1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies. Scopri di più.

[DH 1.04] RDT 1933 - E se avesse vinto il Comunismo?...

Discussione in 'Le vostre esperienze' iniziata da Gengis Khan, 14 Agosto 2017.

  1. Gengis Khan

    Gengis Khan

    Registrato:
    4 Luglio 2015
    Messaggi:
    69
    Ratings:
    +51
    ESPANSIONE BALCANICA - PARTE II (1945-1946)

    Una notizia sopraggiunge a Berlino.
    F. Franco e W. Churchill, dopo un lungo e intenso incontro tenutosi a Londra, hanno accettato di collaborare al fine di contrastare la sempre più emergente avanzata comunista in Europa.
    Thalmann commenta: "Si sono alleati con i fascisti? Significa che facciamo davvero paura!"


    upload_2017-9-19_12-34-6.png


    Il ReichPrasident vola a Mosca.
    Qui si decide per una seconda e definitiva discesa della truppe rosse nei Balcani. Il pericolo che Grecia e Romania, già alleate da tempo, possano trattare in gran segreto con le potenze occidentali è molto alto. Inoltre:
    - Stalin da tempo pretendeva il controllo completo della regione rumena Bessarabia;
    - Thalmann voleva assumere il controllo dei pozzi petroliferi posti intorno alla città rumena di Ploesti;
    - la Bulgaria voleva espandersi in Tracia, garantendosi finalmente uno sbocco sul Mar Mediterraneo.

    09/11/1945: con l'inverno alle porte ha inizio la Campagna Greco-Rumena.

    upload_2017-9-19_13-20-25.png

    Il piano di invasione prevedeva tre fasi:

    1. dominio sui cieli e sui mari e bombardamenti sui centri economici-strategici del Paese rumeno - soprattutto sul ricco centro petrolifero di Ploesti.

    upload_2017-9-19_13-47-20.png upload_2017-9-19_13-47-37.png
    upload_2017-9-19_13-47-45.png upload_2017-9-19_13-48-2.png
    upload_2017-9-19_13-48-25.png upload_2017-9-19_13-48-33.png
    upload_2017-9-19_13-48-45.png upload_2017-9-19_13-48-58.png
    upload_2017-9-19_13-49-25.png upload_2017-9-19_13-49-33.png

    [​IMG] [​IMG]

    2. rapida capitolazione della Romania, attaccata simultaneamente su tre fronti da RDT, URSS e Repubblica Popolare Bulgara (RPB). In particolare divisioni bulgare, supportate da quelle tedesche, avrebbero assediato la capitale Bucarest, in coordinamento con la Luftwaffe;

    upload_2017-9-19_13-52-19.png

    3. invasione via terra e via mare della Grecia.

    upload_2017-9-19_13-33-20.png

    11/11/1945 - ore 07:05 : Thalmann è seduto nel suo studio privato a Berlino quando sopraggiungono con molta fretta due ufficiali del ReichsWehr. Dopo un attimo di silenzio viene dato l'annuncio.
    E' STATA SGANCIATA LA PRIMA BOMBA ATOMICA DELLA STORIA. BUCAREST NON ESISTE PIU'.
    In un istante hanno perso la vita tra le 500.000 e le 800.000 persone, perlopiù civili.

    upload_2017-9-20_0-2-8.png [​IMG]

    Il ReichPrasident si mette subito in contatto con Mosca. E' furioso.
    Stalin non ha chiesto il suo parere! Né è stato avvisato.
    Ma viene liquidato con un semplice: "Bisogna mostrare la propria forza al Mondo intero."

    Intanto i superstiti del governo rumeno avviano già le trattative di pace.
    La guerra però prosegue...

    upload_2017-9-20_0-39-50.png
    upload_2017-9-20_0-40-6.png

    22/11/1945 - ore 09:30 :
    truppe tedesche entrano nella capitale rumena.
    Lo scenario che si presenta davanti ai loro occhi è terribile.

    upload_2017-9-20_0-25-51.png
    [​IMG]

    28/11/1945
    : la Romania accetta l'annessione e viene spartita, come stabilito, tra URSS, RDT e RPB.

