1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies. Scopri di più.

18 Giugno 1815 - Waterloo

Discussione in 'Età Moderna' iniziata da armluc, 18 Giugno 2009.

  1. armluc

    armluc

    Registrato:
    15 Novembre 2006
    Messaggi:
    282
    Ratings:
    +0
    In questo giorno si combatteva una delle più grandi e discusse battaglie della Storia: Waterloo. Essa segnò il tramonto del sogno napoleonico e l'inizio dell'egemonia britannica su tutta l'Europa. Tre domande per stuzzicare il vostro spirito di approfondimento storico :approved:

    1) La vittoria alleata fu più per merito degli inglesi o dei prussiani?

    2) La sconfitta francese è da imputare principalmente ai generali o allo stesso Napoleone che scelse uomini sbagliati e adottò una strategia erronea per l'occasione?

    3) Se Napoleone avesse vinto, lo scenario politico sarebbe mutato?
     
  2. MrBrightside

    MrBrightside

    Registrato:
    1 Dicembre 2008
    Messaggi:
    1.968
    Località:
    Genova
    Ratings:
    +150
    Premetto che non mi intendo bene di guerre napoleoniche, e la battaglia di Waterloo la conosco solo a grandi linee.

    1) Pari. Forse più merito va agli inglesi, perchè hanno combattuto di più.

    2) Se non sbaglio, la colpa fu del maresciallo Ney. Tutti i generali hanno commesso degli errori, a quanto so. Essendo, perdonami, le capacità militari di Napoleone così straordinariamente elevate rispetto ai suoi contemporanei e anche a noi, direi che i suoi errori tendono a essere proporzionalmente più vistosi, se non altro perchè sono in numero minore.

    3) Credo che sia impossibile rispondere a questa domanda. Immagino che si sarebbe immediatamente formata una nuova coalizione antifrancese.
     
  3. Antigono

    Antigono

    Registrato:
    9 Febbraio 2006
    Messaggi:
    910
    Località:
    Milano
    Ratings:
    +5
    OK ci provo anch'io.

    1) sicuramente dei Prussiani, il loro intervento è stato risolutivo, anche in ottica della campagna sono quelli che si sono mossi con più reattività

    2) io penso a Napoleone, che sbagliò nell'affidare il comando ai suoi Marescialli, a Ney e a Grouchy poteva trovare migliori sostituti.
    Ney fu inaffidabile a Quatre Bras e troppo banale a Waterloo, affidare un comando indipendente così importante Grouchy fu un altro errore (sotto comando a Ligny Grouchy invece si dimostrò molto valido). La strategia di Napoleone invece secondo si dimostrò buona, solo la non prevista (e non prevedibile) reazione prussiana mandò tutto in malora.

    3) No gli Inglesi avrebbero perseguito nella lotta, tempo sei mesi ed altri eserciti sarebbero stati alle porte di Parigi.

    P.S. Io penso se ci fosse stato Davout a comandare l'ala sx a Quatre Bras il discorso finiva lì, non c'era bisogno di Waterloo, oppure l'ala dx e nessun prussiano si sarebbe visto sul campo a Waterloo.
     
    • Like Like x 1
  4. MrBrightside

    MrBrightside

    Registrato:
    1 Dicembre 2008
    Messaggi:
    1.968
    Località:
    Genova
    Ratings:
    +150
    Una domanda, vedo che sei molto esperto. Leggendo qua e là e guardando approfondimenti televisivi, non mi è ancora chiara una cosa: al momento dell'arrivo dei prussiani, gli inglesi erano destinati alla sconfitta senza speranza? Se non sbaglio, l'esercito prussiano non riuscì nemmeno a dispiegarsi al completo sul campo di battaglia, ma drenò in breve tempo tutte le riserve francesi.
     
  5. andy

    andy

    Registrato:
    20 Maggio 2008
    Messaggi:
    2.341
    Ratings:
    +114
    1)I Prussiani furon risolutuvi alla fine ma anche gli inglesi va il merito d aver tenuto il campo con grande coraggio, da ricordare anche che la fanteria di Wellington era composta da truppe degli stati tedeschi(nassau e hannover soprattutto) di qualità indubbiamente minore della fanteria imperiale.
    2)Napo sbagliò a scegliere i suoi comandanti,e soprattutto a rifutare Murat come comandante dell sua cavalleria.Ma anche di non essere riuscito a distruggere completamente i prussiani a Ligny qualche giorno prima,pur causando loro 22.000 perdite.
    3)Beh una vittoria schiacciante(ovver Wellington e Blucher annientati) avrbbe avuto u impatto enorme sia sul morale del popolo(mai come ora filo-napo e anti-borbone) e sulla situazione politica ,probabilmente l'impatto inglese sarebbe azzerato sulla terra, quello prussiano ridimensionato, e il peso del'intera campagna sarebbegravato unicamente su Russi e Austriaci .
     
