1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies. Scopri di più.

ANCHE LE FORMICHE NEL LORO PICCOLO … SI SVEGLIANO

Discussione in 'Le vostre esperienze: AAR' iniziata da ste_peterpan, 18 Gennaio 2016.

  1. ste_peterpan

    ste_peterpan

    Registrato:
    22 Febbraio 2006
    Messaggi:
    1.023
    Località:
    bolzano
    Ratings:
    +245
    Situation room sulla campagna alleata nel Pacifico a partire dal 17/01/1944.

    [edit: primo save giapponese datato 15 aprile 2014]

    - Avversario giapponese: Sua Maestà il Divino imperatore Cohimbra
    - Quiet China (che sollievo!)
    - PDU OFF,
    - Stacking Limits
    - House rules:
    - 1 max quota ammessa per gli aerei da caccia determinata dalla seconda fascia di manovrabilità.
    Edit: per gli aerei che hanno la seconda fascia di manovrabilità nell'ultimo slot a destra con il segno ">" (maggiore di) si possono aggiungere 3000 FTs alla quota indicata.
    P. es. l'hellcat ha il primo decadimento della manovrabilità nell'ultimo slot a destra con indicazione ">32000", ai 32000 indicati si possono aggiungere 3000 FTs, quindi la quota massima utilizzabile sono 35000 FTs.
    - 2 NO bombardamento notturno con moonlight <70 e comunque mai da quote inferiori ai 10000 FTs

    Dopo 772 turni di insuccessi nella campagna aerea, che hanno determinato un sostanziale ristagno delle operazioni in tutto lo scacchiere, ho cominciato a chiedermi come mai apparecchi tipo l'hellcat o lo spitfire Mk VIII o il P47 thunderbolt per non parlare dell'ultimo modello di corsair (F4U-1A) continuassero a buscarle dai giapponesi.

    La risposta è semplice. Li utilizzo male, forte delle mie convinzioni sbagliate in merito alle meccaniche di WitP.

    Così qualche giorno fa ho chiesto lumi in un thread di questo forum (http://www.netwargamingitalia.net/forum/threads/la-supremazia-alleata.28217/ ) ed ho capito che se si gioca "a occhio", non la si può spuntare contro chi, come il mio valentissimo avversario, oltre ad essere un ottimo stratega è anche molto attento alla gestione profonda delle singole unità.

    Da questa presa di coscienza (o incoscienza) parte questo AAR: oltre che un racconto (che sarà abbastanza stringato per ragioni di tempo) è una richiesta di aiuto allo Stato Maggiore di NWI, specie in merito alle questioni profonde di WITP AE: settaggi, equipaggi, comandanti, rifornimenti e chi più ne ha più ne metta.

    Di più non posso chiedere, visto che l'AAR di Cohi, il mio avversario in questa partita , ha molto successo (lo vedo dai numeri) e che consigli di indirizzo della campagna potrebbero risentire involontariamente di quanto letto in quell'ambito.
    Prima di passare all'illustrazione della situazione sul campo chiedo a Cohimbra di NON PROSEGUIRE NELLA LETTURA di questo thread e a tutti quelli che intervengono sia qui che nel suo di essere particolarmente attenti nei posts, in modo da evitare involontarie "dritte di intelligence" da una parte o dall'altra. La partita (nonostante i miei clamorosi errori) è molto bella e sarebbe un peccato sfalsarla.
     
    • Like Like x 10
    Ultima modifica: 12 Febbraio 2018
  2. blubasso

    blubasso

    Registrato:
    28 Marzo 2009
    Messaggi:
    3.265
    Località:
    Vienna Austria
    Ratings:
    +655
    Sottoscrivo il tuo AAR, ma dato che non mi sono mai spinto cosi' in la', non saprei cosa consigliarti e quindi staro' alla finestra. Oltretutto conosco molto bene l'AAR del Divino Imperatore, quindi davvero non vorrei svelare inavvertitamente qualcosa.

    Ma ti seguiro' volentieri.

    Daje! :)
     
    • Agree Agree x 1
  3. ste_peterpan

    ste_peterpan

    Registrato:
    22 Febbraio 2006
    Messaggi:
    1.023
    Località:
    bolzano
    Ratings:
    +245
    Sostanzialmente i punti caldi dello scacchiere sono 3: la Birmania, l'Indonesia e la zona delle isole Caroline.

    BIRMANIA

    Intorno a Rangoon da anni si sta combattendo una guerra di posizione tipo Verdun, con i giapponesi che, dopo un'iniziale ritirata verso sud, si sono ancorati al terreno e non ne mollano un centimetro.
    [​IMG]
    Il problema, qui è fare arrivare i rifornimenti alle truppe che fronteggiano le posizioni della linea giapponese. Infatti l'unico porto a cui giungono via mare è Ramree che, non essendo collegata alla via di comunicazione costiera, ne invia un numero insufficiente verso l'interno.
    La soluzione adottata è quella di tf in CS:supplys da Diamond Harbor e Calcutta verso Ramree e Akyab e di un massiccio dispiegamento di aerei da trasporto in "transport supply" verso le basi dell'interno controllate (Prome, Tounggo, Mandalay) e le unità della prima linea, specialmente quelle nell'esa NE di Rangoon.
    In questo ambito poco tempo fa mi sono accorto di un altro dei miei errori balenghi:
    [​IMG]
    Ho lasciato andare la costruzione delle fortificazioni a Prome, nonostante fossero già in rosso, con una spesa di supplys spropositata, in una zona dove sono carentissimi :confused:.
    Comunque ho spento quest'idrovora di rifornimenti e vediamo se nei prossimi turni la situazione accenna a migliorare.
     

