1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies. Scopri di più.

C:MANO The Korean Missile Crisis - AAR

Discussione in 'Wargames - Generale' iniziata da GeorgePatton, 1 Marzo 2018.

  1. GeorgePatton

    GeorgePatton

    Registrato:
    26 Marzo 2006
    Messaggi:
    3.639
    Località:
    Svizzera
    Ratings:
    +405
    Command Modern Air Naval Operations (CMANO) su NWI non sembra aver riscosso questo successo che ha riscosso altrove. Ho quindi deciso di affrontare in vostra compagnia, per chi lo vorrà, uno scenario piuttosto complesso.

    Si tratta di un DLC rilasciato non tanto tempo fa, che ipotizza una guerra nella penisola coreana. L’impostazione dello scenario non è poi molto lontano dalla realtà. Sotto potete leggere l’introduzione allo scenario, in inglese. Ecco, in breve, un sunto in italiano, per chi avesse difficoltà con la lingua di Shakespeare.

    La tensione tra la Corea del Nord (NK) e gli Stati Uniti continua a crescere a causa delle continue provocazioni del leader nord coreano Kim Jong-Un, alle quali non riesce a non rispondere il presidente americano Donald Trump. Il tutto ruota sempre attorno alla medesima questione. Il diritto della NK, secondo il suo leader, di possedere l’arma nucleare.

    A seguito di test nucleari e di un possibile dispiegamento di armamento strategico, tra cui il sottomarino lanciamissili Sinpo e due missili balistici NK-11 Nodong, il Consiglio di Sicurezza dell’ONU, dietro richiesta di USA, Corea del Sud, Giappone, Filippine ed Australia, approva una storica risoluzione (appoggiata sorprendentemente dalla Russia) che ribadisce e conferma tutte le risoluzioni precedenti, condanna l’atteggiamento della Corea del Nord e le impone di soddisfare le richieste esposte nella risoluzione no. 2270 entro il 14 febbraio 2018.

    In caso di mancata inadempienza, gli stati membri dell’ONU potranno utilizzare ogni mezzo affinché i termini della risoluzione vengano rispettati.

    A questa risoluzione fanno seguito le solite minacce del presidente americano Trump, il quale dichiara che gli Stati Uniti risolveranno la questione nord coreana una volta per tutte.

    Il presidente russo Putin dichiara semplicemente che la Corea del Nord è un paese confinante con la Russia e che la Russia farà semplicemente ciò che sarà necessario.

    Il termine del 14 febbraio è ormai trascorso da diversi giorni. Cosa succederà? USA e Russia intendono colpire e distruggere determinati bersagli, riducendo al minimo le vittime, sperando di impedire il lancio di armi nucleari da parte della Corea del Nord.

    Successo Tattico: stabilire la superiorità aerea e distruggere gli obiettivi assegnati

    Successo Operativo: impedire il lancio di armi nucleari da parte della Corea del Nord

    Successo Strategico: raggiungere per primo gli obiettivi!

    Ecco, comunque, il testo dell’introduzione allo scenario in inglese:


    The situation on the Korean peninsula is becoming more dangerous month by month. The bellicose statements from the ‘Supreme Leader’ notwithstanding, its North Korea’s foray into the Nuclear weapons arena that has made the situation critical.

    The Supreme leader of North Korea, Kim Jong-un, in somewhat typical fashion made extremely provocative boasts in the lead up to Generalissimo Day, a day which honors his father Kim Jong Il, the 14th of February. The main thrust of these rants is characteristically anti-western but there was a hint of something big that intelligence communities are taking seriously. True to form, both a successful missile launch and a Nuclear test on the same day startled the world.

    A few days later, catching most intelligence agencies by surprise, North Korea’s first Ballistic Missile Capable submarine – the Sinpo sortied from the naval base at Mayang-do. All previous sorties have been highly choreographed events involving missile test firing. Satellite imagery produced by the US National Reconnaissance Office (NRO) shows the submarine simply leaving port under the cover of darkness and it has not been seen or detected since. Worrisome as that event is, there is significant evidence that two NK-11 Nodong 2 missiles were removed from the Chungjinsi Nuclear Storage site on 18 February, and the missile launchers for these missiles have not been seen in several weeks.

    Under pressure from Japan, South Korea, the Philippines and Australia, the UN Security Council was moved into action. With strong backing from both the US and Russia, and China’s abstention an historic resolution was passed, summarized here:

    S/RES/2345 (2017) The Deployment of Nuclear weapons by North Korea

    Referring to nine previous UN Security Council Resolutions and three Presidential Statements and focusing on UNSCR 2270; This UNSCR:

    Condemns in the strongest terms North Korea’s actions

    Reaffirms all of the previous sanctions and measures taken against North Korea

    Reaffirms support for political resolution through the Six Party Talks

    Demands that North Korea complies fully with resolution 2270 by 14 February

    Authorizes Member States to use all necessary means to uphold international peace and security in the region.

