1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies. Scopri di più.

[DAR Ger - Urss 6/42] BASILEUS(Ger) -qwerty (Urss) [Dar germanico]

Discussione in '2° Torneo NWI di Steel Panthers World War 2' iniziata da Basileus Romaion, 29 Marzo 2010.

  1. Basileus Romaion

    Basileus Romaion

    Registrato:
    25 Ottobre 2007
    Messaggi:
    640
    Ratings:
    +48
    Con notevole ritardo (abbiamo finito il quinto turno!) ecco iniziare l'aar/dar o comunque vogliate chiamarlo da parte tedesca.


    Nella calura estiva (6/42) un raggruppamento motocorazzato tedesco si muove ad affrontare un analogo(?) reparto sovietico che un po' troppo aggressivamente si spinge verso le linee tedesche. Che fare?


    Bando alle chiacchiere, passiamo subito ai fatti. In allegato c'e' la mappa (concordata tra le parti tra una decina generate casualmente) dello scontro. Come si vede e' un misto di modeste alture e boschetti, con ampie radure tra di loro (fino a 800-900 m). Una strada percorre il terreno da est ad ovest ed a centro mappa incrocia una seconda strada ed una ferrovia in direzione nord-sud. Non disponendo i tedeschi si mezzi particolamente veloci (o comunque non piu' veloci dell'avversario) scarto subito l'opzione Canne/Annibale della partita precedente e punto alla variante Canne/Varrone, sperando di avere piu' fortuna del console Romano (o di non avere Annibale di fronte :)). Quindi una forte spinta al centro mentre le ali devono solo contenere i russi impedendo infiltrazioni. La posizione dei VH e' peraltro abbastanza centrale e dovrebbe scoraggiare qwerty dal concentrare le sue forze sui fianchi col rischio di non fare in tempo a convergere sui VH. Il primo obiettivo e' il raggiungimento della "linea di resistenza" indicata sulla mappa, da cui sferrare l'attacco al centro. Tra l'altro occupare tale linea dovrebbe permettere l'utilizzo della strada nord-sud e quindi, se necessario, di spostare rapidamente truppe nei settori sotto pressione.

    Le forze in campo ammontano a 2 batterie di StuG III F (i migliori per rapporto qualita'/prezzo), 2 batterie da 10,5 cm fuori mappa, una batteria razzi da 28 cm, circa quattro compagnie di fanti (due di fanti [Inf.Kp.] e due di polizia[Or.Po.Kp.(+)], variamente cannibalizzate: 5 plotoni di poliziotti risultano alla fine sostituiti da 2 plotoni di sicurezza, 2 di Pz.Gr. e da un "plotone armi accompagnamento" (2 mtg e 2 mortai). I poliziotti sono motorizzati e dispongono pure di autoblindo) oltre ad una mtg c/a della fanteria. Completano il tutto la contraerea (3 da 2 cm e 3 pezzi da 3,7 cm) ed i soliti accessori: osservatore artiglieria, 4 autocarri/depositi munizione, 2 ricognitori.

    Mi attendo una forza costituita da 15-16 T-34 (meta' T-34/76 e meta' T-34/57), un paio di KV-1c (praticamente invulnerabili), qualche BA-64 (non costano nulla), 5-6 compagnie di fanti, un po' di coscritti per fare massa e parecchia d'artiglieria, compresi i razzi Rama. O almeno, questo e' quello che avrei scelto io.


    Il resto del racconto alle prossime puntate...
     

    Files Allegati:

  2. Basileus Romaion

    Basileus Romaion

    Registrato:
    25 Ottobre 2007
    Messaggi:
    640
    Ratings:
    +48
    Preliminari (T1-5)

    Sintesi: dato che la densita' di forze tedesche è pressocché pari a quella dell'8° Armata sul Don, cosa che di fronte ad un avversario deciso e temerario può essere pericolosa, i tedeschi muovono alla massima velocita' possibile verso la linea di resistenza ma evitando di esporsi. I due plotoni di Pz.Gr. prestano i semicingolati ai fanti e rimangono in riserva al centro ad evitare sorprese (=paradadutisti o infiltrazione di reparti veloci di autoblindo e motociclisti). I russi operano in modo analogo, ma avanzano in modo uniforme su tutto il fronte.

    Bollettino ufficiale N.1

    Le forze tedesche avanzano secondo i piani, nessun contatto col nemico in nessun settore. Un Polikarpov (ricognitore) sovietico sorvola la strada ma viene abbattuto.


