1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies. Scopri di più.

SPWW2 AAR AAR 08/1942: Sicut Leones(GER)->Basileus Romaion(RUS)

Discussione in 'Le vostre esperienze: AAR' iniziata da Basileus Romaion, 1 Luglio 2008.

?

Chi ha vinto?

  1. Sicut Leones (GER)

    2 voti
    22,2%
  2. Pareggio, ma Sicut Leones (GER) ha piu' VH

    2 voti
    22,2%
  3. Pareggio, ma Basileus (RUS) ha piu' VH

    4 voti
    44,4%
  4. Basileus Romaion (RUS)

    1 voti
    11,1%
  1. Caronte

    Caronte

    Registrato:
    16 Febbraio 2006
    Messaggi:
    2.733
    Località:
    in mezzo alla nebbia più fitta
    Ratings:
    +29
    Bel AAR.
    E' una mia impressione o entrambi avete diluito molto le forze e vi manca fanteria con armi di supporto per tenere il terreno?
     
  2. Sicut leones

    Sicut leones

    Registrato:
    29 Agosto 2007
    Messaggi:
    970
    Località:
    Bergamo
    Ratings:
    +1
    la partita è impostata con poca fanteria in percentuale,anche le dimensioni dei rispettivi eserciti sono limitate rispetto alla mappa,
    questo è voluto per testare un eventuale campagna cooperativa e
    anche per tentare di fare una partita più dinamica,infatti oltre a poca fanteria ci sono camion in abbondanza,così non si deve scegliere tra una squadra in più a piedi o un camion,nel 90% delle volte volte si sceglie i fanti,con conseguenti lunghe marcie!
     
  3. Basileus Romaion

    Basileus Romaion

    Registrato:
    25 Ottobre 2007
    Messaggi:
    597
    Ratings:
    +36
    Se guardi la composizione delle forze c'erano in tutto circa 2,5 compagnie di fanteria russe, un po' poche ma sufficienti a combattere per i villaggi. I fanti dell'Asse erano un po' meno e questo forse condizionera' la strategia nemica.

    L'avanzata (turni 7-10)


    Nord: facendo serrare sempre di piu' i fanti viene occupata tutta Jandrain, costituendo un anello di sicurezza sul margine occidentale del paese. Fondamentale l'appoggio dei mortai e dei 2 carri rimanenti. La parte sud era difesa da due squadre paracadutisti tedeschi con un pezzo da 105/11. Riesco a sloggiarle (=distruggerle, non scappano mai!) solo grazie ai razzi che li sopprimono abbastanza da permettere ai fanti d'avvicinarsi.
    Nessuna significativa reazione nemica tranne un saltuario fuoco di autocannoni 100/17 ed un'unica incursione di un semovente da 47/32 ed un'autoblinda tedesca (che, troppo temeraria, finisce distrutta da un T-34 nel sobborgo a sud-ovest).

    Intanto il fuoco dei mortai ripulisce anche i margini occidentali, dove due 47/32 c.c. sono abbandonati ed i loro autocarri distrutti. Purtoppo la fanteria russa e' tutta "pinned" (anche a causa del fuoco amico) e 2/3 non e' in grado di muovere (anche se le perdite sono basse), cosi' il rastrellamento della parte occidentale e' effettuato avanzando massimo una squadra alla volta.

    Un pezzo da 105/11 e' avvistato dietro il villaggio in corrispondenza di una casa isolata: il fuoco dei razzi distrugge 3 autocarri, manda in rotta i serventi e distrugge un altro pezzo da 105/11.

    Centro: le mtg sono in grado di spazzare tutta l'ampia pianura. Vengono colpite delle fiat 1100 con mtg c.a. e messo in rotta un plotone paracadutisti (in parte travestiti da italiani). Mortai leggeri sparano dietro Jandrenoiulle dove pare si nascondano delle altre Fiat ed una viene distrutta.

    Sud-centro: passando dal ponte di legno lentamente avanza (a piedi, troppo rischioso su autocarri) un plotone di fanti. Schermaglie con LMG italiane che rimangono invisibili.

    Sud: La compagnia Stepanov avanza con cautela riparandosi negli avvallamenti. Nel corso della manovra sporadici scontri con pattuglie motocicliste nemiche e mezzi leggeri: distrugge un semovente da 47/32 ed un paio di L3.