    The new US President is making the rounds with his own boastful speeches stating that the US will solve the North Korean Problem once and for all. Meanwhile the Russian President is simply stating that North Korea is Russia’s neighbour and Russia will do what is necessary.

    The Deadline has now past with no sign of movement or compliance by the North Koreans. Who will act first? Who will succeed?

    Both Russia and the US are aiming to destroy very specific targets with minimal casualties – hopefully to have no casualties at all – while preventing the launch of nuclear weapons. The clock is ticking!

    Tactical success = establishing air superiority and destroying your targets.

    Operational success = preventing North Korea from launching its nuclear weapons.

    Strategic success = doing it first!
     
    • Like Like x 6
  2. GeorgePatton

    GeorgePatton

    Registrato:
    26 Marzo 2006
    Messaggi:
    3.639
    Località:
    Svizzera
    Ratings:
    +405
    US Briefing

    Avendo scelto di comandare la coalizione guidata dagli Stati Uniti, eccoci ad affrontare il briefing per la missione. Lo pubblicherò a pezzi, essendo piuttosto lungo.


    Dapprima un elenco delle armi a disposizione della NK, iniziando con l’aviazione e gli aerei schierati sulle rispettive basi (non sto qui a tradurre dall’inglese perché mi sembra abbastanza chiaro).


    Situation: The military situation on and around the Korean peninsula is complex. 65 years of isolation has caused North Korea to develop in a reality of its own; its people, armed forces and government share a unique and introspective view of the world. The Supreme Leader – Kim Jong-un, son of the revered Kim Jong-il, inherited the ‘cult of personality’ which permeates the country and rules a paternalistic dictatorship rife with megalomania and persecution.

    The armed forces of North Korea are well trained and plentiful but using largely obsolete equipment, you can expect:

    Air Forces: Old but reasonably well maintained and with decent training standards. There are large variations of types which are maintained by cannibalizing older version of the same type. The Mig-29s are the most dangerous.

    · Changjin AB: 60-70 Mig-21/F-7B
    · Hwangju AB: 60-70 Mig-21
    · Iwon AB: 20-25 Mig-23
    · Kaechon AB: 20-25 F-7B
    · Koksan AB: 60-70 Mig-21/F-7B
    · Kuum Ni AB: 60-70 Mig-21/F-7B
    · Pukchang AB: 20 Mig-21, 20-25 Mig-23
    · Sunchon AG: 20-30 Mig-29A & S
    · Wonsan AB: 20-25 Mig-21

    Ecco poi la Difesa Aerea, piuttosto obsoleta, a parte un battaglione, dotato di un sistema che risulta essere la copia del russo S300PM.

    Air Defence: Plentiful but obsolete. The one exception to this is the KN-06 Battalion currently located North of Iwon AB, this system is a home grown copy of the S-300PM.

    La marina NK è dotata di vecchie unità, soprattutto corvette e, forse, due fregate derivate dalla classe sovietica Kola, risalente al 1970.


    Vi è forse in servizio la nuova fregata leggera Nampo, armata con missili antinave SSN-25 e diversi sottomarini (forse 40 in servizio in totale) classe Sang-O, basata sul progetto jugoslavo Heroj. Inoltre è in navigazione anche il già citato Sinpo.


    Naval: Obsolete; expect patrols by multiple Corvettes and possibly two Kola class copies of 1970’s vintage, probably with newer missiles but poor fire control. Probable that a new build FFL (likely the Nampo) is operating out of T'oejo-dong Naval Base, this ship likely has SS-N-25 Switchblade SSMs. Expect multiple Sang-O class submarines in addition to the Sinpo SSB.

    Le Forze Strategiche sono basate su 4, forse 6, missile balistici NK-11 Nodonog, dotati di una gittata di 800 miglia (ca. 1'500 km) se lanciati dalla terraferma, e di 2 NK-11 Nodonog imbarcati sul sottomarino Sinpo e dotati di una gittata di circa 2'800 km.

    Strategic Forces: Likely 4 and possibly 6 NK-11 missiles are operational, the land based missiles have a range of 800nm and the two SLBMs on the Sinpo have a reported range of 1500nm and either a 10 or a 15kT warhead. Once a launch order is given it will likely take 4-8 hours to complete the launch.

    Ci si aspetta che la Corea del Nord difenda con ogni mezzo il proprio spazio aereo, con un gran numero di velivoli lanciati a sciame contro eventuali incursori.


    Kim Jong-Un ha ripetutamente dichiarato che difenderà la sua patria con ogni mezzo, incluso l’utilizzo di armi nucleari. Possibili obiettivi di tali armi potrebbero essere le infrastrutture americane in Corea del Sud ed in Giappone, mentre è poco probabile che vengano lanciate sui centri abitati, in quanto il dittatore nord coreano intende promuovere la fratellanza asiatica ed espellere gli imperialisti occidentali.


    E’ altresì poco probabile che vengano utilizzate contro obiettivi situati in Russia, in quanto Kim Jong-Un vede la situazione che si è venuta a creare con la Russia come una temporanea scocciatura, viste le ottime relazioni che esistono tra i due paesi da parecchio tempo.