    Bollettino ufficiale N.2

    Giungono i rapporti dei due ricognitori inviati a sorvolare il settore centro-sud: avvistati 6 T-34/57, 6 KV-1c mod.1942, un Su-76, 5-6 semicingolati, un paio di compagnie di fanti, una compagnia mitraglieri e una motociclisti. La contraerea, [per fortuna] inefficace, si limita ad un paio di 37mm su autocarro GAZ.
    Prosegue l'avanzata su tutto il fronte, il raggruppamento centrale si disperde in previsione di un bombardamento nemico mentre le autoblindo in ricognizione lingo la strada distruggono un semicingolato americano. Un secondo semicingolato americano e' distrutto, sempre dalle autoblindo della polizia, nel settore centro-sud. Purtroppo si segnala il primo caduto: un autiere della polizia.


    Perdite sovietiche: 1 semicingolato.

    A dire il vero avevo dimenticato di aver inviato i ricognitori al turno 2, ora nasce un problema: come affrontare i quasi invulnerabili bestioni? (ogni suggerimento e' gradito)


    Bollettino ufficiale N.3

    Primi scontri a fuoco a cavallo della strada, la polizia respinge senza perdite i banditi sovietici che lasciano sul campo un altro semicingolato e molti morti e feriti. Lungo la strada centrale e nelle retrovie si abbatte il fuoco di una batteria lanciarazzi pesanti che non provoca danni.

    Perdite sovietiche: 1 semicingolato, 2 fanti.


    Bollettino ufficiale N.4


    Il battaglione di polizia del maggiore Weissmann contrattacca nei boschi centrali guadagnando terreno nei confronti di reparti della guardia senza subire perdite, mentre poco lontano gli StuG entrano in contatto balistico con carri russi distruggendo un T-34/57 da 1000 m. Il fuoco di numerose Katiusche si abbatte sulle postazioni dei lanciarazzi senza procurare danni. Il caporale Seidel abbatte con la sua mtg un secondo ricognitore Polikarpov e viene proposto per la croce di ferro. Pattuglie di motociclisti cercano d'infiltrarsi sulle ali ma sono respinte con perdite

    Perdite sovietiche:
    1 T-34/57,
    1 semicingolato,
    1 ricognitore,
    16 fanti (tra cui un cecchino ed una sezione ATR).


    Evviva: 2 ricognitori russi abbattuti! a questo punto non dovrebbero essercene piu' e l'artiglieria nemica e' cieca!


    Bollettino ufficiale N.5

    Si segnalano piccole scaramucce tra fucilieri nei boschi centrali, viene distrutto un ulteriore semicingolato nemico distrutto. Risulta disperso il pilota di un Fieseler Storch, nelle sue comunicazioni radio segnalava la presenza di 2 KV-1c mod.1942, 1-2 compagnie di fucilieri e motociclisti nel settore a nord della strada.

    Perdite proprie: 1 ricognitore
    Perdite nemiche: 1 semicingolato, 10 fanti


    Nota: e' finita l'esultanza, ora resta un solo ricognitore e bisogna usarlo con cautela.


    Bollettino ufficiale N.6

    L'intero raggruppamento ha preso posizione sulla linea di resistenza, i trasporti tornano indietro a caricare le riserve. Scontri tra mezzi corazzati si segnalano nella radura centrale: uno StuG distrugge un Su-76, quindi intervengono T-34/57 e KV-1c che bersagliano gli StuG da circa 800 m costringendoli a coprirsi col fumo.

    Perdite proprie: 4 mitraglieri
    Perdite nemiche: 1 Su-76, 1 semicingolato, 6 fanti (tra cui una sezione ATR).


    Il problema a questo punto e' l'artiglieria: una batteria fuori mappa ha perso contatto con l'osservatore, dei 3 lanciarazzi uno e' sempre stato fuori contatto, uno ha sparato e mai ricaricato, solo il terzo la sparato una salva. Idem per i mortai, ogni turno solo uno e' in contatto. Mirare diventa difficile. Globalmente non va male (4 mitraglieri ed 1 ricognitore contro 2 ricognitori, 6 semicingolati, 1 T-34, 1 Su-76 ed una quarantina di fanti e' un buon inizio) ma bisognera' inventare qualcosa contro i KV-1c.
     
