1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies. Scopri di più.

Atomica tattica...ma come funziona di preciso?

Discussione in 'Warfare Moderno' iniziata da spezzacatena, 5 Ottobre 2010.

  1. spezzacatena

    spezzacatena

    Registrato:
    9 Marzo 2010
    Messaggi:
    130
    Ratings:
    +0
    Essendo non espertissimo della materia, ingenuamente me lo sono sempre chiesto.
    Ok è una bomba atomica più piccola. Ok, allora qual'è l'utilità.
    Quale lo scenario tattico in cui è utilizzabile.
    Come si fa a regolarne la potenza una volta sganciata e l'effetto follout sulle proprie truppe.

    Secondo voi è stata mai impiegata seppur mai ammesso ufficialmente?
     
  2. Armilio

    Armilio

    Registrato:
    18 Settembre 2007
    Messaggi:
    6.034
    Località:
    Hinterland di Milano
    Ratings:
    +172
    La testata tattica semplicemente invece di distruggere città distrugge una concentrazione di truppe, per esempio.
     
  3. spezzacatena

    spezzacatena

    Registrato:
    9 Marzo 2010
    Messaggi:
    130
    Ratings:
    +0
    questo l'avevo intuito. Il problema è come fanno a tenere sotto controllo sul campo di battaglia gli efftti collaterali. Ciò che mi risulta difficile nell'applicazione pratica è come fanno a calibrare il giusto compromesso di potenza limitata. Abbastanza per distruggere battaglioni, non abbastanza per far finire le radiazioni sulle truppe attaccanti...
     
  4. GyJeX

    GyJeX

    Registrato:
    6 Dicembre 2005
    Messaggi:
    30.158
    Località:
    santu sezzidu in dommo
    Ratings:
    +8.870
    perchè di solito le tirano lontane qualche km, e la potenza è quella che è, ci sono state atomiche tattiche da 10t a 100kt. La calibratura è dovuta ad una marea di fattori a seconda della tecnologia a disposizione, nelle moderne testate a fusione si basa sull'aggiunta o sottrazione adi deuterio nella reazione del primario oppure nella dimensione dei tubi a vuoto con materiale ionizzato alle estremità che funge da impulso neutronico, 50 anni fa era il cambio di densità nell'iniziatore a base di berillio/polonio...
     
  5. Armilio

    Armilio

    Registrato:
    18 Settembre 2007
    Messaggi:
    6.034
    Località:
    Hinterland di Milano
    Ratings:
    +172
    Le armi tattiche non erano tra 10 e 20kt?
     
  6. GyJeX

    GyJeX

    Registrato:
    6 Dicembre 2005
    Messaggi:
    30.158
    Località:
    santu sezzidu in dommo
    Ratings:
    +8.870
    boh... magari varia in base al periodo o ai trattati...
     
  7. spezzacatena

    spezzacatena

    Registrato:
    9 Marzo 2010
    Messaggi:
    130
    Ratings:
    +0
    mi fate un esempio pratico nel quale, da un punto di vista tattico, conviene usarle?

    in una battaglia navale?
     
  8. GyJeX

    GyJeX

    Registrato:
    6 Dicembre 2005
    Messaggi:
    30.158
    Località:
    santu sezzidu in dommo
    Ratings:
    +8.870
    Un tempo esistevano cariche atomiche di profondità antisub, Bunkerbusters atomiche, cariche atomiche da mortaio 120mm, proiettili atomici per artiglieria pesante...
     