    Si ritiene comunque altamente probabile che il dittatore nord coreano ordinerà il lancio di armi nucleari se si sentirà minacciato.


    Assessment: North Korea will defend its airspace aggressively and vigorously, expect large numbers of aircraft to attempt swarm tactics on much more capable intruders.

    Kim Jong-un has repeatedly stated that he will defend his country with all means including the use of nuclear weapons. Likely targets are American infrastructure in Japan and South Korea, he is not likely to target population centers as he wishes to promote a fraternity of ‘Asian Brotherhood’ and expel the ‘Western Imperialists’. He is also unlikely to target Russia as the current friction is seen as a temporary irritant to the long standing good relationship that has existed between the two. It is assessed as very likely that he will carry out his threats to launch nuclear weapons if he feels threatened.
     
    • Like Like x 2
    Ultima modifica: 1 Marzo 2018
  3. Prostetnico

    Prostetnico

    Registrato:
    22 Giugno 2009
    Messaggi:
    1.097
    Ratings:
    +272
    Non so se non abbia riscosso molto successo: l'ho preso, fatto alcuni tutorial, ma mi manca tragicamente il tempo... seguirò il tuo AAR
     
  4. GeorgePatton

    GeorgePatton

    Registrato:
    26 Marzo 2006
    Messaggi:
    3.639
    Località:
    Svizzera
    Ratings:
    +405
    La comunità sul forum Matrix è piuttosto folta. Inoltre penso che quasi tutti i vecchi "Harpooner", come il sottoscritto, siano passati volentieri a CMANO, un'evoluzione che si attendeva da molto tempo.
     
  5. GeorgePatton

    GeorgePatton

    Registrato:
    26 Marzo 2006
    Messaggi:
    3.639
    Località:
    Svizzera
    Ratings:
    +405
    Other Countries:

    Ecco una breve panoramica sulle altre nazioni che fanno parte delle forze che combattono sotto l’egida dell’ONU.


    Giappone


    Non ha ancora formalmente aderito alla coalizione ONU ma sta conducendo diverse operazioni militari a scopo difensivo, aventi come scopo quello di scovare i missili balistici nord coreani.


    E’ in navigazione una potente Task Force, incentrata sulla portaelicotteri Izumo oltre a due sottomarini diesel.


    Le forze giapponesi della JSDF sono integrate nel nostro comando ed hanno assicurato un continuo e totale scambio di informazioni. L’establishment politico nipponico è molto titubante in merito alla conduzione di attacchi contro paesi vicini, ciò nonostante l’obiettivo primario del governo di Tokyo è l’eliminazione della minaccia nucleare nord coreana. Esso farà ogni sforzo possibile per assisterci ma sarà poco probabile che le JSDF prendano parte a delle azioni offensive.



    Japan: Has not formally joined the coalition enforcing the UNSCR but is conducting simultaneous defensive operations primarily focused on finding the North Korean SSB. To conduct this operation they have deployed a powerful ASW TG centered on the Helicopter Carrier Izumo, supported by MPA operating out of Hachinohe and two SSKs.

    Japanese Self Defence Forces are integrated into our command structure and have assured us a continued free exchange of information. There is political concern over conducting strikes against a neighboring country; however, the elimination of the nuclear threat is paramount to the Government of Japan, they will do everything they can to assist us but cannot be seen engaging in offensive operations.
     
    • Like Like x 1
  6. GeorgePatton

    GeorgePatton

    Registrato:
    26 Marzo 2006
    Messaggi:
    3.639
    Località:
    Svizzera
    Ratings:
    +405
    Russia


    Usando un termine sportivo, la Russia è la vera e propria wild card, ovvero il jolly.


    La marina russa ha dispiegato due Task Force, una incentrata sull’incrociatore Varyag (della classe Slava), salpato da Valdivostok e che si sta dirigendo verso la Corea del Nord. Questa TF include anche due nuove unità lanciamissili della classe Buyan, capaci di portare nei missili da crociera per attacco terrestre.


    Vi sono inoltre due cacciatorpediniere classe Udaloy, probabilmente a caccia del sottomarino Sinpo.


    Le forze subacquee impiegate da Mosca dovrebbero comprendere 2 sottomarini a propulsione nucleare e 2 a propulsione diesel.


    Le forze aeree schierate sono invece facilmente estrapolabili dalle sigle dei velivoli, dal paragrafo in inglese.


    Mosca ha dichiarato l’intenzione di far rispettare la risoluzione ONU ma ha non ha comunicato alcuna intenzione di coordinare i propri attacchi con i nostri.


    Si ritiene, comunque, che, viste le limitazioni nel numero di munizioni di precisione a disposizione, le forze russe si concentreranno sugli obiettivi più grandi e spettacolari, lasciando a noi gli obiettivi di precisione più difficili da colpire.


