1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies. Scopri di più.

ANR vs ICAF

Discussione in 'Età Contemporanea' iniziata da MrBrightside, 15 Giugno 2010.

  1. MrBrightside

    MrBrightside

    Registrato:
    1 Dicembre 2008
    Messaggi:
    1.977
    Località:
    Genova
    Ratings:
    +150
    Discussione per parlare dello sdoppiamento di personalità in capo alla nostra aeronautica dal 14 ottobre, spero di essermi ricordato la data giusta, in avanti. Lo so che ICAF non vuole dire niente, ma la dicitura Regia Aeronautica mi sembra qualcosa di tremendamente sorpassato, per il periodo.
     
  2. MrBrightside

    MrBrightside

    Registrato:
    1 Dicembre 2008
    Messaggi:
    1.977
    Località:
    Genova
    Ratings:
    +150
    OOB ANR (unità principali)

    I° Gruppo Caccia Terrestre “Asso di Bastoni” (Macchi MC205, Fiat G55, Messerschmitt Bf109G/K)
    1a Squadriglia “Asso di Bastoni” / ”Alessandro Brighi”
    2a Squadriglia “Vespa Incacchiata” / ”Marco Marinone”
    3a Squadriglia “Arciere” / ”Giovanni Bonet”

    II° Gruppo Caccia Terrestre “Gigi Tre Osei” (Fiat G55, Messerschmitt Bf109G/K)
    4a Squadriglia “Gigi Tre Osei” / ”Luigi Caneppele”
    5a Squadriglia “Diavoli Rossi” / ”Nicola Magaldi”
    6a Squadriglia “Gamba di Ferro” / ”Giorgio Graffer”

    III° Gruppo Caccia Terrestre (Macchi MC202, Macchi MC205, Messerschmitt Bf109G/K)
    7a Squadriglia
    8a Squadriglia
    9a Squadriglia

    Squadriglia Autonoma Caccia “Montefusco” / “Montefusco-Bonet” (Macchi MC205, Fiat G55)

    170a Squadriglia Caccia Notturna (Messerschmitt Bf110G, ?)

    1a Squadriglia Autonoma da Bombardamento “Ettore Muti” (CRDA Cant Z1007bis/ter)

    Gruppo Autonomo Aerosiluranti “Buscaglia” / “Faggioni” (SIAI S79GA)

    Gruppo Aerotrasporti “Felice Terracciano” (Savoia Marchetti SM81)

    Gruppo Aerotrasporti “Mario Trabucchi” (Savoia Marchetti SM82)

    Nucleo Volo Senza Motore (Avia FL3, A.L. CVV2 Asiago, A.L. CVV6 Canguro)


