1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies. Scopri di più.

[Cooperative] Come Alessandro Magno, ma contromano

Discussione in 'Le vostre esperienze' iniziata da Sir Matthew, 28 Aprile 2014.

  1. Sir Matthew

    Sir Matthew

    Registrato:
    27 Aprile 2012
    Messaggi:
    1.603
    Località:
    Pisa
    Ratings:
    +441
    IN QUESTA DISCUSSIONE NON È PERMESSO PARTECIPARE E INSERIRE COMMENTI, ANCHE FOSSERO COSTRUTTIVI E ATTINENTI ALL'ARGOMENTO. SONO AMMESSI SOLO GLI AAR DEI PARTECIPANTI, IN MODO TALE DA AVERE UNA SUCCESSIONE ININTERROTTA DI RESOCONTI. PER TUTTO IL RESTO UTILIZZARE LA DISCUSSIONE [Cooperative] Come Alessandro Magno, ma contromano: commenti.

    War_Elephant_by_Minneral.png

    Ecco a voi la seconda partita cooperativa su CKII. Per questa partita è stato scelto il "ducato" di Ajatashatru, nel nord-est del subcontinente indiano. Approfitteremo quindi di questa partita per conoscere la nuova espansione, Rajas of India.

    Gli attuali partecipanti (in ordine provvisorio di turno) sono:
    1. Sir Matthew
    2. Bacca
    3. Lord Attilio
    4. Mac Brian
    5. Mattia'
    6. Zephirot
    7. Ivaldi79
     
    • Like Like x 1
    Ultima modifica di un moderatore: 2 Maggio 2014
  2. Sir Matthew

    Sir Matthew

    Registrato:
    27 Aprile 2012
    Messaggi:
    1.603
    Località:
    Pisa
    Ratings:
    +441
    Regno di Ajatashatru I (876 - 885)

    ck2_2.jpg
    (Ajatashatru I)

    Nel nord dell'India, al confine con la Dimora delle Nevi Eterne, esiste un ultimo barlume di civiltà. Sono i possedimenti del Maharajadhiraja Nayaranapala, Parameshwara del Regno dei Protettori. Ma la nostra storia non ha il Maharajadhiraja come protagonista, ma un suo Mahasamanta, che governava sulle terre più settentrionali, sul Bhukti di Tira. Le sue terre si estendevano dalle montagne fin oltre il fiume Gange.
    Ajatashatru, questo il suo nome, governava quelle terre da ormai 20 anni, per concessione del Maharajadhiraja Devapala. I rapporti con Nayaranapala erano solo l'ombra di quelli che aveva con l'antenato.


    ck2_1.jpg
    (I possedimenti di Ajatashatru)

    Ajatashatru era un seguace della via di Bodhisattva, e cercava quindi l'Illuminazione per il beneficio di tutti gli esseri viventi. Non possiamo affermare che fosse sulla via di diventare Samyaksambuddha, a causa della sua lussuria e della sua pigrizia, ma era onesto, e amava la compagnia delle altre persone. Aveva solo un figlio, la cui madre si era persa nell'oblio, Udayin, che governava Vishaya orientale del Bhukti di Tira (comprendente i Mandalas di Kotivarsa e Mudgagiri.
    Quelli che seguono sono i resoconti ufficiali del Duta del regno, affinché i posteri possano conoscere come e perché il nostro dominio si formò.

    ck2_3.jpg
    (L'India nel 867)

    Una delle prime decisioni di Ajatashatru fu di istituire le tasse massime per le Khandala. Inoltre decise di prendere in moglie una cortigiana, Rani Prabhavati, che aveva un solo pregio, oltre alla bellezza: era geniale, ogni sua parola lasciava a bocca aperta tutti gli astanti. Il matrimonio si celebrò il 18 gennaio 879, e il prestigio di Ajatashatru ne risentì non poco. Immediatamente venne indetta una caccia alla tigre per festeggiare, e fu un successo! Grazie all'aiuto dei suoi soldati, Ajatashatru riuscì ad uccidere una tigre.