    In questo modo minimizzano la possibilità di violare il Protocollo I della Convenzione di Ginevra (Protocollo aggiuntivo alle Convenzioni di Ginevra del 12 agosto 1949 relativo alla protezione delle vittime dei conflitti armati internazionali).



    Russia: Here is the real wild card in the whole operation!We know that they have deployed two Surface Action Groups, one centered on the Slava class CG Varyag moving SW out of Vladivostok towards North Korea. That group contains the two new Buyan class guided missile boats which are capable of launching Land Attack Cruise Missiles. There is another group of two Udaloy’s proceeding SE probably to hunt for the SSB. We suspect that at least 2 SSKs and 2 SSNs have also deployed. As far as air forces, they are significant: 40-50 Su-27; 50+ Su-24; 15 Su-34; 12 MiG-31; about 15-18 MPA, several jammers and ELINT aircraft, AWACs and Tankers plus at least 4 Tu-160 Blackjacks and about a dozen Tu-22 Blinders.

    Russia’s stated intention is to enforce the UN Security Council resolution, but they have refused efforts to coordinate – or more correctly: not acknowledged our intent to do the same.

    Staff assessment is that, due to limitations in Russian precision munitions, they will focus on the larger, more spectacular target areas and leave the precise strikes to us. By doing so they risk violation of Protocol I of the Geneva Convention; they are already downplaying that risk.
     
    • Like Like x 1
  7. GeorgePatton

    GeorgePatton

    Registrato:
    26 Marzo 2006
    Messaggi:
    3.639
    Località:
    Svizzera
    Ratings:
    +405
    Cina


    La Cina ha mezzi soverchianti nell’area. Tuttavia ha dichiarato l’intenzione di rimanere neutrale fino a che o a meno che il governo nord coreano collassi o il suo territorio venga occupato.


    E’ opinione comune che una veloce e precisa campagna militare incentrata su obiettivi specifici che eliminino la capacità nucleare nord coreana, sia, per Pechino, accettabile. Un eventuale proseguimento delle operazioni militari provocherebbe quasi sicuramente il suo intervento.


    China: Has overwhelming capability within the region; however, has signaled its intention to remain strictly neutral unless or until it sees that the North Korean Government may collapse or its territory will be occupied.

    National assessment is that a short, sharp campaign with specific objectives focuse on the eliminating of the nuclear capability is acceptable to China – beyond that; it may intervene.
     
    • Like Like x 1
  8. GeorgePatton

    GeorgePatton

    Registrato:
    26 Marzo 2006
    Messaggi:
    3.639
    Località:
    Svizzera
    Ratings:
    +405
    Stati Uniti


    Passiamo ora ad analizzare le forze americane a disposizione. Ecco l’elenco delle forze aeree, schierate in Corea del Sud (Osan e Kunsan) e Giappone (Kadena, Misawa ed Iwakuni).


    Forces Available:

    7th Air Force (Korea):

    · 51st Fighter Wing (Osan)
    o 36th Fighter Squadron (F-16 Bl 40)

    · 8th Fighter Wing (Kunsan)
    o 35th Fighter Squadron (F-16 Bl 40)
    o 80th Fighter Squadron (F-16 Bl 40)

    5th Air Force (Japan)

    · 18th Wing (Kadena)
    o 961st Airborne Air Control Squadron (E-3C)
    o 909th Air Refueling Squadron (KC-135R)
    o Det 13th Bomb Squadron (from 509th Bomb Wing) (B-2A)
    o 82nd Reconnaissance Squadron (RC-135W)

    · 35th Fighter Wing (Misawa)
    o 19th Fighter Squadron (from 15th Fighter Wing) (F-22) – Iwakuni MCAS
    o 90th Fighter Squadron (from 3rd Fighter Wing) (F-22)
    o 96th Air Refueling Squadron (from 15th Wing) (KC-135R)

    Queste sono invece le forze aeronavali schierate dalla marina e dal corpo dei Marines e le relative forze aeree a bordo della portaerei Ronald Reagan e delle navi scorta e sulla base di Iwakuni.

    US Navy

    · Carrier Strike Group 5
    o CVN 76 USS Ronald Reagan
    o CG 54 USS Antietam
    o CG 67 USS Shiloh
    o DDG 62 USS Fitzgerald
    o DDG 89 USS Mustin
    o CVW 5
    § VFA-102 (F/A-18F)
    § VFA-27 (F/A-18E)
    § VFA-115 (F/A-18E)
    § VFA-195 (F/A-18E)
    § VAQ-141 (EA-18G)
    § VAW-115 (E-2C)
    § HSC-12 (MH-60S)
    § HSM-77 (MH-60R)

    · Task Group 74
    o SSN 767 USS Hampton
    o SSN 782 USS Mississippi

    · Patrol & Recon Force Seventh Fleet
    o VP-16 Iwakuni (P-8A)
    o VP-47 Misawa (P-3C)
    o Det VQ-1 Misawa (EP-3E)

    · USMC (MCAS Iwakuni)
    o VMFA-121 (F-35B)

    Ecco le forze strategiche, incentrate su un unico U-2 basato ad Osan, in Corea del Sud.