    Questi sono i reparti che ebbero in carico aerei funzionanti, ma in pratica a svolgere attività operativa furono i primi due gruppi caccia, la squadriglia autonoma caccia, in parte gli aerosiluranti e i trasporti, gli altri a quanto ne so si limitarono alla fase addestrativa.
    Per ciò che riguarda le dotazioni, i numeri sono come sempre discordanti a seconda della fonte o in alternativa mancano del tutto.
    Andando con ordine, al momento dell’armistizio erano rimasti operativi 66 MC205 sui 177 costruiti (100 prima serie + 77 terza serie), di questi 37 combatterono sicuramente con l’ICAF per cui l’ANR non deve averne incamerati più di 29, la Macchi completò la terza serie (altre 73 macchine) più la serie RUK di 25 macchine autorizzata dai tedeschi (JG77), tutti i velivoli tornarono presto o tardi nelle mani dell’ANR meno cinque che erano andati distrutti in incidenti. La Fiat stava costruendo il G55, forse una trentina di velivoli erano già stati consegnati ai reparti operativi, molti altri erano ancora in azienda, al momento dell’armistizio la gran parte furono incamerati dai tedeschi che li utilizzarono in azioni belliche, almeno per un certo periodo; l’ANR riuscì a mettere le mani su forse 18 esemplari, nel frattempo la Fiat riprese la produzione consegnando all’ANR in tutto 148 velivoli, ma il 25 aprile del 1944 un bombardamento alleato aveva avuto effetti distruttivi sulla produzione, che non si riprese mai più: andarono perse 15 macchine in fabbrica e solo poche altre decine furono prodotte da allora in poi, qualcuna di esse vi si trovava ancora, in attesa di essere consegnata ai reparti, quando la guerra finì. La Breda aveva in lavorazione la XII (150 esemplari) e la XV (100) serie produttiva dell’MC202, di queste macchine ne vennero alla fine costruite solo 62, delle quali 12 andarono in Croazia alla Zrakoplovstvo Nezavisne Države Hrvatske, altre furono utilizzate dai tedeschi, solo 36, comprese anche quelle di meno recente produzione, dall’ANR che le utilizzò per compiti sostanzialmente solo addestrativi e nelle squadriglie addestramento caccia; ai primi di settembre erano rimasti solo 47 MC202 efficienti in seno ai reparti, molti dei quali in seguito combatterono con le coccarde dell’ICAF. Il Bf109G fu consegnato all’ANR in numero di 200 esemplari appartenenti a varie sottoversioni, a cui si aggiunsero un certo numero di Bf109K (almeno tre); è probabile che anche un paio di Bf 110G abbia fatto parte dell’ANR, in funzione di caccia notturno. Esemplari di Cant Z1007, ce n’erano ancora 72 sparsi su otto diversi aeroporti all’armistizio, furono rastrellati dal RAC (Reparto Aereo di Collegamento) nelle settimane successive per essere poi ceduti alla squadriglia da bombardamento, si trattava di circa 12 bis e di 10 dei nuovi ter, appartenenti alla XII serie produttiva, solo cinquanta dei quali prodotti fino ad allora, a cui se ne aggiunse poi un altro restituito da tedeschi nel febbraio 1945 e fin lì da essi utilizzato per compiti di collegamento; di quelli in lavorazione o non ancora prodotti nell’ultimo periodo di guerra non si sa bene né il numero di quanti furono effettivamente realizzati da CRDA e Piaggio dopo la presa di potere tedesca (forse i Piaggio furono 38), né a chi furono assegnati (all’ANR?) o quale fu la loro fine, anche se alcuni di essi ebbero per certo le insegne della Luftwaffe. Il numero di S79 in forza all’ANR può essere dedotto sommando le macchine perse per azione bellica (59) e quelle in carico ai reparti di aerosiluranti o in riparazione in fabbrica alla fine delle ostilità (altre 26), a cui bisogna aggiungere due ulteriori esemplari preposti al trasporto di personalità importanti (MM.21199 e MM.45516), mentre altri 8 non fecero in tempo ad entrare in linea. Gli SM81 furono trasferiti a decine in Germania, il primo gruppo trasporti ne impiegò subito 3 per l’addestramento, poi ceduti al RAC, ed una volta raggiunto l’aeroporto tedesco di Goslar ne rimise in funzione 36, partendo da macchine in pessime condizioni, utilizzandoli poi sul fronte orientale. Gli SM82 furono costruiti in grandi quantità dopo l’armistizio per la Luftwaffe, ma non meno di 48 nuovi di fabbrica misero le coccarde dell’ANR; circa 40, non so se in parte ex italiani o meno, trovarono impiego nel secondo gruppo trasporti, anch’essi trasferiti in Germania sull’aeroporto di Goslar per contribuire allo sforzo bellico sul fronte orientale, anche se non fu mai raggiunta la piena operatività.
    Per quanto riguarda i volovelisti, impiegarono come traini minimo un paio dei circa 15 Avia FL3 rimasti in dote all’ANR, oltre ai veleggiatori Asiago (20 o più esemplari ebbero marche civili, una sessantina in totale i costruti) e Canguro, di cui era inizialmente disponibile solo il prototipo; probabilmente non fu eseguita nessuna missione di guerra, al limite una sola.


    Ar.Co. (Artiglieria Contraerea)

    1° Reggimento Ar.Co.
    I Gruppo “Amerio”
    III Gruppo “Gambassini”
    IV Gruppo “Cavalli”

    5° Reggimento Ar.Co.
    II Gruppo “Frattini”
    V Gruppo “Lattanzi”
    VI Gruppo “Paganuzzi”

    VII Gruppo Autonomo “Giordano”

    VIII Gruppo Nebbiogeno
     
  3. MrBrightside

    MrBrightside

    Registrato:
    1 Dicembre 2008
    Messaggi:
    1.977
    Località:
    Genova
    Ratings:
    +150
    OOB ICAF (primavera/estate 1944)

    Raggruppamento Caccia

    4° Stormo Caccia Terrestre (Macchi MC202, Macchi MC205, Bell P39N/Q Airacobra)
    9° Gruppo (96a Squadriglia, 97a Squadriglia)
    10° Gruppo (84a Squadriglia, 90a Squadriglia)
    12° Gruppo (73a Squadriglia, 91a Squadriglia)

