1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies. Scopri di più.

AAR interattivo Grand Campaign

Discussione in 'Darkest Hour' iniziata da Gamby, 27 Agosto 2015.

  1. Gamby

    Gamby

    Registrato:
    5 Ottobre 2011
    Messaggi:
    656
    Località:
    Roma
    Ratings:
    +142
    Buongiorno a tutti! Questo è il mio primo Aar e per iniziare ho pensato di cominciare con uno interattivo (ho avuto l'ispirazione da quello di Morrison, anche se so ben che c'è una lunga tradizione di cose simili).
    Ho intenzione di usare la mod "grand campaign" con lo scenario che comincia nel 18 (dato che quello del 14 presenta alcuni problemi), con grandissima libertà d'azione quindi. E qui sorge la domanda: che nazione usare? Considerate che comincerò dal giorno stesso della fine della grande guerra.
    L'Aar comincerà il 1º settembre. La nazione con più voti sarà la prescelta.
    Pensate bene alla situazione post-bellica e cominciamo questo AAR. (Come primo ho l'imperativo morale di portarlo a compimento, quindi salvo sconfitte totali, ho intenzione di giocarlo e portarvelo tutto, dal 18 al 91)
     
    • Like Like x 1
  2. ronnybonny

    ronnybonny Moderator Membro dello Staff

    Registrato:
    6 Febbraio 2009
    Messaggi:
    3.309
    Località:
    Padova e Udine
    Ratings:
    +327
    Giappone, puoi sfruttare la debolezza della Russia per espanderti rapidamente all'inizio.
     
  3. alberto90

    alberto90

    Registrato:
    18 Febbraio 2013
    Messaggi:
    1.435
    Località:
    torino
    Ratings:
    +336
    Francia. E' la nazione con l' esercito più potente d' Europa.
     
  4. Daniel Morrison

    Daniel Morrison

    Registrato:
    15 Settembre 2008
    Messaggi:
    1.371
    Ratings:
    +162
  5. Gengis Khan

    Gengis Khan

    Registrato:
    4 Luglio 2015
    Messaggi:
    69
    Ratings:
    +51
    Meglio se scegli un altro mod @Gamby
    Questo ha ancora un bel po di problemini, soprattutto durante il periodo ante-WW2!
     
  6. Gamby

    Gamby

    Registrato:
    5 Ottobre 2011
    Messaggi:
    656
    Località:
    Roma
    Ratings:
    +142
    Ne sono consapevole però la libertà d'azione è veramente elevata. Quindi ricordiamo "la gioia dell'arditezza" e tentiamo.
    Ps: dammi fiducia e proponi una nazione
     
  7. auricaesar

    auricaesar

    Registrato:
    26 Luglio 2014
    Messaggi:
    1.521
    Ratings:
    +182
    Un tipico Germania?
     
  8. alberto90

    alberto90

    Registrato:
    18 Febbraio 2013
    Messaggi:
    1.435
    Località:
    torino
    Ratings:
    +336
    Ma basta con le germany ....
     
  9. Gengis Khan

    Gengis Khan

    Registrato:
    4 Luglio 2015
    Messaggi:
    69
    Ratings:
    +51
    Nella mia partita ho assistito a una "grande Romania" (ora che aggiorno l'AAR vedrete) e mi ha intrigato (anche per il blocco d'alleanza che potrebbe creare). Quindi direi Romania!
     
  10. auricaesar

    auricaesar

    Registrato:
    26 Luglio 2014
    Messaggi:
    1.521
    Ratings:
    +182
    Vabbe io modifico. Giappone.
    [Nippon Banzaiii!!!]
     
  11. Gamby

    Gamby

    Registrato:
    5 Ottobre 2011
    Messaggi:
    656
    Località:
    Roma
    Ratings:
    +142
    Siamo a 2 romania, 2 giappone e 1 francia. Domani mattina vedremo chi vince, e in caso di pareggio sceglierò io. Per quanto riguarda le decisioni in game sulle strategie, utilizzerò i sondaggi. Salut
     
