1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies. Scopri di più.

[CAM] Lituania 36' Mimmmo [Lupi d'acciaio]

Discussione in 'Le vostre esperienze' iniziata da Mimmmo, 29 Maggio 2008.

  1. ange2222

    ange2222

    Registrato:
    27 Dicembre 2006
    Messaggi:
    6.791
    Località:
    Brescia
    Ratings:
    +1
    ma sei troppo pigro!!
     
  2. Long Tom

    Long Tom

    Registrato:
    23 Giugno 2007
    Messaggi:
    3.289
    Località:
    Along Peterskaia Street
    Ratings:
    +27
    oddio io una volta a partita iniziata ho fatto una serie di eventi di sana pianta piuttosto complicati e tu non vuoi fare un eventino facile facile per spostare la capitale ? :D
     
  3. Mimmmo

    Mimmmo Banned

    Registrato:
    2 Novembre 2006
    Messaggi:
    1.562
    Località:
    Texas
    Ratings:
    +0
    A sto punto in due minuti me cambio la capitale, me scalo un po di soldi (tanto ce n'ho a palate) e me riduco di un punto il dissenso. Ma dato l'andamento dello operazioni non proprio ottime e il conseguente rimpasto militare non vedo motivo di far scendere il dissenso. A sto punto non capisco che cambia se me faccio apparì st'evento.
     
  4. Montavago75

    Montavago75

    Registrato:
    13 Agosto 2006
    Messaggi:
    414
    Località:
    Pagazzano (Bg)
    Ratings:
    +1
    Complimenti

    Bravissimo, posti sempre degli A.A.R. interessantissimi e che invogliano a provare sempre nuove strategie anche a noi che ti leggiamo.
    Inoltre complimenti per le immagini postate!
    Davvero interessanti.
    :approved:
     
  5. Mimmmo

    Mimmmo Banned

    Registrato:
    2 Novembre 2006
    Messaggi:
    1.562
    Località:
    Texas
    Ratings:
    +0
    CAPITOLO III

    Quando il 3 Ottobre le truppe del Generale Mustikis giungono a Vilnius la trovano con grande sorpresa gia liberata dal gruppo nazionalista dei Lupi d'Acciaio esclusi dal governo anni primi. Benchè il valore militare dell'impresa sia pressochè nullo i Lupi d'Acciaio ottengono un vasto consenso popolare che porta il loro capo Voldemaras a reclamare a gran voce il potere. Il saggio Smetona acconsente all'entrata dei Lupi d'Acciaio al governo concedendogli ben tre ministeri: il ministero degli armamenti per il loro capo, più il ministero degli esteri e dell'intelligence.

    Allo stesso tempo, nonostante l'andamento della guerra non sia stato privo di giuste critiche, decide di promuovere i suoi generali in campo. Così Rastikis diviene Capo di Stato Maggiore delle Forze Armate e Mustekis Capo di Stato Maggiore dell'Esercito.

    Le forze dell'aria sono invece uscite a testa alta dal conflitto, solo il totale immobilismo del generale Guzevicius viene punito con la sua rimozione e l'aggregazione del gruppo di caccia a quello dei bombardieri per scortarli durante le missioni. Il Generale Jackus diviene quindi comandante di tutte le forze aeree lituane.

    [​IMG]

    Ora la Lituania si trova coinvolta in una guerra mondiale, il fronte francese è immobile e si prevede o una soluzione politica o una lunga guerra di logoramento. La Lituania decide di inviare le sue truppe e la sua aviazione ad Essen mettendosi a disposizione dell'Alto Comando Germanico.

    I Lupi d'Acciaio chiedono ed ottengono che all'esercito regolare sia aggregata una divisione di volontari del loro movimento, uomini male armati e peggio addestrati ma dal morale altissimo. Intanto prende servizio un nuovo gruppo di bombardieri ANBO VIII.

