1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies. Scopri di più.

Andronikos Pistophilos, e la Magna Calabria non fu più la stessa

Discussione in 'Le vostre esperienze' iniziata da Lupin76, 6 Settembre 2013.

  1. Lupin76

    Lupin76

    Registrato:
    11 Gennaio 2013
    Messaggi:
    111
    Località:
    Veneto
    Ratings:
    +3
    A proposito, devo esprimere la preferenza per il mio erede, legge elettiva. Posso designare il nipote, duca di Charsanion, sarebbe una bella acquisizione, anche se un po lontana, e oltretutto ha solo 6 in stewardship, dovrei cedere il controllo di molti territori, mentre il primogenito basileios attuale conte di lukania ha ben 16
    il duca di acaia, invece, mio nipote anche lui, non lo posso designare, mi sfugge il motivo
    sono indeciso sul da farsi... tra l altro in caso subentrasse Germanos, diventerebbe titolare di 3 ducati (charsanion, calabria e lukania), non credo che i vassalli la prenderebbero benissimo...
    che dite?
     
  2. Sir Matthew

    Sir Matthew

    Registrato:
    27 Aprile 2012
    Messaggi:
    1.603
    Località:
    Pisa
    Ratings:
    +441
    riesci in qualche modo, giocando con le leggi di successione, a far unire i due ducati?

    EDIT (non avevo visto il nuovo messaggio): Germanos tutta la vita! i possedimenti li recupererai nel tempo, e siccome non sei re, il malus per il possedimento di più di 2 ducati non si applica.
     
  3. Lupin76

    Lupin76

    Registrato:
    11 Gennaio 2013
    Messaggi:
    111
    Località:
    Veneto
    Ratings:
    +3
    alcuni aggiornamenti sparsi, avendo perso il foglietto degli appunti...
    La situazione di stallo si è risolta approfittando delle difficoltà altrui.
    La repubblica amalfitana a capua, che dichiara guerra alla duchessa di toscana per difendere grosseto, scopre il fianco alle nostre truppe, che tra il 927 e 929 conquistano la contea.
    Nel mentre aboliamo il ducato di Lukania (ho sbagliato, capita, non avevo voglia di ricaricare).
    Designamo erede il duca di Charsanion, che però nel tempo vede peggiorare le proprie skills, specialmente la stewardship, ora a 4.

    Nel 937 però si presenta un occasione d'oro per far valere il nostro misterioso strong claim su bari. L'imperatore è impegnato contro il regno di frisia, contro una banda di vichinghi che sta conquistando abruzzo e orvieto, e contro un altro fronte a noi sconosciuto. i nostri quasi 5 mila uomini, insieme a una banda di pecenghi affamati, conquista contee di bari e puglia, ma siamo solo al 50% dell'opera, l imperatore non si arrende. vado verso siena per conquistare altri castelli e chiedergli la resa, lui scende giù con 7mila uomini, ritirata svelta a salerno, dove ci aspettano rinforzi freschi, una banda di lombardi. siamo in 8mila, ci arrocchiamo nei pressi di sala consilina, e aspettiamo i carolingi per suonargliele. Nientemeno che l 'imperatore a capo di quel gruppetto! La vittoria è nostra, e così è lui a chiedere la resa! anche la contea di bari è nostra. Ora consolidiamo le strutture dei nostri castelli, e attendiamo la successione nella casata dei pistophilos.
     
    Ultima modifica: 18 Settembre 2013
  4. Lupin76

    Lupin76

    Registrato:
    11 Gennaio 2013
    Messaggi:
    111
    Località:
    Veneto
    Ratings:
    +3
    cartolina

    ck2_1.jpg
     
  5. Lupin76

    Lupin76

    Registrato:
    11 Gennaio 2013
    Messaggi:
    111
    Località:
    Veneto
    Ratings:
    +3
    939
    Da tanto si era concentrato sul fronte militare, che non ci si accorge degli sviluppi più o meno indesiderati che la nostra casata ha sul territorio. Sia la contea di Brindisi che soprattutto il ducato di Benevento hanno eredi Pistophilos! a Benevento un Makedon è rimasto senza figli, e così la legge di successione sancisce che sia erede il figlio della sorella, che ha sposato un Pistophilos. La prospettiva di guadagnare dei territori che permetteranno più o meno rapidamente di creare il regno di sicilia è troppo allettante, e così viene designato erede Demetrios II, che dalla sua ha anche la non indifferente cosa di essere un vero e proprio genio.
    Addio duca di Charsanion, troppo lontano e dal territorio troppo povero e vicino al fronte musulmano per essere di nostro interesse.

