1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies. Scopri di più.

Annunciato il nuovo DLC: Dharma

Discussione in 'Europa Universalis 4' iniziata da R3wu0, 19 Maggio 2018.

  1. R3wu0

    R3wu0

    Registrato:
    6 Febbraio 2011
    Messaggi:
    271
    Ratings:
    +63
    Tra i vari annuncia avvenuti durante la conferenza del PDXcon è stato annunciato anche il nuovo DLC per Eu4 chiamato Dharma. Il pre-order è già disponibile sul sito ufficiale.
    Qui sotto il trailer:


    Il DLC sarà rilasciato quest'anno al prezzo di 19.99$

     
    • Informative Informative x 1
    Ultima modifica: 19 Maggio 2018
  2. ivaldi79

    ivaldi79

    Registrato:
    2 Aprile 2010
    Messaggi:
    1.786
    Ratings:
    +172
    Che ladrata, sinceramente mi sta stufando questa politica di DLC a 20 euro ( alzato da 15 ) , costo cosi alto ingiustificato...
     
  3. andy

    andy

    Registrato:
    20 Maggio 2008
    Messaggi:
    2.279
    Ratings:
    +82
    Quando verrà rilasciato?
     
  4. ^_AC_^

    ^_AC_^ Moderator Membro dello Staff

    Registrato:
    20 Dicembre 2006
    Messaggi:
    2.259
    Ratings:
    +795
    Non è ancora stato rivelato.
     
  5. paolot

    paolot

    Registrato:
    11 Febbraio 2009
    Messaggi:
    471
    Ratings:
    +30
    Ma è già in preordine, almeno nello stoore Paradox.
     
  6. mattia I visconti

    mattia I visconti

    Registrato:
    25 Luglio 2014
    Messaggi:
    2.193
    Località:
    Pruvénzia ed Bulåggna
    Ratings:
    +233
    più che altro BONA CON IL TERZO MONDO
    Dovrei veramente spendere 20 € per l'India quando ancora Italia e Spagna non sono state toccate?
     
  7. ^_AC_^

    ^_AC_^ Moderator Membro dello Staff

    Registrato:
    20 Dicembre 2006
    Messaggi:
    2.259
    Ratings:
    +795
    Provo a fare chiarezza quantomeno sulle feature del DLC, la data del rilascio rimane avvolta nel mistero (ma direi entro un mese).

    3rd of April 2018: Government Reforms
    Come parte del DLC Dharma, ci sarà un nuovo sistema di gestione del governo, in cui tramite diverse riforme sarà possibile personalizzare il proprio tipo di governo. Ci saranno solo 4 tipi di governo: Monarchie, Repubbliche, Teocrazie e Governi Tribali. Le differenze tra i governi più specifici precedenti, ad esempio tra Repubblica Amministrativa e Repubblica Oligarchica, sarà gestita tramite le riforme.
    Ad esempio le Monarchie avranno le seguenti scelte per le riforme:
    • Feudalesimo vs Autocrazia vs altre forme speciali
    • Nobiltà (sostieni oppure opponi la nobiltà)
    • Burocrazia (centralizza vs decentralizza)
    • Amministrazione (Clero vs Nobiltà vs Meritocrazia vs Ottenere il potere e cambiare tipo di governo)
    • Assemblea legislativa (parlamentarismo vs decreto regio vs corte aristocratica vs stati generali)
    • Absolute Rule vs Constitutional
    • Separation of powers (assolutismo vs camere legislative vs diventa repubblica vs diventa teocrazia)
    I vari governi speciali (Shogunate, Daimyo, Monarchia Inglese, Monarchia Prussiana) verranno modellizzati tramite specifiche riforme, di solito alla prima riforma (Feudalism vs Autocracy vs altre forme speciali)
    [​IMG]

    10th of April 2018: Republican Reforms
    Come parte del DLC Dharma, viene presenta la nuova forma di governo Repubblicana.
    • Oligarchy vs Merchant Class vs Noble Elite vs Repubblica Presidenziale vs Repubblica Rivoluzionaria vs forme speciali
    • Republican Virtues (Autocratic vs Nepotism vs Republicanism)
    • Frequent Elections vs consolidation of power
    • Federalism vs Unitarism vs Confederacy vs cambio di governo
    • Parliamentary vs Presidential
    • Consolidation of Power (sostieni oppure opponi)
    • Guiding Principle of Administration (political vs moral)
    • Electorate (proprietari terrieri vs cittadini)
    • Office Selection (sorteggio vs suffragio)
    • Question of Dictatorship (diventa monarchia vs diventa teocrazia vs assolutismo vs repubblicanismo vs dittatore rivoluzionario)
    [​IMG]

    17th of April 2018: Theocracies and Tribal governments
    Come parte del DLC Dharma, vengono presentati le Teocrazie e i governi tribali (metto solo l'immagine, leggete il DD per i dettagli).
    [​IMG]

    24th of April 2018: India Map Update
    Come parte della patch 1.26, le modifiche alla mappa comprendono 106 nuove province aggiunte nel subcontinente indiano. Vediamo qui in particolare i cambiamenti al su
    [​IMG]

    [​IMG]
    Con circa 10 nuove nazioni giocabili a inizio partita (vedi DD per dettagli).