    US Strategic Forces:

    · 9th Reconnaissance Wing, 99th Reconnaissance Squadron, Detachment 2, Osan SK (U-2S)
     
  9. GeorgePatton

    GeorgePatton

    Registrato:
    26 Marzo 2006
    Messaggi:
    3.639
    Località:
    Svizzera
    Ratings:
    +405
    Corea del Sud

    Non essendo previste operazioni terrestri, la Corea del Sud mette a disposizione, per l’offensiva aerea, le seguenti forze aeree:

    Republic of Korea Forces

    · 19th Fighter Wing (Chungju)
    o 155th Fighter Squadron (F-16 Bl 52)
    o 159th Fighter Squadron (F-16 Bl 52)
    o 161st Fighter Squadron (F-16 Bl 32)
    o 162nd Fighter Squadron (F-16 Bl 32)

    · 11th Fighter Wing (Daegu)
    o 102nd Fighter Squadron (F-15K)


    Australia

    L’Australia mette infine a disposizione due unità navali, una di superficie ed una sottomarina.


    Australian Forces:

    · FFH 151 HMAS Arunta
    · SSG 77 HMAS Sheean
     
  10. GeorgePatton

    GeorgePatton

    Registrato:
    26 Marzo 2006
    Messaggi:
    3.639
    Località:
    Svizzera
    Ratings:
    +405
    Passiamo ora ad analizzare la situazione politica e militare, prima di dare il via allo scenario.


    L’obiettivo della missione è quello di eliminare la capacità nucleare della Corea del Nord, come previsto dalla risoluzione ONU 2345.


    Gli obiettivi relativi allo sviluppo nucleare nord coreano presentano sei problemi principali.


    - Le infrastrutture sono estremamente rinforzate oppure situate sotto terra
    - Non si è a conoscenza di forze militari a protezione degli obiettivi
    - Non abbiamo idea di quali obiettivi i russi intendano attaccare e quando
    - Vi è il rischio che la Corea del Nord lanci un’immediata offensiva terrestre
    - Vi è un concreto rischio che la Corea del Nord lanci un attacco nucleare
    - Vi è un concreto rischio di violazione del protocollo I della Convenzione di Ginevra



    Mission: US Forces Korea on behalf of US Pacific Command will conduct strike operations to eliminate North Korea’s Nuclear weapons capability pursuant to enforcing UNSCR 2345.

    Targeting: Considerations for targeting North Korea’s nuclear capability are problematic for six reasons:

    · The infrastructure is largely hardened or underground;
    · The probable firing elements are not located;
    . We have no real idea of which targets the Russians will strike or when;
    · There is risk that North Korea will launch an immediate ground attack;
    · There is significant risk that North Korea will launch a nuclear strike;
    · There is significant risk of violating International Humanitarian Laws

    Geneva Convention considerations (excerpts only):

    Protocol 1,

    Article 56-- Protection of works and installations containing dangerous forces

    Works or installations containing dangerous forces, namely dams, dikes and nuclear electrical generating stations, shall not be made the object of attack, even where these objects are military objectives, if such attack may cause the release of dangerous forces and consequent severe losses among the civilian population.

    Article 58 -- Precautions against the effects of attacks

    The Parties to the conflict shall, to the maximum extent feasible:

    (c) take the other necessary precautions to protect the civilian population, individual civilians and civilian objects under their control against the dangers resulting from military operations.


    Passiamo quindi ad analizzare la lista degli obiettivi primari che il Pentagono ha raccomandato e che il Presidente Trump ha avallato.

    Although there are exceptions that can be applied and other extenuating factors, the Pentagon has recommended, and POTUS (President of the United States) has accepted the following target recommendations. They will cripple the nuclear program with little potential of releasing radioactive clouds:

    Primary Targets:

    1. Kanggyesi Production Center North Entrance
    2. Kanggyesi Production Center West Entrance
    3. Chungjinsi Nuclear storage site NO STRIKE
    4. Yongbyon Nuclear Research Center Entrance
    5. Yongbyon Nuclear Production Center NO STRIKE
    6. Yongbyon Nuclear Research Center Reactor NO STRIKE
    7. Yongbyon Nuclear Fuel Storage Site NO STRIKE

    8. Taechongun Nuclear Power Station - Construction site
    9. Sinpo Submarine Pen
    10. Defence Command HQ
    11. Satellite Command Ctr
    12. Satellite Uplink Relay


    Da notare gli obiettivi, in ROSSO, che non devono essere colpiti.

    Vi è poi una lista di obiettivi secondari, Essi sono tutte le basi aeree nord coreane. Esse devono essere colpite per prevenire un attacco convenzionale contro la Corea del Sud. Poiché distruggere completamente le basi è praticamente impossibile, vista la loro estensione, è previsto che vengano danneggiate e messe fuori uso le piste di volo e le bretelle di raccordo (taxiways), ciò che renderà di fatto inutilizzabili le rispettive basi aeree.

