1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies. Scopri di più.

BI 8.5.3. - Glory of Comunism

Discussione in 'Le vostre esperienze' iniziata da albertismo, 30 Dicembre 2016.

  1. albertismo

    albertismo

    Registrato:
    8 Marzo 2009
    Messaggi:
    503
    Ratings:
    +36
    Benvenuti nel primo AAR della mia vita. Si, lo so, è triste ma è la verità: non ho mai scritto un AAR. Perciò perdonatemi se sarò impreciso e macchinoso nella narrazione; ce la metterò però tutta per aggiornare il tutto almeno una volta a settimana. E perdonatemi per l'ignoranza riguardo a diversi aspetti del gioco, in quanto sono un giocatore abbastanza esperto ma saltuario.

    HOI: Hoi 3 insieme all'ultima versione ufficiale del mod Black ICE (ahimè sono migrati ad HOI4), la 8.5.3. sul forum pdx c'è una nascente 8.6, promossa da uno dei developers; ma è appena uscita e non mi fido (temo crash etc.).
    Perchè l'URSS :fumo1:? perchè l'ho sempre avuta come avversario con l'Italia, che scelgo nelle mie saltuarie partite. E come avversario mi ha sempre "asfaltato", in Russia, anche se non era colpa mia :pompous:.
    Difficoltà: tutto su Normal (alleati, Asse, Cina, difficoltà gioco); il BI è già ostico di per se, non sarà una passeggiata. Davvero.
    Varie: leader backstory OFF (chissenefrega), leader effect ON (Dobbiamo gestire Stalin e le sue follie, ma anche l'IA avrà il suo bel Hitler a far danni), Scripted invasions Choice OFF. Quest'ultima scelta in quanto credo che il computer simuli le grandi invasioni. Pensando a Normandia e Italia, clicco su "no" in quanto non voglio aiuti: sarà quel che sarà. Red Army upgrade events: ON. Eventi ci guideranno nell'aggiornare l'armata Rossa.

    Prologo. E il 1936. L'armata Rossa è, nei numeri, impressionante:
    - 1482 brigate
    - 202 unità aeree: 14 CAS, 99 intercettori (URCA), 35 light bomber, 11 Heavy Bomber, 33 Medium Bomber, 6 Transport Plane, 4 Naval Bomber.
    - 50 unità navali. 3 Battleship, 4 Destroyer, 2 Heavy Cruiser, 6 Light Cruiser, 16 Submarine, 13 Passenger Ship, 6 Altro.

    E può contare su più di 4,5 milioni di riserve. La divisione a base di tuttò ciò è formata da 1 reggimento di fanteria, 1 Recon Cavalry, 1 AT, 1 Artillery, 1 ENG, Horse transport e HQ.
    fanteria.jpg

    Le unità Corazzate però sono solo di carri leggeri. Molte unità sono leggere.

    Nel cielo sfrecciano i vecchi Polikarpov I-16 Type 5
    Poli.jpg
    Riguardo al futuro dell'aviazione, scegliamo di orientare le nostre industrie verso Heavy Aircraft - Diesel Engine- Welded Armor. A discapito dell'output numerico di produzione, ci orientiamo verso aerei più solidi e performanti.
    scelta aerei.jpg

    L'esercito è organizzato in 7 "Strategic Directions". Troppo complicato. Decidiamo di smatellare tutto e riformare tutte le gerarchie militari.

    panoramica.jpg

    preoccupati per le crescenti minacce ad est ed ovest, il nostro focus annuale sarà costruire una grande armata rossa! (+20% Manpower!).

    Decidiamo inoltre di investire in nuove fabbriche militare. Il futuro del comunismo nel mondo dipende dal nostro esercito.

    per ora è tutto. Nel prossimo capitolo, la strategia generale di ricerca e riorganizzazione dell'esercito.
     
    • Like Like x 4
    Ultima modifica: 30 Dicembre 2016
  2. albertismo

    albertismo

    Registrato:
    8 Marzo 2009
    Messaggi:
    503
    Ratings:
    +36
    Capitolo 1

    Partiamo analizzando la situazione attuale delle nostre gloriose armate (credo rispecchi lo schieramento storico nel 1936):

    1_Northern Strategic Direction – Arkangelsk: circa 100.000 uomini presidiano Murmansk ed il confino Finlandese sotto la guida del federmaresciallo Timoshenko;

    1.jpg

    2_North Western Strategic Direction - Leningrado: 132.000 uomini presidiano Leningrado ed il confine finlandese sotto la guida di Maslennikov;

    2.jpg

    3_Moskva Military District - Mosca: Kulik guida 221.000 a presidio di Pskov

    3.jpg

    4_Western Strategic Direction - Smolennsk: Blucher guida 258.000 uomini ammassati sul confine polacco

    4.jpg

    5_Kyiv Military District - Kiev: altri 252.000 uomini sul confine polacco guidati da Eideman

    5.jpg

    6_Kharkov Military District - Kharkov: altri 253.000 uomini ammassati sul confine Rumeno guidati da Kopec

    6.jpg

    7-North Caucasus Strategic Direction – Rostov na Don: Pigarevich controlla 357.000 uomini dispersi in un aerea vastissima, dal Cucaso al confine con l’Afganistan

    7.jpg

    8_Far Eastern Strategic Direction - Khabarovsk: altri 362.000 uomini a controllo di Vladivostock e del confine con la Manciuria. .

