1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies. Scopri di più.

Italian command ops wargame-club

Discussione in 'C'era una volta l'Intelligenza Artificiale' iniziata da sinbad, 16 Febbraio 2011.

  1. sinbad

    sinbad

    Registrato:
    31 Luglio 2009
    Messaggi:
    492
    Ratings:
    +38
    cari amici,
    si è formato un piccolo gruppetto, nulla di più, una specie di piccolo

    ITALIAN COMMAND-OPS WARGAME-CLUB

    per giocare on line / live / multiplayer a tutti i bellissimi WARGAME della serie Airborne assault e Command Ops.

    http://www.matrixgames.com/products/377/details/Command.Ops:.Battles.from.the.Bulge.
    http://www.matrixgames.com/products/313/details/Conquest.of.the.Aegean
    http://www.matrixgames.com/products/241/details/Highway.to.the.Reich

    Qui del sito per adesso siamo in 4 + 1
    - Invernomuto
    - Nicdain
    - Vincenzo
    - Sinbad
    + Deveraux che si è iscritto con riserva, diciamo, forse ci sarà, forse no, dipende da lui.

    Per essere membri del club viene richiesta una sola cosa: non rifiutare a priori la possibilità di giocare on line a Command ops - COTA - BFTB, ecc.
    Quindi la semplice disponibilità a ricevere post privati in cui magari si cerca di organizzare o si comincia a
    cercare di organizzare (la prendo alla lontana, eh?) partite on line.
    La disponibilità vera e propria a giocare, lo sappiamo, è un'altra cosa. Ma almeno, chi ha voglia di provare a trovare il tempo, che si senta libero di provarci e di scriverci!

    Giocare on line è complicato, complicatissimo con i tempi che corrono, ma non è impossibile, e 1 partita on line ogni 3 mesi dà senso a 10 partite vs. AI.

    Per chi conosce il gioco ma non l'ha mai provato on line, non sa cosa si perde! e quindi che si unisca a noi!
    Soprattutto, mi raccomando, chi non vuole unirsi a noi perché magari pensa di non essere forte, non pensi che noi siamo meglio!
    Per chi non lo fa perché si vuole proprio limitare al gioco vs. AI, ......

    Appello speciale per Topo, perché da sempre segue il gioco e i post relativi! Non puoi mancare proprio te! Una tessera speciale, anche se magari non giocherai mai on line (ma forse una volta almeno sì), è tua, se vuoi.

    Diciamo che il club è aperto tutti i martedì sera, dato che Sinbad il martedì sera è quasi sicuro che si fa le sue partite. Però chiaramente, se i giocatori si organizzano, possono tenerlo aperto tutti i giorni e a qualunque ora!!! (il vantaggio del club digitale).
    Basta che riportino le chiavi dal portiere: e cioè che magari mettano un post sul sito. Non c'è bisogno di AAR, né di mettere i risultati, ma semplicemente scrivere che hanno tenuto il club aperto.
    Soprattutto, postate se avete problemi con la porta (del portiere, e del PC), o simili.

    Il club è aperto anche ai giocatori stranieri, ovviamente.

    Chi vuole anche altre notizie, e un aggiornamento sugli scenari e altre faccende (e se ha un po' di pazienza a scansare qualche post delirante), qui trova un po' di tutto:

    http://www.netwargamingitalia.net/forum/showthread.php?17003-BFTB-Cota.-Qualcosa-si-muove

    ciao a tutti
     
  2. sinbad

    sinbad

    Registrato:
    31 Luglio 2009
    Messaggi:
    492
    Ratings:
    +38
    + 1

    direi che si è aggiunto pure Topo, ottimo!
    Grande!!