    Secondary Targets:

    · In order to prevent conventional attack against South Korea, neutralize all Air Bases by causing significant damage to runways and taxiways. The bases are too extensive to do more damage and this should impede any potential attack until a settlement can be reached.
    · In order to cripple the North Korean Navy’s ability to affect civilian shipping, neutralize the two East Coast Naval bases by causing significant damage to all naval docks.


    Obiettivi Dinamici


    Sono obiettivi di cui non si conosce la posizione. Per fortuna sono solamente di due tipi, ma non saranno comunque facili da trovare.



    Dynamic Targets: Engage when detected, likely located within search areas indicated on map.

    1. Nodong launcher system(s)
    2. Sinpo SSB


    Il briefing prosegue con una considerazione generale sul potenziale offensivo della Russia e sulla condotta dell’offensiva.


    L’armamento di precisione per attacchi notturni si ritiene che non sia sufficientemente avanzato per ottenere il successo desiderato contro gli obiettivi pesantemente protetti che abbiamo selezionato per la coalizione ONU guidata dagli Stati Uniti. Abbiamo provveduto ad informare i russi sugli obiettivi che intendiamo colpire, ma non abbiamo ricevuto nessuna risposta in merito.


    E’ probabile che cercheranno di colpire i bersagli più spettacolari, ma, anche, più rischiosi, come il Centro di Produzione ed il Centro Ricerche a Yongbyon, obiettivi che non siamo autorizzati a colpire.


    Una volta iniziati gli attacchi, stimiamo che avremo a disposizione tra le 4 e le 8 ore per completarli e per distruggere i sistemi di lancio prima che una controffensiva possa essere lanciata. Questa controffensiva potrebbe anche essere scatenata da un attacco portato dalla Russia. Bisogna essere veloci ed efficaci!


    Il briefing termina con un augurio al comandante (cioè io) della coalizione.




    It is our assessment that Russian air units do not have the precision night capable munitions to achieve success against the heavily protected pin-point targets we have selected. We have also informed them – although they have not acknowledged, which targets we intend to strike. It is likely that they will pursue the much riskier but more spectacular targets such as the Production Center and Research Center at Yongbyon.

    Once you initiate your attacks we estimate that you will have between 4 and 8 hours to complete them and destroy the launch systems before a counter strike is launched – this response may be initiated by any Russian attack as well! Be quick and be thorough!

    Good luck commander. Don’t let the Russians steal all the headlines – we need some of that ‘Shock and Awe’ for a new generation!
     
    • Like Like x 3
  11. GeorgePatton

    GeorgePatton

    Registrato:
    26 Marzo 2006
    Messaggi:
    3.639
    Località:
    Svizzera
    Ratings:
    +405
    Sono stato un po' preso in quest'inizio settimana, ma ho iniziato a dare un'occhiata ugualmente allo scenario.
    Ecco le prime considerazioni.

    Lo scenario avrà una durata di 24 ore. Prima di dare il via al cronometro è però necessario andare a visionare il posizionamento delle varie forze, degli obiettivi e dare alle mie unità i necessari ordini.

    Iniziamo con dare un’occhiata all’estremità meridionale dello scacchiere.

    Al largo dell’isola di Luzon, nelle Filippine, gli USA hanno posizionato il sistema radar galleggiante mobile equipaggiato con il sistema SBX 1, a banda X. Con un range di 2'800 miglia marine, esso serve come monitoraggio di missili e in generale di oggetti volanti, e controllo di tiro di missili antimissile. E’ quindi l’ideale per tracciare eventuali missili balistici lanciati dai nord coreani.

    KMC 01.JPG
     
    • Like Like x 1
  12. GeorgePatton

    GeorgePatton

    Registrato:
    26 Marzo 2006
    Messaggi:
    3.639
    Località:
    Svizzera
    Ratings:
    +405
    Appena più a nord abbiamo la base aerea di Kadena, sull’isola di Okinawa su cui sono stazionati 6 KC-135R Stratotanker, 2 E-3C Sentry, 2 RC-135W Rivet Joint e, soprattutto, 1 esemplare del bombardiere B-2, armato con 2 bombe GBU-57A/B MOP, Massive Ordnance Penetrator. Un mostro da 14 tonnellate capace di penetrare uno strato di roccia di 40 metri e fino a 61 metri di cemento armato.

    Kadena OOB.JPG
    GBU-57 MOP.JPG
     
  13. GeorgePatton

    GeorgePatton

    Registrato:
    26 Marzo 2006
    Messaggi:
    3.639
    Località:
    Svizzera
    Ratings:
    +405
    Spostandoci un po’ più a nord, nella mappa si possono vedere le svariate postazioni missilistiche SAM, Patriot/I-Hawk in Corea del Sud e Patriot/SAM-4 Chu in Giappone.