    HoI3_1.jpg

    Abbiamo quindi circa 960.000 uomini sul fronte occidentale, 360.000 dispersi tra Caucaso ed altro, 362.000 in oriente. Decidiamo di smantellare tutto, anche per renderci conto delle divisioni a disposizione e come e dove impiegarle. Tutte le divisioni, da Vadivlostock al Caucaso, vengono rischierate strategicamente intorno a Mosca. Anche l’aviazione viene concentrata negli aeroporti interno a Mosca. La marina viene rischierata nella base vicino a Leningrado.

    Mentre le unità vengono riposizionate, impostiamo la ricerca. Disponiamo di un buon livello di leadership, pari a 45 punti, che non ci permette tuttavia di ricercare tutto. Visto il collo di bottiglia, ci concentreremo su alcune priorità strategiche:

    - Esercito: il nostro esercito dovrà essere formato da reggimenti di fanteria sempre al passo con i tempi, tutti dotati di AT per fronteggiare i carri nemici.

    Decidiamo quindi partire ricercando nuove armi per la truppa (Small Arms, Mitragliatrici, Mortai ed Anticarro, oggi obsoleti al 1918); Per avere un vantaggio tattico sul campo, ricerchiamo nuove mimetiche, miglioriamo le tecniche di training dei genieri e ricerchiamo nuove tecniche e tecnologie per l’artiglieria.

    L’unità base dei nostri corpi corazzati sarà il carro medio, tutti i carri leggeri saranno quindi smantellati/aggiornati. Dovremo costruire inoltre alcune unità di carri pesanti e super pesanti per alcune missioni speciali (che vi svelerò in futuro).

    Per quanto ai carri, la situazione non è male: abbiamo già disponibili i carri medi BT-2 M32, i leggeri T18 M30, i pesanti T-35 M35. Ricerchiamo quindi un nuovo caccia carro ed un nuovo modello di torretta a tre uomini, che consentirà ai nostri equipaggi di concentrarsi ognuno su un’attività (Comando, ricarica, fuoco).

    - Nazione: l’URSS è molto indietro in diversi campi come la medicina, il sistema universitario e le tecnologie per le comunicazioni radio. L’obiettivo in quest’area sarà essere sempre al passo con i tempi con le tecnologie elettroniche (radar, macchine computazionali, comunicazioni), medicina, infrastrutture. L'obiettivo è avere anche il massimo Manpower possibile.

    - Partiamo subito con medicina (+15% Manpower etc.), tecnologie di rifornimento (il livello delle nostre infrastrutture è disastroso), Education investiment (leadership +3%), Sistemi di difesa avanzati (per la costruzione di casematte e fortezze). Iniziamo anche a ricercare i blueprint per un centro di ricerca segreto nel settore dei motori a reazione.

    - Aviazione. Dovremo disporre di moderni caccia intercettori: la supremazia aerea viene prima di tutto. Compatibilmente con le risorse disponibili, aggiorneremo i nostri bombardieri tattici e strategici.

    Ricerchiamo quindi subito le tecnologie che ci porteranno ad un nuovo modello di caccia a motore singolo. Procediamo inoltre con il primo modello di bombe a 500 kg ed incendiaria (per attacchi strategici).

    - Marina. E’ il nostro tallone di Achille. Disponiamo di corazzate vecchie, non sappiamo costruire navi da trasporto truppe (figuriamoci Landing Craft per sbarchi anfibi) e non abbiamo idea di cosa sia una portaerei. L’obiettivo strategico di ricerca per la marina non è ambizioso, di più: la Marina sovietica dovrà disporre di almeno una moderna Task force composta da 4 CV ed 8 Light Cruisers. Dovremo inoltre costruire una flotta da sbarco anfibio composta da moderne Landing Craft (nel BI non si può sbarcare con tradizionali flottiglie da trasporto).

    Consapevoli che ci vorranno anni solo per avere un primo prototipo di portaereri, iniziamo a migliorare le nostre conoscenze per costruire Light Cruisers migliori e flottiglia da trasporto truppe. Prima di ricercare la nostra portaerei, dovremo sviluppare un CAG.

    Per quanto alle dottrine Strategiche e tattiche, procediamo in linea con le nostre priorità.

    Prossimo capitolo: nuovi centri di comando e riorganizzazione dell’esercito.
     