    La guerra sul fronte occidentale soffre di immobilismo fino al 2 Maggio 1940 quando si entra in guerra anche contro Olanda, Belgio e Lussemburgo. L'Armata Lituana partecipa attivamente all'invasione dell'Olanda conquistando, con l'aiuto di forze tedesce, la città di Eindhoven. Poi si dirige a sud marciando verso Namur, ma i francesi operano una forte controffensiva che riesce a far arretrare addirittura i tedeschi appena questi s'affacciano al confine con la Francia. Si vivono momenti di panico, l'offensiva tedesca viene respinta su tutto il fronte.

    [​IMG]

    Ma dopo una decina di giorni di riorganizzazione l'avanzata riprende in grande stile supportata anche dai sempre più numerosi bombardieri lituani che incalzano le truppe nemiche. Il 18 Giugno viene conquistata parigi e l'Italia di Mussolini entra nell'Asse mentre dieci giorni dopo viene dichiarata guerra anche a Danimarca e Norvegia. La guerra si fa sempre più mondiale.

    Ma la Francia ormai è finita, si arrende il 7 Luglio del 1940 lasciando sola l'Inghilterra che ormai non può arrendersi. L'armata Lituana affronta un lungo viaggio attraverso tutta la Germania per tornare a casa. Durante questo viaggio la guerra continua, la Germania invade la Danimarca e la Norvegia, gli Italiana dopo aver perso l'Impero conquistano Alessandria e giungono a minacciare Suez. A Settembre infine anche Ungheria e Romania entrano nell'Asse.

    Infine il 15 Novembre 1940 si svolge a Vilnius una grande parate per festeggiare l'esercito lituano vittorioso.

    [​IMG]
     

    Files Allegati:

    • 04.JPG
      04.JPG
      Dimensione del file:
      147,7 KB
      Visite:
      34
    • 05.JPG
      05.JPG
      Dimensione del file:
      166,6 KB
      Visite:
      33
    • 06.JPG
      06.JPG
      Dimensione del file:
      156,5 KB
      Visite:
      32
  6. Mimmmo

    Mimmmo Banned

    Registrato:
    2 Novembre 2006
    Messaggi:
    1.562
    Località:
    Texas
    Ratings:
    +0
    CAPITOLO IV

    Dopo il rientro in Patria delle truppe della guerra si ode per molto tempo solo il lontano eco proveniente dalla Manica e dal calderone dei Balcani. Il popolo lituano continua laboriosamente a forgiare la sua aeronautica nazionale, sempre più potente e numerosa. Prendono servizio i modernissimi ANBO X, gioielli dell'ingegneria, bombardieri versatili e micidiali. Nel mentre gli ultimi ANBO VIII sfornati dalle industrie vengono dati in dotazione ad una nuova squadra aerea.

    [​IMG]

    Intanto Smetona medita nuove mosse. Con il nuovo anno prende avvio una nuova campagna propagandistica diretta a gettare disccredito su Lettonia ed Estonia. I vicini baltici vengono infatti accusati di tutto: colpevole neutralismo, atteggiamenti filo-britannici, trame-filocomuniste.

    Il governo intanto tratta con i tedeschi per l'acquisto della regione polacca di Swieciany. Ufficialmente si dice che sia per ottenere un confine con l'Unione Sovietica e poter quindi liberamente commerciare con i russi, ma in realtà si ottiene anche una separazione tra l'alleato tedesco e la Lettonia, eliminando così ogni possibile pretesa tedesca sui paesi baltici.

    L'aquisto avviene agli inizi di Giugno del 1941, dopo una settimana la situazione precipita, lo storico trattato di non belligeranza con la Lettonia viene annullato ed infine il 15 Giugno del 1941 Smetona compie da un balcone sulla piazza principale di Vilnius un discorso che annuncia l'avvenuta consegna della dichiarazione di guerra agli ambasciatori di Lettonia ed Estonia.