  6. Wolf

    Wolf Guest

    Ratings:
    +0
    L'arrivo dei prussiani fu senz'altro decisivo.Gli inglesi ormai erano quasi completamente sfiniti, nonostante avessero retto un urto piuttosto forte.
    La sconfitta io la imputerei a Napoleone, che assegnò incarichi a uomini sbagliati.Per le strategie non saprei...non sono sufficientemente informato.Ma mi documenterò:approved:
    Non credo che sarebbe cambiato.Di certo l'intera coalizione non si sarebbe fermata davanti a una sconfitta, per quanto potesse essere grande.Poi va ricordato che mentre Napoleone era alla frutta, Prussia e UK disponevano ancora di molti uomini e armi.Di sicuro avrebbero ri-attaccato.Si sarebbero fermati solo se Napoleone si fosse arreso.E così avvenne.
     
  7. archita

    archita

    Registrato:
    18 Settembre 2007
    Messaggi:
    6.269
    Ratings:
    +1
    Wellington non era da sottovalutare,tantè che si è fatto molto le ossa in Spagna praticando anche una tecnica abbastanza innovativa cioè quello di nascondere le truppe nel grano alto non tagliato e aprire il fuoco " a bruciapelo" su file nemiche a poca distanza ( con effetto più sul morale che danni effettivi ) e ha tenuto molto duramente il pilastro di tutto il campo cioè la fattoria di quatre bras che fu presa solo a fine giornata e ormai troppo tardi...

    la cavalleria inglese ( se non erro Union Brigade ) si coprì di gloria altrettanto come quella francese :approved:

    inoltre Napoleone iniziò la battaglia passando l'intera mattina ad aspettare che si asciugasse il terreno per la cavalleria e artiglierie ma così ha dato tempo prezioso a Wellington che sapeva che la sua missione principale era solo resistere fino all'arrivo di Blucher ( non so se è vera la sua frase "datemi la notte o datemi Blucher" )
     
  8. MrBrightside

    MrBrightside

    Registrato:
    1 Dicembre 2008
    Messaggi:
    1.968
    Località:
    Genova
    Ratings:
    +150
    E' vera quanto lo era il generale Pincton in cilindro ;)
     
  9. archita

    archita

    Registrato:
    18 Settembre 2007
    Messaggi:
    6.269
    Ratings:
    +1
    sisi :approved:

    c'è un film italo-franco-russo "waterloo" di Sergei Bondarchuk che mette in scena ( fra le altre anche la mitica battuta di Wellington ) il mitico generale con il cilindro fatto fuori con la pallottola nel cilindro :p
     
  10. Mikhail Mengsk

    Mikhail Mengsk

    Registrato:
    1 Febbraio 2007
    Messaggi:
    7.448
    Località:
    Pisa
    Ratings:
    +0
    Un generale col cilindro?
     
  11. Antigono

    Antigono

    Registrato:
    9 Febbraio 2006
    Messaggi:
    910
    Località:
    Milano
    Ratings:
    +5
    Beh, molto esperto... ho letto 4 o 5 libri. A mio parere gli inglesi non ce la facevano più, Napoleone aveva ancora delle riserve fresche, e che riserve, ma si demoralizzarono temendo l'arrivo dei Prussiani
     
  12. Antigono

    Antigono

    Registrato:
    9 Febbraio 2006
    Messaggi:
    910
    Località:
    Milano
    Ratings:
    +5
    Non poteva far altro
     
  13. andy

    andy

    Registrato:
    20 Maggio 2008
    Messaggi:
    2.341
    Ratings:
    +114
    Infatti fece bene ad aspettare l'asciugamento del terreno così da sfruttare la tecnica della "palla al riumbalzo",cioè la palla di cannone passava tra le file nemiche rimbalzando, ma Wellington neutralizzò questa tattica posizionando le trupp dietro delle colline,gusto?
     
  14. archita

    archita

    Registrato:
    18 Settembre 2007
    Messaggi:
    6.269
    Ratings:
    +1
    tuttavia molte battaglie di napoleone iniziavano la mattina guadagnando molte ore di luce...iniziare dopo mezzogiorno ha fatto sì che avesse meno tempo per liquidare wellington prima del calare delle tenebre...anche senza blucher sarebbe riuscito a impedire la ritirata inglese di notte e il congiungimento successivo nei giorni successivi? :cautious:
     
  15. archita

    archita

    Registrato:
    18 Settembre 2007
    Messaggi:
    6.269
    Ratings:
    +1
    dici la Guardia Imperiale? una domanda a proposito, il suo sbandamento avvenne più per il fuoco inglese o per la notizia dell'arrivo di Blucher? :cautious:
     