    Oltre a ciò, ho indicato le varie unità navali e le basi aeree. Ho tralasciato le postazioni radar perché sono troppe. Fondamentalmente mi sa che in quell’area li un moscerino non può volare senza essere avvistato. KMC 02.JPG
     
    • Like Like x 1
  14. GeorgePatton

    GeorgePatton

    Registrato:
    26 Marzo 2006
    Messaggi:
    3.639
    Località:
    Svizzera
    Ratings:
    +405
    Il gruppo da battaglia della portaerei Reagan credo che svolgerà un ruolo fondamentale in questo scenario. Oltre ai 36 F/A-18E e 12 F/A-18F Super Hornet destinati alla difesa aerea della flotta ed a missioni offensive (che vedremo nel dettaglio più avanti) ed ai 5 EA-18G Growler a cui sarà affidata la guerra elettronica e la soppressione di difese aeree nemiche, la squadra è dotata di 164 Tomahawk che sono destinati a saturare la difesa aerea NK.

    Tra i vari armamenti si possono notare i 44 missili antibalistici RIM-156° SM-2ER Blk IV.

    La squadra della Reagan ha il compito di recarsi verso nord e pattugliare l’area al largo della costa orientale della NK.

    CVBG Reagan.JPG
    CVBG Reagan airgroup.JPG
    Rim Block IV - 1.JPG
    Rim Block IV - 2.JPG
    Rim Block IV - 3.JPG
     
    • Like Like x 1
  15. GeorgePatton

    GeorgePatton

    Registrato:
    26 Marzo 2006
    Messaggi:
    3.639
    Località:
    Svizzera
    Ratings:
    +405
    Passiamo ora ad analizzare un po’ più a fondo le decine di installazioni presenti in Corea del Nord. Sono davvero tante, uno scenario così complesso non l’ho mai giocato e non so come riuscirò a gestire tutto quanto.

    Dapprima la parte meridionale della Corea del Nord, in cui si vedono diverse basi aeree, con, in totale, 280/335 aerei, tra MiG-21, F-7B (copia cinese del MiG-21), MiG-23 e MiG-29.

    Non segnalate con i rispettivi identificativi sono le varie installazioni radar e batterie SAM, che si possono però facilmente individuare.

    Sulla costa orientale, nella parte alta della mappa, si vedono le due basi navali comprese, assieme alle basi aeree, nella lista degli obiettivi secondari.

    Nella parte alta della mappa ma, questa volta, a sinistra, si trova il complesso nucleare di Yongbyon. Tre dei quattro siti sono off-limits ai bombardamenti e sono segnati in rosso. L’unico bombardabile è l’entrata del Centro Ricerche.

    Un pochino più a nord si trova la centrale nucleare di Taechongun, in costruzione, inclusa nella lista degli obiettivi.

    NK Sud.JPG
     
    • Like Like x 2
  16. GeorgePatton

    GeorgePatton

    Registrato:
    26 Marzo 2006
    Messaggi:
    3.639
    Località:
    Svizzera
    Ratings:
    +405
    Se ci spostiamo nella parte settentrionale della Corea del Nord, possiamo osservare la lista dei restanti bersagli. In basso vediamo il complesso nucleare di Yongbyon e di Taechung già indicato nella mappa sud, ma più a nord vediamo le due installazioni di Kanggyesi, ove si produce il plutionio per le armi nucleari nordcoreane.
    Ancora più a nord vi è il sito di stoccaggio di materiale nucleare di Chunjinsi, nella lista dei bersagli da non colpire.
    In questa mappa sono poi indicate altre basi aeree, con ulteriori 80/95 aerei.
    Anche se meno fitte rispetto alla parte meridionale del paese, nel nord della Corea del Nord si trovano parecchie installazioni radar e batterie SAM.

    NK Nord.JPG
     
    • Like Like x 1
  17. GeorgePatton

    GeorgePatton

    Registrato:
    26 Marzo 2006
    Messaggi:
    3.639
    Località:
    Svizzera
    Ratings:
    +405
    Passo ora ad ispezionare le forze aeree a mia disposizione, iniziando dall’aviazione coreana, basata a Chungju, con il 19. Fighter Wing ed a Daegu, con l’11th Fighter Wing.

    A Chungju si trovano 4 squadriglie di F-16 Block 32, (155th, 159th, 161st e 162nd) con 60 apparecchi, di cui solo 48 operativi. Tre velivoli per ogni squadriglia sono in manutenzione e non potranno essere impiegati. Questa è una caratteristica un po’ buffa di CMANO, in quanto, nella preparazione dello scenario, si possono dare agli aerei in manutenzione diversi periodi di tempo durante i quali essi non possono essere impiegati. Trascorso tale periodo, saranno a disposizione. Oppure, come in questo caso, farli apparire nell’OOB, ma renderli in manutenzione permanente e quindi, di fatto, perfettamente inutili ai fini del gioco. Non capisco perciò perché includerli nell’OOB.

    Tornando agli aerei sud coreani disponibili, 24 di essi (2 squadriglie al completo), sono armati con 6 AIM-9P-4 Sidewinder e quindi destinati al compito di superiorità aerea.