    Nell'agosto di quell'anno il Maharajadhiraja si trovava in guerra contro i signori di Vanga. Ajatashatru guidava un contingente di 400 uomini dalle sue terre per un solo motivo: migliorare i rapporti con il suo signore. Mentre partiva per la guerra, scoprì con gioia che sua moglie era incinta! Nel marzo del 868 nacque una bambina, Bhogavati.
    Nel 872 una nuova buona notizia: nasceva il terzogenito di Ajatashatru! Purtroppo quei giorni si rivelarono funestati dalla morte del Maharajadhiraja, e dalla divisione dei regni di Pala e Bihar tra i suoi figli. Questo portò alla perdita (temporanea) delle terre governate dall'erede di Ajatashatru, da sempre parte del regno di Pala.
    In ogni caso, nel 873, la figlia secondogenita di Ajatashatru, Bhogavati, si fidanzò con il neo Maharajadhiraja di Bihar, alla maggiore età di entrambi le due casate sarebbero state unite. Come ricompensa il Maharajadhiraja decise di nominarlo Sasthadhikrta del regno.

    ck2_6.jpg
    (La successione del regno di Pala con l'indipendenza del regno di Bihar)

    Nel luglio 873, dopo una nuova caccia alla tigre di successo, sua moglie era nuovamente incinta! Nel febbraio 874 nascerà una nuova bambina, immediatamente fidanzata con il Maharajadhiraja di Pala. Ma ormai i rapporti con la moglie si andavano a raffreddare, tanto che Ajatashatru si ritrovò presto fra le braccia di una cortigiana, Devi Ahiylya. Purtroppo dopo 3 anni una malattia se la portò via.
    Intanto, una nuova figlia nacque a Ajatashatru e sua moglie, la prima che sembrava avere le stesse doti della madre. Nel 879, per la prima volta durante il suo regno, vennero tenute le festività Diwali.

    Nell'agosto del 881 morì, ancora giovanissimo e quindi senza eredi, il Maharajadhiraja di Pala. I regni di Bihar e Pala si unirono nuovamente.

    ck2_7.jpg
    (La riunione del regno di Pala)

    Alla vigilia del nuovo anno (882) Ajatashatru si ammalò. Ormai aveva 53 anni, e si temeva per la sua vita. Fortunatamente dopo 6 mesi di apprensione e dolori la malattia guarì. Nel dicembre 885 sua figlia si sposò con il Maharajadhiraja di Pala e Bihar, finalizzando il suo fidanzamento. Il tempo dei festeggiamenti purtroppo durò molto poco, poiché una nuova malattia colpì Ajatashatru. Debilitato dallo stress e dall'età, quest'ultima malattia gli fu fatale e lo uccise il 12 dicembre 885, dopo due giorni d'agonia. Lasciò i suoi titoli al figlio di primo letto, Udayin.

    ck2_8.jpg
    (La morte di Ajatashatru)