  3. Mikhail Mengsk

    Mikhail Mengsk

    Registrato:
    1 Febbraio 2007
    Messaggi:
    7.448
    Località:
    Pisa
    Ratings:
    +0
    Puoi farci pochino, solo i SABOT a corta distanza possono aprirli, se si tiene lontano arriveranno a fine partita. Per contro, sono praticamente inutili come anticarro: nella mia partita contro di lui (stesso periodo) non colpivano mai niente, con mia grande disperazione per lo spreco di punti. Fossi in te temerei di più i T-34, che frontalmente devi avere molta fortuna per bucarli, e sono molto più precisi.

    E le Katiuscia in tiro diretto, ovviamente. Io avevo paura che me le seccasse con le mitragliatrici, vedi se riesci ad arginarle così.
     
  4. Sicut leones

    Sicut leones

    Registrato:
    29 Agosto 2007
    Messaggi:
    970
    Località:
    Bergamo
    Ratings:
    +1
    come dice anche Mime i KVI servono bene come arieti corazzati, ma per farlo si devono avvicinare agli StugIII, che hanno il difetto di aver pochi sabot (3) da usare oculatamente..

    cosa non molto facile visto che è l'AI a selezionare le supposte adatte, con il rischio di sprecarle contro T-34 o peggio:piango:nel momento meno opportuno!
     
  5. Basileus Romaion

    Basileus Romaion

    Registrato:
    25 Ottobre 2007
    Messaggi:
    640
    Ratings:
    +48
    Infatti io avrei schierato la sezione di KV-1c lungo la strada. Anche se attraversa una zona boscosa come arieti non avrebbero avuto problemi. Invece degli 8 KV-1c individuati, nessuno e' nel settore della strada, dove non ci sono forze corazzate, solo semicingolati che continuano a cadere al ritmo di uno al turno sotto i colpi delle autoblindo della polizia (armate di fucilone c/c da 2,8 cm).

    Comunque un KV-1c ha fatto un bel centro da 800m con qualche rischio (pen=7, arm=8) forse usando uno dei suoi 4 apcr. I T-34/57 sono pericolosi ma devono farsi sotto: i loro apcr hanno si' pen=17 ma gittata 20, quindi sono efficaci a non oltre 500-600 m, quindi se tiene i carri a distanza per non rischiare i KV-1 non e' in grado di procurare danni. Finora non ho consumato nessun apcr... male che vada saranno i fanti ad assaltare i carri a mani nude.

    L'artiglieria russa e' tutta usata in fuoco indiretto, con risultati praticamente nulli (a parte lo spavento dei fanti (ed il mio quando un razzo e' finito accando ad una fragile autoblinda)). Solo i mortai in questo turno (il settimo) sono stati piu' precisi.
     
  6. Sicut leones

    Sicut leones

    Registrato:
    29 Agosto 2007
    Messaggi:
    970
    Località:
    Bergamo
    Ratings:
    +1
    le :ador:sdkz 222/2 sono micidiali! ripagano sempre l'investimento, misero, con grossi bottini

    le mie hanno già fatto fuori due T-34 e 5/6 semicingolati :D
     
  7. Basileus Romaion

    Basileus Romaion

    Registrato:
    25 Ottobre 2007
    Messaggi:
    640
    Ratings:
    +48
    Allego la mappa coi movimenti nei turni 1-6. Come si vede la linea di resistenza e' raggiunta e presisdiata. Purtroppo si capisce poco.
     

    Files Allegati:

  8. Basileus Romaion

    Basileus Romaion

    Registrato:
    25 Ottobre 2007
    Messaggi:
    640
    Ratings:
    +48
    Mappa sbagliata, scusate. (chissa' perche' non si possono modificare gli allegati quando si modifica il messaggio)
     

    Files Allegati:

  9. Basileus Romaion

    Basileus Romaion

    Registrato:
    25 Ottobre 2007
    Messaggi:
    640
    Ratings:
    +48
    Bollettino ufficiale N.7

    Il raggruppamento di polizia del maggiore Wiedemann continua la retata contro i banditi bolscevichi, molti dei quali cadono negli scontri nei boschi a cavallo della strada. Nel settore settentrionale due KV-1c avanzano isolati e vengono distrutti a distanza ravvicinata dalla sezione StuG del maresciallo Kroeger con la collaborazione delle autoblindo della polizia. Il maresciallo Kroger viene proposto per la croce di ferro di seconda classe. Nel settore meridionale una ricognizione offensiva individua e distrugge un T-34/57 ma nello scontro a fuoco viene persa un'autoblinda. Furioso fuoco di mortai e Katiusce nemiche nel settore centrale, che si accanisce contro la strada e contro le posizioni dei mortai.