    Nelle fila delle altre due squadriglie, 12 (6 per ciascuna squadriglia) sono armati con 2 missili antiradiazioni AGM-88B Harm, 2 AIM-120B AMRAAM e 2 AIM-9S Sidewinder. E’ ovvio che questi avranno il compito di sopprimere il sistema di difesa aerea nemico. Vi sono poi 8 F-16 (4 per squadriglia) equipaggiati di 2 bomber GBU-31 JDAM (BLU-109/B), 2 AMRAMM e 2 AIM-9S. Le GBU-31 JDAM sono bombe da 946 chilogrammi l’una (2'000 libbre), con una gittata di 12 miglia e destinate a colpire soprattutto installazioni di difesa aerea (postazioni SAM, di artiglieria AAA ed i relativi sistemi di sorveglianza e puntamento).

    Vi sono infine ulteriori 4 F-16C (2 per squadriglia) equipaggiati con compiti di superiorità aerea ed armati con 4 AIM-120B e 2 AIM-9S. Questi saranno verosimilmente destinati ad accompagnare ed a scortare gli aerei in missione di attacco.

    A Daegu è stazionata invece la 102. Squadriglia caccia (11. Fighter Wing), su 15 F-15K Eagle (di cui 14 operativi): 4 velivoli sono armati con 6 AMRAAM e 2 AIM-9X Sidewinder, altri 4 velivoli sono equipaggiati con 2 missili antiradiazione HARM AGM-88B, 2 AMRAAM e 2 AIM-9X, mentre i restanti 6 F-15 sono destinati a missioni d’attacco, essendo armati ciascuno con 1 bomba GBU-28C/B Deep Throat (BLU-122/B), 2 AMRAAM e 2 AIM-9X. La GBU-28C/B è stata progettata per penetrare obiettivi rinforzati o interrati e, secondo le specifiche, dovrebbe essere in grado di penetrare 6 metri di cemento armato oppure 30 metri di terra. La gittata è di sole 4 miglia mentre il suo peso è di 2'268 chilogrammi.

    Chungju.JPG
    AGM-88B HARM.JPG
    Daegu.JPG
    GBU-28C-B Deep Throat.JPG
     
  18. GeorgePatton

    GeorgePatton

    Registrato:
    26 Marzo 2006
    Messaggi:
    3.639
    Località:
    Svizzera
    Ratings:
    +405
    Le forze aeree americane in Corea del Sud sono invece schierate ad Osan e Kunsan.

    Ad Osan sono schierati 20 F-16CM Block 40 del 36th Fighter Squadron (51st Fighter Wing), 16 dei quali adibiti alla difesa aerea ed armati ognuno con 4 AIM-120D AMRAAM e 2 AIM-9X Sidewinder, mentre i restanti 4 sono equipaggiati con 2 bombe a guida laser GBU-24C/B Paveway III, 2 AMRAAM e 2 AIM-9X. Le Paweway III, con un peso di 1’065 kg ed una gittata di 8 miglia, sono destinate al bombardamento di precisione contro obiettivi protetti e rinforzati, come, ad esempio, hangar o depositi munizioni.

    E’ inoltre presente un unico U-2S, con il compito di scovare i missili No Dong di cui si sono perse le tracce.

    Osan AB.JPG
    GBU24C-B Paveway III.JPG
     
  19. GeorgePatton

    GeorgePatton

    Registrato:
    26 Marzo 2006
    Messaggi:
    3.639
    Località:
    Svizzera
    Ratings:
    +405
    A Kunsan sono schierati 39 F-16 del medesimo tipo (di cui solamente 30 operativi), appartenenti al 35th ed all’80th Fighter Squadron (8th Fighter Wing). 10 Falcon sono equipaggiati per la superiorità aerea (4 AMRAAM e 2 AIM-9X), 16 Falcon con 2 bombe GBU-24C/B per attacco al suolo (oltre a 2 AMRAAM e 2 AIM-9X), mentre i restanti 4 Falcon sono armati con 2 missili antiradiazione AGM-88C HARM, 2 AMRAMM e 2 AIM-9X.

    Kunsan AB.JPG
     
  20. GeorgePatton

    GeorgePatton

    Registrato:
    26 Marzo 2006
    Messaggi:
    3.639
    Località:
    Svizzera
    Ratings:
    +405
    Trasferiamoci sul suolo giapponese ora, per esaminare le forze schierate a Kadena, Misawa ed Iwakuni.

    Sull’isola di Okinawa si trova la base di Kadena, su cui è schierato il 18th Wing, composto da 6 KC-135 R Stratotanker per rifornimento, 2 E-3C Sentry per missioni AEW e 2 RC-135W Rivet Joint per sorveglianza elettronica.

    Oltre a, naturalmente, un bombardiere B-2A Spirit Blk 30, di cui ho già parlato prima.


    Kadena OOB.JPG
     

Condividi questa Pagina