     
    • Like Like x 7
  3. bacca

    bacca

    Registrato:
    19 Ottobre 2009
    Messaggi:
    9.898
    Località:
    Veneto Indipendente
    Ratings:
    +1.427
    Raja Udayin 885 - 897
    Il Raja Udayin del Raj degli Ajatasatru salì al potere all'età di 38 anni, figlio del predecessore Raja Ajatasatru ,che diede il proprio nome al regno e alla casata, e di madre ignotta.
    ck2_2.jpg
    Dopo poche ora dalla morte del padre, ci si rese conto che il Tibet, il freddo , le montagne , la KASTA , insomma era proprio un posto di merda, ma c'era un possibilità di salvezza, potevamo fare guerra a qualcuno.
    Così fu riunito il consiglio del trono:
    Cancelliere Bhumimitra: Ma signore noi siamo Buddisti non facciamo la guerra.
    Udayin : Taci stolto, ne ho le palle piene del Buddismo, possiamo cambiare religione di stato?
    Upadhyaya Bhikikkhu : ma signore, il Buddismo è la via della verità!
    Udayn : si ascolta amico, guarda fuori, cosa vedi?
    Upadhyaya Bhikikkhu: le nostre bellissime montagne
    Udayn: si appunto, chiudi che entra freddo. Io voglio sole, mare , fighe , ....
    Il consiglio: YouTube
    Udayin: dai su non fate così, vedrete che vi piacerà :asd:
    Cancelliere Bhumimitra: Ma cosa volete fare esattamente?
    Udayn: abbiamo qualche diritto altrove?
    Cancelliere Bhumimitra: Si , vantiamo un diritto su una provincia del mega impero qui a fianco, busso?
    Udayn: ma che cazzo dici, non vedi che è 250 mila volte più grosso di noi?
    Cancelliere Bhumimitra: ma chi volete attaccare allora?
    Udayn: abbiamo qualche reclamo da fare , non so qualcuno che non paga , una pizza in ritardo?
    Cancelliere Bhumimitra: no, ma se proprio volete ci sarebbero gli stolti montanari del piano di sopra che forse ce la si fa ...
    Udayn: allora forse non hai capito, a mi la montagna me fa da cagare, passami una cartina
    Cancelliere Bhumimitra: lunga o corta?
    Udayn: quella geografica!, uhmm, vediamo , ci sarebbe ecco, questo bellissimo regno chiamato Orissa, sole mare......
    Maresciallo: ma hanno il doppio o triplo dei nostri uomini, ho paura che ci faranno il mazzo tanto.
    Udayn: niente paura, ho scoperto che il babbo aveva un sacco di grana e possiamo permetterci i mercenari con gli elefanti, e se vinciamo spiaggia per tutti!
    Così il consiglio si sciolse urlando Guerra! Che pareva più un gruppo di Vichinghi che un popolo indiano Buddista....
    La guerra in Orissa fu tuttosommato molto semplice, ne segui una fase di breve guerra civile per aggiustamenti vari ed eventuali, ma quei due Raj ora sono nelle mani della casata di Ajatasatru.
    Purtroppo una guerra era più che sufficiente e il consiglio non autorizzo altre invasioni durante la vita di Udajn.
    Che però cerco di creare una fitta rete di alleanze interne al regno di Pala, che non si sammai...
    ck2_6.jpg
    Se non fosse stato per l'età ormai forse troppo avanzata Udayn avrebbe potuto essere un buon regnante, era ben educato e ben visto dagli altri Raj del regno di Pala.
    Unico difetto era l'obrobiosa moglie , che inoltre partoriva solo femmine. Per questo primo obbiettivo fu quello di assicurare un adeguata discendenza alla casata, e Udayn prese come concubine la geniale amichetta di papà :hilarious:, e la prima il grande amore della sua vita Jira, il cui grembo salverà la dinastia dopo l'infelice morte in battaglia dell'unico erede maschio Bimbisara.
    ck2_1.jpg
    Così nacque Dharmapala , unico erede della nostra linealogia.
    ck2_3.jpg
    Che il tuo futuro sia splendente figlio mio, ormai io sono vecchio, e le forze mi hanno abbandonato, anche l'oppio ha dato una mano, soprattutto da quando il medico me lo ha prescritto per la botta alla testa che ho preso ma non mi ricordo dove...
    Ecco quindi , di cosa stavamo parlando?
    Ah, si , so che tu mi capisci, quindi fai il tuo dovere...
    Eh così Udayin si spense all'età di 50 anni dopo 12 anni di regno...

    SAVE https://drive.google.com/file/d/0Bwn8FLoRm03LclhNZ25OWEFrY00/edit?usp=sharing
     
    • Like Like x 4
    Ultima modifica: 2 Maggio 2014
  4. Pandrea

    Pandrea Guest

    Ratings:
    +0
    Regno di Dharmapala I (897-923)

    ck2_2.gif
    Ecco il 'grande' Raja Dharmapala Ajatashatru! Un moccicoso di pochi anni, figlio di concubina, con erede una donna! E perdipiù 300 energumeni stanno bussando malamente alle porte della capitale e possiamo cacciarli solo con dei mercenari succhiasoldi! E devo rifare il consiglio! Ma proprio del Raj più disgraziato del regno dovevo essere posto a reggente? Di cui oltretutto devo controllare le finanze? Ma chi glielo ha chiesto? Ohimè ohimè, servi, portatemi una donna e il frustino, devo rilassarmi...