    Inoltre, è deceduta la moglie dell'attuale duca, zia del basileo. Ora anche alcuni conti della mia casata possono essere dei claimant di fazioni... prospettive interessanti si aprono, ci aggiorniamo!
     
  6. Lupin76

    Lupin76

    Registrato:
    11 Gennaio 2013
    Messaggi:
    111
    Località:
    Veneto
    Ratings:
    +3
    Nel 940 la successione ha il suo corso, e Demetrios I diventa duca. Il reggente concorda sul fatto di portare la capitale del regno a Napoli, e rendere il ducato di Napoli come titolo primario. Dopo un paio d'anni, viene scelta come tutrice la nonna Ioulia, il nostro primo contatto con l ambiente imperiale. Con la reggenza in corso, si può giusto investire in tecnologia e costruzioni.
    Nel 943 hanno corso un paio di eventi interessanti. I ducati italiani si rendono praticamente tutti indipendenti dal sacro romano impero, che ha grosse difficoltà , molti regni sono indipendenti. Nel frattempo, la duchessa di Dyrrachion complotta per far insediare un nuovo duca a Benevento. Proviamo con qualche regalo a convincere altri duchi a non unirsi alla causa, ma in loro troppa è la rabbia per vedere un ragazzino di 10 anni a capo dei ducati. Nel 947 si prende un amara decisione. Viene assoldato un assassino, per assicurarsi che la duchessa crei problemi poi ingestibili. Il tempo scorre, e finalmente nel 952 Demetrios diventa maggiorenne. Un segno incredibile presagisce qualcosa di non buono: era un bambino dalla chioma bionda, a 16 anni un alopecia prende l avvento sul suo capo. Da li a pochi giorni, un nuovo complotto si completa per insediare un cugino di Demetrios come duca di Lukania. E' guerra civile. Dall esito incerto, per il piccolo genio che ora deve fare i conti con una dura realtà. Non ci sono spose disponibili per avere alleanze forti. Ci si prepara alla battaglia, e anche se si vincono i primi scontri, un ondata dall Anatolia arriva minacciosa. La guerra sta per volgere per il peggio, quando un evento infausto sconvolge i piani di chiunque. Demetrios muore! La guerra finisce! Il nuovo duca è Nikolaos, dalle capacità mediocri (nota: tutte tra il 6 e il 9), che però ha pochi nemici, e ha tutto il tempo per organizzare l ambizioso progetto di riunire sotto i Pistophilos il regno di Sicilia. 10 contee su 18 sono infatti sotto il suo controllo, e non appena la contessa di Brindisi passerà a miglior vita, anche questa si aggiungerà ai nostri possedimenti.
     
  7. Lupin76

    Lupin76

    Registrato:
    11 Gennaio 2013
    Messaggi:
    111
    Località:
    Veneto
    Ratings:
    +3
    in prestito da EU, ecco il blob francese, ma non fatto da francesi...

    ck2_1.jpg
     
  8. Sir Matthew

    Sir Matthew

    Registrato:
    27 Aprile 2012
    Messaggi:
    1.603
    Località:
    Pisa
    Ratings:
    +441
    gli screen "politici" per sottolineare i confini dei vari stati falli con la mappa dei regni indipendenti, non con quella fisica, ché si leggono meglio.
     