    Vista l'inattivita' nemica, per appoggiare l'azione di Stepanov si prepara un plotone autocarrato (elemento che si puo' rischiare) che avanza lungo la strada Merdorp-Jandrenoiulle, occupando l'incrocio dopo un breve scontro in cui liquida una pattuglia motociclisti nascosta in un anfratto.
    A questo punto la compagnia mista (ora con 3 carri: KV-1E, SU-75f, T-70) seguita da un semicingolato con squadra mitraglieri si mette in posizione e con un unico balzo raggiunge l'incrocio dove trova copertura grazie alle 2-3 case ed ai fumogeni dei fanti (bisogna evitare il rischio di essere a tiro dei 90/53).

    Varie: Gli equipaggi dei due pezzi c.c. in rotta tornano ai pezzi, ma uno viene poi annientato da mtg nemiche.
    Ricognitori nemici sorvolano ripetutamente il settore meridionale senza che le le mtg contraeree si degnino di prestare loro la dovuta attenzione. Sorprende la passivita' nemica (tenendo conto che 15 VH su 21 sono in mai sovietiche, quindi finisse ora sarebbe una vittoria sovietica!), stara' senza dubbio preparando qualcosa, ma gli unici carri avvistati sono a nord-ovest di Jandrenouille piuttosto indietro per fare qualunque cosa. Avessi preso un ricognitore...
    Solo al turno 8 una colonna corazzata (3 StuG III ed un semovente) e' brevemente avvistata (dalle mtg su quota 140) in marcia verso sud. Non e' chiaro il suo obiettivo.
    Stapanov rimane in posizioni difensive lasciando che i mortai martellino un gruppo leggero nemico davanti a lui (fanti e veicoli leggeri), tuttavia finora non e' entrata in azione da nessuna parte, verosimilmente si sara' piazzata in difesa a Jandrenouille.
    D'altronde se punta su Stepanov deve attraversare un tratto di terreno aperto e rischia di isolarsi all'estremita' meriodionale della mappa.

    Con ormai 15 obiettivi su 21 in mani sovietiche ci sarebbe da aspettarsi una manovra offensiva da qualche parte.

    Totale perdite:
    4 T-34/76 (+1 senza cannone)
    1 BM-13 Katiuscia
    circa 20 fanti
    1 pezzo da 76/51 c.c.
    3 autocarri (+1 immobilizzato)

    Totale successi:
    1 Sem. 75/34 M42
    2 Sem. 47/32 L40
    3 L3
    1 Sdkfz 221/1 (con 2,8cm PzBu)
    2 Fiat 1100 c.a.(+ un paio danneggiate)
    circa 30 fanti tedeschi e 15-20 italiani
    3 pezzi 105/11
    3 pezzi c.c. 47/32
    8 autocarri


    Posizioni alla fine del turno 10 nella cartina allegata.
     

    Files Allegati:

  4. Basileus Romaion

    Basileus Romaion

    Registrato:
    25 Ottobre 2007
    Messaggi:
    597
    Ratings:
    +36
    Le mappe della battaglia per Jandrain (villaggio a nord) alla fine dei turni 4-6-8-10 (come viste da parte sovietica). Spero si legga il testo.
    Almeno a nord c'erano abbastanza fanti sovietici per prendere il villaggio...

    Da notare in alto a destra i 2 T-34 distrutti subito dalle autoblindo germaniche ed i pezzi d'artiglieria nemica abbandonati o distrutti. Molti dei (pochi) fanti nemici sono invisibili in gran parte delle immagini.
     

    Files Allegati:

  5. Mikhail Mengsk

    Mikhail Mengsk

    Registrato:
    1 Febbraio 2007
    Messaggi:
    7.448
    Località:
    Pisa
    Ratings:
    +0
    Uhm quel plotone isolato a centro mappa non lo vedo benissimo: non ti conveniva restare difensivo e usarlo come riserva in caso di contrattacco a sud?
     