    ck2_3.gif
    In realtà le cose non andavano così male come si lamentava quel depresso cronico di Archibald Samatata. La guerra contro il Raja Sahadeva di Varendra era già stata praticamente vinta dal padre di Dharmapala e si dovette solo formalizzare la resa del nemico, il quale fu condotto nelle prigioni del Raja. Il consiglio fu riformato con uomini fedeli al nuovo Raja e tutti vennero tenuti nella capitale Mithila a studiare, tranne il cancelliere inviato alla corte del Maharaja per magnificare le doti di Dharmapala. Intanto il Maharaja conquistava la provincia di Karmala.

    2014-06-20_00001.jpg 2014-06-20_00006.jpg
    Quando il Raja raggiunse i 6 anni, Archibald dovette scegliere il suo educatore. Dato che Archibald era un mercante decise che era bene per Dharmapala imparare soprattutto a tenere i conti in ordine, pertanto scelse Rajabhata, sindaco di Buguda, un idiota ma dotato di uno straordinario talento per la matematica. Alla morte di Rajabhata l'educazione del Raja fu affidata a Nayanadevi, giovanissima ma geniale bramina.

    2014-06-20_00003.jpg 2014-06-20_00005.jpg
    Quando la sua sorellastra Bishwas raggiunse l'età da marito, come programmato andò in sposa al figlio del Raja Ajaka di Palaka, sancendo dunque un'alleanza. La sorellastra Bibibai invece, grazie alla benedizione di Budda in persona, fu fidanzata matrilinearmente con l'erede del regno di Dheli.

    2014-06-20_00004.jpg
    Per evitare nuove minacce ai confini orientali, venne deciso il fidanzamento tra Dharmapala e Bibibai, figlia dell'antico nemico Sahadeva. Una volta sposati, il suocero sarebbe stato liberato.

    2014-06-20_00007.jpg 2014-06-20_00008.jpg
    Nel marzo 905 Archibald morì e reggente divenne Jira, madre popolana del Raja. L'anno dopo però ella andò in sposa al figlio del Maharaja, cugino di Dharmapala, e reggente divenne Hemant Sen. Intanto il Maharaja aveva conquistato le province di Gaya e Sripuri.

    2014-06-20_00009.jpg 2014-06-20_00011.jpg
    A maggio 908 il Raj di Ajatashatru fu coinvolto in una guerra. Il "Maharaja delle nevi", ovvero Jayapala di Kamarupa, lasciò alla testa di 2100 uomini la valle del Brahmaputra per conquistare la provincia di Kotivarsa, dominio diretto di Dharmapala. Subito vennero richiamate tutte le leve del Raj e fu ingaggiata una compagnia mercenaria, per un totale di 2300 uomini.Diffidando di una così risicata superiorità numerica, fu assoldata un'altra compagnia mercenaria e con 4000 uomini annientò nella battaglia di Pundravardhana l'esercito invasore. Il resto della guerra fu pura formalità: nell'agosto 910 il Maharaja delle nevi si arrese.


    2014-06-20_00010.jpg
    Intanto Dharmapala era divenuto adulto: era un uomo gentile, paziente ed umile, seguace della dottrina Theravada la quale prevede di raggiungere l'Illuminazione tramite lo studio. Convolò a giuste e programmate nozze con Bibibai, liberando il novello suocero dalle prigioni e impegnandosi subito ad avere un figlio maschio. Il matrimonio, benché d'interesse, ben presto si trasformò in vero amore e i due sposi divennero uno l'amante dell'altra.

