1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies. Scopri di più.

Fascist legacy - Documentario "inedito"(?) della BBC

Discussione in 'Media' iniziata da cyberdisc, 24 Novembre 2008.

Status Discussione:
Chiusa ad ulteriori risposte.
  1. cyberdisc

    cyberdisc Moderator Membro dello Staff

    Registrato:
    5 Maggio 2006
    Messaggi:
    1.207
    Ratings:
    +14
    Fascist Legacy - Un’eredità scomoda
    Fascist Legacy ("L'eredità del fascismo") è un documentario della BBC sui crimini di guerra commessi dagli italiani durante la Seconda Guerra Mondiale. La RAI acquistò una copia del programma, che però non fu mai mostrato al pubblico. La7 ne ha trasmesso ampi stralci nel 2004. Il documentario, diretto da Ken Kirby, ricostruisce le terribili vicende che accaddero nel corso della guerra di conquista coloniale in Etiopia – e negli anni successivi – e delle ancora più terribili vicende durante l’occupazione nazifascista della Jugoslavia tra gli anni 1941 e 1943. Particolarmente crudele la repressione delle milizie fasciste italiane nella guerriglia antipartigiana in Montenegro ed in altre regioni dei Balcani. Tali azioni vengono mostrate con ottima, ed esclusiva, documentazione filmata di repertorio e con testimonianze registrate sui luoghi storici nella I puntata del film. Il documentario mostra anche i crimini fascisti in Libia e in Etiopia. Nella II puntata il documentario cerca di spiegare le ragioni per le quali i responsabili militari e politici fascisti -colpevoli dei crimini- non sono stati condannati ai sensi del codice del Tribunale Militare Internazionale di Norimberga, per crimini di guerra e crimini contro l’umanità. Conduttore del film è lo storico americano Michael Palumbo, autore del libro “L’olocausto rimosso”, edito -in Italia- da Rizzoli. Nel film vengono intervistati -fra gli altri- gli storici italiani Angelo Del Boca, Giorgio Rochat, Claudio Pavone e lo storico inglese David Ellwood.


    Fonte e video : http://temi.repubblica.it/micromega-online/fascist-legacy-uneredita-scomoda/


    ciao
    cd
     
  2. ange2222

    ange2222

    Registrato:
    27 Dicembre 2006
    Messaggi:
    6.791
    Località:
    Brescia
    Ratings:
    +1
    io l'ho visto su sky;
    mi sembrava fatto bene.


    Il fatto che non venga trasmesso dalla RAI (che lo ha acquistato) è allucinante.

    Roba da portogallo di salazar.
     
  3. Blede

    Blede

    Registrato:
    8 Agosto 2008
    Messaggi:
    1.648
    Località:
    Massa Lombarda (Ra)
    Ratings:
    +0
    Beh, senza il mito degli "italiani brava gente" probabilmente la gente sarebbe meno contenta di spedire soldati in mezzo mondo a "pacificare" le guerre degli altri...



    Inoltre visto che si sta cercando di creare la mentalità del "Mussolini non era poi così cattivo" questa è un'eredità mooolto scomoda. Andate a chiederlo a qualcuno nel governo...


    Beh comunque non sapevate che fra un po' inizieranno i concorsi per posti da "rettificatore" al Ministero della Verità ???
     
  4. anikanakka

    anikanakka

    Registrato:
    15 Luglio 2008
    Messaggi:
    252
    Località:
    Baia dei Taccagni...
    Ratings:
    +0
    Come si suol dire i panni sporchi é meglio lavarli in casa, questi sono argomenti molto toccanti e delicati che non fanno certo onore alla nostra bandiera. Di per sé l'idea espansionistica in Africa di Mussolini non era sbagliata per l'economia del nostro paese, certo a vedere i video viene la pelle d'oca, anche in guerra bisognerebbe riservare un codice d'onore, questi sono da considerare crimini di guerra. Purtroppo la realtà é un'altra e ci dice che in tutte le guerre sono state commesse cose abominevoli, basti vedere le conseguenze ancor oggi dello sterminio di massa causato dai due ordigni nucleari sganciati su Hiroshima e Nagasaki o dei crimini sempre fatti in vietnam ad opera degli americani sui civili, donne, bambini, anziani. Tutte le guerre hanno sempre portato a galla carnefici spietati che pur di arrivare a un'obbiettivo hanno usato mezzi a dir poco agghiaccianti, ci sarebbe da far luce su molte altre cose di cui si vuole però oscurare l'esistenza perché scomode. Tendenzialmente i fatti più eclatanti risalgono in maggior parte alla seconda guerra mondiale, anche se andandosi a documentare ce ne sarebbero molti altri apparteneti ad altri conflitti.
     