    Files Allegati:

    • 1.jpg
      1.jpg
      Dimensione del file:
      916,9 KB
      Visite:
      1
    • 2.jpg
      2.jpg
      Dimensione del file:
      749,1 KB
      Visite:
      1
    • Like Like x 1
    Ultima modifica: 31 Dicembre 2016
  3. albertismo

    albertismo

    Registrato:
    8 Marzo 2009
    Messaggi:
    503
    Ratings:
    +36
    ....mentre procede con la riorganizzazione dell'esercito, Stalin da ordine di iniziare a lavorare in segreto a piani e scenari per difendere la madrepatria da un'eventuale aggressione da Ovest. Viene analizzata la conformazione del terreno, il livello delle infrastrutture e la capacità logistica dei possibili nemici del popolo. Dalle prime valutazioni emerge una cruda verità: nello scenario più avverso, nella peggiore delle ipotesi, se tutto il mondo fosse pervaso dalla follia, se l’Europa intera marciasse contro il grande impero sovietico, le armate non potrebbero reggere il colpo di una moderna forza corazzata. L'esercito non è pronto: armamenti obsoleti, generali corrotti, gran parte dei reparti composti da semplici milizie. Poco più di un milione di uomini a difendere il più grande impero del mondo dai troppi nemici della rivoluzione. In uno scenario così avverso, l'unico modo per sopravvivere ad una tale aggressione sarebbe arretrare in profondità, allungando le linee di rifornimento nemiche e tenere duro in vista dell'inverno. Stalin, nella sua dacia a Kuntsevo, inizia a disegnare una linea sulla mappa della grande madrepatria...esiste però un limite, invalicabile, oltre quale non sarebbe pensabile arretrare oltre. Oltre il quale le grandi città dell'impero sovietico, Stalingrado, Leningrado, Mosca, Kursk, cadrebbero.
    Preoccupato, da ordine di iniziare a preparare, in gran segreto, un piano esecutivo di fattibilità per un'imponente linea difensiva nel cuore della Russia. Non c'è tempo da perdere, serviranno anni per costruire le difese....

    Piano_Segreto.jpg
     
    • Like Like x 2
    Ultima modifica: 1 Gennaio 2017
  4. alletoso

    alletoso

    Registrato:
    21 Marzo 2016
    Messaggi:
    32
    Ratings:
    +1
    Scusa,so che non c entra ti volevo chiedere se esiste qualche tutorial in italiano della mod black ice,perché é molto bella ma un po' troppo complicata all'inizio
     
    Ultima modifica: 1 Gennaio 2017
  5. albertismo

    albertismo

    Registrato:
    8 Marzo 2009
    Messaggi:
    503
    Ratings:
    +36
    ciao che io sappia no, ce ne sono molti in inglese. Secondo me non è troppo complessa, prova a fare qualche partita e ci prendi la mano.
     
    • Like Like x 1
  6. cohimbra

    cohimbra

    Registrato:
    10 Marzo 2015
    Messaggi:
    2.246
    Località:
    ?!
    Ratings:
    +823
    287412376_orig.jpg
     
    • Like Like x 4
  7. albertismo

    albertismo

    Registrato:
    8 Marzo 2009
    Messaggi:
    503
    Ratings:
    +36
    Gli effetti della riorganizzazione

    A tutti i corpi vengono assegnate 5 divisioni omogenee (a forza di click click click del mouse, e non ho ancora assengato i comandanti :fumo1:). Ad inzio 1937 disponiamo:
    • 18 Corpi Garrisons. Molte dispongono di artiglieria, artiglieria pesante, antiaerea ed anticarro. Queste divisioni saranno rinforzate per poter disporre di almeno 2 GAR (2 Gar; 1 Anti Tank; 1 Artillery). Ci aspettiamo molto da queste povere guarnigioni, non dovranno deluderci! il loro compito è semplissimo: fare muro, difendere, non arretrare, difendere.
    • 16 Corpi di fucilieri (1 INF; 1 ARt; 1 AT; 1 Recon Cav.; 1 Eng; 1 Horse Transp; 1 HQ).
    • 7 Corpi di Cavalleria (2CAV; 1 ART; 1 Armoured Car; 1 Horse Transp; 1 HQ). Queste unità saranno trasformate in fanteria motorizzata, poiché le gloriose formazioni di cosacchi non potrebbero molto contro moderne forze corazzate.
    • 2 Corpi Alpini
    • 3 Corpi corazzati, composti da carri medi e leggeri. Una divisione pesante.
    Seguendo il piano segreto di Stalin; dobbiamo schierare almeno un corpo di 5 divisioni per ogni provincia, serviranno quindi più o meno altri 30 corpi di fanteria. La nostra capacità industriale ci permette di poter creare circa 16 divisioni di fucilieri alla volta (144 IC; per creare una divisione di fanteria occorrono 4 mesi e 8.38 IC), quindi entro la fine del 1937 dovremo aver completaro lo schieramento e procedere con gli altri urgenti aggiornamenti.

    Ad inzio 1937, sul fronte occidentale vengono schierate tutti corpi di fucilieri, cavalleria, Alpino e Corazzati. 2 Garrison sono inviati ad oriente. Vengono creati 4 Gruppi di Armate sotto il controllo del Distretto di Mosca; Primo gruppo Armate nord - Leningrado; Secondo gruppo Armate Centro - Mosca; Terzo Gruppo Armate Centro - Kharkov (540k uomini); Quarto Grupop di Armate Sud - Stalingrado.