    2014-06-21_00003.jpg 2014-06-21_00004.jpg 2014-06-21_00006.jpg
    Gli anni trascorrevano tranquilli nel Raj. Nel 911 il Buddah premiò le molte virtù di Dharmapala con il matrimonio matrilineare la sorellastra Bibibai e il maharaja Prithvi di Delhi. Sempre nel 911 fu benedetto da un figlio maschio, che chiamò Gotama in onore del Buddah così generoso nei suoi riguardi quell'anno. L'anno dopo ebbe il grandissimo onore di essere invitato all'università di Nalanda, la più importante scuola buddista dell'India. Lì si dedicò, secondo il suo spirito pratico, allo studio delle architetture.

    2014-06-21_00007.jpg 2014-06-21_00008.jpg
    Nel 916 nacque un altro figlio, chiamato Udayn in onore del nonno. Questo però avrebbe portato alla scissione dei domini degli Ajatashatru! Dharmapala decise così di passare alla successione per ultimogenitura; vi è da sperare che Gotama crescendo sviluppi la pazienza del suo omonimo illuminato e perdoni suo padre per questo imbroglio ai suoi danni.

    2014-06-21_00009.jpg 2014-06-23_00001.jpg
    La preoccupazione per la reazione del figlio fu tale da mandare Dharmapala sull'orlo di una crisi di nervi. Intanto Gotama fu affidato alle cure della tutrice Devavati, abilissima diplomatica nonostante le origini popolane. Nel 920 un altro figlio, nuovo erede al trono, chiamato Vigrahapala in onore del suo Prode maharaja.

    2014-06-23_00002.jpg 2014-06-23_00004.jpg
    Dal mondo, pare che i cosiddetti islamici abbiano sviluppato una dottrina diversa da quella maggioritaria. Da buon buddista Dharmapala ne è felice, consapevole che con più scuole ognuno può scegliere quella più adatta a sé per l'Illuminazione. Nel 921 un altro figlio entrò nella felice casa del Raja: Balinarayan, così chiamato per onorare il guru chiamato per aiutare Dharmapala a superare la fase di crisi nervosa.

    2014-06-23_00006.jpg
    Nell'ottobre del 922 la bhikkhu Asima del monastero di Gaya mandò un misso a corte il quale cianciò scempiaggini riguardo 'bilanciamenti di potere nel reame', come se una bramina capisse di politica. In breve chiedeva a Dharmapala di rinunciare al Raj di Tosali. Il triplice Raja faticò per la prima volta a mantenere la sua celebre pazienza, ma riuscì a non sfogarsi sull'innocente misso, il quale fu rifocillato e rimandato a Gaya con una cordiale risposta del tri-Raja alla bhikkhu riguardo un certo posto della sua persona in cui avrebbe dovuto infilarsi le sue gentili richieste. Oltre che con la dichiarazione di guerra. A lei si alleò, tradendo il suo signore, il thakur Indravarman di Svetaka Mandala e di Vizagipatam, due province nel meridione del tri-Raj. La guerra nemmeno va narrata tanto misere erano le forze avverse, perfino la notizia che Udayn fu messo sotto il tutorato del maresciallo Indranarayan affinché lo rendesse un grande generale. Nel 923 terminò la costruzione di Siwan, città commerciale fondata da Dharmapala in persona.

    Buddah, a cui Dharmapala era sempre stato caro, decise che un'intera città sarebbe stata il monumento funebre del tri-Raja, un uomo che dedicò tutta la sua vita alle arti e ai mestieri. Ei infatti raggiunse Buddah in paradiso mentre si accingeva a fare il primo gesto violento di tutta la sua vita, mentre cavalcava alla testa dei suoi uomini nella battaglia di Viraja, desideroso di punire chi aveva nuovamente tradito dopo essere stato perdonato. Chi gli cavalcava accanto afferma che sia morto prima di infliggere morte, qualcuno addirittura sussurra che volontariamente abbia abbassato la lancia, come se all'ultimo fosse tornato sulla retta via dell'Illuminazione e in un atto di estremo sacrificio sia riuscito a non tradire per colpa dell'ira tutto ciò in cui ha creduto in vita.

    Lascia a governare il triplice Raj l'ultimogenito Balinarayan, che Buddah gli sia accanto.