    Siamo 5 + 1
     
  3. nicdain

    nicdain

    Registrato:
    17 Febbraio 2006
    Messaggi:
    307
    Località:
    Firenze
    Ratings:
    +0
    Ottimo, benvenuto anche a Topo!
    Mi piace anche il martedi come giorno del club. Non dovrei aver problemi a ritagliarmi il mio angolino "wargame"
     
  4. Murphz

    Murphz

    Registrato:
    16 Gennaio 2011
    Messaggi:
    348
    Località:
    Padova / Mantova
    Ratings:
    +46
    Molto interessante, li ho tenuti sempre da parte quei titoli però voglio provarli meglio ora.
    Sopratutto non avendo mai provato a giocarli online :) appena ho un po' di tempo provo a farmi una partita per ricordarmi come si usa :p
     
  5. Weckerle

    Weckerle

    Registrato:
    16 Marzo 2010
    Messaggi:
    75
    Località:
    Settimo Torinese
    Ratings:
    +0
    Ciao a tutti, non so se è corretto farlo, ma riporto alla lettera quanto scritto in un'altra discussione ( questa l'ho vista solo adesso).

    Questa discussione è interessante : personalmente ho sempre pensato che i giochi online in tempo reale (in generale, ma anche i wargames) contro un altro umano, agevolassero ingiustamente il giocatore con una maggiore abilità nel punta e clicca del mouse. Questa è stata bene o male la mia esperienza per quei pochi giochi che avevo fatto a suo tempo (CoD su tutti). Oltre a questo, ho sempre avuto un approccio in stile “scacchistico” (inteso nel senso di prendermi del tempo per riflettere) nel giocare il mio turno. Aggiungo infine, che provo un estremo piacere nel fare tutto con calma, fumandomi la sigaretta mentre controllo la mappa o un buon caffè mentre lancio un attacco…il che parrebbe non sposarsi bene con le esigenze del gioco in realtime.

    Però leggendo quanto scritto da sinbad, mi è venuto qualche dubbio su quanto scritto nella frase precedente ; vale a dire che forse potrebbe essere piacevole la sensazione del realtime (giocato contro un altro umano) e le relative problematiche decisionali che può creare : il tutto è senza dubbio più “realistico” e l’adrenalina sale velocemente (io sono uno di quelli che salta sulla sedia e parla da solo davanti al monitor quando la partita si “accende”). Ultimamente, gli unici wargames in realtime a cui ho giocato (mooolto poco sinceramente) sono BftB e CotA, ma sempre e solo contro la AI perché cosi potevo mettere in pausa quando e per quanto volevo la partita…il che equivale in pratica a forzare il programma a giocare a turni.

    Detto questo, visto che la curiosità c’è, l’idea di un ITALIAN COMMAND OPS WARGAME-CLUB mi pare proprio simpatica oltre che utile. Do quindi la mia disponibilità a ricevere post privati in merito a questa iniziativa. Da qui alla garanzia di essere presente online ci vuole ancora tempo : ho bisogno di organizzarmi (vedi famiglia) e scrollarmi di dosso il mio approccio da bradipo verso i giochi menzionati sopra.
    Ciao
     
  6. sinbad

    sinbad

    Registrato:
    31 Luglio 2009
    Messaggi:
    492
    Ratings:
    +38
    Ciao a tutti,
    bravissimi!!!!
    5 + 1 +1 + 1
    Giocare a COTA-BFTB COMMAND OPS on line, live, è molto coinvolgente!
    Ve lo assicuro, niente a che vedere con la lotta contro il silicio!


    Per Weckerle:
    alcune considerazioni

    1. lo sai, a COTA-BFTB COMMAND OPS di sicuro non vince chi clicca di più e più veloce. Se ti metti a dare mille ordini uno dopo l'altro, le tue truppe le stordisci e le incasini alla grande, e in mezz'ora arriva l'avversario con 2 click (letteralmente, due!) ti manda gambe all'aria!
    Il gioco poi è fatto proprio per punire chi tende a fare troppi click e microgestire troppo.

    Con COTA-BFTB COMMAND OPS poi non hai il problema che devi spostare unità dopo unità, esagono dopo esagono (che pizza): devi fare una sola cosa: osservare e decidere. Insommma, devi comandare.

    2. se vuoi fare le cose con molta calma, non ci sono problemi, anche perché se pensi e studi OOB, mappa, situazione delle truppe, mosse, eccetera, fermi il gioco, e ok.