  6. Basileus Romaion

    Basileus Romaion

    Registrato:
    25 Ottobre 2007
    Messaggi:
    597
    Ratings:
    +36
    Intendi dire quello con la scritta "Pl.fanti"? Effettivamente hai ragione, e' un po' isolato, ma di fronte non sembrava avere praticamente nessuno. Il suo compito era ormai di marciare dritto ad ovest verso la parte nord di Jandrenouille.
    Tieni conto che dietro ha 3 squadre DShK 12,7mm ed una squadra di Maxim AA con ottimo campo di tiro (sono piu' in alto). Quindi se qualche fante o mitragliere prova a farsi vivo puo' essere sommerso da una valanga di fuoco (+mortai, razzi ecc.).

    Se invece intendevi quelli ad ovest di q.120, tieni conto che sono 2 squadre + 3-4 DshK, per cui vale lo stesso ragionamento, in piu' dietro hanno anche gli 85mm qualora comparisse qualche carro. Il loro compito e' semplicemente coprire il grande varco tra nord e centro-sud impedendo che fanti e motociclisti nemici vi si infilino. E finora l'han fatto, mandando in rotta alcune squadre nemiche (nel settore "FJ" queste erano avanzate fino alla strada nord-sud, quindi piu' di quanto non risulti sulla mappa del turno 10, mentre una pattuglia motociclisti aveva varcato il ponte di legno a nord - facendo poi una brutta fine).

    Come riserva rimaneva un altro plotone fanti, parzialmente meccanizzato e per il resto motorizzato) nel settore centro-sud.
     
  7. Mikhail Mengsk

    Mikhail Mengsk

    Registrato:
    1 Febbraio 2007
    Messaggi:
    7.448
    Località:
    Pisa
    Ratings:
    +0
    Nono dicevo "Pl. Fanti". Le Doshka sono favolose ma inutili contro i mezzi blindati, anche le armoured cars, al primo ostacolo corazzato l'assalto sarebbe stato fermato, ed erano troppo pochi per minacciare seriamente il paese no?
     
  8. Basileus Romaion

    Basileus Romaion

    Registrato:
    25 Ottobre 2007
    Messaggi:
    597
    Ratings:
    +36
    contro i carri nemici c'erano 500 m indietro un pezzo c.c da 76mm e 2 T-34 ormai tenuti nascosti in riserva (gli elementi intatti della compagnia che aveva attraversato il ponte di legno al turno 2)

    Poi erano isolati ma non soli: infatti piu' a sud lungo la strada principale avanzava il plotone motorizzato con 3 carri (KV-1E, SU-75f e T-70) che doveva entrare nel villaggio da sud-est
    Oltre a questo si trovavano a disposizione il T-34 danneggiato (pero' il nemico non sapeva della perdita del cannone) e l'equipaggio completo di un carro distrutto.
    (Stepanov se possibile doveva provare ad aggirare da sud "distraendo" eventuali riserve, ma ci facevo poco conto, era troppo lontano).

    In tutto 2 plotoni di fanti e 3,5 carri non sono il massimo per assalire un villaggio (per giunta da 2 direzioni distinte) ma non avevo molto di piu', e volevo innanzitutto vedere che cosa avevo di fronte senza rischiare troppo e nello stesso tempo costringere il nemico a tirare fuori la testa (3 pezzi c.c. avevano buon campo di tiro qualora fosse uscito). Come dire: finche' non c'e' una resistenza seria si va avanti, poi si vede che fare.
    Inutile dire, anche se forse l'ho dimenticato, che i razzi erano a questo punti tutti (nessuno escluso: dai BM-13 ai Rama 300mm) puntati su Jandrenouille insieme ai 2 mortai da 120mm e facevo anche affidamento sullo "stordimento" del bombardamento.
     
  9. Mikhail Mengsk

    Mikhail Mengsk

    Registrato:
    1 Febbraio 2007
    Messaggi:
    7.448
    Località:
    Pisa
    Ratings:
    +0
    Ah era previsto un attacco contemporaneo da un'altra direzione! Me l'ero perso, mi vedevo già il plotone solitario caricare alla Balaklava il villaggio XD.

    Ma non avevi detto che ti mettevi difensivo per vedere che faceva Sicut?
     