    2014-06-23_00007.jpg
     

    Files Allegati:

    • Like Like x 5
    Ultima modifica di un moderatore: 23 Giugno 2014
  5. ivaldi79

    ivaldi79

    Registrato:
    2 Aprile 2010
    Messaggi:
    1.802
    Ratings:
    +176
    Regno di Balinarayan I ( 923 - 1005 )

    Balinarayan I sale al trono dopo la morte in battaglia di sua padre il Raja Dharmapala I, il giovane principe indiano ha solo un anno quando diventa il nuovo Raja e fin da subito viene istruito per la guerra e la conquista , il suo reggente fini qualche guerra superficiale fino alla conquista della piccola regione del Kusinagara confinante con i territori del Raja, la prima di una serie di conquiste che porterà la dinastia Ajatashatru ad essere tra le più potenti.

    Intanto i problemi interni nel regno di Pala continuano fino alla sua divisione creando un nuovo regno, il Bihar sotto il quale ci troveremo.

    [​IMG]
    (la divisione di Pala e la fine della reggenza per il Raja)

    Ha differenza dei suoi 3 predecessori che non erano molto geniali, Balinarayan spicca molto di più per attributi sopratutto di guerra , tanto che in futuro servira molti sovrani come commandante.
    I desideri del Raja sono quelli di espandersi al sud fino ad arrivare sulla costa, incomincieranno una serie di guerre contro i vari principi indiani per il possesso delle terre , ma le doti militari e le sue enormi ricchezze lo renderanno imbattibile e temuto.

    [​IMG]
    (l'India nel 957)

    Mentre le guerre verso il sud continuano, all'interno nuovi attriti si creano e i fratelli del Raja dopo varie guerra per il regno vengono fatti imprigionare ed uccidere, su 3 fratelli 2 sono stati giustiziati solo uno sarà tenuto in salvo, la crudeltà del Raja ha spaventato tutti i suoi vasalli e per diversi anni la pace all'interno regnerà.

    Siamo nel 960 il Raja attacca il potente Raj di Magadha e dopo un anno di scontri i mercenari di Balinarayan I vincono.

    [​IMG]
    (Creazione del titolo dopo la vittoria)

    Pochi anni più tardi partira una grossa guerra che vedrà duramente impegnato il Raja , questa guerra richiamerà molti mercenari e ancora una volta i soldi faranno la differenza.

    [​IMG]
    (la battaglia di Kenduli che sancirà la fine della guerra e la supremazia del nord est del Raja Balinarayan I)

    [​IMG]
    (Il regno nel 968, come vedete e tre volte più grande xD)

    Mentre il Raja continuava le sue conquiste per arrivare sulla costa, il suo potere sia militare che economico continuava a crescere che perfino il sovrano di Pala incominciava ad averne paura, Balinarayan fece costruire un esercito regolare e una nuova fortezza che diede a suo nipote, un ragazzo a dir poco brillante e promettente per tutta la dinastia.

    [​IMG]
    (Il nipote del primogenito ed erede al trono )

    Nell'anno 1001 parte l'ultima guerra del glorioso Raja per il controllo di Suhma sulla costa, guerra molto facile e in pochi mesi il Raja conquista altre nuove regioni diventanto una vera e propria potenza, ora mai 80enne il sovrano si limità ad amministrare i territori e ad accumolare un tesoro enorme per l'erede , in questi ultimi anni i rapporti con il sovrano di Pala si incrinano velocemente causa un territorio a nord requisito, il territorio di Rothas, il suo desiderio di conquistare il nord-est e diventaro il signore incontrastato furono stroncate nell'ottobre del 1005 , il Raja Balinarayan I morì ad 84 anni nel suo letto dopo 83 di regno il più lungo mai visto e proficuo fino adesso , li succede il primogenito designato apposta per la successione ( siccome è ultimogenitura ) Ajatashatru II chiamato come il fondatore della dinastia in suo onore, chissà se il successore seguirà i piani e la vendetta contro il pessimo sovrano di Pala.

    [​IMG]
    (Il regno di Balinarayan I al suo massimo splendore due anni prima della sua morte)
     
    • Like Like x 2

Condividi questa Pagina