    Perdite proprie: 1 autoblindo, 2 fanti
    Perdite nemiche: 2 KV-1c, 1 T-34/57, 12 fanti




    Evviva! due giganteschi bestioni sono in fiamme. Erano avanzati - distanziati di 300 m tra loro - senza supporto fino ad un passo dagli StuG (non poteva ignorarne la presenza, avevano gia' ingaggiato motociclisti e fanti), tanto che ero ormai pronto/rassegnato ad assalirli coi fanti.
    E' stato fin troppo facile, la solita manovra classica: l'autoblindo li ha distratti facendo sprecare il fuoco di reazione (solo 1 colpo a testa) e permettendosi pure il lusso di avvicinarsi ai pachidermi e provare a pungerli (per saggare la reazione), quindi gli StuG sono emersi dalle coperure e li hanno freddati da 50 e 100 m.
    Nel settore contro sud pare abbia smesso di avanzare, e visto che erano spariti i carri per questo ho pensato ad una ricognizione da aprte di una veloce autoblinda. Un imprudente T-34 ha aperto il fuoco da 300 m e due StuG non si sono fatti pregare, avanzando sulla cresta e liquidandolo da 700 m. Purtroppo non e' riuscita a rientrare, ed i boschi di questa mappa sembrano tutti trasparenti: pur essendosi rifugiata dietro un bosco, un enorme KV-1 emerso da una collinetta l'ha germita.

    L'artiglieria nemica intorno alla strada sta diventando fastidiosa, ma non dovrebbe sparare a lungo: dal fumo paiono tutti pezzi piuttosto lontani, quindi non tutti possono essere riforniti di munizioni, non a caso non si vedono piu' cadere i razzi da 300mm.
     
  10. Basileus Romaion

    Basileus Romaion

    Registrato:
    25 Ottobre 2007
    Messaggi:
    640
    Ratings:
    +48
    Visto che sono rimasto molto indietro, vedo di rimediare subito:

    Sfondamento (T8-T13)


    Bollettino ufficiale N.13

    Il raggruppamento di polizia, validamente appoggiato dai cannoni d'assalto, raggiunge e supera la ferrovia su un ampio fronte, giungendo ad espellere i fanti della guardia dai boschi intorno alla strada. La linea nemica e' sfondata: nessuna formazione si oppone piu' all'avanzata lungo la strada. Negli scontri viene perso un Marder della polizia, mentre un KV-1 e' gravemente danneggiato. Nel frattempo da nord un altro raggruppamento cala muove per aggirare le posizioni russe. Un attacco secondario nel settore centrale conduce a duri scontri con forti perdite da entrambe le parti. Un plotone corazzato che tentava di contrattaccare la testa di ponte viene annientato dai cannoni d'assalto e dai fanti.
    L'artiglieria nemica continua ad accanirsi sul crocevia e sulle retrovie.

    Perdite tedesche: 1 StuG III, 1 Marder, 1 NW-28cm, ~ 40 fanti
    Perdite sovietiche: 2 KV-1, 3 T-34/57, 1 pezzo c/c 76,2mm, ~ 100 fanti (+1 Kv-c danneggiato).



    Nota: la polizia al centro supera la ferrovia e ricaccia indietro i fanti russi, che alla fine sono espulsi dal bosco, lungo la strada non c'e' piu' alcuna resistenza. Un ricognitore non avvista nessuno(!) di fronte agli StuG.
    Resistono solo i fanti piu' a nord, mentre a sud della strada devono esserci ancora delle forze nemiche, ma non troppo consistenti, tra cui un malefico KV-1c che aveva distrutto il Marder della polizia verso il turno 8 per essere poi danneggiato dagli StuG nel turno 13 (si e' preso fontalmente 5 APCR da 300-350 m, spero sia ormai da rottamare vista la sfilza lunghissima di asterischi!).
    In realta' l'avanzata procede col 40-50% dei fucilieri disponibili visto che l'artiglieria martella e gli altri preferiscono rimanere a testa sotto. 4 squadre di PzGren della riserva sono state mandate a sfruttare il successo.
    In tutto il settore centro-sud qwerty si e' rintanato nei boschi, ed e' praticamente impossibile da stanare (anch'io ho fatto lo stesso, a dire il vero).
    L'attacco di diversione al centro mirava a creare una testa di ponte nel bosco centrale, utilizzabile per minacciar ei VH centrali e d'altronde l'unico che distava solo 200 m dalle posizione tedesche. Le truppe inizialmente impiegate consistevano in un plotone di fanti e due StuG. E' finito con un massacro, evidentemente 200 m erano troppi: le prime due squadre sono state rallentate da un cecchino e poi, finite sotto il tiro delle mtg, decimate (-50%). Meglio gli StuG che hanno preso sotto tiro 2 T-34, probabilmente in crisi di movimento, liquidandone uno. Quindi parte il contrattacco russo con 2 KV-1 ed 1 T-34 (evidentemente erano tutti in quel bosco!): una carica a testa bassa che s'infrange sugli StuG e sui rimanenti fanti, tutti distrutti a 50 m. Peccato la perdita di uno degli StuG, in seguito forato frontalmente da 800m (pen=8, cor=8 :piango:), ma devo dire che il fuoco di reazione tedesco non e' stato troppo efficace in questa fase: almeno una dossina di colpi sparati da carri fermi con percentuali tra il 19% ed il 71% e nessun centro da oltre 50 m.