    [​IMG]

    L'esercito, comandato come sempre dal Generale Rastikis, prende a marciare sul territorio nemico mentre le truppe corazzate tedesche accorrono fulminee a dar manforte. La loro velocità è di troppo superiorie e le truppe lituane, che si trainano dietro le loro vecchie e pesanti artiglierie, non riescono a tenere il passo e perdono ogni occasione di dimostrare il loro valore. Sarà quindi l'esercito tedesco il primo a giungere, il 27 Giugno del 1941, nella città di Riga.

    Ma i lituani hanno un altro modo per fare la guerra, è la guerra dei cieli, è la guerra della loro inbattibile aeronautica che sovrasta i cieli baltici bombardando le truppe nemiche che inutilmente si infrangono contro i panzer germanici. Ed è dunque per cielo che i lituani giungono per primi sulla città di Riga il giorno stesso della dichiarazione di guerra.

    8 Luglio, mentre i tedeschi schiacciano le ultime resistenza nell'Estonia, il Generale Mustekis al comando delle sue truppe entra finalmente a Riga proclamando al mondo l'annessione da parte della Litnua della Lettonia e dell'Estonia. La guerra è finita!

    A guerra finita la situazione del paese sembra però tragica: la situazione logistica è tragica, l'aeronatica necessita di molte riparazione, il dissenso interno è ai massimi storici e gli estoni e i lituani non sembrano per niente intenzionati a sottostare al governo che nomina il famigerato Kazys Skirpa come nuovo Ministro della Sicurezza per massimizzare lo sfruttamento dei territori occupati. Infine molte preoccupazioni desta il nuovo lunghissimo confine orientale con i sovietici. Chi si attesterà a difesa di questa nuova frontiera?

    [​IMG]
     

    Files Allegati:

    • 111.JPG
      111.JPG
      Dimensione del file:
      143,9 KB
      Visite:
      42
  7. Zio Adolf

    Zio Adolf

    Registrato:
    26 Aprile 2008
    Messaggi:
    1.037
    Località:
    Treppo Grande, Italy
    Ratings:
    +0
    Una guerra con i fischioni sembra imminente...:cautious:
    Hai detto che la situazione interna è a pezzi. Quante divisioni puoi schierare, ma soprattutto, quanta PI hai?:sbav: :sbav: 15? 20? Più?
     
  8. Peacy

    Peacy

    Registrato:
    23 Ottobre 2007
    Messaggi:
    131
    Ratings:
    +0
    contro i soviet la vero davvero troppo dura :S hai gia un piano d' azione, o meglio di sopravvivenza ?
     
  9. Mimmmo

    Mimmmo Banned

    Registrato:
    2 Novembre 2006
    Messaggi:
    1.562
    Località:
    Texas
    Ratings:
    +0
    Dissenso alto e pochi PI, devo aspettare che il dissenso si abbassi per capire bene a quanto arrivo. L'esercito è sempre composto da cinque divisioni, diciamo quattro perchè una è di milizia.:facepalm:

    Ho puntato tutto sull'aeronautica proprio in previsione della guerra all'URSS: ai tedeschi solitamente serve più una buona aviazione che qualche divisione in più. Con questa spero di fare la differenza anche se al momento devo interrompere la produzione e l'aggiornamento dei CAS per farmi qualche divisione di presidio.

    Se tutto va bene i tedeschi attraverso il mio territorio potrebbero ampliare ancora i miei domini, purtroppo su un'area dove l'unica città di un certo rilievo è Leningrado con 3 PI e ppoi solo partigiani.

    EDIT: non so perchè ma ultimamente il gioco non mi salva i frame che scatto...
     
  10. Ciotto

    Ciotto

    Registrato:
    4 Marzo 2007
    Messaggi:
    1.780
    Località:
    Lecco
    Ratings:
    +113
    Beh sicuramente una buona aviazione darà molto più aiuto che divisioni però dovrai sperare che i tedeschi siano davvero forti altrimenti la vedo dura :cautious:.....
    Per sapere, da che mezzi e da quanti mezzi è composta la tua aviazione?
     