    Ma anche l'avversario fa la stessa cosa mentre la fai tu! può pensare e fare le stesse cose tue!
    Poi potrà interrompere anche lui in un altro momento importante per lui.
    (Certo, ci vuole un po' di buon senso ed educazione. A me piace giocare lentissimo, nel senso che per esempio mi piace fermare spesso il gioco, pensare per bene e tranquillamente, e prendere appunti, e scrivere la storia della battaglia. Quindi con me sfondi una porta aperta)

    3. invece al limite è il PBEM che può creare una situazione di svantaggio. Non ci si pensa mai, ma il pbem avvantaggia alla grande chi ha più tempo per microgestire. E questo è vero più il gioco è complicato e realistico e dettagliato.
    E quindi si crea un orrendo effetto paradossale, che gli appassionati del pbem trascurano sempre. Più il gioco vuole essere realistico e dettagliato, più avvantaggia il microgestore e il superpensatore pignolo (o chi ha più tempo libero), che invece NELLA REALTA' DEL CAMPO DI BATTAGLIA (NB nei giochi tattico-operativi) sarebbe stato punito alla grande.

    4. infine, scacchi. Se ci hai giocato un po' veramente, sai che senza orologio è quasi inutile giocarci. A scacchi l'orologio, il tempo, è come la benzina nella guerra del deserto. Chiedete a Rommel se non era importante!!!!
     
  7. Weckerle

    Weckerle

    Registrato:
    16 Marzo 2010
    Messaggi:
    75
    Località:
    Settimo Torinese
    Ratings:
    +0
    Per sinbad : ti ho mandato un post privato con il mio indirizzo email, che poi se necessario, puoi divulgare anche a tutti gli altri membri del Italian command ops wargame-club.
     
  8. sinbad

    sinbad

    Registrato:
    31 Luglio 2009
    Messaggi:
    492
    Ratings:
    +38
    Foreign players

    Dear friends,
    we've established a litte, informal,
    ITALIAN COMMAND-OPS WARGAME-CLUB
    to play on line / live / multiplayer
    all the really beautiful WARGAMES of Airborne Assault and Command Ops series:

    http://www.matrixgames.com/products/...from.the.Bulge.
    http://www.matrixgames.com/products/....of.the.Aegean
    http://www.matrixgames.com/products/...y.to.the.Reich

    Till now, we are 7 + 1
    - Invernomuto (special card no. 1, I know why!)
    - Nicdain (special card no. 2)
    - Vincenzo
    - Sinbad
    - Topo (special card no. 3)
    - Weckerle
    - Murphz
    + Deveraux, another very special card

    To be a member is not difficult: leave a post here or in the Matrix forum, or contact us in order to try planning a game.

    We know it, real life is very complex for all of us, and to play on line is not easy. But it's not impossible, and a game every 2-3 months gives meaning to a lot of vs AI games!

    The club is open (because some of us quite surely will play their games) every tuesday, from 21.00 on, GMT +1
    but you can open it... the day you choose, the time you want (it's a digital club!).

    Foreign players are welcome.
     
  9. nicdain

    nicdain

    Registrato:
    17 Febbraio 2006
    Messaggi:
    307
    Località:
    Firenze
    Ratings:
    +0
    Well done Sinbad!
     
  10. sinbad

    sinbad

    Registrato:
    31 Luglio 2009
    Messaggi:
    492
    Ratings:
    +38
    Aggiornamento per gli interessati

    Ieri il club è stato aperto per la sua seconda serata, e abbiamo finito la partita tra me e Nicdain.
    Abbiamo giocato a COTA, scenario Amyintaion, First break....
    In poche parole: grande gioco, grandissimo wargame, grande avversario, gran divertimento.

    Lo scenario è bello, anche se di certo difficile per l'alleato (Nicdain).
     
  11. nicdain

    nicdain

    Registrato:
    17 Febbraio 2006
    Messaggi:
    307
    Località:
    Firenze
    Ratings:
    +0
    Un veloce, breve ed impreciso AAR dello scenario giocato contro Sinbad:
    Lato Alleato

    Il mio compito era quello di rallentare l'avanzata di un contingente tedesco formato da truppe motorizzate e corazzate della Wehrmacht e delle SS, impedendogli di uscire dal margine sud del campo di battaglia.
    A disposizione avevo una brigata con effettivi ridotti, composta dal 3° reggimento corazzato Royal Tanks, il 4° reggimento Hussars, il 1° reggimento Rangers, più un reggimento dell'esercito Australiano già indebolito, un paio di compagnie heavy weapons neozelandesi, due batterie di cannoni anticarro e altre due batterie di artiglieria.
    Il campo di battaglia è un'area allungata in direzione N-S con una pianura a Nord (piana di Amyntaion) bordata a ovest da una zona paludosa e a sud da un'ampia zona collinare che si sviluppa fino al confine meridionale.