  9. Lupin76

    Lupin76

    Registrato:
    11 Gennaio 2013
    Messaggi:
    111
    Località:
    Veneto
    Ratings:
    +3
    Hai ragione, grazie del suggerimento. In realtà non so quanto andrà avanti la partita, il califfato merida ha preso anche il regno di frisia e di est francia, e ha appena indetto l invasione d italia...
    dire che non c'è speranza mi pare troppo ottimistico.
     
  10. Sir Matthew

    Sir Matthew

    Registrato:
    27 Aprile 2012
    Messaggi:
    1.603
    Località:
    Pisa
    Ratings:
    +441
    c'è sempre speranza...
     
    • Agree Agree x 1
  11. Pandrea

    Pandrea Guest

    Ratings:
    +0
    CK2 è bello perché i regni più potenti possono frantumarsi in pochi anni. Ti consiglio di tentare di assassinare il sultano, anche due o tre di fila, questo creerà molti pretendenti che battaglieranno per il trono spaccando il blob Merida. Ancora meglio se riesci a porre sul trono del califfato un bambino.
     
  12. Lupin76

    Lupin76

    Registrato:
    11 Gennaio 2013
    Messaggi:
    111
    Località:
    Veneto
    Ratings:
    +3
    Nikolaos divenne a breve anche conte di Brindisi. Attendeva solo di essere sufficientemente in grazia di Dio (pietà) per potersi proclamare re di Sicilia. Succede nel 967, ma i festeggiamenti furono pochissimi, cosi come le cronache di quel periodo. Tutti gli sforzi del regno furono concentrati nel cercare di stabilire una rete di controspionaggio in andalusia, presso il califfato merida, per organizzare qualche diciamo salto generazionale al potere. Nikolaos assisteva impotente all avanzata musulmana fino al cuore dell europa, fino quasi in baviera, e ora fino anche in piemonte e in toscana e ducato del lazio.Con i musulmani ormai alle porte, ecco che finalmente riusciamo a contattare e convincere un ... ehm... seekario, ci si mette daccordo, un compenso annuo per far fare piu cambi possibile di sovrano sul trono del califfato. Ed è cosi che nel giro di pochi mesi, tra il 968 e 970, Bahir I e Ibrahim I vengono assassinati. Sul trono c'è Abdullah I, piccolo giovine ragazzo di 10 anni circa. Tempo qualche mese per mettere da parte i soldi, ed ecco che nello sconfinato regno merida è il parapiglia. Molti emiri sceicchi e chi altro si rivolta per proclamare l indipendenza. L'occasione è ghiotta, e proclamiamo guerra santa per far diventare Pisa nostra contea. E così è dopo un paio d anni di battaglie e inseguimenti, abbiamo sempre avuto il dominio contro un avversario molto frammentato e indebolito. Nel frattempo viene designato erede il figlio Theophylaktos, che ha appena sposato la duchessa dell'Epiro, un po piu grande di lui. Ma praticamente contemporaneamente, si scopre che il cugino conte di Benevento sta complottando per uccidere il Re. Questa cosa rattrista molto tutta la corte, che nemmeno festeggia la vittoria sui musulmani, e conquista della contea di Pisa. Nel mentre che si cerca di sistemare questa faccenda interna, si parte per un altra guerra santa, contro l emiro indipendente del Lazio. La guerra inizia, volge al meglio, ma ecco che l'imprevisto ha la meglio: muore di stress il Re, e subentra proprio il duca di Benevento. Da li a poco arriva anche la vittoria della guerra santa, e acquisiamo così il titolo di duca del Lazio. Una situazione del tutto nuova e inattesa quella che si profila nel 978, soprattutto la pazza idea di conquistare Roma, spodestare il Papa dei cattolici che ormai sono nulla in Europa, e che nulla ha fatto per riconquistare l occidente sottraendolo al dominio musulmano.
     
  13. Lupin76

    Lupin76

    Registrato:
    11 Gennaio 2013
    Messaggi:
    111
    Località:
    Veneto
    Ratings:
    +3
  14. andry2806

    andry2806

    Registrato:
    24 Novembre 2013
    Messaggi:
    912
    Località:
    Bologna
    Ratings:
    +48
    alla fine come è andata?
     

Condividi questa Pagina