  10. Basileus Romaion

    Basileus Romaion

    Registrato:
    25 Ottobre 2007
    Messaggi:
    597
    Ratings:
    +36
    In principio era previsto un attegiamento difensivo, poi visto che il nemico non si faceva vivo, si parte con una cauta avanzata per balzi successivi (tra una copertura e l'altra; il povero plotone che hai indicato era pero' proprio senza speranza di copertura per una marcia di 2-3 turni), se non altro per prendere almeno 15 VH (livello di vittoria concordata) e costringerlo a venir fuori.
    L'avanzata lungo la strada era per non lasciare Stepanov del tutto isolato, quella del plotone "isolato" a sua volta per appoggiare il plotone lungo la strada nel caso ci fosse la possibilita' di entrare nel villaggio.
    L'avanzata era naturalmente intesa "fino a quando non s'incontra una seria resistenza".
    Domani continuo l'AAR.
     
  11. Sicut leones

    Sicut leones

    Registrato:
    29 Agosto 2007
    Messaggi:
    970
    Località:
    Bergamo
    Ratings:
    +1
    Lotta per la collina

    mentre al Paese a Nord il nemico ha ormai messo le Isbe,
    disturbato solo da qualche tiro di obice,
    al centro prosegue la lenta avanzata Rossa,coperta da una pioggia
    di razzi e razzoni,ogni turno qualche unità di fanteria si vaporizza!

    le batterie di autocannoni cercano sia di fare controbatteria,
    ma malgrado che le rampe siano state individuate dagli spotter il tiro è piuttosto inefficace,sorge il dubbio che il 105 sia un pò scarso come calibro!

    L'azione interessante inizia verso il 10°turno sulla collinetta dietro la quale si è imboscata la compania Stepenov

    la prima fase vede lo sbarco dagli autoprotetti di tre squadre di fanteria e uno sniper(da 77 pts!)che coprendosi con il fumo raggiungono il filare di piante a 4/5Hex dal margine,
    dietro a questi e approffittando delle fiamme delle carcasse di un paio di Cv-33 imolatisi in precedenti ricognizioni,
    il gruppo d'assalto si concentra ,sembra non visto,in attesa del balzo decisivo.......
    finalmente al 13°turno dopo il puntuale passaggio delle solite cicogne
    la squadra parte all'assalto,tre stugIII,tre Smv 75/34,due 47/32,una SDkfz 222 con il cannone in avaria
    versus
    tre T34,un T70,e un paio di 76mm,tutti con il muso verso la collina,in svantaggio di quota ma
    quasi fermi....mentre le truppe dell'asse devono percorrere circa 300mt..parteciperanno anche una squadra motoGuzzi e alcune invisibili Dsk 12.7 russe...sperem...
     
  12. Mikhail Mengsk

    Mikhail Mengsk

    Registrato:
    1 Febbraio 2007
    Messaggi:
    7.448
    Località:
    Pisa
    Ratings:
    +0
    uno scontro decisivo!
     
  13. Basileus Romaion

    Basileus Romaion

    Registrato:
    25 Ottobre 2007
    Messaggi:
    597
    Ratings:
    +36
    Tragedia nell'estremo sud: la distruzione del gruppo Stepanov (turni 10-12)

    Si avvistano delle forze corazzate nemiche (3 StuG III e 2 semoventi 75/34) in marcia da nord a sud nelle retrovie nemiche. Staranno andando a rinforzare Jandrenoiulle ed attaccarmi lungo la strada?

    Nord: si consolidano le posizioni costituendo un anello di difesa nella parte ovest di Jandrain con una compagnia di fanti e 2 T-34. La presenza di almeno uno StuG III e di un M15-CA impedisce l'avanzata sia dei fanti che dei carri oltre il paese.
    Ma... al turno 12 il T-34 del sergente Makarenko [ma da dove hanno preso i nomi di spww2?] distrugge con l'ultimo colpo utile da 700 m uno StuG III rimasto scoperto sulla cima di una collina.[Nota: era lo StuG che Sicut ha dato per perso molti turni fa]
    Nel mio turno gli avevo sparato con tutto da tutte le direzioni per prenderlo sul fianco: prima le mtg pesanti per stordirlo, poi ad alternarsi da direzioni diverse un pezzo da 85 mm AA (~1200 m), un pezzo da 57 mm AT (~1000 m), un T-34 da sud (~1000 m) ed infine il T-34 da nord - il piu' vicino (~700 m), quindi quello che sparava solo alla fine perche' rischiava si piu': dopo una dozzina di colpi AP di cui almeno uno a segno finalmente quello decisivo!