    Altri principali avvenimenti 1936 - inizio 1937

    Decidiamo di formare il “Long Range Air Command”: arrivano altri squadroni di bombardieri strategici! Disponiamo ora di 20 squadroni di bombardieri strategici Tupolev TB-34M-17F. Se curata ed aggiornata, rappresenta una forza potenzialmente devastante in grado di radere al suolo qualsiasi cosa.

    Tupolev_TB-3.jpg

    Decidiamo inoltre di formare la quinta brigata di carri pesanti T35-s, che prende parte alla parata del 1 Maggio a Mosca.

    T35_7.jpg

    Mentre un'odata di caldo eccezionale colpisce il pianeta (malus industrie), a giugno scoppia la guerra in Spagna: repubblicani contro nazionalisti. Decidiamo di fare la nostra parte ed inviamo un contingente.

    Nell'estate viene inaugurata una nuova grande università a Mosca (+ 2 leadership). Già il giorno successivo all'inaugurazione, studentesse discutono sull'erba delle idee di Marx ed Engels.

    Iniziano le grandi purghe! a fine 1936 ed inizio 1937 si tengono due grandi processi a Mosca, chiaramente terminati con l'esecuzione capitale degli imputati.

    1936.jpg

     
    • Like Like x 1
    Ultima modifica: 2 Gennaio 2017
  8. albertismo

    albertismo

    Registrato:
    8 Marzo 2009
    Messaggi:
    503
    Ratings:
    +36
    • Like Like x 1
  9. albertismo

    albertismo

    Registrato:
    8 Marzo 2009
    Messaggi:
    503
    Ratings:
    +36
    1937 - Gennaio 1938 (un anno non molto movimentato)

    Avvenimenti nel mondo

    La guerra in Spagna procede velocemente ma a favore della parte sbagliata: i nazionalisti annientano due sacche nelle regioni di Murcia e Valencia ed assediano Madrid.

    Spagna.jpg
    Operazioni in Spagna

    Madrid però non cade; fonti dell'intelligence riferiscono che 6 divisioni di repubblicani difendono la città dalle truppe di Franco.

    Guerra in Cina

    Il 2 Luglio alcune truppe di presidio in Feng-Tai si scontrano con forze cinesi presso il Ponte Marco Polo. Il Giappone coglie l'occasione, e da disposizioni per avviare azioni offensive contro i cinesi e dichiara guerra. Preoccupati dell'espansionismo Giapponese, firmiamo un patto di non aggressione con i cinesi ed inviamo aiuti contro l'invasione Giapponese (Operation Zet!)

    I-16.jpg
    Arrivo del primo i-16 in Cina

    Quasi nello stesso giorno, scompare Amelia Earhart sul suo Lockeed Electra.

    Fronte interno

    Sul fronte interno, continuano le grandi purge. E' il turno di migliaia di ufficiali e dell'affare Tukhatjevsky, dove diversi generali vengono accusati di attività anticomuniste e giustiziati. In un solo colpo perdiamo 10.000 ufficiali, Tukhatjevsky ed altri 28 generali e comandanti.

    Ad agosto è il turno di Konstantin Rokossovsky, che viene arrestato con accusa di spionaggio per conto dei polacchi. Rinchiuso a Leningrado, nonstante le torture rifiuta però di confessare e non viene ucciso.

    Gli effetti delle purghe continuano e perdiamo altri 20.000 ufficiali..... gli effetti sull'armata rossa iniziano ad essere devastanti. La percentuale di ufficiali crolla al 79%. Siamo costretti ad investire 1/4 della nostra leadership per formarne di nuovi, sottraendo risorse alla ricerca di nuovi armamenti.

    overviw.jpg

    Continua la formazione di nuove divisioni di fucilieri e rinforzamento delle linee di difesa. Vengono ricercate nuove armi per la fanteria e finalmente aggiornata la divisione standard al 1936. Miglioriamo le nostre conoscenze sulla disposizione delle strutture difensive e su diverse dottrine per la fanteria e le forze corazzate.
    Ricerchiamo inoltre un nuovo prototipo di Cas e bombardiere medio. Arriva anche un nuovo carro leggero; concentriamo ora gli sforzi sui carri medi.
    A settembre ricerchiamo il nostro primo Cag (è un adattamento del Polikarpov I-5N) e siamo pronti per i progetti di una portaerei leggera.

    La nostra intelligence è attiva in missioni di spinaggio tecnologico a Londra e Berlino. Riusciamo a rubare due tecnologie agli inglesi: Spotting ed il progetto di un bombadiere medio!

    Arrivano alcune buone notizie:

    A metà Luglio riusciamo a promulgare la piena mobilitazione, con relativi bonus per industrie e reclutamento ufficiali. A fine 1937, siamo invece pronti e promulghiamo l'economia di guerra! Ormai la nostra neutralità è calata vistosamente....

