[MIN]Ufficio del Ministro della Difesa

Discussione in '[Partita Cooperativa] Argentina 1936 - Amanecer de' iniziata da Iracondo, 5 Marzo 2007.

  1. Iracondo

    Iracondo Guest

    Ratings Received:
    +0 / 0
    Ufficio del Ministro della Difesa

    Nessuna luce entra dalle finestre che oltre ad essere chiuse sono anche nascoste dietro delle pesanti tende di color rosso. L'ufficio è straordinariamente ordinato, l'interno completamente rivestito in legno pregiato è da cornice ad una lussuosa collezione di armi da fuoco della fine del secolo passato, talmente ben fornita da far gola a numerosi musei di mezzo mondo. L'unica fonte di illuminazione dell'intero ufficio è una grossa lampada posta dietro alla scrivania, di fianco alla grossa bandiera argentina che copre metà della parete. Non ci sono posacenere nell'ufficio, anche se le finestre son sempre chiuse (si mormora che nessuno abbia mai visto l'ufficio con le finestre aperte) l'aria è pulita, qui non si fuma!!!!!! Di fianco alla scrivania, un carrellino contenente diverse bottiglie di buon rum ricorda agli ospiti la passione del nostro ministro ;)
  2. Nilo

    Nilo

    Registrato:
    21 Febbraio 2007
    Messaggi:
    41
    Ratings Received:
    +0 / 0
    Ministro, finalmente!
    Abbiamo bisogno dei piani d'attacco verso i principali Paesi confinanti. La giunta è belligerante, potrebbe succedere qualsiasi cosa nei prossimi 2 anni.
    Inoltre il ministro dell'Economia e i capi delle forze militari necessitano una stima degli investimenti militari per i mesi/anni a venire.
  3. Mikhail Mengsk

    Mikhail Mengsk

    Registrato:
    1 Febbraio 2007
    Messaggi:
    7.448
    Località:
    Pisa
    Ratings Received:
    +0 / 0
    Il Gran Maresciallo Mengsk irrompe a passo di carica nel grande ufficio del suo superiore, il Ministro della Difesa. Sorride apertamente: è il primo delle Forze Armate a presentarsi al Ministro, fare bella figura non guasta mai.

    Ministro Iracondo, che piacere, finalmente è tornato! Ho molte proposte da parte dello Stato Maggiore dell'Esercito, in particolare riguardo ai finanziamenti necessari per il rafforzamento delle forze di terra. In sua assenza mi sono permesso di conferire personalmente con il Ministro dell'Economia, troverà tutti gli atti delle nostre discussioni al Ministero stesso.

    Le auguro buon lavoro e spero appoggerà le proposte dello Stato Maggiore.
  4. Leri

    Leri

    Registrato:
    22 Maggio 2006
    Messaggi:
    279
    Ratings Received:
    +0 / 0
    Ministro, buongiorno. Nel salutarla le ricordo l'attenzione con la quale dovrà valutare la situazione delle forze armate di terra in vista di un eventuale spinta offensiva sul continente.
    Ringraziandola sin d'ora, distinti saluti e .....buon lavoro.
    Maresciallo Leri.
  5. Iracondo

    Iracondo Guest

    Ratings Received:
    +0 / 0
    Se vogliamo attaccare l'Uruguay lo faremo assolutamente ocn le forze attulamente disponibili.
    NON si prevede produzione di nuove truppe per tutto il 36, forse neanche per il 37, se continuiamo a pompare l'industria è inutile. Certo, a meno che non venga fuori qualche imprevisto!!!!
    Prossimamente manderò al Ministero dell'Economia un prospetto per la produzione di prossime truppe. Penseremo in primis a potenziare le nostre potenze di terra, ma non oso chiedere più di 2 divisioni ora come ora. Sono dell'idea che le prime truppe da mandare in produzione e addestramento siano una divisione di Alpini e nel caso abbiamo migliorato il livello generale delle nostre truppe (fanteria del 36??), una divisione di fanteria, in alternativa potremmo tenere in considerazione una divisione di cavalleria, che forse ci garantirebbe più mobilità in alcune zone calde.
    E' chiaro che appena possibile tenterò di spingere la ricerca tecnologica verso le nostre esigenze.
    Questo è quello che ho in mente, se ne vogliamo discutere facciamolo in fretta, mi piacciono le cose organizzate per tempo :)
  6. Mikhail Mengsk

    Mikhail Mengsk

    Registrato:
    1 Febbraio 2007
    Messaggi:
    7.448
    Località:
    Pisa
    Ratings Received:
    +0 / 0
    Niente da eccepire, signor ministro, porti in Consiglio le nostre proposte così come le ha esposte, io e il Maresciallo Leri eravamo giunti alle stesse conclusioni. Gli unici aggiornamenti spero le verrannno notificati al più presto, comunque gli atti sono depositati nella nostra sede può mandare qualcuno a prenderli quando vuole.