  12. Gamby

    Gamby

    Registrato:
    5 Ottobre 2011
    Messaggi:
    656
    Località:
    Roma
    Ratings:
    +142
    Per questa prima partita ho scelto la Romania. Con l'erede balcanico della cultura romana comincia questa ascesa, affinché anche la Romania possa trovare il suo posto al sole. Stasera comincerò la partita e vi inquadrerò la situazione del Regno di Ferdinando I nel primo dopoguerra in dettaglio. Vi posso dire fin da subito che la situazione si prospetta interessante:
    -Ad est l'orso russo è ferito e dolorante, la rivoluzione è in atto e fatica anche solo a tenere insieme l'immenso paese. Affonderemo il coltello o ne faremo il nostro grande alleato?
    -Ad ovest abbiamo i neonati regni nati dalle ceneri del glorioso ma anacronistico Impero Austro-Ungarico: Cecoslovacchia, Ungheria, Austria e Regno Serbo-Croato. Ovviamente sarà compito della Romania guidare questi paesi, ma lo farà con il pugno duro di un grande Impero centralizzato come fu Roma un tempo, con una nazione federale e rispettosa delle varie identità balcaniche al fine di evitare quelle sommosse che tanto hanno danneggiato l'impero asburgico, o ancora tesserà una sagace rete di alleanze?
    - Infine a sud troviamo una situazione di grande instabilità: Bulgaria, Impero Ottomano, Albania e Grecia. I primi due sono dei grandi sconfitti dalla Guerra. La Bulgaria si è ritrovata ridotta territorialmente, ma possiede un esercito arretrato ma ancora temibile, specialmente in caso di nostra invasione, a causa del territorio ostile. Il "Grande Malato" si è ritrovato con un territorio pari alla sola penisola anatolica: manterrà comunque la propria tradizione imperiale o sceglierà la via di Ataturk, così da divenire uno stato moderno e industrializzato? E soprattutto cosa faremo noi rispetto ad uno stato nostro storico nemico, nonché ancora in possesso di Costantinopoli e del vitale stretto dei Dardanelli? Magnanimità allo sconfitto o mano pesante? Poi abbiamo l'incognita Albania: seppur non costituisca un reale pericolo, è legata all'Italia, e questa potrebbe cogliere qualsiasi scusa di rischio per il suo protettorato e scatenarci contro la sua temibile flotta. Infine abbiamo la Grecia. Attualmente questa nazione si pone come il nostro principale rivale. È sostanzialmente nella nostra stessa situazione e con i nostri stessi obiettivi. Se noi abbiamo dalla nostra una migliore produzione di risorse lei ha dalla sua la sicurezza di aver un solo fronte da proteggere, quello nord (anche se ciò potrebbe tagliarla presto fuori dai giochi). Ne faremo un alleato con il quale ci spartiremo i Balcani o verrà occupato semplicemente come già i romani fecero coi greci?
    Fatemi sapere qualsiasi vostra opinione! Ci si riaggiorna stasera.
    Salut.
     
    • Like Like x 1
  13. auricaesar

    auricaesar

    Registrato:
    26 Luglio 2014
    Messaggi:
    1.521
    Ratings:
    +182
    Per me si devono creare gli Stati Uniti dei Balcani
     
  14. Gamby

    Gamby

    Registrato:
    5 Ottobre 2011
    Messaggi:
    656
    Località:
    Roma
    Ratings:
    +142
    Si è appena conclusa la Grande Guerra, e la Romania ne è uscita vincitrice... ma a che prezzo? Il paese è completamente a pezzi: i magazzini sono praticamente vuoti, tutte le risorse che potevano essere utilizzate per potenziare l'apparato industriale ed il welfare del paese sono state spese per questa maledetta guerra contro i tre grandi vicini: Bulgaria e gli imperi d'Austria e Ottomano. Come se non bastasse le nostre rivendicazioni territoriali sui nostri legittimi territori sono state negate e sono state assegnate alla neonata Ungheria. Il nostro vigoroso esercito è completamente dissanguato: sulla carte possiamo contare su ben 20 divisioni di fanteria relativamente aggiornata, 4 centri di comando e 2 divisioni di cavalleria con armamenti piuttosto obsoleti, ma ciascuno di essi ha al massimo 10% degli effettivi, se non di meno, ed il nostro serbatoio umano ancora disponibile è di un migliaio di uomini al massimo. I nostri ragazzi migliori sono morti per combattere gli Imperi a noi ostili, ma non sembra che alcuno dei nostri "alleati" si sia degnato di tenerci in considerazione nel tavole delle trattative.
    Ma la fortuna aiuta gli audaci, o almeno così afferma la nostra fulgida guida, il Re Ferdinando I. Costui gode di grandissima stima sia tra l'intellighenzia romena sia tra il popolo, ed è oltretutto un grande statista. Con le sue parole è riuscito a tenere il dissenso a 0, ed a incanalare le energie del popolo verso la ricostruzione.