  16. panzerJager

    panzerJager

    Registrato:
    27 Settembre 2006
    Messaggi:
    173
    Località:
    Roma
    Ratings:
    +8
    Entrambe le cose. Il morale delle truppe francesi aveva cominciato a vacillare specialmente quando le truppe sull'ala destra si erano accorte che da est giungevano prussiani e non il corpo d'Armata di Grouchy ("Voyez! Ces sont les Prussiens!"). Quando poi al centro fallì l'attacco della Guardia di Mezzo ("La Garde Recule!") il panico si propagò rapidamente in tutto l'esercito francese. Fu la fine.
     
  17. armluc

    armluc

    Registrato:
    15 Novembre 2006
    Messaggi:
    282
    Ratings:
    +0
    Per ciò che riguarda il punto 1), a mio parere la vittoria va ripartita in parti uguali tra gli alleati. Infatti, solo dopo aver ricevuto l’assicurazione da parte di Blücher che i prussiani sarebbero giunti sul campo con 3 Corpi d’Armata (la conferma giunse nella notte del 18 recata dall’ufficiale di collegamento Barone Von Muffling), Wellington decise di accettare battaglia. Senza la certezza dell’intervento prussiano, il comandante inglese era ben conscio che il confronto sarebbe stato sfavorevole alle sue truppe e, pertanto, qualora il supporto alleato fosse venuto meno, l’ordine era di ritirarsi su Ostenda, dove la flotta inglese era all’ancora e pronta ad imbarcare l’armata. Certo, nella giornata del 18, gli inglesi soffrirono parecchio e quindi, in un certo senso, si è propensi a concedergli maggior merito. Tuttavia, non va dimenticato che anche i prussiani, 2 giorni prima a Ligny, pagarono un tributo notevole di sangue. In sintesi, la campagna di Waterloo fu vittoriosa per gli alleati, secondo me, grazie all’efficace sinergia militare messa in atto tra gli eserciti anglo-belga-olandese e prussiano, quindi il merito va attribuito a entrambi. Poiché però generalmente la Storia la scrivono i vincitori (più importanti) e l’Inghilterra era il primo dei vincitori di Napoleone, col tempo la vittoria di Waterloo divenne una vittoria inglese. Non per nulla, i prussiani volevano battezzarla “Battaglia de La Belle Alliance” e i francesi per parecchio si riferirono alla “Battaglia di Mont-Saint-Jean”, luogo in effetti molto più vicino allo scontro. Invece, sintomo dell’egemonia britannica, alla fine si impose il nome di Waterloo, il villaggio dove Wellington scrisse il rapporto finale, ma assai distante dal campo di battaglia.
     
  18. Pollo

    Pollo

    Registrato:
    17 Giugno 2009
    Messaggi:
    63
    Località:
    Milano
    Ratings:
    +0
    concordo pienamente sulla parità dei meriti tra gli eserciti inglesi e prussiani però ritengo che anche il fatto che Napoleone abbia scelto di consegnarsi agli inglesi (da cui sperava più clemenza) che ai prussiani siano un elemento determinante per l'assegnazione, nella storia, della vittoria di Waterloo agli inglesi -personale opinione-
     
  19. archita

    archita

    Registrato:
    18 Settembre 2007
    Messaggi:
    6.269
    Ratings:
    +1
    azzardo un ipotesi ( non sono un esperto ),in caso fosse riuscito a sbaragliare l'armata anglo-alleata e che blucher non fosse riuscito a giungere in tempo Napoleone non avrebbe potuto comunque continuare la campagna senza la cavalleria che è stata notevolmente dissanguata ( non avrebbe potuto nemmeno inseguire la ritirata di Wellngton nella notte ) e infatti Napo dopo la campagna di russia oltre a restare senza veterani soffrì anche di cronica assenza di buona cavalleria utile sopratutto per capire le mosse del nemico :cautious:

    un altra ipotesi azzardata..Napoleone si inimicò Murat,con lui sarebbe stata diversa la battaglia? anche l'assenza dell'altro generale a lui prima fedele e poi traditore che fu Bernadotte gli pesò...a Waterloo avrebbero avuto una parte? magari con Murat al posto di Ney? :confused:
     
  20. metalupo

    metalupo

    Registrato:
    20 Ottobre 2006
    Messaggi:
    2.619
    Ratings:
    +139
    Non sarebbe cambiato nulla.
    Forse i 100 giorni sarebbero divenuti 200 ma la fine era scontata.
    Lo era dalla disfatta di Russia, anzi direi addirittura da prima da Trafalgar, la si poteva solo posticipare ma non evitare.
     

Condividi questa Pagina