  11. Rob84

    Rob84

    Registrato:
    11 Gennaio 2008
    Messaggi:
    612
    Località:
    Genova
    Ratings:
    +0
    Complimenti per le imprese! :approved:
    Che effetti ha Kazys Skirpa? Perchè lo definisci famigerato?
     
  12. Mimmmo

    Mimmmo Banned

    Registrato:
    2 Novembre 2006
    Messaggi:
    1.562
    Località:
    Texas
    Ratings:
    +0
    Ecco la situazione delle forze aeree lituane nell'8 Luglio del 1941:

    1. Bombonesis Avia. Grupo.
    Mezzi: ANBO X
    Tipologia: Improved CAS 1940
    Organizzazione: 51
    Esperienza: 55
    2. Bombonesis Avia. Grupo.
    Mezzi: ANBO VIII
    Tipologia: BasicCAS 1940
    Organizzazione: 51
    Esperienza: 34
    3. Bombonesis Avia. Grupo.
    Mezzi: ANBO VIII
    Tipologia: BasicCAS 1940
    Organizzazione: 51
    Esperienza: 31
    4. Bombonesis Avia. Grupo.
    Mezzi: ANBO VIII
    Tipologia: BasicCAS 1940
    Organizzazione: 51
    Esperienza: 0
    1. Aviacijos Grupo.
    Mezzi: ANBO IV e Gloster Gladiator
    Tipologia: Interwar Fighter 1936
    Organizzazione: 37
    Esperienza: 41

    Per quanto riguarda le dottrine ho studiato le prime quattro dei CAS, ma ora il mio ricercatore Gustaitis si è dileguato lasciandomi un bel problema da risolvere. Tenendo conto che guido la Lituania, paese con pochi PI e un solo tech team, non mi sembra una forza aerea disprezzabile e credo che mi sia convenuto puntare su questa piuttosto che su un esercito che non avrebbe comunque mai raggiunto l'efficienza e le dimensioni di quello Tedesco o di quello Sovietico.


    EDIT:

    Kazys Skirpa da semplicemente +15% PI allo sfruttamento dei territori occupati. Non so perchè famigerato ma solo a guardarlo mi mette paura...

    [​IMG]

    :eek: :eek: :eek:
    Brr... non lo vorrei come responsabile
    della mia zona d'occupazione

    :cautious: :cautious: :cautious:
     
  13. Malvagio91

    Malvagio91

    Registrato:
    13 Novembre 2007
    Messaggi:
    551
    Ratings:
    +19
    Complimenti davvero per la partita, probabilmente hai fatto bene a concentrarti proprio sull' aviazione.

    Buona fortuna per l' operazione Barbarossa ;)
     
  14. Rob84

    Rob84

    Registrato:
    11 Gennaio 2008
    Messaggi:
    612
    Località:
    Genova
    Ratings:
    +0

    Direi che hai ragione, sembra un vampiro.
     
  15. Mikhail Mengsk

    Mikhail Mengsk

    Registrato:
    1 Febbraio 2007
    Messaggi:
    7.448
    Località:
    Pisa
    Ratings:
    +0
    Domanda: se i crucchi non passano attraverso le tue province oppure i sopvietici decidono di attaccare proprio lì che si fa? :cautious:
     
  16. Malvagio91

    Malvagio91

    Registrato:
    13 Novembre 2007
    Messaggi:
    551
    Ratings:
    +19
    Considera che ha annesso lettonia e estonia, quindi al max credo che i russi avrebbero il tempo di invadere queste regioni, ma non arriverebbero in lituania prima dei crucchi.. O almeno speriamo :cautious:
     
  17. Mimmmo

    Mimmmo Banned

    Registrato:
    2 Novembre 2006
    Messaggi:
    1.562
    Località:
    Texas
    Ratings:
    +0
    Semplice: si fa la fine dei polacchi! :cautious:
     
  18. nethunter

    nethunter

    Registrato:
    25 Marzo 2008
    Messaggi:
    152
    Località:
    Roma
    Ratings:
    +0
    Eh eh :eek:fftopic: basta vedere la partita di ieri sera :cautious:
     
  19. Mimmmo

    Mimmmo Banned

    Registrato:
    2 Novembre 2006
    Messaggi:
    1.562
    Località:
    Texas
    Ratings:
    +0
    CAPITOLO V

    Finita la guerra le truppe tedesche abbandonano la Lituania a se stessa, lentamente viene avviato un processo di normalizzazione del paese investendo molte risorse nella ricostruzione delle terre occupate per accattivarsi le simpatie della popolazione locale.