    [​IMG]

    E' l'8 Dicembre 1918 e possiamo contare su un PI base di 28, con 31 effettivo.
    5 per i beni di consumo
    15 per i rifornimenti
    11 per rinforzi ed aggiornamenti
    La richiesta è tanta, soprattutto per gli aggiornamenti e rinforzi, ma siamo costretti a dedicare molti PI ai rifornimenti per utilizzarli come merce di scambio per le risorse di cui necessitiamo.

    Sua Maestà, in quanto capo supremo delle Forze Armate decide per una totale riforma dell'esercito: vengono organizzati 5 Corpi d'Armata identici così composti:

    [​IMG]


    Oltretutto, come segnale per il popolo ed anche per recuperare un po' di personale, il Re decide per il congedo delle 2 divisioni di cavalleria: esse erano infatti un residuo della Guardia Reale, ma ormai inutili per il nuovo tipo di guerra che si è evidentemente affermato nelle ultimissime fasi della guerra, ed oltretutto rimetterle in sesto sarebbe costato eccessivamente:
    "I miei pensieri vanno ai nostri ragazzi caduti per la loro terra, non a vecchi e stantii Cavallerizzi latifondisti" Afferma il Re alla maggiore testata di Bucharest. Certamente un po' duro ma è importante dare segnali forti in tempi di crisi.
    Gennaio e Febbraio si svolgono tranquillamente, unico evento degno di nota è l'annessione dei Senussi da parte delle forze coloniali del Regio Esercito.
    Al contrario Marzo si rivela fin troppo denso: a sud la Grecia, ispirata dalla retorica della Megali Idea e forte della recentissima vittoria, dichiara guerra senza motivazione al menomato Impero Ottomano, ovviamente completamente in ginocchio. In Ungheria invece, su ispirazione della rivoluzione russa, è avvenuta un golpe comunista, che rischia di portare scompiglio nuovamente nei balcani. Inoltre seppur comunista, questo regima risulta essere estremamente discriminatore verso la minoranza romena, la quale insieme al governo ungherese in esilio, supplica l'intervento della Romania.
    E qui la prima scelta: impegnarsi a soli tre mesi dalla I GM in un nuovo conflitto con l'Ungheria? Gli eserciti si equivalgono, quindi non esiste alcuna certezza di vittoria, ma la situazione è ghiotta, poiché potremmo cominciare a piantare le nostre radici in un stato centrale come l'Ungheria.
     
    • Like Like x 2
  15. Daniel Morrison

    Daniel Morrison

    Registrato:
    15 Settembre 2008
    Messaggi:
    1.371
    Ratings:
    +162
    Niente guerra per ora, concentrati sulla crescita interna, vi saranno altre occasioni.
     
  16. Gengis Khan

    Gengis Khan

    Registrato:
    4 Luglio 2015
    Messaggi:
    69
    Ratings:
    +51
    L'Ungheria è debole: è uno Stato nato da poco e il colpo comunista non ha migliorato la sua situazione. Se alla Russia non importa nulla, è una buona occasione, anche per incrementare un po il numero di industrie. Quindi io sono a favore di questa guerra!
     
  17. LetsTryToSurvive

    LetsTryToSurvive

    Registrato:
    25 Settembre 2015
    Messaggi:
    107
    Ratings:
    +24
    La Bulgaria ? Ha perso territori e inoltre dovrebbe essere in linea generale più debole dell'Ungheria. Comunque se la vittoria è incerta sarebbe una buona strategia intrappolare e distruggere , anche 3 divisioni ungheresi intrappolate e distrutte sono un grande vantaggio.
     
  18. Gamby

    Gamby

    Registrato:
    5 Ottobre 2011
    Messaggi:
    656
    Località:
    Roma
    Ratings:
    +142
    Ho il pc in riparazione al momento, quindi è solo questione di tempo prima del prossimo post.
    La decisione è stata presa, vedrete.
    Una guerra con la Bulgaria è fuori discussione. Ha si perso territori, ma l'esercito è ultra fortificato e le politiche di Re Ferdinando I non sono state particolarmente militariste. Ho anche dismesso 2 divisioni di cavalleria. Ho piani a lungo termine al momento...
     
  19. LetsTryToSurvive

    LetsTryToSurvive

    Registrato:
    25 Settembre 2015
    Messaggi:
    107
    Ratings:
    +24
    Leggendo questo post, mi è venuta la voglia di installare questa mod, e devo dire che è molto bella, poi dura tantissimo, permettendo di fare tutto con calma. Oltre la Grecia , la futura Yugoslavia rappresenta un pericolo ?
     

Condividi questa Pagina