  9. Mcgerm

    Mcgerm

    Registrato:
    14 Gennaio 2006
    Messaggi:
    1.490
    Località:
    milano
    Ratings:
    +0
    sbaglio o lungo il confine con l'ex jugoslavia erano state installate mine atomiche?
    l'idea - anche corretta- era che se il patto di varsavia o gli jugoslavi volevano invadere l'italia dal friuli dovevano per forza passare e quindi una mina tattica avrebbe reso perlomeno più costosa e difficile l'invasione... ma magari sono io che sbaglio oppure ho inavvertitamente svelato i piani anti-invasione dello stato maggiore
     
  10. spezzacatena

    spezzacatena

    Registrato:
    9 Marzo 2010
    Messaggi:
    130
    Ratings:
    +0
    confesso che è la prima volta che la sento. sapevo di mine atomiche (probabile qualcuna ancora attiva) depositate dai russi nel golfo di napoli
     
  11. archita

    archita

    Registrato:
    18 Settembre 2007
    Messaggi:
    6.269
    Ratings:
    +1
    le mine atomiche erano utilizzabili anche in Germania Occidentale e in Corea del Sud.
     
  12. GyJeX

    GyJeX

    Registrato:
    6 Dicembre 2005
    Messaggi:
    30.158
    Località:
    santu sezzidu in dommo
    Ratings:
    +8.870
    leggende...

    Per il confine sloveno è probabile ci fosse un piano del genere, cariche da demolizione comandate a distanza, magari


    Per leggende intendo le mine russe nel golfo di Napoli, già solo quello sarebbe un casus belli
     
  13. Armilio

    Armilio

    Registrato:
    18 Settembre 2007
    Messaggi:
    6.034
    Località:
    Hinterland di Milano
    Ratings:
    +172
    Ma un pò dappertutto...c'era un grosso convoglio di carri che percorreva una grossa arteria della Germania? una bella tattica e scompariva. Anche buttare un bomba atomica in mezzo ad uno stormo chessò, di bombardieri, credo avesse i suoi effetti. Poi comunque come dice Gy si usò (o almeno si tentò di usare) la tecnologia della bomba atomica in una scala sempre più piccola.
     
  14. spezzacatena

    spezzacatena

    Registrato:
    9 Marzo 2010
    Messaggi:
    130
    Ratings:
    +0
    non era uno spreco di risorse? E se subivi una invasione nuclearizzavi il tuo territorio? che senso aveva...
     
  15. archita

    archita

    Registrato:
    18 Settembre 2007
    Messaggi:
    6.269
    Ratings:
    +1
    le armi atomiche erano l'unico serio deterrente contro un attacco massiccio del WP sul fronte centrale, senza le atomiche le scarse forze NATO ( per mero confronto numerico dei mezzi e cannoni ) sarebbero state rapidamente distrutte al primo sfondamento sovietico in qualunque punto...comunque esistevano piani sovietici per addensare le formazioni intorno alle grandi città nel minor tempo possibile ( cosa non difficile ) per mettere il comando NATO nella scottante questione di uccidere milioni di civili in un contesto di guerra limitata convenzionale perlomeno al momento dello scoppio della guerra.

    comunque le migliori tattiche sarebbero potuto essre le bombe a neutroni che per qualche motivo non furono dispiegate per altre ragioni...
     
  16. spezzacatena

    spezzacatena

    Registrato:
    9 Marzo 2010
    Messaggi:
    130
    Ratings:
    +0
    però sai benissimo che una qualunque guerra convenzionale con atomiche tattiche sarebbe degenerata inevitabilmente in un conflitto atomico di ben altre proporzioni...alla fine credo che il loro impiego sarebbe rimasto marginale...

    secondo vi si andò vicino solo durante la guerra di corea, tuttavia immagino lì non fossero tattiche.
     
  17. Armilio

    Armilio

    Registrato:
    18 Settembre 2007
    Messaggi:
    6.034
    Località:
    Hinterland di Milano
    Ratings:
    +172
    Infatti la Germania forse avrebbe fatto una brutta fine nel caso di invasione sovietica in Europa. Gli americani imho non si sarebbero fatti troppi scrupoli nel nuclearizzare la Germania per bloccare l'avanzata russa.
     
  18. spezzacatena

    spezzacatena

    Registrato:
    9 Marzo 2010
    Messaggi:
    130
    Ratings:
    +0
    nel libro di hackett se non ricordo male si ipotizza più un lancio limitato (birmingham) di un missile balistico e un uso sporadico di gas...
     

Condividi questa Pagina