    1st of May 2018: Northern India Changes
    Come parte della patch 1.26 ci sono modifiche alla mappa nell'India del Nord.
    [​IMG]

    [​IMG]
    Con circa 16 nuove nazioni giocabili a inizio partita (vedi DD per dettagli).
    Ci sono cambiamenti anche ai trade node della zona (vedi sempre DD per dettagli):
    [​IMG]

    8th of May 2018: Burma, Bengal and Tibet
    Come parte della patch 1.26 ci sono modifiche alla mappa nell'India Orientale.
    [​IMG]

    [​IMG]
    Con circa 7 nuove nazioni giocabili a inizio partita e in generale altre 7 nazioni formabili (vedi DD per dettagli).

    15th of May 2018: Mughal Diwans and Charter Trade Companies
    Come parte del DLC Dharma (se non ho capito male) gli eredi del Tamerlano hanno una speciale riforma del governo tramite la quale se conquistano tutte le province di una certa cultura, tale cultura diventa automaticamente cultura accettata.
    [​IMG]
    Se si riesce ad accettare tutte le culture di un gruppo culturale si ha un ulteriore bonus.
    [​IMG]
    Un'altra feature del DLC Dharma è invece per le nazioni Europee e si tratta delle Charter Trade Company. Questo nuovo tool diplomatico permette di creare una Trade Company in Africa, Asia sudorientale o India. Il costo dipende dal colonial range. Ogni provincia ottenuta così diventa automaticamente parte di una Trade Company.
    [​IMG]
    L'AI delle nazioni europee è in grado di usare questa feature con successo.
    [​IMG]

    22nd of May 2018: Estates And The Dharma Expansion
    La grossa novità è con la patch 1.26 le Estates, che erano una feature del DLC Cossacks, diventa una feature del gioco base. Ci saranno inoltre alcune modifiche al loro funzionamento.
    Con il DLC Dharma però ci saranno delle Estate specifiche per l'India che sostituiscono quelle generiche: Marathas, Brahmins, Vaishyas, Rajput, Jain Community (vedi DD per dettagli).
    [​IMG]
    Cosa cambia per chi ha il DLC Cossacks? Oltre a mantenere l'accesso alle Estate esclusive Cossacks, Dhimmi e Tribe, avranno in cambio una nuova feature ovvero Play as breakaway Cossack Nations (vedi DD per dettagli).
    [​IMG]

    29th of May 2018: Refining Mission Trees: India and Russia
    Con il DLC Dharma molte nazioni indiane avranno dei Mission Trees specifici:
    • Vijayanagar
    • Bahmanis
    • Delhi
    • Orissa
    • Bengal
    • Mughals
    • Mewar
    • Hindustan
    • Gujarat
    • Malwa
    • Taungu :D
    • Bharat
    [​IMG]
    Con la patch 1.26 (per chi non il DLC) ci saranno cmq due nuovi alberi generici per le nazioni del Nord e del Sud dell'India.
    Per finire, per chi ha il DLC Third Rome ci saranno nuovi Mission Trees specifici per Muscovy, Novgorod, Russia e Russian Minors.
    [​IMG]

    05 of June 2018: Charter Trade Companies Investments and Policy Rework
    Tornando al tema delle Charter Trade Company del DLC Dharma, perché una nazione africana o asiatica dovrebbe cedere pacificamente una provincia a una nazione europea? La risposta è che ci sono dei vantaggi nelle province limitrofe. Ogni Trade Company ora può ricevere investimenti (al costo di ducati) con vari bonus
    [​IMG]
    Vedi DD per i dettagli sui vari investimenti, il loro costo e i loro bonus.
    Per finire anche il sistema delle Policies è stato rivisto. Ora ci sono 3 policy per adm, 3 per diplo e 3 per military. La prima è gratuita, le altre due costano (in base a vari modificatori).
    [​IMG]
    Le 120 policy sono state completamente riviste e bilanciate.

    [​IMG]

    Il prossimo DD dovrebbe parlare di alcuni miglioramenti QoL.
     
    • Informative Informative x 2
  8. PPCT

    PPCT

    Registrato:
    19 Agosto 2013
    Messaggi:
    249
    Ratings:
    +40
    Grazie mille per il riassunto, era davvero necessario.
    Toccherà ristudiarsi per bene le policies e le forme di governo, spero abbiano fatto un bel lavoro.
    L'idea delle compagnie commerciali è buona, se poi sarà veramente utile si vedrà.
    Hype per i cosacchi, se avessero una CA esagerata per la cavalleria stile Polonia potrei finalmente smettere di giocare Firenze e accettare il richiamo delle steppe.
     