    Centro: le rade squadre di fanteria al centro lentamente avanzano attirando il fuoco dei fanti nemici che in questo modo si rivelano e su cui, oramai individuati, poi si concentrano inesorabili le mitragliatrici (pure molte mtg AA sono state portate in posizione di fuoco) ed i mortai mandandoli inesorabilmente in rotta uno ad uno.
    Nessuna reazione nemica nel settore.

    Sud-Incrocio Merdord-Jandrenouille: i carri si dispongono tra le case dell'incrocio, la fanteria sonda le difese orientali di Jandrenouille: dritti verso ovest sono bloccati da paracadutisti, ma verso nord-ovest pare la resistenza sia minore. In ogni caso il tutto e' preceduto dalla solita abbondante razione di razzi pesanti, Katiusce e mortai.

    Sud-Sud: Stepanov incontra un reparto leggero nemico, con una pattuglia italiana autocarrata alcuni semoventi 47/32, carri L3 ed autoblindo (col temibile 2,8 cm PzBu.), e con l'appoggio del fuoco di un mortaio le infligge delle perdite. Muove con cautela vista l'esperienza fatta con le autoblindo nemiche.

    Improvvisamente un forte gruppo corazzato (almeno 2 StuG III, 3 semoventi 75/34, 4-5 semoventi 47/32, 1 autoblinda, vari autoprotetti) avanza contro Stepanov distruggendo T-34 mentre almeno un altro semovente e' poco sulla stessa altura un po' piu' a nord in posizione di tiro contro l'incrocio.

    Stepanov si difende distruggendo da breve distanza (100-250 m) 2 semoventi 75/34, 2 semoventi 47/32, 1 L3, l'autoblinda tedesca e quindi cercando scampo nell'avvallamento del terreno ma viene interamente distrutto (3 T-34, 1 T-70, 1 76/51 c.c., 2 semicingolati, + 1 sq.fanteria autocarrata) al ridicolo prezzo di un'altra autoblinda tedesca. Il carro del sergente Rosenbaum, asso dei carristi russi (5 successi), viene solo immobilizzato ma l'equipaggio e' falciato il turno successivo. Sopravvivono solo i due semicingolati (mancati dal nemico che pero' gli spara solo quando non ha altri bersagli ed opportunamente fatti scappare immediatamente dopo), il pezzo c.c. in rotta (poi abbandonato ed i serventi annientati nella fuga) e l'equipaggio del distrutto T-70 che sara' ignorato dal nemico e dopo il "rally" svolgera' la preziosa funzione di informatore sulle posizioni nemiche.
    I carristi tedeschi e gli StuG sono decisamente superiori e fanno la differenza negli scontri a fuoco. Gli italiani sono abbordabili, invece.
    PS: I fanti autocarrati cercano di sacrificarsi per far sprecare colpi al nemico e contribuire alla difesa. Perdono l'autocarro ed un uomo ed alla fine sono messi in rotta ma sopravviveranno.

    Un semovente italiano resiste ad un proiettile APDS del KV-1E da circa 700 mm, sconsolante.


    Totale perdite:

    7 T-34/76 (+1 senza cannone)
    1 T-70
    1 BM-13 Katiuscia
    1 pezzo c.c. da 76/51
    circa 30 fanti
    5 autocarri
    1 pezzo da 76/51 c.c.

    Totale successi:
    1 StuG III G
    3 Sem. 75/34 M42
    4 Sem. 47/32 L40
    3 autoblindo Sdkfz 221/1 (con 2,8 cm PzBu)
    3 L3
    3 Fiat 1100 c.a.(+ un paio danneggiate)
    circa 35-40 fanti tedeschi e 20-30 italiani
    3 pezzi 105/11
    3 pezzi c.c. 47/32
    8 autocarri

    Tenendo conto che mi rimangono solo 6 carri con un cannone (un T-70 incluso) contro almeno il doppio e' davvero una tragedia.
     
  14. Basileus Romaion

    Basileus Romaion

    Registrato:
    25 Ottobre 2007
    Messaggi:
    597
    Ratings:
    +36
    Le mappe del dramma di Stepanov: posizioni alla fine dei turni 10 e 12.
    I due semoventi distrutti da 75/34 sono nello stesso esagono.