    5° Stormo Caccia Terrestre (Reggiane Re2001, Reggiane Re2002, Macchi MC202)
    8° Gruppo (92a Squadriglia, 93a Squadriglia)
    101° Gruppo (208a Squadriglia, 238a Squadriglia)
    102° Gruppo (209a Squadriglia, 239a Squadriglia)

    51° Stormo Caccia Terrestre (Reggiane Re2001, Macchi MC202, Macchi MC205, Supermarine Spitfire Mk.V)
    20° Gruppo (356a Squadriglia, 360a Squadriglia)
    21° Gruppo (351a Squadriglia, 386a Squadriglia)
    155° Gruppo (361a Squadriglia, 378a Squadriglia)

    Scuola Pilotaggio

    Raggruppamento Bombardamento e Trasporto

    1° Stormo Baltimore (Martin Bomber 187 Baltimore Mk.III)
    28° Gruppo (19a Squadriglia, 260a Squadriglia)
    132° Gruppo (253a Squadriglia, 281a Squadriglia)

    2° Stormo Trasporto Notturno (Savoia Marchetti SM82, CRDA Cant Z1007bis/ter)
    1° Gruppo (1a Squadriglia, 3a Squadriglia)
    88° Gruppo (190a Squadriglia, 265a Squadriglia)

    3° Stormo Trasporto (Savoia Marchetti SM73, SM79, SM81, SM84, vari altri tipi)
    2° Gruppo (102a Squadriglia, 103a Squadriglia)
    98° Gruppo (240a Squadriglia, 241a Squadriglia)

    Raggruppamento Idrovolanti

    82° Gruppo (139a Squadriglia, 149a Squadriglia) (CRDA Cant Z506)
    83° Gruppo (141a Squadriglia, 147a Squadriglia) (CRDA Cant Z501, Z506)
    84° Gruppo (140a Squadriglia, 288a Squadriglia) (CRDA Cant Z506)
    85° Gruppo (183a Squadriglia, 287a Squadriglia) (CRDA Cant Z501, CMASA RS14)


    Secondo il volume Regia Aeronautica Vol. 2: Pictorial History of the Aeronautica Nazionale Repubblicana and the Italian Co-Belligerent Air Force, 1943-1945, di D'Amico e Valentini, furono 203 i velivoli italiani a portarsi nei territori del Sud Italia, i quali insieme a quelli già presenti in loco formarono l'insieme di 281 velivoli che la Regia Aeronautica aveva in carico il 15 ottobre 1943.
    A questi si aggiunsero gli almeno 21-24 MC205 ripristinati dall'Aeronautica Sannita a partire da carcasse e da cellule abbandonate di Macchi 202 e 205, più una manciata di aerei fuggiti dalla RSI, alcuni dei quali furono incorporati nei quadri della RA a guerra ancora in corso, altri in seguito.
    Le forniture degli alleati assommarono a 149 Airacobra, 32 Baltimore, 33 Spitfire efficienti.
     
  4. GyJeX

    GyJeX

    Registrato:
    6 Dicembre 2005
    Messaggi:
    29.876
    Località:
    santu sezzidu in dommo
    Ratings:
    +8.758
    alcuni Cant Z506 sono rimasti a Cagliari all'aeroscalo dopo le vicissitudini dell'11 settembre, così anche almeno 2 sm79 che rimasero fermi sulla pista di Elmas per venire poi inquadrati il 19 novembre '43 nel secondo strormo trasporto, si sarebbero occupati dei collegamenti col continente, posta e corrieri.
     
  5. andy

    andy

    Registrato:
    20 Maggio 2008
    Messaggi:
    2.341
    Ratings:
    +114
    Sei sicuro che il II ° gruppo di Caccia terrestre non avese Macchi MC205?Mi pareva di sì...
     
  6. ange2222

    ange2222

    Registrato:
    27 Dicembre 2006
    Messaggi:
    6.791
    Località:
    Brescia
    Ratings:
    +1
    a me sembra più che corretto: Regia Aeronautica = aeronautica del re, il re cambia cavallo e parte della RA lo segue
     
  7. MrBrightside

    MrBrightside

    Registrato:
    1 Dicembre 2008
    Messaggi:
    1.977
    Località:
    Genova
    Ratings:
    +150
    Sicurissimo.

    Sì infatti, ma non posso fingere che il pensarci non mi disgusti profondamente.
     