    Inizialmente schiero il 3° Royal Tanks (a sinistra), gli Australiani e in Neozelandesi (a destra) sulle prime colline che guardano la pianura a Nord. In questo modo riesco a dominare l'avanzata dei tedeschi, cosa che mi permette anche di rallentarli un po'. Il fianco destro è però molto debole e presto durante il primo giorno viene avvicinato e in parte sopravanzato pericolosamente dai crucchi. Per rinforzarlo invio il 4° Hussars in supporto su una delle collinette a Sud delle alture dove si trova la mia prima linea sperando in questo modo di sorprendere i tedeschi nel momento in cui scenderanno da quelle alture.
    Sul fianco sinistro mantengo inchiodato il 3° Royal tanks cercando di bloccare il transito dei tedeschi da un ponte, passaggio obbligato poiché è al confine con l'area paludosa.
    La mia ostinazione a tenere questa prima posizione è punita ben presto. Con la sera del primo giorno, i tedeschi sono già ben oltre il mio fianco destro e stanno sfondando al centro. Cerco a quel punto di ristabilire una linea di difesa più arretrata, su delle alture centrali, ma il danno è fatto. Da questo punto in poi, ossia dalla notte fra il primo e il secondo giorno, dovrò sempre inseguire il nemico, più che precederlo.
    La mattina del secondo giorno dò ordine alla mia forza di riserva, il 1° Rangers, di spostarsi a Sud verso la cittadina di Ptolemais, ma gli ordini arrivano con un ritardo pauroso e anche questa forza, che è appiedata, impiega una vita a spostarsi. Intanto i tedeschi continuano ad avanzare. A cercare di tenergli testa il 4° Hussars e alcuni elementi del 3° Royal Tanks (gli HQ per l'appunto!!). Il resto delle mie forze è rimasto invischiato in mezzo al nemico in avanzata oppure sta cercando di ritirarsi oltre le linee tedesche attraverso vie alternative. La sera del secondo giorno sono riuscito a ristabilire una parvenza di linea difensiva a sud di Ptolemais, sulle propaggini settentrionali di una vasta zona collinare che porta, verso Sud, all'uscita dalla mappa.
    Mi illudo di essere in grado di stabilire un certo controllo sull'avanzata tedesca, ma non mi rendo conto che il mio schieramento è formato da truppe per lo più sfinite dalla ritirata caotica e con effettivi pesantemente ridotti. Alcuni elementi, tipo il contingente australiano, non riesce neanche a riposizionarsi, dato l'altissimo livello di "fatigue" e rimane a dormire in qualche oliveta sulle colline orientali della mappa!
    Intanto, verso la sera del secondo giorno, comincia a nevicare. Spero che questo rallenti in qualche modo l'avanzata nemica, ma purtroppo mi illudo. Il velo difensivo da me disposto, fra la notte e la prima metà del terzo giorno, si strappa definitivamente e un torrente di truppe tedesche si incanala senza ormai ostacoli verso l'uscita sud della mappa. Cerco di arretrare le mie unità su posizioni sempre più meridionali, ma l'order delay e i frequenti accerchiamenti a cui sono sottoposti i miei rendono praticamente impossibile l'esecuzione delle mie direttive.
    Restano solo le deboli azioni di disturbo dell'artiglieria che bombarda la strada principale nel tentativo vano di rallentare qualche unità nemica. Nel pomeriggio del terzo giorno gli alleati sono allo sbando completo e intere compagnie si arrendono una dopo l'altra: la sconfitta finale è totale.
     
