, il LVI e il XXXXXI, appartenenti al IV° PzGp hanno abbandonato la testa di ponte sul Volkhov per concentrarsi e rifornirsi in posizione più favorevole in vista dell'offensiva.

    La terza fase dell'operazione prevede la riunificazione con i Finlandesi e la riduzione della sacca; gran finale di Schwarzer Schnee, l'espugnazione di Leningrado.

    T19 leningrad preaparation.JPG
    il IV° Panzer Gruppen si predispone a entrare in azione e oltrepassare la Neva. I numeri nei cerchietti rossi sono il livello di fortificazione raggiunto nel rispettivo hex.


    45mm21k.jpg
    Le unità antiaeree russe sulle navi ormeggiate a Leningrado contribuiscono alla difesa aerea della città.
    Ingenti rifornimenti sono paracadutati sulla città da quando è assediata; il fango comporta problemi logistici anche per i russi ma solo in questa zona.

    T19 air supply.JPG
    Il ponte aereo è costato ai russi 26 aerei questa settimana, di cui 14 il-4 abbattuti in unica occasione da caccia finlandesi

    pvo.6zl73zaqg084gkwk44o84ks04.ejcuplo1l0oo0sk8c40s8osc4.th.jpeg
    Dalle posizioni difensive Russe sulla Luga, sentinelle scrutano dall'altra parte del fiume; concentramenti sospetti di unità tedesche sono state segnalate in prossimità del Fronte.


    Infine le perdite della settimana, quelle tedesche raggiungono i 452.767 uonini
    T19 losses.JPG I russi sfondano il tetto dei 16.000 corazzati perduti a fronte di 1660 tedeschi, un rapporto 10:1 :eek:

    T26 surrender.jpg
    Il carro russo in cima alla hit-parade è il carro leggero T-26, perso in oltre 5.000 unità



    Restate sintonizzati sulle onde di radio Ostfront intanto che mettiamo su il "ballo della prima neve" :D
     
    • Like Like x 2
    Ultima modifica: 19 Maggio 2016
  12. GyJeX

    GyJeX

    Registrato:
    6 Dicembre 2005
    Messaggi:
    30.755
    Località:
    santu sezzidu in dommo
    Ratings:
    +9.193
    Ma hai già i tigre!! :eek:
     
  13. blizzard

    blizzard Moderator Membro dello Staff

    Registrato:
    13 Ottobre 2011
    Messaggi:
    4.127
    Ratings:
    +1.538
    E' una sagoma di legno, per ingannare il nemico :D
    il carro di punta, top di gamma, é il panzer IIIj :lol:

    PS: Ho controllato il tigre entra in produzione a kassel, l'agosto dell'anno prossimo T19 tiger.JPG
     
    • Like Like x 1
    Ultima modifica: 19 Maggio 2016
  14. blizzard

    blizzard Moderator Membro dello Staff

    Registrato:
    13 Ottobre 2011
    Messaggi:
    4.127
    Ratings:
    +1.538
    E il primo battaglione che dovrebbe arrivare equipaggiato con i tigre dovrebbe essere questo, il 502°, in data 27 agosto 1942

    heavy panzer battalion.JPG
     
  15. Pickett

    Pickett Guest

    Ratings:
    +0
    Ciao! bellissima partita con il russo che non si risparmia nulla:approved:, forse te lo sei perso ma con l'ultima patch hanno aumentato gli hex per i deliberate, non sono più tre ma quattro/cinque.. falli neri blizzard!
     
    • Like Like x 1
  16. blizzard

    blizzard Moderator Membro dello Staff

    Registrato:
    13 Ottobre 2011
    Messaggi:
    4.127
    Ratings:
    +1.538
    Grazie, i Russi vendono cara la pelle; poi appena inizia il blizzard ci sarà da ridere :D
    Intendi con l'ultima patch beta (1.08.09) o l'ultima ufficiale (1.08.08)? Te lo chiedo perché non l'ho proprio trovata questa news, ho appena riguardato entrambe le release...:contro:
    Anzi ti diró che sono convinto si possa già fare il deliberate da piú di 3 hex...ciao :)
     
  17. ronnybonny

    ronnybonny Moderator Membro dello Staff

    Registrato:
    6 Febbraio 2009
    Messaggi:
    3.309
    Località:
    Padova e Udine
    Ratings:
    +327
    Speranze di prendere Leningrado prima dell'inverno? Con l'arrivo della neve continuerai a cercare di avanzare o ti chiuderai sulla difensiva?
     
  18. blizzard

    blizzard Moderator Membro dello Staff

    Registrato:
    13 Ottobre 2011
    Messaggi:
    4.127
    Ratings:
    +1.538
    A Leningrado le fortificazioni sono a livello quattro, sommato alle caratteristiche del terreno (heavy urban) fa in modo che ogni divisione fucilieri abbia un CV difensivo di circa 50 !!! Tre divisioni fucilieri fanno 150 CV :eek:
    Le mie CV di fanteria in snow hanno circa 9 di CV in attacco, quelle panzer 20 ma hanno poi il malus in città.
    Se sommi che al momento confino con Leningrado solo in due hex, potrei usare solo 6 divisioni.
    Dovrei prima conquistare anche gli altri 3 hex intorno ma per farlo ho solo probabilmente al max 5 turni di snow compreso questo. Quando arriva il blizzard i CV tedeschi crollano.
    E visto il livello di fortificazioni degli altri hex lí intorno direi che é un'impresa impossibile.