    Mentre gli inglesi accellaro la costruzione dell' HMS Ark Royal, il 1938 inizia con la commissione di un nuovo grande centro di ricerca a Mosca. Quando sarà completato, nuovi scienziati contribuiranno alla ricerca scientifica dell'URSS.
     
    Ultima modifica: 3 Gennaio 2017
  10. auricaesar

    auricaesar

    Registrato:
    26 Luglio 2014
    Messaggi:
    1.426
    Ratings:
    +163
    Per quanto riguarda repubbliche baltiche e romania, come ti muoverai?
     
  11. albertismo

    albertismo

    Registrato:
    8 Marzo 2009
    Messaggi:
    503
    Ratings:
    +36
    Seguirò gli eventi storici, ci sono eventi ad hoc: le tre repubbliche dovrebbero accettare l'occupazione così come per la Bassarabia. Oggi sono andato avanti fino al 39, domani posto un aggiornamento
     
  12. albertismo

    albertismo

    Registrato:
    8 Marzo 2009
    Messaggi:
    503
    Ratings:
    +36
    1938 - Settembre 1939

    Crisi con il Giappone

    A marzo del'38 Ott viene nominato ambasciatore tedesco a Tokyo. E' una buona notizia per noi, Ott infatti è molto vicino a Sorge, nostro ambiascotore nell'area. Forse i tedeschi ci daranno una mano a rallentare l'espansionismo giapponese?
    Intanto la guerra in Cina volge a favore dei Giapponesi: le truppe del sole nascente sfondano e conquistano Pechino. Decidiamo quindi di inviare nuovi aiuti ai cinesi nell'ambito dell'operazione ZET: inviamo 200 aerei, cannoni antierei da 76 mm, Carri T-26, tonnellate di munizioni.
    Forse anche per questo, i nostri rapporti con il Giappone si deteriorano velocemente. A settembre del '38 accade un grave incidente presso il lago Khasan. In risposta, la Mongolia, nostro alleato, invia forze di cavalleria nell'area contesa di Changkufeng. Poi l'incidendente di Khalkhin.

    Giappone.png

    Il tutto mentre l'avanzata giapponese continua fulminea, anche grazie al massiccio supporto della marina e numerosi sbarchi nell'area di Shanghai. In un anno il Giappone ha conquistato mezza Cina: controlla ora anche Shanghai e preme verso l'interno. Il nuovo fronte si attesta sul fiume azzurro.

    Jap_390829.jpg

    Ci siamo stancati di questa situazione: non possiamo permettere una vittoria completa giapponese in Cina. Il Giappone va fermato, ad ogni costo. Inviamo in oriente due armate comandate da Kutuzov: le truppe arriveranno entro 2-3 mesi. Il piano è semplice: occupare velocemente la Manciuria e La Corea, sfruttando la quasi totale assenza di nemici a presidio dei confini, per poi schiacciare l'esercito imperiale sul fiume azzurro.
    Accade però l'inaspettato: altro che aiuto da parte della Germania. Ad Agosto '39 Il Giappone entra nell'Asse.

    392006_Jap AXIS.jpg

    La Guerra si avvicina in Europa


    Dopo l'annessione dell'Austria da parte della Germania e al trattato di Monaco, assistiamo alla crescente tensione in Europa Occidentale. Prima Regno Unito e Francia garantiscono i confini della Polonia in risposta alle pressioni tedesche su Varsavia, poi Olanda, Danimarca, Belgio, Svizzera passano ad uno stato di Mobilitazione. Le insistenze inglesi hanno successo e Belgio e Olanda entrano negli Alleati. Siamo sbalorditi: che cosa pensano di ottenere? Il Generale di Brigata De Gaulle, da qualche parte in Francia, starà mandando accidenti agli inglesi per il gravissimo errore strategico.
    In Spagna, Madrid crolla all'assedio ed i nazionalisti trionfano. Il nostro misero contingente torna a casa e viene schierato ad Odessa.

    Patto Molotov Ribbentrop

    Il 23 agosto firmiamo il patto di non aggressione con la Germania su proposta dei tedeschi. Decidiamo di non proporre una vera alleanza ma accettiamo la proposta dei tedeschi sulle rispettive sfere di influenza. Il baltico è nostra area di influenza, così come parte della Polonia e della Romania (guadagniamo core nelle repubbliche baltiche e Bessarabia). Nell'occasione firmiamo nuovi accordi commerciali con i tedeschi.