  5. Solctis

    Solctis

    Registrato:
    24 Giugno 2007
    Messaggi:
    1.245
    Località:
    Regio IX Liguria. Dal Varo al Magra
    Ratings:
    +0
    Mi chiedo, a quando un documentario sui campi di concentramento inglesi in Uganda per dissidenti politici?
     
  6. Maglor

    Maglor

    Registrato:
    10 Ottobre 2006
    Messaggi:
    3.073
    Località:
    Rivara (TO)
    Ratings:
    +1
    io invece mi chiedo quando si potranno riconoscere serenamente i crimini e gli orrori commessi da nostri connazionali senza riattaccare con la solita solfa dei "si è vero ma anche gli americani e gli inglesi e i francesi e i belgi e i russi e mia sorella e tuo cognato...".
    che i crimini di guerra siano stati commessi da tutti i popoli in tutte le epoche è risaputo ma ciò non toglie che sarebbe una grande conquista per l'umanità intera se "le masse" ne prendessero pienamente coscienza, un buon punto di partenza sarebbe far leggere nei nostri licei un bel libro di del boca insieme a primo levi.
     
  7. ange2222

    ange2222

    Registrato:
    27 Dicembre 2006
    Messaggi:
    6.791
    Località:
    Brescia
    Ratings:
    +1
    faccio un'osservazione: il titolo è solo parzialmente corretto.
    l'eredità non fu solo fascista, ma aveva origine nello stato liberale.

    Fu l'italia liberale ad iniziare la "rinconquista" della libia,
    fatta con uomini e risorse del RE e non del PNF.
     
  8. anikanakka

    anikanakka

    Registrato:
    15 Luglio 2008
    Messaggi:
    252
    Località:
    Baia dei Taccagni...
    Ratings:
    +0
    Quello che dici é giustissimo, peccato solo che ci si accanisca sempre sugli stessi e che in genere le accuse siano mirate più a un personaggio politico che all'intero paese che l'ha sostenuto, se poi si é di parte o viene a mancare obbiettività addio...
     
  9. anikanakka

    anikanakka

    Registrato:
    15 Luglio 2008
    Messaggi:
    252
    Località:
    Baia dei Taccagni...
    Ratings:
    +0
    Già, gli inglesi da sempre conquistatori e colonizzatori, quante le sciagure da loro fatte? Penso non basterebbe un'intera enciclopedia...
     
  10. Armilio

    Armilio

    Registrato:
    18 Settembre 2007
    Messaggi:
    6.034
    Località:
    Hinterland di Milano
    Ratings:
    +172
    Vero. Nessuna potenza(o italietta) coloniale poteva sentirsi completamente estranea a queste "procedure". Il problema è che col fascismo diventa tutto un caso politico-ideologico (il ritorno dell'impero ecc ecc), mentre con le nazioni liberali è "ragion di stato", quindi passa tutto all'acqua di rose, questo bisogna dirlo. Il problema è che, come dice Maglor, questo non deve giustificare il fatto di non far vedere niente, alla fine.
     
  11. Blede

    Blede

    Registrato:
    8 Agosto 2008
    Messaggi:
    1.648
    Località:
    Massa Lombarda (Ra)
    Ratings:
    +0
    Giusto, gli "uccidete e bruciate e più ucciderete e brucierete più sarò contento" (il primo che indovina chi l'ha detto riceverà un bacino dal mio avatar) non sono solo nostri e non sono solo fascisti, ma ciò non toglie che lo siano stati e non è giusto farli passare sotto silenzio.
     
  12. Rob84

    Rob84

    Registrato:
    11 Gennaio 2008
    Messaggi:
    612
    Località:
    Genova
    Ratings:
    +0
    Giusto ieri sera su un programma su La7 alle 23.30 hanno parlato dei crimini di guerra italiani in africa: campi di concentramento, stragi di popolazione inerme in Libia e Africa Orientale, utilizzo dei gas in etiopia, la strage ordinata da Cavallero in quella grotta etiope ed è stato anche nominato il Leone del deserto (anche se non è stata citata l'influenza di Gheddafi su di esso). In generale hanno calcato molto la mano sulle colpe di Mussolini (per l'uso dei gas), di Cavallero (la strage) e di Graziani (le repressioni dopo l'attentato) e parzialmente scagionato Badoglio e Amedeo di Savoia.
    Il programma è stato molto sbrigativo e incentrato in modo bizzarro su prostituzione e i rapporti tra soldati e donne etiopi e libiche però diceva cose vere. Di queste cose non si parla mai abbastanza però penso che ormai i crimini di guerra italiani in Africa siano stati sdoganati.
     