    Considerazioni sui russi: qwerty ha optato per la qualita' invece che per la quantita', rinunciando al vantaggio di una significativa superiorita' numerica. Tuttavia, le unita' della guardia armate di fucilone controcarro non sono un pericolo: gli StuG le cuociono per benino da breve distanza ed i fanti le finiscono. Piu' pericolosi i fanti, tutti con mine controcarro e molotov, pero' il morale e' piu' basso e bastano i fucilieri a pensarci.
    Nonostante lo sfondamento centrale che dovrebbe rapidamente portare a ridosso delle artiglierie, non sono troppo fiducioso sull'esito finale. Avanzare e' estremamente lento, sia per il terreno rotto e boscoso sia per la necessita' di guardarsi da carri e soprattutto da fanti nascosti, per cui molti VH potrebbero comunque rimanere in mani russe, anche se il morale di qwerty pare molto basso (anche se non prova neppure ad avanzare, chi lo schioda dai boschi del settore centro-sud pieni di VH?)
     

    Files Allegati:

  11. Basileus Romaion

    Basileus Romaion

    Registrato:
    25 Ottobre 2007
    Messaggi:
    640
    Ratings:
    +48
    Per la gioia dei numerosissimi lettori, comunico che la battaglia e' andata avanti. Ecco l'aggiornamento:

    Sfruttamento (T14-T19)

    Sotto la pressione dei Landser appoggiati da alcuni StuG crolla il settore settentrionale sovietico: una compagnia di fanti e' annientata, tutti gli obiettivi sono conquistati, non si segnala nessuna ulteriore resistenza organizzata da parte dei pochi superstiti in rotta. Il raggruppamento centrale piega verso sud per prendere sul fianco le forze nemiche, lasciando alle riserve il compito di sfruttare lo sfondamento e conquistare gli obiettivi avanzati. Dopo dure lotte nei boschi avanza di 500 m liquidando un paio di plotoni nemici e distruggendo un T-34. Una sezione StuG aggira la regione boscosa puntando sulle artiglierie nemiche e viene affrontata dai lanciarazzi pesanti in fuoco diretto.
    L'attacco nel settore centrale viene rinnovato da un'intera compagnia di fanti che, appoggiata da una sezione StuG, avanza lentamente raggiungendo la ferrovia (circa 300 m) ed infliggendo pesanti perdite ai difensori, tra cui due KV-1c incendiati dai precisi colpi dello StuG del sergente Ahlbrecht.
    Rimane statico il fronte meridionale, da cui pare le forze russe si stiano gradualmente disimpegnando.
    Le reazione nemica e' affidata quasi esclusivamente al rabbioso fuoco di mortai e lanciarazzi, cui si aggiungono le sempre piu' sporadiche puntate offensive dei carri.


    Perdite tedesche: 1 StuG III, 2 autoblinde Sdfkz 221/2, 1 ricognitore, ~ 50 fanti
    Perdite sovietiche: 2 KV-1, 1 T-34/57, 1 Gaz con 37mm c/a, 2 semicingolati M3, 1 Komsomolets, 1 sez.mortai 107mm, 2 lanciarazzi BM-30, ~ 150 fanti