    Purtroppo il destino sembra essere avverso ai lituani: l'8 Agosto del 1941 l'Unione Sovietica dichiara guerra alle forze dell'Asse. Sul fronte lituano non vi è un solo soldato, infatti il corpo d'Armata del Generale Rastikis è rimasto a presidio di Vilnius mentre quello del Generale Mustekis è asserragliato nella città di Riga.

    Le truppe sovietiche cominciano ad attraversare il confine, l'Estonia è presa senza colpo ferire, la Lettonia gravemente minacciata. Momenti di panico per il paese che sa di non essere pronto ad affrontare il mastodontico avversario, all'aviazione viene dato l'incarico di rallentare l'avanzata nemica bombardando le strade e le ferrovie dell'Estonia e della Lettonia. I tedeschi sembrano esser stati presi di sorpresa dall'attacco sovietico infatti buona parte del loro esercito si trova in Francia e viene spedito in tutta fretta verso est, fortunatamente intanto qualche divisione dalla Prussia Orientale comincia a venire in soccorso della Lituania.

    [​IMG]

    Gia a metà agosto le truppe Lituane di Vilnius con l'appoggio di una divisione di fanteria tedesca operano una controffensiva vittoriosa contro le punte motocorazzate sovietiche giunte nel distretto di Jekbpils. Benchè si tratti di una piccola vittoria da fiducia al popolo ed attua una vera e propria svolta nella guerra. Dopo dieci giorni viene completato lo schieramento delle truppe lituano-tedesche dietro una linea di difesa lungo il fiume Daugava, al di la di questo solo la città di Riga regge dinanzi alla marea di divisioni russe. L'Aviazione prende ora a bombardare le divisioni nemiche compromettendone l'utilizzo.

    Con l'affluire di sempre nuove truppe tedesche dall'occidente parte la controffensiva nel settore centrale che porta alla conquista di Kiev, i tedeschi sembrano intenzionati ad andare avanti ma il gelo invernale blocca ogni iniziativa. Pian piano il conflitto si trasforma in una guerra di posizione con poche azioni degne di rilievo. Tra queste purtroppo è da citare la caduta della città di Riga, le cui truppe dopo un lungo assedio si ritirano attraverso il Daugava.

    Giunge il nuovo anno, il 1942, in un'atmosfera da funerale, se il territorio Lituano è ancora integro l'Estonia e la Lettonia sono finite sotto il giogo sovietico e dovranno aspettare chissà quanto per il ritorno dei fanti lituani. L'inverno è lungo, bisogna saper aspettare e lavorare in silenzio per la vittoria del domani.

    [​IMG]
     

    Files Allegati:

    • 112.JPG
      112.JPG
      Dimensione del file:
      154,2 KB
      Visite:
      18
    • 113.JPG
      113.JPG
      Dimensione del file:
      155,9 KB
      Visite:
      22
    • 114.JPG
      114.JPG
      Dimensione del file:
      143,1 KB
      Visite:
      27
  20. Malvagio91

    Malvagio91

    Registrato:
    13 Novembre 2007
    Messaggi:
    551
    Ratings:
    +19
    La Germania non è riuscita ad avanzare molto, ma comunque il grosso secondo me è fatto: sei riuscito a difendere la Lituania al primo attacco, che penso era il tuo principale obbiettivo, ora la vittoria dipende soprattutto dai tedeschi.
     

Condividi questa Pagina