  12. sinbad

    sinbad

    Registrato:
    31 Luglio 2009
    Messaggi:
    492
    Ratings:
    +38
    effettivamente ho picchiato parecchio:shy::shy::shy:

    mi sono basato su 2-3 obiettivi di massima:

    1. tieni aperto il fronte e non creare effetto bottiglia. Quindi prendi subito un
    ponte sulla sua destra, con 1 battaglione.
    Poi, preso il ponte, ho detto al mio battaglione di aggirare il suo fianco, se ci
    riusciva. E ci è riuscito alla grande nella prima notte.

    2. evita lo scontro aperto e duro con i suoi tank. Le perdite di corazzati
    sicuramente non saranno apprezzate in alto loco (punti vittoria che si becca
    l'alleato).
    Quindi evitali,, se puoi
    Attacca (anche in punti importanti) con l'ordine di non affondare troppo e non
    subire perdite eccessive (probe).

    3. Però attacca senza sosta.

    Quando ho visto che l'aggiramento del punto 1 era riuscito, ho affondato sulla sua
    fanteria. Con un attacco combinato di semoventi e fanteria al centro, e anche
    fanteria sulla mia sinistra. effettivamente gli aussie sono stati presi un po'
    in mezzo, e le hanno prese parecchie.

    Quindi, mattina D2, ero molto soddisfatto.
    Ma dalle 15.00 circa del D2 ho avuto ore di preoccupazione (segno che Nicdain ha
    giocato bene!), e che rischiavo di pareggiarla. E' che avevo sottovalutato la sua
    capacità di riformare una linea, e avevo dato ai miei ordini piuttosto sempliciotti
    e abborracciati di avanzare in massa al centro, e la superficialità si stava
    cominciando a vedere.

    Paura, paura!! Se riusciva a rifomare la linea, di certo non avrei avuto tempo per
    organizzarmi per sfondarla un'altra volta, mi dicevo.

    Preso dall'agitazione, ho continuato per un po' a dire a tutti di avanzare a più non
    posso. Ma la cosa ha creato solo più casini, con un po' di ingorgo sulle strade e
    confusione varia, e cambiamenti negli ordini e perdite di tempo.

    Nella notte tra D2 e D3, ho avuto proprio timore di una figuraccia.
    Per fortuna mi sono detto che le legnate date il primo giorno non potevano non
    lasciare il segno. E che quindi mi potevo permettere di fermare un bel po' dei miei
    (male che vada la pareggiavo), allargare il fronte di attacco e preparare una bella
    rullata finale.

    Nella notte ho quindi perso il contatto con gli alleati, cosa che non avrei mai
    voluto.
    Ma quando è arrivata mattina e i miei hanno cominciato a muoversi,
    1 battaglione ricognizione a sinistra
    1 di fanteria a destra
    panzer e fanteria al centro...
    non sono andati male!

    Bello scenario, ripeto, solo che se il tedesco sbaglia (come ho fatto io), può anche
    permetterselo.
    Invece il povero alleato non può sbagliarne una, di mossa
    Nicdain dice che ha perso per il timing nelle ritirate, secondo me le legnate del
    primo giorno hanno contato di più, anche a livello 'psicologico' (avevo il vantaggio
    di giocare in vantaggio)

    Però, ripeto, tra D2 e D3 grande paura, e quindi oggi grande onore all'avversario

    Giocare bene è difficile, hai sempre una vagonata di casini davanti a te, problemi
    da risolvere, e manovre, mosse e idee tra cui scegliere. Sembra un po' come gli
    scacchi, non vinci perché hai giocato bene, vinci perché hai giocato meno peggio.


    PS
    Secondo me questi AAR che faccio, come questo, non sono tanto
    divertenti, mi rendo conto. Sono veramente un pallido riflesso del divertimento
    che ci siamo fatti.
    Come spiegarlo?
    Se giocate contro l'AI, vi viene il cuore in gola?
    A me no, e invece contro Nicdain sì.

    ciao a tutti
     
  13. sinbad

    sinbad

    Registrato:
    31 Luglio 2009
    Messaggi:
    492
    Ratings:
    +38
    si gioca, si gioca! pure a BFTB

    Rapidissimo aggiornamento:

    al club si è cominciato a giocare (sempre rigorosamente ON LINE / LIVE / MULTIPLAYER) anche a Battles for the Bulge.
    Nessun problema, connessione ok, gioco ok, nessuna difficoltà di alcun tipo, a parte l'avversario che proprio non ne vuole sapere di perdere anche questa partita.
    Scenario scelto piuttosto lungo e impegnativo, quindi temo - e spero per voi - che ci sarà un silenzio stampa piuttosto prolungato.
     