    Arrivederci.
  7. Mikhail Mengsk

    Mikhail Mengsk

    Registrato:
    1 Febbraio 2007
    Messaggi:
    7.448
    Località:
    Pisa
    Ratings Received:
    +0 / 0
    Signor ministro, tira un'ovvia aria di guerra alla Casa Rosada, quindi in previsione di ciò le avanzo la formale richiesta di notificare agli altri Stati Maggiori la mia disponibilità ad agire congiuntamente per una rapida e favorevole conclusione di un eventuale conflitto.

    Con l'appoggio della flotta dovremo essere in grado di abbattere l'esercito Uruguayano, mentre non so sinceramente se sia il caso di coinvolgere l'areonautica in azioni offensive data la scarsità di risorse e (inconcepibile!) la mancanza totale di aerei capaci di bombardare efficacemente al suolo.
  8. Ryoga84

    Ryoga84

    Registrato:
    12 Ottobre 2006
    Messaggi:
    647
    Località:
    Dietro di te!!!
    Ratings Received:
    +0 / 0
    Esimio Ministro,
    diamo la nostra disponibilità all'utilizzo dell'intera flotta per il bombardamento costiero.

    Pongo però una richiesta: al raggiungimento della fine del conflitto vorremmo la precedenza per quanto riguarda il rimpinguamento delle forze eventualmente perse.

    Per quanto riguarda l'aviazione, chiediamo il supporto della squadra di bombardieri navali ed eventualmente di intercettori, i primi per minimizzare eventuali colpi di coda della Marina Uruguayana, i secondi per evitare problemi con eventuali elementi dell'aviazione.
  9. Iracondo

    Iracondo Guest

    Ratings Received:
    +0 / 0
    Voglio che la vittoria sia rapida e schiacciante, useremo TUTTE le nostre forze a disposizione, dobbiamo dare un chiaro segnale di supremazia ai nostri vicini, per far capire di che pasta sono fatti i nostri uomini.
    L'areonautica darà il suo contributo, sicuramente prezioso!
    Per quanto riguarda la richiesta da lei posta Ministro Ryoga84 la terrò in considerazione, visto il periodo che stiamo passando è d'obbligo tenere tutte le nostre forze a disposizione nel miglior stato possibile. Ora muoviamoci, abbiamo una guerra da gestire ;)

    //Gradirei il salvatraggio per poter dare un'occhiata al tutto ;P //
  10. Ryoga84

    Ryoga84

    Registrato:
    12 Ottobre 2006
    Messaggi:
    647
    Località:
    Dietro di te!!!
    Ratings Received:
    +0 / 0
    Preciso comunque che la richiesta del supporto dell'aviazione è semplicemente una maniera per utilizzare in maniera effettiva quello che abbiamo.
    Utilizzare i bombardieri navali in maniera diversa che il bombardamento navale risulterebbe in gravi perdite per i medesimi e una non effettiva efficacia delle azioni intraprese, mentre gli intercettori devono dare copertura per contenere il più possibile i danni derivati dai bombardamenti.

    Tutto questo, ovviamente, se il maresciallo dell'aria è del mio stesso parere.
  11. Nilo

    Nilo

    Registrato:
    21 Febbraio 2007
    Messaggi:
    41
    Ratings Received:
    +0 / 0
    OFF// Il salvataggio è disponibile nel tread "[O.d.g. n.3]"
  12. Maglor

    Maglor

    Registrato:
    10 Ottobre 2006
    Messaggi:
    3.073
    Località:
    Rivara (TO)
    Ratings Received:
    +0 / 0
    Dopo una rapida consultazione con il Presidente, i vertici dell'aviazione inoltrano rispettosa richiesta che vengano impiegate opportune risorse nella ricerca di bombardieri da supporto a terra (CAS) e nella successiva produzione di tali nuovi velivoli... In sostanza chiediamo il benestare del ministro della difesa...
  13. Nilo