    Detta cosi' sembra una passeggiata, ma non lo e' (e le perdite lo dimostrano): se a nord la linea dei fanti russi, ormai aggirata su entrambi i fianchi, cede poco alla volta lasciando solo una ventina di soprvvissuti in fuga, negli altri settori la lotta e' dura.
    Le forze motocorazzate che cercano di sfruttare gli sfondamenti nel settore cntro-nord (o i buchi nella linea) sono affrontate dai lanciarazzi (invisibili, non avevano mai sparato) in fuoco diretto: di fronte agli enormi razzi gli StuG non hanno problemi, le autoblindo con tetto e fianchi aperti si', ed all'estremo nord una viene persa in questo modo.
    L'avanzata dalla strada verso sud e' quantomai penosa, sia per la strenua resistenza dei fanti russi, sia per la necessita' di avanzare con estrema cautela ed evitare imboscate da parte di fanti e carri (almeno 2 in grado di intervenire, oltre a quello danneggiato), sia per il continuo fuoco di mortai e razzi che impedisce alle riserve di farsi sotto e costringe ad attaccare con un manipolo di fanti. Conseguenza indiretta dell'artiglieria nemica la perdita di uno Stug da parte di uno dei due carri di cui sopra: si era spostato per schivare i mortai ma invano: prima una lunga successione di colpi stordisce l'equipaggio, poi un T-34 lo colpisce sul fianco.
    Tuttavia pare che la resistenza russa sia agli sgoccioli, almeno a giudicare dal contrattacco suicida dei 2 carri isolati senza appoggio di fanti. Il T-34 viene assaltato dai PzGr, il KV-1c e' piu' indietro ma quasi circondato.

    Il successo maggiore e' forse nel bosco centrale, dove la microscopica testa di ponte viene allargata ed approfondita dai fanti che riescono a ricacciare indietro con perdite i russi. Forse il fuoco di due NW ha avuto qualche effetto nell'ammorbidire le difese. Forse qwerty ha sopravvalutato un po' la corazza dei KV-1c mandandoli avanti e lasciandoli semiesposti o il fuoco dei 2 StuG stava diventando fastidioso (a me sembrava inefficace), fattosta' che con un pizzico di fortuna sono stati liquidati entrambi dal fuoco degli StuG (il secondo la 700m, incredibile).
    Unico neo il fatto che per ottenere tutto cio' sono state gradualmente drenate forze dai settori limitrofi, ormai quasi sgarniti.

    Le perdite maggiori sono dovute ai razzi nemici (un razzo fa letteralmente evaporare una squadra).

    A sud ci si guarda dagli opposti boschi, fastidioso un T-34 che "tracheggia" ed uccide sul nascere l'unico tentativo di manovra: visto che pareva che le forze russe stessero migrando in parte verso nord, l'autoblinda superstite del centro viene trasferita a sud per infiltrarsi ed andare a caccia di obiettivi e semicingolati (almeno 5-6 ritiratisi nelle retrovie) ma sebbene coperta dai boschi viene liquidata dall'unico esagono di linea di vista (neppure notato :-( )

    Per fortuna le posizioni sono piu' o meno chiare, visto che anche il secondo ricognitore tedesco viene abbattuto da un'insolitament erpecisa contraerea russa.

    PS: a presto una mappa con freccine, come piace a MM :D
     
  12. Mikhail Mengsk

    Mikhail Mengsk

    Registrato:
    1 Febbraio 2007
    Messaggi:
    7.448
    Località:
    Pisa
    Ratings:
    +0
  13. Sicut leones

    Sicut leones

    Registrato:
    29 Agosto 2007
    Messaggi:
    970
    Località:
    Bergamo
    Ratings:
    +1
    :D:D:D:D
     
  14. Basileus Romaion

    Basileus Romaion

    Registrato:
    25 Ottobre 2007
    Messaggi:
    640
    Ratings:
    +48
    Il secondo KV-1c e' stato un vero colpo di fortuna, il primo ci poteva stare (300 m), cosi' come il T-34 (c'era un intero plotone pronto ad assaltarlo, piu' uno StuG a 100 m, che altra fine poteva fare?)
     
  15. Basileus Romaion

    Basileus Romaion

    Registrato:
    25 Ottobre 2007
    Messaggi:
    640
    Ratings:
    +48
    Ecco la mappa promessa:
     

    Files Allegati:

  16. qwetry

    qwetry

    Registrato:
    29 Giugno 2006
    Messaggi:
    6.798
    Località:
    Emilia/Sicilia
    Ratings:
    +1.003
    noto che le mie tattiche suicide stanno diventando famose :asd:
     
  17. Sicut leones

    Sicut leones

    Registrato:
    29 Agosto 2007
    Messaggi:
    970
    Località:
    Bergamo
    Ratings:
    +1
    sono una costante universale :approved:
     

Condividi questa Pagina