    Patto Molotov Rib.jpg


    Situazione dell'esercito a Settembre 1939
    Nel triennio 36-39 la nostra grande nazione ha investito enormi risorse nell'ammodernamento delle forze armate.
    L'esercito dispone ora di 2,75 milioni di uomini su 2.180 brigate. Un numero però ancora troppo basso, anche per quanto sta succedendo in Europa. Decidiamo quindi di accellerare sulla ricerca di nuove dottrine per l'incremento della dimensione delle brigate. In questo modo potremmo aggiungere alle fila delle nostre divisioni nuove forze fresche e schierare un numero maggiore di uomini. L'aviazione è ferma a 216 unità così come la Marina - 50 navi.
    La ricerca sovietica ha prodotto grandi risultati, anche grazie all'eccellente lavoro dell'intelligence che ha trafugato progetti dalle nazioni straniere (il colpaccio è rappresentato dai progetti di un bombardiere medio tedesco di quarto livello). Il caccia intercettore Polikarpov I- 16 Type 1 (4 livello), Cas Sukhoi BB-a (4 livello), Bombardieri medi Ilyusjim DB-3B (4 livello), divisioni moderne di artiglieria e fanteria, carri medi aggiornati al '38.
    Inoltre, il grande sogno della marina si sta avverando: mettiamo in cantiere la portaerei Mosca. Anche se ci vorranno anni per il varo e sarà basata su tecnologia già obsoleta al momento della messa in costruzione, ci permetterà di acquisire nuove conoscenze pratiche nel settore e rappresenta comunque una minaccia devastante sui mari.

    Forze aeree.png


    Le nostre forze armate hanno comunque un problema, che non risiede nella qualità degli armamenti, nella quanità o valore dei nostri soldati. Il problema risiede a Mosca ed ha nome e cognome: Josiv Stalin.

    Le grandi purghe continuanto

    Nella sua paranoia Stalin porta avanti la distruzione sistematica dell'alto comando sovietico, con nuovi processi e arresti nelle forze armate, senza risparmiare marina e aviazione. Se l'obiettivo è disintegrare le forze armate ci sta riusciendo appieno. Da febbraio '38 ad agosto '39 vengono arrestati quasi 60.000 ufficiali e diverse persone dell'alto comando (02/38 15.000 ufficiali; 03/38 terzo processo e perdiamo 21 personalità politico-militari; 03/38 15.000 ufficiali; 06/38 5.000 ufficiali della marina e vari dello stato maggiore; 08/38 5.000 ufficiali; 09/39 5.000 ufficiali dell'aviazione e vari dello stato maggiore; 01/39 5.000 ufficiali; 08/39 15.000 ufficiali).
    Le conseguenze sono pesanti. Soldati, ufficiali e generali vivono nel terrone della polizia segreta; nessuno si assume più la responsabilità di una decisione, con un un irrigidimento generale nella disciplina.
     
    Ultima modifica: 7 Gennaio 2017
  13. albertismo

    albertismo

    Registrato:
    8 Marzo 2009
    Messaggi:
    503
    Ratings:
    +36
    Blitzkrieg!
    il primo settembre '39 Ribbentropp chiede ai Polacchi la restituzione di Danzica ed una strisica di territorio tedesco per un collegamento stradale e ferroviario. Incoraggiati dall'appoggio inglese e francese, i polacchi rifiutano. Il 2 settembre la Germania decide di mostrare al mondo un nuovo modo di fare la guerra. Gli alleati si schierano in solido a fianco della Polonia. La guerra scoppia in Europa. Consapevoli che prima o poi ci saremo tirati dentro, firmiamo un cessate il fuoco con il Giappone.
    Lo sfondamento tedesco è immediato: il 9 settmebre l'esercito polacco è già in rotta mentre divisioni tedesche insaccano a Poznan migliai di soldati. Altre due sacche sono liquidate velocemente: il 10 settembre, a Danziga, ed Il 13 a Wroclaw, nel sud della Polonia. I panzer tedeschi hanno liquidato qualsiasi resistenza polacca nel giro qualche giorno ed avanzano spedite verso Varsavia.

    Il 16 settembre, forti del patto con i tedeschi, diamo l'ordine a 15 divisioni moto-corazzate di entrare in Polonia. Per qualche ora le cancellerie occidentali entrano nel panico: sta l'Unione Sovietica dichiarando guerra agli alleati a fianco della Germania?
    Rassicuriamo tutti sulle nostre intenzioni: non combattiamo nessuno, stiamo solo prendendo cià che è nostro.

    Pol.jpg

    La nostra forza rappresenta il meglio dell'esercito sovietico: 3 corpi mototorizzati e corazzati comandati dal federmaresciallo Vatutin. Le nostre divisioni avanzano velocemente senza incontrare resistenza, fino a quando, a fine settembre, incontriamo l''esercito polacco in rotta. La nostra superiorirà numerica è devastante. Tre divisioni corazzate incontranto una divisione di carri leggeri polacca nella provincia di Cozmeni. Liquidiamo la battaglia in poche ora annientando la forza nemica, granzie anche al massiccio impiego di CAS e bombardieri medi.
    L'esercito Polacco è ora stretto in un morsa mortale. Incontriamo i panzer nella battaglia di Krasnistaw: divisione di fanteria ed una di cavalleria polacche sono schiaccaite da una divisione di panzer ed una nostra di fucilieri. l'esito è chiaro. Però dalla battaglia emerge un confronto indiretto tra la nostra divisione e la tedesca: livello organizzazione divisione panzer: 49,2; organizzazione divisione motorizzata sovietica: 24,6. La metà.

    combat_pol.jpg

    Poco dopo Varsavia cade. Chiediamo ai tedeschi di rispettare il patto. La Germania accetta e ci consegna la Polonia orientale.