  8. franz

    franz

    Registrato:
    3 Dicembre 2007
    Messaggi:
    472
    Ratings:
    +61
    Io all'8 settembre del 1943 trovo poco meno di 200 Ca.311, Ca.313 e Ca.314 della'Aviazione Ausiliaria per l'Esercito sparsi tra i Balcani e la Francia, chi se li è presi?

    Io di Cant 1007 ne trovo indicati 66 (all'armistizio), me ne mancano 6

    5 con la I Squadra
    20 con la II Squadra
    22 con la III Squadra
    13 nell'Aeronautica dell'Egeo
    6 nell'Aeronautica della Grecia

    All'atto dell'armistizio la Regia aveva 728 aerei, se 281 sono finiti al Sud, i Tedeschi hanno messo le mani su più di 400 velivoli. Dai dati postati sull'ANR non mi pare che ne abbia incamerati molti di questi.
     
  9. MrBrightside

    MrBrightside

    Registrato:
    1 Dicembre 2008
    Messaggi:
    1.977
    Località:
    Genova
    Ratings:
    +150
    Non ne ho la più pallida idea, ma così a naso direi i tedeschi e i croati, forse qualcuno è finito nel RAC a fare servizio di trasporto all'interno del territorio della RSI.

    Secondo il volume in parte dedicato della collana Dimensione Cielo, erano 72 esemplari distribuiti al Raggruppamento Bombardamento (Perugia) e ai gruppi 50° (Bresso), 95° (Bologna), 107° (Vicenza), 29° (Viterbo), 27° (Manduria), 264/88° (Alghero), 87° e 90° (Egeo).

    728? Secondo R. Abate, Storia dell'Aeronautica Italiana, erano 1.488; secondo T. Marcon, L'Organizzazione Operativa della Regia Aeronautica, erano 1.461; F. Pagliano, inoltre, nel suo Storia di 10.000 Aeroplani, afferma che durante la guerra furono costruiti più di 7.844 velivoli, mentre gli altri due autori si limitano a 6.600, quindi potrebbero essere ancora un po' di più; inoltre non so se siano stati conteggiati i velivoli di produzione straniera, ma adottati dalla RA (Ju52, Ju87, Ju88, Me109, Me110, Do217, D520, LeO45), di cui alcuni erano ancora in servizio l'8 settembre.
     
  10. MrBrightside

    MrBrightside

    Registrato:
    1 Dicembre 2008
    Messaggi:
    1.977
    Località:
    Genova
    Ratings:
    +150
    Passiamo ora a fare un rapido consuntivo dell'attività operativa effettuata dall'ANR, limitandoci ai reparti di volo; anche in questo caso, le fonti spesso non sono in accordo fra di loro, o comunque non forniscono dati chiari.
    N. Arena (R.S.I. Forze Armate della Repubblica Sociale) assegna ai cacciatori nordisti 243 vittorie aeree, di cui 113 al 1° gct, 114 al 2° gct, 12 ad altri reparti; inoltre egli assegna alla caccia ulteriori 115 velivoli probabilmente abbattuti, con la contropartita di 375 perdite per cause varie.
    G. Lazzati però, nonostante nel suo Ali nella tragedia si limiti ad analizzare nel dettaglio solo l'operato dei primi due gruppi caccia, non va oltre l'affermare l'abbattimento di 49 aerei da parte del 1° gct e di 46 da parte del 2° gct, oltre a 63 vittorie aeree probabili in tutto; tali risultati sarebbero stati ottenuti al prezzo di 85 piloti morti e 29 feriti.
    Lo stesso N. Arena, inoltre, nella stessa sua opera dichiara, per quanto riguarda gli aerosiluranti, l'affondamento di 1 nave da guerra e di 13 mercantili per 115.000 tsl e il danneggiamento di 12 mercantili per 75.000 tsl, oltre a 4 vittorie aeree, al prezzo di 59 perdite.
    Al contrario F. Mattesini, scrivendo de I successi degli Aerosiluranti Italiani e Tedeschi in Mediterraneo nella 2^ Guerra Mondiale, ridimensiona il tutto al danneggiamento di un solo mercantile, il Samsylarna, per poco più di 7.000 tsl, effettivamente silurato il 4 agosto del 1944, contro la perdita di 27 velivoli.

    Qui è possibile trovare il racconto di alcuni combattimenti aerei occorsi ai piloti dell'ANR, oltre ad altre vicissitudini avvenute in seno ai vari reparti.
     
  11. franz

    franz

    Registrato:
    3 Dicembre 2007
    Messaggi:
    472
    Ratings:
    +61
    Io ne trovo 5 a Cameri, 22 a Perugia, 13 a Marizza, 6 a Kalamaki, 13 a Bologna, 7 a Vicenza.