    In generale con la neve continuerò ad attaccare ma costruisco anche una linea fortificata sulle attuali posizioni.
    03aec35b85f5f5c3f39f356a2fe83e38.jpg
    A Leningrado la mobilitazione é totale
     
    • Like Like x 1
  19. blizzard

    blizzard Moderator Membro dello Staff

    Registrato:
    13 Ottobre 2011
    Messaggi:
    4.127
    Ratings:
    +1.538
    30 OTTOBRE 1941 - Cade la prima neve su gran parte del fronte, a leningrado scatta l'operazione Schwarzer Schnee

    Finalmente cade la prima neve a Leningrado e in tutto il settore centrale a sud di Mosca; riprendono le attività belliche dopo due settimane di sosta forzata causa pioggia e fango; gli unici settori ancora fermi sono quello di Mosca e l'estremo sud, compresa la Crimea, ancora saldamente in mano russa.


    Schwarzer Schnee fase uno - la conquista di Pavlovo
    La neve, così come da previsioni, cade copiosa sull'istmo di karelia e a ovest del Volkhov. Le temperature sono appena sotto lo zero, il fango si solidifica.
    Può quindi prendere avvio l'operazione Schwarzer Schnee per la riduzione della sacca di Leningrado

    La prima fase vede l'assalto di tre divisioni di fanteria a partire dalla testa di ponte sulla Neva; la direzione di attacco è verso ovest per allargare la testa di ponte.
    Come prevedibile l'assalto annega nel sangue, oltre 2.300 vittime e 51 pezzi di artiglieria ko ; il nemico fa intervenire in supporto ai difensori la 194th divisione fucilieri e - sorpresa delle sorprese - appare Zhukov in comando !!! E' stato sicuramente inviato qui per sostenere l'emergenza.

    T20 pavlovo 1.JPG Schwarzer Schnee - Il primo assalto a Pavlovo è respinto!

    Oltre alle rilevanti perdite dell'esercito anche la Luftwaffe subisce una delle più cocenti sconfitte dall'inizio della campagna; 53 aerei sono abbattuti tra cui moltissimi stuka, a fronte di sole 16 perdite nemiche

    186bd0561395d151d9ab10c58d8f58cb.jpg
    Le perdite di Ju-87 sono state purtroppo elevatissime, il morale delle squadriglie è sotto i tacchi dopo la perdita di così tanti veterani.

    Notare dai simboli con il paracadute rosso che il nemico ha nuovamente paracadutato significative quantità di rifornimenti ai difensori della sacca (36 gli aerei nemici persi nelle operazioni di resupplying); segno che le scorte scarseggiano e il piccolo porto di Osinovets non è in grado di provvedere alla movimentazione delle quantità richieste. Ottimo segnale.

    Dopo due giorni le forze tedesche rinnovano l'attacco, questa volta coadiuvati da altre sei divisioni che attraversano la Luga proveniendo da sudest e sudovest. Ci sono anche due divisioni panzer al 90% degli effettivi e perfettamente rifornite.
    Il nemico si trova in scarsità di rifornimenti e munizioni rispetto all'attacco precedente e le truppe sono più stanche; Zhukov non ripete l'impresa e le posizioni russe cedono. Pavlovo è in mano tedesca!


    T20 pavlovo 2.JPG Il secondo assalto permette di conseguire gli obiettivi della fase 1 - Ora le divisioni tedesche oltre la Luga sono 6

    Questa volta è il nemico a perdere 30 aerei contro 9 tedeschi.

    3d3ca3fe929d9d3de7f80c8f979a809a.jpg
    I panzer della 6° e 8° panzer division sono stati determinanti per la conquista di Pavlovo

    In tutte le zone dove nevica le truppe tedesche riprendono l'offensiva, l'obiettivo è limare il fonte cercando di rettificarlo e distruggere le forti posizioni difensive russe da cui potrebbe partire un contrattacco

    t20 CENTER.JPG La zona più interna , a destra della linea azzurra è ancora coperta di fango; a ovest invece nevica


    Nella zona tra Kharkov e Stalino il fronte russo arretra di 10-20 miglia.

    Sinceramente non so quanto convenga procedere nell'attacco, il rapporto delle perdite è solo 2:1 a favore dei tedeschi, un ratio che gioca a favore dei russi.

    T20 SUD.JPG A sud di Stalino piove ancora e il fango regna sovrano per cui non si registrano attività belliche di rilievo.
    Ma la settimana prossime sono previste schiarite in tutto il settore, chissà che non si possa riprendere l'assalto contro la Crimea :)


    Bundesarchiv_Bild_101I-283-0619-31,_Russland,_Deutsche_Soldaten_mit_Panzerbüchse_39.jpg
    Una postazione dotata di panzerbuchse 39, fucilone anticarro efficace solo contro i carri leggeri, sul fronte della Crimea


    That's all folks ;)
     
    • Like Like x 5
  20. GyJeX

    GyJeX

    Registrato:
    6 Dicembre 2005
    Messaggi:
    30.755
    Località:
    santu sezzidu in dommo
    Ratings:
    +9.193
    Cosa succede se il Ladoga ghiaccia ? Si aprono le strade di ghiaccio per i camion come nella realtà ?
     
    • Like Like x 1

Condividi questa Pagina