    Dimenticavo: nel corso del turno 10 i carri russi erano saliti sulla collina, nel turno 11 dopo aver sparato contro gli italotedeschi che avanzavano si sono rifugiati di nuovo nell'avvallamento dove potevano anche sperare nell'appoggio del pezzo c.c.


    PS: a questo punto mi aspetto una valanga di voti per la vittoria tedesca...
     

    Files Allegati:

  15. Mikhail Mengsk

    Mikhail Mengsk

    Registrato:
    1 Febbraio 2007
    Messaggi:
    7.448
    Località:
    Pisa
    Ratings:
    +0
    cazzuola che bastonata! Certo che i T-34 non reggono il confronto... mamma mia...
     
  16. SVEN HASSEL

    SVEN HASSEL

    Registrato:
    20 Giugno 2008
    Messaggi:
    1.095
    Località:
    Povegliano Veronese
    Ratings:
    +6
    è pur vero che hai subito gravi perdite corazzate, ma mi sembri ancora in grado di arrestare l'avanzata germanica.
    in fin dei conti hai una buona posizione difensiva, e la tua artiglieria sta mietendo vittime in continuazione.
     
  17. Basileus Romaion

    Basileus Romaion

    Registrato:
    25 Ottobre 2007
    Messaggi:
    597
    Ratings:
    +36
    Il fatto e' che fino a questo punto non c'era stata nessuna offensiva nemica. Questa era la prima controffensiva in grande stile, ma sempre di controffensiva si trattava. Comunque a questo turno avevo ancora 16 VH su 21 VH e per vincere secondo gli accordi pre-partita bisognava controllarne 15 su 21.
    L'unico problema era che le forze corazzate erano ridotte al lumicino, numericamente contando lo StuG III a nord il bilancio delle perdite della battaglia non era troppo male.
    Almeno avevo ancora i pezzi c.c. :)

    Io non potevo conoscere gli effetti dei bombardamenti se non in parte, perche' ad esempio i fanti nemici a Jandrenouille o quelli (se c'erano) a nord-ovest non erano visibili. Per cui sparavo piu' sulle posizioni che avrei voluto prendere che sulle truppe nemiche (a parte le poche che vedevo e che venivano rapidamente punite).

    Aspetto la versione germanica dello scontro e poi proseguo.


    PS: scusate l'errore: "(3 T-34, 1 T-70, 1 76/51 c.c., 2 semicingolati, + 1 sq.fanteria autocarrata)" questo era tutto Stepanov, non le forze distrutte al turno 12: un T-34(quello sopra la collina) era stato gia' distrutto al turno 11 (come da tre righe sopra), i semicingolati si salveranno (3 righe sotto), il resto (2T-34, 1 T-70, 1 76mm c.c.) perso al turno 12. La mappa dovrebbe essere eloquente.

    PS(2 @ MM): forse avrei potuto colpire uno StuG da 200 m ma ho sbagliato l'ordine del fuoco nel timore di altri colpi di reazione degli StuG e nella quasi certezza che il T-70 non avrebbe fatto centro. Invece centra un sem.47/32 (o un L3), lo StuG non aveva piu' colpi di reazione ma la carcassa italiana copre la visuale ai T-34 che a questo punto si consolano sparando sugli altri mezzi leggeri italiani.
     
  18. Sicut leones

    Sicut leones

    Registrato:
    29 Agosto 2007
    Messaggi:
    970
    Località:
    Bergamo
    Ratings:
    +1
    Assalto alla collina(turni 10-12)



    Nord: niente movimenti,la strada di uscita dal villaggio è sotto il tiro di un 90/53 da lunga distanza e un paio di finora inutili Sem AA,a mezza distanza una coppia di Stug copre sia il nord che il centro Nord,uno dei due era quello perso a causa del vento che ha disperso il fumogeno! ​

    Centro: qualche scambio di fucileria,la 12,7 nemiche danno sempre molto fastidio,
    le riserve motorizzate,ormai solo un paio di plotoni autotrasportati sono imboscate in una valletta,in attesa di una situazione favorevole
    Sud-Incrocio Merdord-Jandrenouille: un gruppo di carri misto viene individuato nella frazioncina,e messo sotto tiro da un SMV 75/34,con alle spalle un secondo mezzo
    cè sicuramente uno Stug e il KV,inoltre un T 34 o forse due orbitano nella periferia,con caute avanzate esplorative,un paio di smv 75/34 si mettono dietro la linea delle prime case per evitare sorprese,il paese è tenuto da alcuni plotoni di granatieri comandati dal tenente Gatto.eun paio di FJ,sono tutti in attesa degli sviluppi al sud​