  14. Topo

    Topo

    Registrato:
    24 Giugno 2008
    Messaggi:
    804
    Ratings:
    +1
    Dunque, leggo che il martedì è diventato il giorno si prima scelta;
    mi piacerebbe provare una partitella magari dopo le 21:30, un piccolo scenario di BftB, contro un avversario paziente ed al quale piaccia vincere facile :shy:
    Se qualcuno è interessato, posso provare ad organizzarmi.

    Saluti!
     
  15. sinbad

    sinbad

    Registrato:
    31 Luglio 2009
    Messaggi:
    492
    Ratings:
    +38
    Ieri club aperto! e mannaggia che Topo non si è riuscito a organizzare!

    Rapidissime info
    Sto giocando Assault on the Sauer: complesso, bello, molto bello, fanteria tedesca all'attacco senza carri o semoventi di supporto.
    Per il tedesco è difficile, io sto facendo l'alleato e non vorrei trovarmi nei suoi panni. La partita è ancora apertissima, ma certo per il tedesco è davvero un bel rebus.
    Magari se la facciamo paired, mi ci troverò, e vi saprò dire.

    Non ho avuto tempo, neanche il minimo, per aprire lo scenario, quindi l'unica preparazione è sta la lettura al volo della parte relativa sul libro di Cole sulle Ardenne. Lo scenario verte sui tentativi tedeschi di avanzare un po' e creare una posizione di spalla a sud per le forze corazzate.

    Quando lo scen è partito, era quasi la prima volta che vedevo la mappa! Però questa cosa della lettura sembra non stia funzionando male, quindi riflessione: conoscere la storia della battaglia dovrebbe essere sufficiente per giocare decentemente?

    Quindi, un buon wargame è quello dove non contano soltanto i manuali del gioco e le procedure (!!?!??????!), ma anche la conoscenza/esperienza?

    Che domandina!
    D'altronde i club servono anche per fare un po' di filosofia e chiacchiere alla carlona

    La fatica delle truppe va controllata proprio per bene. Se 1 battaglione lo spremi troppo, poi è finita.
     
  16. vincenzo

    vincenzo

    Registrato:
    22 Giugno 2009
    Messaggi:
    39
    Località:
    Roma
    Ratings:
    +0
    A proposito del sondaggio sui libri "guerra comando operazioni", non ho una grande esperienza in materia.
    Mi piace Keegan, sopratutto per le analisi che fa sul ruolo degli ufficiali

    - La grande storia della guerra
    - Il volto della battaglia

    NON mi piace invece Hillgruber (retorico e secondo me sbilanciato) ma devo includerlo tortocollo, per la semplice ragione che è l'unico testo che ho con una cronologia complessiva della WWII.

    - Storia della seconda guerra mondiale

    Fuori dalla rosa dei tre devo citare Atlas of World War II (sempre come reference) e in generale le pubblicazioni Osprey (che ho regalato in un momento di follia...)
     
  17. sinbad

    sinbad

    Registrato:
    31 Luglio 2009
    Messaggi:
    492
    Ratings:
    +38
    cari amici,
    affollamento al club, in 4 stiamo cercando di accordarci per giocare questo martedì, ora che poi arriva pure nicdain, siamo 5 e il casino è assicurato!!
    Cmq è un casino positivo!

    Abbiamo pure un po' parlato di lanciare un sondaggio sui libri sul tema "la guerra, le operazioni, il comando" che ognuno vorrebbe consigliare, e a queste chiacchiere fa riferimento il post di vincenzo.
    Poi di questo sondaggio non se ne farà nulla, ma io cmq vi dico i miei primi due:
    Tolstoj, Guerra e pace
    Hanson, L'arte occidentale della guerra,... se capisci le battaglie dei greci, le capisci tutte (come con la filosofia, diciamo). Veramente una lettura irrinunciabile, secondo me, per chi si diletta di wargames pre-armi da fuoco.

    il 3^ me lo tengo se mai faremo il sondaggio

    Secondo me gli scenari per l'on line devono essere piccoli. Questo dovrebbe valere per ogni gioco, ancor di più per l'on line. Gli scenari mega andrebbero giocati solo in occasioni speciali, tipo natale, estate, moglie e figli ni vacanza, una gamba rotta e 20 giorni a casa, eccetera.