    Rifacendo i conti ne trovo 687 (+ i 209 dell'aviazione per l'esercito), però il numero riguarda solo le macchine belliche, niente addestratori o altro. Sono pochi.
     
  12. MrBrightside

    MrBrightside

    Registrato:
    1 Dicembre 2008
    Messaggi:
    1.977
    Località:
    Genova
    Ratings:
    +150
    Io ne ho 30 a Perugia, 13 a Maritza, 6 a Kalamaki, gli altri non so come fossero distribuiti, gli ultimi dati globali e aggiornati li ho al 9 luglio.

    Neanch'io li conto, però le mie cifre comprendono anche i velivoli non impiegabili bellicamente, ad esempio perchè in riparazione in fabbrica.
     
  13. franz

    franz

    Registrato:
    3 Dicembre 2007
    Messaggi:
    472
    Ratings:
    +61
    Ah, scoperto l'arcano. I miei numeri si riferiscono ai soli aerei disponibili ed efficenti presenti all'armistizio ai reparti di volo, e tra l'altro ho notato che sono solo i reparti combattenti, niente trasporti, per esempio.
     
  14. GyJeX

    GyJeX

    Registrato:
    6 Dicembre 2005
    Messaggi:
    29.876
    Località:
    santu sezzidu in dommo
    Ratings:
    +8.758
    lo scalo di Alghero era deserto il 9 settembre
     
  15. MrBrightside

    MrBrightside

    Registrato:
    1 Dicembre 2008
    Messaggi:
    1.977
    Località:
    Genova
    Ratings:
    +150
    Come lo sai? Dimensione Cielo dice testualmente che "altri 8 Cant.Z.1007 sono già presenti ad Alghero con la 264a squadriglia (88° gruppo) ed a Brindisi".
     
  16. GyJeX

    GyJeX

    Registrato:
    6 Dicembre 2005
    Messaggi:
    29.876
    Località:
    santu sezzidu in dommo
    Ratings:
    +8.758
    perchè il 9 mattina andarono tutti a Monserrato, Villacidro ed Elmas dove i tedeschi stavano già smobilitando, c'era un po' di maretta dopo l'armistizio e il generale Basso stava prendendo accordi con i tedeschi per una evacquazione tranquilla della Sardegna, l'11 poi si paracadutarono 3 consiglieri militari inglesi nelle vicinanze di Cagliari per prendere contatto con i comandi della regione militare sarda, ma la situazione era parecchio confusa visti gli avvenimenti a La maddalena e negli imbarchi di Palau e quindi in attesa che le cose si chiarissero gli aerei rimasero a terra, a parte una manciata di sm79 che ripartirono per Napoli la sera del 9.
     
  17. MrBrightside

    MrBrightside

    Registrato:
    1 Dicembre 2008
    Messaggi:
    1.977
    Località:
    Genova
    Ratings:
    +150
    Per quanto riguarda l'attività operativa della RA dopo l'8 settembre, sono disponibili molti più dati riguardanti i vari stormi, ma nelle loro missioni non furono per niente frequenti gli incontri con aerei nemici.
    Il reparto a compiere il maggior numero di ore di volo belliche (4799) fu il 4° Stormo CT, che alla fine delle ostilità aveva totalizzato 3 velivoli abbattuti, oltre a 2 distrutti e 65 danneggiati al suolo; furono inoltre distrutti 72 veicoli a motore, 6 locomotive e 8 vagoni ferroviari, mentre 23 natanti di vario tipo furono affondati, molti altri danneggiati. Le perdite assommarono a 15 velivoli distrutti (tutti a causa di fuoco antiaereo o per incidenti) e 37 danneggiati, 14 piloti caduti o dispersi e 5 feriti. Il primo abbattimento del reparto fu opera del capitano pilota Emanuele "Ele" Annoni (9 vittorie), che il 24 settembre, durante un combattimento in inferiorità numerica nei cieli di Cefalonia (2 contro 5) aveva la meglio su un Bf 109G, sfruttando le qualità del suo Macchi 205.
     
  18. GyJeX

    GyJeX

    Registrato:
    6 Dicembre 2005
    Messaggi:
    29.876
    Località:
    santu sezzidu in dommo
    Ratings:
    +8.758
    da:

    [​IMG]

    altre cifre interessanti:

    [​IMG] [​IMG] [​IMG]
     

Condividi questa Pagina