    Sud Fuochi d'artificio
    l'Azione principale inizia con l'attacco alle spalle da parte della pattuglia moto,che distrae i carri Russi(in movimento )attaccando il cannone da 76,2,più larghi sulle la blido e i due semoventi cercano il colpo fortunato,unaltra sezione di L40 cerca eroicamente di portasi sul posteriore dei carri,dopo questo primo assalto,tocca ai Smv da 75,anchessi con poca mira,ma tutto questo balalaime permette ai due Stug di sparare con tutta tranquillità,distruggendo i T34 e il T70,anche il cannone e l'equipaggio in fuga del carro immobilizzatoviene eliminato,purtroppo due Semoventi da 75 sono rimasti senza punti movimento a cavallo dei turni,ma pur essendo distrutti rendono il prezioso servizio di fare da esca, permettendo nel turno successivo l'eliminazione completa(quasi)del gruppo rosso,un risultato superiore alle aspettative,:)
    adesso dopo aver stappato lo Spumante(autartico ovviamente!) che si fa?:humm:
    Infilarsi nella voragine che sembra aperta davanti o cercare di sloggiare il nemico dal villaggio centrale?

    aspettiamo il prossimo passaggio delle cicogne per decidere,siamo solo a metà partita in fondo
     
  19. Basileus Romaion

    Basileus Romaion

    Registrato:
    25 Ottobre 2007
    Messaggi:
    597
    Ratings:
    +36
    Decisioni critiche (turni 13-14)

    Perduta l'ala sinistra, la situazione a sud e' compromessa: il nemico puo'
    1) avanzare verso l'incrocio attaccandolo con decisione e, liquidati i difensori, avanzare verso est su Merdorp lungo la strada, oppure
    2) marciare direttamente verso est aggirando Merdorp da sud o attaccandola da sud. In questo modo rischio che s'infiltri e vada ad attaccare i lanciarazzi.
    Le difese di Merdorp-sud sono state indebolite dall'avanzata verso Jandrenouille, e contano solo di mtg e pezzi c.c.(2), anche perche' prevedevo un'attacco lungo la strada, non da sud.

    Nord: Liquidata la minaccia dello StuG III, cerco di avanzare verso ovest coi fanti preceduti dalla solita pioggia di mortai. mitraglieri italiani procurano fastidiose perdite e deve intervenire un T-34 a dare una mano. Nello stesso tempo avanzo verso sudovest lungo la strada dopo che l'altro T-34 distrugge un M-15 contraereo.

    Sud: qui la situazione e' quasi disperata: la distruzione del gruppo Stepanov lascia un vuoto enorme sull'ala sinistra, che non ho forze per coprire. Le forze motocorazzate piu' vicine sono all'incrocio, ma: 1) non posso contrattaccare perche' in inferiorita' numerica di carri (KV-1, SU-75, T-70 contro 2-3 StuG, 1-2 semoventi 75/34 +...), 2) non posso rimanere nell'incrocio perche' rischio di essere attaccato sul fianco (e l'artiglieria nemica inizia a sparacchiarvi contro), 3) ritirarsi e' da escludere perche' rimarrei allo scoperto rischiando di diventare un bersaglio per StuG e 90/53. Non resta che entrare decisamente nel villaggio di Jandrenoiulle, che gia' e' in corso di demolizione da parte dei razzi pesanti, tanto piu' che il plotone appiedato passato dal ponte di legno e' ormai vicino. Quindi avrei 2 plotoni di fanti, 1 KV-1E, 1 Su-75f, 1 T-70, 1 semicingolato, 1 T-34 senza cannone oltre all'appoggio delle mitragliatrici da lontano. Il villaggio e' grande e quindi la difesa non puo' essere troppo fitta. L'importante e' comunque prenderne una parte ed asserragliarmici.

    Intanto i semicingolati superstiti di Stepanov fuggono salvando una mtg da quota 140 e sfruttando alberi ad anfratti muovono prima ad est e poi verso l'incrocio per appoggiare l'attacco a Jandrenouille.