    Nilo

    Registrato:
    21 Febbraio 2007
    Messaggi:
    41
    Ratings Received:
    +0 / 0
    Voglio piani precisi e dettagliati, sulla mia scrivania, entro tre giorni!
    Abbiamo già perso troppo tempo in chiacchiere...
  14. Ryoga84

    Ryoga84

    Registrato:
    12 Ottobre 2006
    Messaggi:
    647
    Località:
    Dietro di te!!!
    Ratings Received:
    +0 / 0
    Ecco una prima stesura del piano d'attacco, secondo quanto discusso.
    Mi assumo il compito di redigerlo solo per snellire il tempo necessario all'approvazione della stessa.




    ------------------------------------------------------------------
    Attacco da Concordia a Montevideo con le forze di terra.
    Bombardamento sulla costa di Montevideo con la flotta.
    La squadriglia di bombardieri navali dell'aviazione dovrà scortare la flotta per minimizzare la possibilità di danni alla flotta in caso di attacchi da parte del naviglio uruguayano.
    La squadriglia di intercettori dell'aviazione dovrà dare supporto al resto delle forze in maniera da sventare, se possibile, gli attacchi di bombardieri sulla truppa o sul naviglio o l'attacco di caccia contro i bombardieri navali.

    ------------------------------------------------------------------



    Questa è la bozza del piano come concepito finora, a voi l'ardua sentenza.
  15. zodd86

    zodd86

    Registrato:
    16 Ottobre 2006
    Messaggi:
    178
    Ratings Received:
    +0 / 0
    Il piano sembra buono,speriamo che le divisioni su cui abbiamo investito ci ripaghino.
    Inoltre colgo l'occasione per dare il mio appoggio all'allestimento della forza salamandra
  16. Mikhail Mengsk

    Mikhail Mengsk

    Registrato:
    1 Febbraio 2007
    Messaggi:
    7.448
    Località:
    Pisa
    Ratings Received:
    +0 / 0
    Per me il piano d'attacco va bene. Anche perché non c'è molto da pianificare :D.

    Unica nota: mi oppongo fermamente al finanziamento di ricerche sui corpi anfibi quando la nostra strategia militare, almeno per ora, è totalmente imperniata sulle forze di terra.

    Abbiamo bisogno di brigate moderne, divisioni aggiornate e tattiche innovative, non di una forza anfibia che chissà quando ci sarà utile!
  17. Ryoga84

    Ryoga84

    Registrato:
    12 Ottobre 2006
    Messaggi:
    647
    Località:
    Dietro di te!!!
    Ratings Received:
    +0 / 0
    Generale... il problema delle truppe anfibie è che quando ci serviranno, dovranno essere pronte, visto che la loro preparazione non può essere improvvisata.
    E saranno necessarie quando affronteremo il Brasile, cioé approssimativamente poco dopo aver eliminato i pesci piccoli della zona.
    Perciò ritengo necessario deviare una seppur minima quantità di risorse alla ricerca e produzione di queste truppe. Non una quantità esagerata, visto che l'aeronautica ha necessità di bombardieri e caccia mentre l'esercito di nuove tecnologie per potenziarsi....

    Ciononostante ci servono le truppe anfibie, è una dato di fatto. E se ne avremo bisogno entro anche 2 o 3 anni, è ora che dobbiamo cominciare a prepararci.
    Senza contare che le truppe anfibie potrebbero in battaglia alleggerire di molto il peso e le perdite gravanti sull'esercito.
  18. zodd86

    zodd86

    Registrato:
    16 Ottobre 2006
    Messaggi:
    178
    Ratings Received:
    +0 / 0
    Le truppe anfibie sono pur sempre truppe solo con un addestramento finalizzato allo sbarco,cosa chè può tornare utile anche per scontri in cui vi sia la necessità di guadare fiumi.Certo sono più costose e necessitano di equipaggiamenti specifici,ma sono certo che ci ripagheranno dei costi quando il brasile dovrà guardarsi da attacchi che possono provenire da tutte le spiagge..dove vi sono anche i loro principali impianti industriali:sbav: .
    Credo quindi che per il momento destinare un nostro team alla ricerca degli equipaggiamenti e tattiche neccessarie alla creazione di una simile forza possa ripagarci entro poco tempo.inoltre i nostri alleati potrebbero già aver svolto questo lavoro,alleggerendoci di molto il lavoro.
  19. Mikhail Mengsk

    Mikhail Mengsk

    Registrato:
    1 Febbraio 2007
    Messaggi:
    7.448
    Località:
    Pisa
    Ratings Received:
    +0 / 0
    Continuo a pensare che sarebbe meglio prima aggiornare le nostre truppe di base; le ricerche sulle truppe da sbarco possiamo attivarle una volta conquistati Paraguay, Cile e Uruguay. Senza contare che dobbiamo aggiornare anche le nostre brigate!