    Erano state necessarie meno di 3 settimane di guerra.
    Ma paradossalmente era la guerra che aveva causato più morti...



    - Con la Romania fuori dai giochi era già iniziata la fase 3 della "Campagna Greco-Rumena"
    upload_2017-9-20_0-50-31.png


    Una serie di mosse a tenaglia, favorite dalla disposizione del territorio greco, stavano consentendo un rapido accerchiamento delle truppe nemiche e il numero dei prigionieri stava crescendo sempre più...

    upload_2017-9-20_1-4-38.png upload_2017-9-20_1-7-24.png
    upload_2017-9-20_1-4-51.png upload_2017-9-20_1-7-46.png
    upload_2017-9-20_1-5-2.png upload_2017-9-20_1-5-8.png
    upload_2017-9-20_1-5-20.png upload_2017-9-20_1-5-31.png
    upload_2017-9-20_1-20-52.png [​IMG]

    upload_2017-9-20_0-59-34.png

    09/12/1945: in seguito a significative operazioni navali e anfibie nel Mar Egeo, truppe italiane occupano la capitale greca Atene.

    [​IMG]

    Ciò nonostante i greci preferiscono proseguire il conflitto e resistere fino alla fine rifiutando ogni proposta di pace del Comintern. La guerra si prolunga inutilmente per 2 mesi interi, in pieno inverno, a causa delle condizioni metereologiche avverse e del territorio montuoso. In questo modo il progetto di Thalmann di far rientrare l'esercito a casa prima di Natale fallisce.

    upload_2017-9-20_1-36-9.jpeg [​IMG]

    L'occupazione dell'intero Paese si conclude il 4 Gennaio 1946, fatta eccezione per alcune isole occidentali (inclusa Corfù) e l'isola di Creta, che si rivela essere una roccaforte inespugnabile.

    upload_2017-9-20_1-41-59.png

    Dopo una serie di sbarchi falliti, Creta viene completamente isolata.
    Incessanti raid aerei e cannoneggiamenti della marina costringono l'ultima resistenza greca ad arrendersi il 03/02/1946.
    [​IMG] upload_2017-9-20_1-54-6.jpeg


    08/02/1946: nella città di Atene viene siglato il "Trattato Balcanico". Con esso si sancisce che:

    - la regione rumena Bessarabia diventi parte integrante dell'Unione sovietica;
    - la RDT affidi il comando dell'intera area rumena a un governo satellite comunista (con capitale in Alba Iulia), fatta eccezione per la città di Ploesti e le sue importanti raffinerie di petrolio, essenziali per il rifornimento di carburante alle forze armate tedesche;
    - la città di Dobrich rimanga definitivamente bulgara;
    - venga avviata la ricostruzione di Bucarest;

    upload_2017-9-20_2-25-3.png upload_2017-9-20_2-27-4.png

    - l'intera Tracia insieme alla Macedonia vengano affidate al governo bulgaro, su sua diretta richiesta;
    - Corfù e il Dodecaneso vengano cedute all'Italia di Togliatti;
    - la RDT affidi il comando della restante area greca a un governo satellite comunista.

    upload_2017-9-20_2-26-23.png
    upload_2017-9-20_2-32-50.png




    Nel complesso, l'intera area balcanica era finita sotto il controllo tedesco e del Comintern.

    upload_2017-9-20_2-38-59.png

    Si stavano delineando due blocchi: uno orientale comunista e uno occidentale capitalista.
    E lo scontro fra Oriente e Occidente si stava avvicinando. L'Europa era ormai una bomba ad orologeria pronto a scoppiare da un momento all'altro. E Stalin non intendeva "tenersi per sé" l'atomica
    ...
     
    • Like Like x 1
    Ultima modifica: 20 Settembre 2017
  2. DistruttoreLegio

    DistruttoreLegio

    Registrato:
    13 Settembre 2014
    Messaggi:
    11.090
    Località:
    Monza
    Ratings:
    +1.837
    Che ansia però sta partita

    Bel aar comunque ti :leggo: volentieri
     

Condividi questa Pagina