    L'avanzata su Jandrenouille lungo la strada asfaltata (dall'incrocio verso nord-ovest in modo da evitare i FJ) incappa in fanti italiani solo dentro il paese. Il margine orientale lungo la strada non era difeso. Nessun carro nemico dentro il paese (almeno finora).

    Pero' se il nemico avenza direttamente su Merdorp la prende con facilita': verso ovest e sud e' difesa solo da mitragliatrici, 1 pezzo da 57 mm AT ed un pezzo isolato da 76 mm AT con solo meta' serventi (tornati indietro al loro pezzo dietro minaccia di fucilazione). Per di piu' i settori di tiro non sono un gran che.

    Di gran corsa muovo li' tutto quello che mi rimane, (mentre le mtg sparano a tutto per sopprimere i carri e fingere l'esistenza di una difesa): da nord i due pezzi da 85 mm AA (che finora non avevano fatto quasi nulla), dalle riserve tutto quello che resta (1 plotone di fanti e delle mtg AA) dal nord del paese l'ultimo pezzo da 76 mm AT e due T-34/76. Decido di posizionare le difese dentro il paese in modo da colpirlo a bruciapelo solo quando entra e sfruttare l'appoggio dei fanti (anche perche' sbarcare i pezzi CC all'aperto di fronte al nemico e' un suicidio)

    Anche se il nemico sembra indeciso sul da farsi, i mezzi nemici (vedo 2 StuG, dei semoventi italiani, 2-3 autoprotetti) muovono verso est.

    Unica bella notizia l'abbattimento di entrambe le cicogne nemiche nello stesso turno (13) da parte della stessa mtg C.A.. O i seventi avevano finalmente smaltito la vodka o averle messe avanti avanti evidentemente serve a qualcosa.
     
  20. Sicut leones

    Sicut leones

    Registrato:
    29 Agosto 2007
    Messaggi:
    970
    Località:
    Bergamo
    Ratings:
    +1
    :piango: Male!Molto Male! Ora che servivano sono senza osservazione aerea!
    Le ultime informazioni aeree davano due T 34 che filavano a tutto vapore verso il sud della mappa,un paio di Katyusce e altra roba fumante alle spalle delle case,un paio
    di camion in marcia,che purtroppo con la 4.0 non si sa cosa portano!
    La situazione generale delle forze dell'Asse è piuttosto strana,avendo molti carri ma pochissima fanteria,il nemico è nella situazione opposta,con il vantaggio che la fanteria è difficile da individuare....


    decido di tentare una finta a sud con poche truppe,un paio di SMV75 e un 47/32,e una squadra di fanti,mi limito convinto che il paese nelle retrovie nemiche sia infestato da antitank e squadre di bolscevichi con i panieri zeppi di Molotov!
    Tentiamo lo stesso,magari si riesce a far fuori qualche MRL....


    il posto più promettente sembra il paese al centro,ci sono ancora un paio di squadre di granatieri e i mezzi individuati non sembrano molti,anche perchè spero che nel frattempo qualche danno la mia artiglieria lo faccia.....
    La manovra al sud viene stoppata quasi subito da un 85AA che in OP.Fire mi centra il Smv47 da esplorazione,quindi lascio un SMV75 a coprire il fianco da idee offensive dei due T34 e concentro un gruppo per attaccare il villaggio da Sud,
    l'assalto è portato da Smv75/34,dei quali uno ormai senza cannone,la solita coppia di StugIII,fuori dal villaggio un 90/53,l'altro è andato distrutto, due autocannoni da 100/17 daranno un tiro diretto per confondere i Fanti......le ultime due squadre di fanteria vengono reclutate....
    L'azione dura alcuni turni,viene quasi subito inquadrata dall'artiglieria Russa,
    è un attacco quasi alla cieca che però grazie alla mira sovietica:)mvk: ) porta alla distruzione del T70 e dello Stug traditore,
    anche il KV viene scheggiato,ma i miei mezzi vengono danneggiati e la fanteria vaporizzata,
    serve una ritirata per riorganizzarsi,inoltre nel frattempo a Nord il sergente Zola con un eroica azione apre un'interessante opportunità,dimezzando la forza corazzata attendata da una decina di turni a Nord, nel momento in cui la fanteria Russa è allo scoperto in azione di rastrellamento!
     

Condividi questa Pagina