  9. ^_AC_^

    ^_AC_^ Moderator Membro dello Staff

    Registrato:
    20 Dicembre 2006
    Messaggi:
    2.259
    Ratings:
    +795
    Dev Diary 12th of June 2018
    Con la patch 1.26 ci sarà una nuova mappa: Truce Mapmode.
    [​IMG]
    Le nazioni con cui si ha una tregua sono in rosso (sempre più sbiadito col passare del tempo). Le nazioni con cui si ha un casus belli hanno delle strisce verdi. Quelle grigie ovviamente sono quelle con cui non si ha una tregua.
    Ecco un altro esempio:
    [​IMG]

    Con il DLC Dharma invece cambia la Soppressione Automatica dei Ribelli. Ora quando si dà l'ordine a un'armata si può dire in quali province operare e queste province avranno una riduzione dell'unrest.
    [​IMG]
    Le province con riduzione dell'unrest sono al massimo 5 e l'armata cercherà di attaccare i ribelli in quelle province evitando le armate nemiche. Come prima, al termine della battaglia l'armata tornerà alla provincia di partenza dove è stato impostato l'ordine.

    Il prossimo DD parlerà del miglioramento delle tracce audio nella patch 1.26.
     
  10. Alessandro Argeade

    Alessandro Argeade

    Registrato:
    3 Ottobre 2015
    Messaggi:
    390
    Ratings:
    +96
    Molto interessante, soprattutto la soppressione dei ribelli! Finalmente non rischi più che un'armata messa a sorvegliare il Caucaso parta in spedizione per sopprimere una rivolta in Siberia...

    Non mi è chiara la cosa delle compagnie commerciali, non erano già regioni dove gli europei potevano fondare compagnie commerciali trasferendo il possesso delle provincie a questa entità fittizia? Ora sono proprio un nuovo Stato sottomesso alla madrepatria come le colonie?
     
  11. ^_AC_^

    ^_AC_^ Moderator Membro dello Staff

    Registrato:
    20 Dicembre 2006
    Messaggi:
    2.259
    Ratings:
    +795
    Uhmm... no da quello che ho capito il funzionamento generale rimane simile al precedente (e non alle nazioni coloniali). Se ho capito bene le differenze sostanziali sono due:
    1. una nazione azione diplomatica con cui le nazioni europee possono chiedere la cessione di specifiche province dalle nazioni centro-sud africane e sud-est asiatiche; se queste ultime accettano la provincia diventa automaticamente parte di una trade company;
    2. le trade company si possono sviluppare, con effetti che danno bonus sia al proprietario europeo sia alle province locali confinanti (per invogliare le nazioni africane e asiatiche a cedere alcune loro province);
    Poi magari sono io che non ho capito, può essere anche quello. :D
     
  12. Alessandro Argeade

    Alessandro Argeade

    Registrato:
    3 Ottobre 2015
    Messaggi:
    390
    Ratings:
    +96
    Mah, secondo me la cosa più logica da fare era ristabilire i protettorati...
     
  13. kaiser85

    kaiser85

    Registrato:
    29 Marzo 2007
    Messaggi:
    1.466
    Località:
    Catania
    Ratings:
    +189
    Sarebbe stato antistorico dato che i protettorati andavano di moda nel diciannovesimo e ventesimo secolo (vedasi Victoria)
     
  14. Alessandro Argeade

    Alessandro Argeade

    Registrato:
    3 Ottobre 2015
    Messaggi:
    390
    Ratings:
    +96
    Tanto il realismo non è certo una preoccupazione per la Paradox ormai, vedi il mondo (indiani d'America compresi) che regge tranquillamente il passo dell'Europa a livello tecnologico. I protettorati mi parevano un buon equilibrio tra la necessità europea di conquistare le province africane per controllare i commerci dall'Asia e l'inutilità di suddette province, dando anche un vantaggio agli Stati africani.
     
  15. Carlos V

    Carlos V

    Registrato:
    15 Dicembre 2010
    Messaggi:
    1.657
    Località:
    Puglia
    Ratings:
    +519
    Ma le cessioni territoriali valgono anche per la Cina e il Giappone?
    Se io volessi ottenere, ad esempio, il porto di Macao o di Hong Kong o qualche centro giapponese, c'è la possibilità di chiederlo?
     
  16. Alessandro Argeade

    Alessandro Argeade

    Registrato:
    3 Ottobre 2015
    Messaggi:
    390
    Ratings:
    +96
    Ma poi hanno cambiato altre meccaniche? Perché vista così mi pare solo un modo per ottenere gratis una o più province in India e poi cominciare a fabbricare causus belli per conquistarsela tutta
     
  17. ^_AC_^

    ^_AC_^ Moderator Membro dello Staff

    Registrato:
    20 Dicembre 2006
    Messaggi:
    2.259
    Ratings:
    +795
    La costa della Cina, al momento, è parte della zona delle Trade Company, mentre Corea e Giappone non lo sono. Quindi probabilmente potrai solo in Cina (a meno di cambiamenti non ancora annunciati, che è possibile).
     

Condividi questa Pagina