    Ora la Germania può concentrarsi sulal Francia. L'errore di creare un blocco alleato in Olanda è tragico nelle sue conseguenze: a fine ottobre i tedeschi sfondano ed accerchiano Amsterdaam, che cade il primo novembre.
    Il 9 dicembre Bruxselles è circondata da truppe tedesche mentre le più avanzate divisioni panzer inseguono l''esercito francese a nord di Parigi. E' la disfatta totale della Francia.
    Il Canada entra in guerra al fianco degli alleati.
    france.jpg


    Gerra d'Inverno

    Mentre le follie di Stalin continuano (altri -15.000 uffciali), decidamo che è il momento di sistemare la questione con la Finlandia. La Germania è impegnata sul fronte occidentale ed anche volendo il patto vincola i tedeschi a non intervenire. Al rifiuto finlandese di installare una base militare sovietica sul suo territorio, stralciamo il patto di non aggressione siglato nel '32 e dichiariamo guerra. E' il 15 dicembre del 1939.

    Piano per l'invasione della Finlandia

    Piano Finlandia.jpg
     
    Ultima modifica: 10 Gennaio 2017
  14. albertismo

    albertismo

    Registrato:
    8 Marzo 2009
    Messaggi:
    503
    Ratings:
    +36
    Sono decenni che i finlandesi si preparano a questa guerra. La linea Mannerheim si estende sul golfo della Finlandia verso nord, in direzione dei laghi Kuolemajärvi e Hatialahti, per poi piegare verso est in prossimità dell'ansa del fiume Summajoki. La linea è costruita per lo più da trincee e bunker, e le temperature sono glaciali. E' pieno inverno.
    L'unico modo per vincere questa guerra è cogliere di sorpresa i Finlandesi a sud. A Nord qualsiasi operazione è compromessa dalle temperature artiche. Le nostre truppe corazzate sfonderanno la linea accerchiano ed insaccando il nemico: scheriamo quindi le famose 15 divisioni sul confine.
    La dichiarazione di guerra viene consegnata il 15 Dicembre. Il 16 dicembre i nostri carri armati attaccano in massa. Ad opporsi solamente una divisione di truppe di sciatori e cavalleria. La nostra superiorità aerea è schiacciante: squadriglie di intercettori distruggono qualsiasi resistenza nemica; i nostri bombardieri martellano le installazioni nemiche.

    Avanziamo velocmente ed accerchiamo Viipuri mentre veniamo espulsi dalla lega delle nazioni. Ridicoli.

    Sfondamento Finlandia.jpg

    Il valore dei Finlandesi è grande: una divisione di truppe speciali tiene testa alle nostre divisioni per più giorni. La sacca è chiusa.
    Possiamo ora avanzare velocemente verso Helsinki.

    no end 2.jpg

    Riceviamo pressioni internazionali per il cessate il fuoco. Chi si credono di essere? La guerrà finirà quando lo decideremo noi. Dobbiamo risolvere la questione una volta per tutte: la Finlandia enterà a far parte dell'Unione delle Repubbliche Sovietiche.
    Continuare la guerra significherà stralciare il patto di non aggressione con la Germania e compromettere i rapporti con gli Alleati. Ma come possono fermarci, gli alleati? e la Germania non aprirebbe mai una vera guerra su due fronti. Decidiamo quindi di proseguire la Guerra, anche perchè la vittoria sul campo è totale.

    no end.jpg

    La difesa di Helsinki è determinata ma la vittoria è scontata. Chiudiamo velocemente le operazioni occupando tutte le principali città Finlandesi. A Marzo la vittoria è totale.

    Vittoria.jpg

    Nel frattempo Parigi è caduta. La Francia viene divisa in due: a nord occupazione tedesca, a Sud un regime collaborazionista filo tedesco. L'asse occupa la Danimarca. Italia e Ungheria entrano nell'Asse. L'Italia entra in guerra.
    Quale sarà il prossimo obiettivo di Hitler?
     
  15. PPCT

    PPCT

    Registrato:
    19 Agosto 2013
    Messaggi:
    218
    Ratings:
    +31
    Ottimo l'aver levato di torno la rogna finlandese in ottica barbarossa ma adesso rischi che i tedeschi ti invadano in anticipo. Sarà pronto l'esercito sovietico a rispondere al nemico?
     
  16. albertismo

    albertismo

    Registrato:
    8 Marzo 2009
    Messaggi:
    503
    Ratings:
    +36
    Si hai ragione un nemico in meno! In effetti il rischio c'è, anche perché ho giocato qualche altro mese ed i tedeschi hanno liquidato molte altre pratiche prima dell estate del '40.... La Germania sembra inarrestabile, non solo ha accerchiato ma anche sbriciolato la Maginot in poche settimane... sarà durissima
     
  17. DistruttoreLegio

    DistruttoreLegio

    Registrato:
    13 Settembre 2014
    Messaggi:
    5.775
    Località:
    Monza
    Ratings:
    +1.033
    • Like Like x 1
  18. albertismo

    albertismo

    Registrato:
    8 Marzo 2009
    Messaggi:
    503
    Ratings:
    +36
    Ottimo! Benvenuto a bordo! non preoccuparti, grazie alla Vodka si accellera e basta!!!
     