    Intendiamoci, compagni, non escludo la creazione di tale corpo anfibio, dico solo che mi sembra secondario ad un potenziamento ulteriore dell'esercito o dell'aviazione. Un operazione anfibia ha bisogno di trasporti navali, una flotta da combattimento di copertura, convogli di risorse che a loro volta dovranno essere difesi, e così via. Insomma, un grande sforzo bellico e logistico, quando una semplice operazione di terra potrebbe assicurarci comunque lo stesso risultato. Pur, lo ammetto, in tempi ovviamente molto più lunghi.

    Il nostro apparato industriale non credo sia in grado di sostenere tutto questo contemporaneamente alla normale produzione di beni di consumo, aggiornamenti truppe, ecc....

    Sarebbe prioritario se dovessimo conquistare un isola o superare grandi barriere naturali, ma le coste sudamericane non presentano particolari difficoltà, anzi sono le uniche zone con alte infrastrutture del continente! Caso mai allora investirei in una forza aviotrasportata capace di occupare obiettivi situati in zone impervie nell'entroterra.

    Comunque sia il mio parere, al momento della decisione, NON sarà contrario. Allo stesso tempo NON appoggerò attivamente l'idea. Mi limiterò ad accettare la decisione del Consiglio o dei Ministri dell'Economia e della Difesa.
  20. Ryoga84

    Ryoga84

    Registrato:
    12 Ottobre 2006
    Messaggi:
    647
    Località:
    Dietro di te!!!
    Ratings Received:
    +0 / 0
    E io le ripeto il problema, quando avremo 'avuto cura' dei nostri deboli vicini di casa ci aspetta il Brasile, che in qualsiasi maniera può essere definito tranne che un avversario dappoco.

    Dal mio punto di vista l'unica maniera per uscire indenni da una guerra col Brasile (a meno di lasciar fare tutto ai nostri Alleati) è una guerra lampo in cui, dopo uno sbarco alle spalle delle linee nemiche, vengono sbarcati due contingenti, uno atto a chiudere in una sacca le truppe sul fronte e l'altro incaricato di occupare i punti chiave del territorio nemico.

    E per attuare in maniera decente uno sbarco c'è bisogno di truppe anfibie. Diversamente potremmo trovarci in due situazioni, una meno gradevole dell'altra...
    La prima è che l'enorme sovrabbondanza di truppe brasiliane ci porti a una lunghissima guerra di posizione, la seconda è che gli inglesi approfittino del conflitto per papparsi buona parte del Brasile lasciando a noi le briciole.

    Il progetto Salamandra prevede l'addestramento di 3 divisioni anfibie provviste di Brigate del Genio e di adeguati trasporti, la flotta di copertura è, in una buona parte già presente e potrebbe essere validamente sostenuta da flotte aeree dell'aviazione.

    E' per questo che dobbiamo procedere per gradi e con calma, ragionando in questa maniera non ci concentreremo sulle truppe anfibie fintanto che esse non saranno indispensabili immediatamente, e allora sarà troppo tardi e dovremo obbligarci a cercare di sfondare caricando a testa bassa.

    QUESTA è un'idea che ha la mia approvazione, ma che comunque considero di importanza inferiore alla ricerca di nuovi e più potenti aerei, che sicuramente riempirebbero d'orgoglio il Maresciallo dell'Aria (per tacere della sua segretaria :cautious:)

    La ringrazio per questo e, per mettere le cose in chiaro, per il periodo a media distanza (i prossimi 3-4 anni come minimo), giudico che le risorse belliche andrebbero divise in maniera tale da attribuirne almeno la metà all'Esercito, in modo da renderci capaci di primeggiare quantomeno nel continente sudamericano, non dimenticandoci però che Aeronautica e Marina sono due rami altrettanto importanti delle forze armate.

Condividi questa Pagina