    Quindi vorrei fare una lista degli scenari più piccoli/medi, includendo però quelli che possono essere considerati adatti qualora si utilizzino varianti di gioco con meno truppe (tipo uno scenario un po' grossetto, ma con la variante 'meno rinforzi' per tutti e due i sides, magari diventa molto gestibile).


    ciao
    ciao
     
  18. Topo

    Topo

    Registrato:
    24 Giugno 2008
    Messaggi:
    804
    Ratings:
    +1
    Ecco bravo, mi piacerebbe avere un parere circa gli scenari più bilanciati e adatti al multi.
     
  19. Murphz

    Murphz

    Registrato:
    16 Gennaio 2011
    Messaggi:
    348
    Località:
    Padova / Mantova
    Ratings:
    +46
    Riconfermo per martedì la mia presenza se si riesce, sennò aspetto tranquillamente un altro giorno disponibile.

    Per quanto riguarda i libri, ero interessato a partecipare al sondaggio :) e ne elencherò anche io solo 2:

    - Sun tzu, l'arte della guerra (penso sia praticamente d'obbligo :p)
    - Erwin Rommel, Fanteria All'attacco

    Murphz
     
  20. sinbad

    sinbad

    Registrato:
    31 Luglio 2009
    Messaggi:
    492
    Ratings:
    +38
    veramente un club affollato! mi ha scritto pure weckerle, che oggi sarebbe stato della partita.
    Com'è tradizione nel wargame, non se ne è fatto nulla, ma... insomma bisogna un po' organizzarsi ma il gruppo c'è!
    Ora magari arriva pure Shjne.

    Scenari:
    1. bilanciati? E io non lo so!!
    Su Cota avevo fatto parecchie ricerche, e qualcuno era venuto fuori, con bftb quanto a bilanciamento non ho trovato nulla (ho anche cercato meno).
    Inoltre, il problema sicuramente un po' c'è, dato che molti scenari - da quello che leggo, e da quel poco che ho visto - sono ben tosti per il crucco (d'altronde, era tosta per il crucco, nelle ardenne).
    Dobbiamo un po' esplorare, mi sa, tenendo sempre presente la possibilità che un verdetto - quanto a risultato puro di gioco - può essere anche dato da una versione andata e ritorno.

    2. adatti
    Allora, ho fatto un po' una rassegna.
    Ho guardato solo gli scenari con meno di 100 unità circa a testa.

    C'è un gruppeto di scenari che definirei piccoli, con circa 50 unità a testa, con mappe piccole
    Hofen 56-23 units 55 ore mappa piccola
    Manhay 42-57 55 ore mappa piccola
    Heells on wheells... 28-51 - 75 ore - 10x10 km circa

    Un pochino più grande è
    Battle roadblocks 85-77 60 ore mappa stretta
    (le unità sono di più, le ore rimangono non tantissime)

    Un pochino ancora più grandi:
    Dinant 95-127 87 ore mappa grande
    Mahyem 86-141 72 ore mappa 15x15
    Patton's fav 84-73 80 ore mappa 15x16
    fight and 112-107 90 ore mappa idem
    Per tutti questi siamo proprio intorno alle 100 unità, intorno alle 80 ore

    Ma tutti questi scenari possono essere leggermente ingranditi o rimpiccioliti usando le varianti. Per esempio patton's favorite può essere un pochino reso simile ai primi mettendo favour axis al setting dei rinforzi alleato, e favour allies al setting tedesco.

    A noi la scelta.
    La mia impressione è che il numero delle ore è importante, più che il numero delle unità. Più di tanto non si corre, e 1 giornata e 1 notte in più alla fine vuol dire una sessione di gioco in più.

    Quindi io partirei, se fosse per me, da
    Hofen
    Manhay (che mi stuzzica più di tutti)
    Battle roadblocks (al limite con la variante minor)
     

Condividi questa Pagina