  13. GyJeX

    GyJeX

    Registrato:
    6 Dicembre 2005
    Messaggi:
    30.608
    Località:
    santu sezzidu in dommo
    Ratings:
    +9.111
    Si ma "essi" sono fenomenali per quel che riguarda la gestione dei crimini di guerra, basta vedere l'"arrangiamento Mi Lay & Mi khe", a Norimberga gli imputati di crimini analoghi hanno avuto l'ergastolo, quando andava bene, nel 1976 non più, ma in effetti i morti Vietnamiti sono molto diversi dai morti europei...
     
  14. Antigono

    Antigono

    Registrato:
    9 Febbraio 2006
    Messaggi:
    911
    Località:
    Milano
    Ratings:
    +6
    :approved::approved::approved::approved::approved: Plaudo a Maglor senza distinguo alcuno... no beh in effetti sulla storia militare antica ha idee bislacche ma in questo caso non posso che essere totalmente d'accordo con lui.
     
  15. Caronte

    Caronte

    Registrato:
    16 Febbraio 2006
    Messaggi:
    2.733
    Località:
    in mezzo alla nebbia più fitta
    Ratings:
    +29
    No. E' facile trovare ancora gente che crede che i crimini di guerra sono stati fatti solo dagli altri: dai "al massimo 100 beduini morti in Libia" alla conquista di cuori e menti in Grecia.
     
  16. Mikhail Mengsk

    Mikhail Mengsk

    Registrato:
    1 Febbraio 2007
    Messaggi:
    7.448
    Località:
    Pisa
    Ratings:
    +0
    Io prima di interessarmi seriamente (ovvero FUORI dalla scuola) di storia, e poi frequentare NWI mai avevo sentito parlare di crimini italiani così rilevanti in Libia e Yugoslavia.

    Ma d0'altra parte neanche degli stupri di massa in Ciociaria, dei campi di concentramento inglesi, della repressione francese, o dei crimini di guerra alleati (prima) e americani (dopo). Fa comodo a tutti buttare la polvere sotto il tappeto del silenzio, gli unici sui quali si sa di tutto e di più sono i Tedeschi e in parte i Sovietici e gli Iracheni cattivi, ovvero quelli che volta per volta erano (guardacaso) i nemici designati dell'Occidente.

    Altro che due pesi e due misure.

    Tuttavia il fatto che tutti abbiano fatto porcherie non mi cambia di un millimetro il giudizio sulle nostre porcherie...
     
  17. Dohor

    Dohor

    Registrato:
    7 Novembre 2008
    Messaggi:
    1.232
    Ratings:
    +2
    Ma è sempre così, sto leggendo il libro di Martin Gilbert, tanto per dare un esempio, consigliatissimo dal venditore (la più grossa libreria della mia città, su due piani), mi sono resto conto che è totalmente di parte, alleata logicamente. Nazisti che uccidono tutti (ed è vero) ma degli alleati nulla.
     
  18. balena

    balena Admin Membro dello Staff

    Registrato:
    22 Gennaio 2007
    Messaggi:
    1.624
    Località:
    forlì
    Ratings:
    +36
    e i campi di internamento per cittadini americani di origine giappponese?

    E gli stermini degli indiani d'america (gli americani tentano perodicamente persino di rivalutare "culo di scimmia" Custer...)?

    a guardare l'incuria nel giardino degli altri si finesce a non vedere l'erbaccia che cresce nei giardini di casa....

    Lo abbiamo gia detTo in altre discussioni : uil problema e', almeno qui in italia che non si riesce a separare il dibattito storico dalla discussione politica.

    Basta guardare in questi giorrni (in alcuni casi) la vergognosa retorica nazional popolare rispetto ai 90 anni dal sacrificio di 700.000 ragazzi italiani che qualcuno chiama vittoria....
     
  19. Taglia

    Taglia

    Registrato:
    29 Gennaio 2006
    Messaggi:
    394
    Località:
    London, UK
    Ratings:
    +0
    Io penso che siamo in Italia e noi siamo italiani: e sarebbe bene fare prima un bell'esame di coscienza in casa nostra (come è successo, ad esempio, in Germania) prima di andare a fare i moralisti in quella altrui. Gli italiani che conoscono i fatti relativi a crimini di guerra compiuti dalle truppe ITALIANE durante la II G.M. sono meno numerosi dei cammelli che passano nelle crune degli aghi ...
     
  20. Mikhail Mengsk

    Mikhail Mengsk

    Registrato:
    1 Febbraio 2007
    Messaggi:
    7.448
    Località:
    Pisa
    Ratings:
    +0
    Beh dai lo sterminio degli indiani è stato sdoganato, direi.
     
Status Discussione:
Chiusa ad ulteriori risposte.

Condividi questa Pagina