    • Like Like x 1
  19. albertismo

    albertismo

    Registrato:
    8 Marzo 2009
    Messaggi:
    503
    Ratings:
    +36
    1940
    L'Asse è inarrestabile

    Cronaca degli eventi:

    21 Marzo: Il piccolo Lussemburgo entra a far parte del terzo reich

    22 Marzo: il Giappone annienta la Cina Comunista

    12 Aprile: decidiamo di rinforzare Kiev, Smolensk, Odessa. E' la Linea Stalin

    20 Aprile: dopo l'attacco italiano a est, le truppe del regno arretrano nei balcani ed in Grecia.Truppe Greche entrano nel territorio dell'ex Albania inseguendo gli italiani verso nord

    04 Maggio: bliz tedesco in Galles con truppe aviotrasportate. L'operazione fallisce e la divisione para annientata dai presidi inglesi

    10 Maggio: invasione tedesca della Norvegia, che viene velocemente annessa

    13 Maggio: massiccio intervento tedesco in Jugoslavia, avanzata delle divisioni panzer

    14 Maggio: truppe nipponiche sbarcano a nord dell'isola di Hainan

    30 MAggio: trupe tedesche assediano Belgrado

    2 Giugno: ultimatum alla Romania: la Bessarabia è nostra

    3 Giugno: procediamo con la messa in cantiere di fortificazioni dal mar baltico ai Carpazi: è la linea Molotov

    4 Giugno: la Romania entra nell'asse e mobilita l'esercito

    5 Giugno: La Germania annette la Jugoslavia

    7 Giugno: Stalin fa arrestare altri 10.000 ufficiali

    8 Giugno: truppe italotedesche ingaggiano gli inglesi presso El Alamein

    13 Giugno: l'esercito nipponico accercia migliai di soldati cinesi in una gigantesca sacca. Inizia l'assedio di Chongqing, ultima capitale della Cina

    Jappo.jpg


    27 Giugno: è ora che le repubbliche baltiche entrino a far parte dell'URSS. Ultimatum ad Estonia, Lettonia e Lituania, che capitolano. Controlliamo ora tutto il golfo della Finlandia.

    eventi.png

    16 Giugno: gli arresti non si fermano, altri 20.000 ufficiali sovietici vengono accusati e spediti nei gulag.

    19 Luglio: la Germania sfonda in Grecia ed occupa Atene. La Grecia viene annessa al terzo reich.

    23 Luglio: assassinio di Leon Trotsky

    L'Europa Occupata
    Asse.jpg

    I nemici dell'URSS

    L'URSS è circondata da milioni di uomini dell'Asse. In pochi mesi la Cina repubblicana cadrà, e Tokyo potrà così ammassare tutte le divisioni in Manciuria lungo i nostri confini. In Europa solo l'Inghilterra restiste, mentre Svezia, Bulgaria e Spagna rimangono neutrali. Ai nostri confini assisitamo a movimenti di truppe rumene, ungheresi e tedesche.
    Hitler non ci atteccherà mai. Nel caso, siamo pronti.
    Ti-spiezzo.jpg

    AGGIORNAMENTO - 1941

    Il 1940 si chiude con la Cina annessa all'impero del sol levante. Firmiamo però un patto di non aggressione con i giapponesi; per qualche tempo non dovremo avere problemi con loro.
    4 Gennaio 1941: la Turchia mobilita l'esercito. Cosa sta accadendo? il nostro ambasciatore riporta un crescente allineamento turco verso gli alleati, ma la situazione è ancora incerta.
    31 Gennaio: la Germania occupa Belfast e l'Irlanda del nord;
    4 Marzo: mettiamo in cantiere altri 20 corpi meccanizzati, oltre ai 3 in corso;
    9 Aprile: Stalin fa arrestare altri 10.000 ufficiali. Siamo sotto il 70% di organizzazione.
    13 Giugno: da oggi i nostri carri armati faranno male... ricerchiamo 76.2 mm tank gun (high velocity gun)
    20 Giugno: notiamo enormi spostamenti di truppe sul confine ex polacco
    23 Giugno 1941: milioni di uomini marciano contro di noi. Scatta l'Operazione Barbarossa.
     
    Ultima modifica: 13 Gennaio 2017 alle 19:04
  20. auricaesar

    auricaesar

    Registrato:
    26 Luglio 2014
    Messaggi:
    1.426
    Ratings:
    +163
    Prova a contenerli, e aspetta l'inverno. Non lanciarti in contrattacchi in massa, e anzi sii aggressivo solo con le punte avanzate della blitzkrieg.
    Una volta stabilizzato tutto, inizia un lend lease con l'Inghilterra, soprattutto per quanto riguarda aerei e carri.
     
    • Like Like x 1

Condividi questa Pagina