    Files Allegati:

    • Like Like x 1
  4. bacca

    bacca

    Registrato:
    19 Ottobre 2009
    Messaggi:
    9.677
    Località:
    Veneto Indipendente
    Ratings:
    +1.384
    Sbarcare sulla costa Maulmelin in giù pareva brutto? :lol:
    In ogni caso perchè tu hai ramree? esiste davvero? ed è collegabile via strada a Prome?
     
  5. ste_peterpan

    ste_peterpan

    Registrato:
    22 Febbraio 2006
    Messaggi:
    1.023
    Località:
    bolzano
    Ratings:
    +245
    Prome è la base aerea più importante della regione, qui sono schierati tutti i caccia migliori a disposizione del fronte SE Asia e come detto nel thread citato in incipit, mai sono riuscito ad ottenere la superiorità aerea sopra Rangoon, per errori di settaggio che adesso però (per pudore e per non far scendere la mia autostima sotto i tacchi) non citerò piú.
    Un po' di shots della base di Prome:

    [​IMG]
    dettaglio della base e unità schierate.

    [​IMG]
    dettaglio del 10th USAAF HQ.

    [​IMG]
    [​IMG]
    gruppi e squadriglie.

    C'è da tener conto che in questa base ho già "passato l'aspirapolvere": ho cercato di mettere i piloti migliori nelle squadriglie di P47, Corsairs e Spit VIII, anche se ancora non ne ho ancora ben capito il meccanismo di spostamento.

    E qui la prima domanda con esempio, quindi:
    Se ho una squadriglia di P40 della 10^ USAAF di stanza a Dacca con piloti di esperienza da 70 punti in su, per "spostarli" immediatamente in una squadriglia di P47 sotto lo stesso HQ basati a Prome -
    a) trasferisco i P40 a Prome
    b) sposto nella riserva generale i piloti da exp 70+
    c) tolgo i meno skillati dalla squadriglia di P47
    d) nel dettaglio della squadriglia dei P47 imposto la "experience pilots selection" in "manual" e scelgo "Experience 70+"
    e) seleziono "Reserve" in "Choose pilot pool to drawn from"
    d) clicco get pilots fino a quando raggiungo il numero massimo di piloti.
    In questo modo nella squadriglia dei P47 dovrebbero entrare in forza i piloti da exp 70+ appena "scesi" dai P40.
    Nei P40 "pesco" rimpiazzi, la metto a riposo e nel turno successivo la ribaso a Dacca per rimetterla in training.

    Seconda domanda (che si rifà all'esempio di prima):
    Se io avessi messo nella riserva i piloti dei P47 con quella squadriglia a Dacca (senza spostarla, cioè), avrei avuto quei piloti a disposizione con un ritardo determinato dalla distanza tra Dacca e Prome?
    Corretto?

    Altre domande inerenti:
    1 - La riserva generale tiene conto delle differenze di specialità? Cioè un pilota di caccia della Marina non potrà mai essere "pescato" da una squadriglia dell'esercito, giusto?
    2 - quando i piloti vengono tolti dalle squadriglie ed inviati nella riserva generale, rimangono comunque a disposizione di un comando e, se sì, di che size? (P. es.: 10USAAF o Southeast Asia?). Se no, un pilota messo nella riserva in USA diventa disponibile (dopo il dovuto ritardo per il trasferimento) per una squadriglia nel sud est asiatico?

    Mi scuso per le domande con risposte che dovrebbero essere ovvie, ma ho imparato a mie spese che in WITP non i può dar niente per scontato.
     

    Files Allegati:

    • units.jpg
      units.jpg
      Dimensione del file:
      129,4 KB
      Visite:
      18
    • AirHQ.jpg
      AirHQ.jpg
      Dimensione del file:
      54,9 KB
      Visite:
      18
    • air01.jpg
      air01.jpg
      Dimensione del file:
      51,4 KB
      Visite:
      13
    • air02.jpg
      air02.jpg
      Dimensione del file:
      12,4 KB
      Visite:
      4
    • Like Like x 1
  6. ste_peterpan

    ste_peterpan

    Registrato:
    22 Febbraio 2006
    Messaggi:
    1.023
    Località:
    bolzano
    Ratings:
    +245
    Ramree è stato un lavoro di piccone fatto sotto traccia cominciato se non ricordo male a inizio del 42. La base non esisteva, era un puntino verde, ma con potenzialità elevate (adesso lì ci sono un porto da 3 e aereoporto da 8).
    Francamente non so perchè Cohi lì mi abbia lasciato fare. Forse perchè aveva gia fissato la massima linea di resistenza dove è adesso e perchè probabilmente immaginava i problemi logistici cui sarei andato incontro.
    Ramree Island, in realtà è una penisola ma se oggi c'è il collegamento stradale verso l'interno, come si vede da questa mappa,
    [​IMG]
    in WITPAE la strada costiera la taglia fuori.

    Pensare ad uno sbarco a Moulmein nel 42 era un'idea suicida e pianificarlo adesso, senza la superiorità aerea credo lo sia ancora di più.
     

    Files Allegati:

    • Ramree.jpg
      Ramree.jpg
      Dimensione del file:
      16,2 KB
      Visite:
      12
    • Like Like x 1
  7. ste_peterpan

    ste_peterpan

    Registrato:
    22 Febbraio 2006
    Messaggi:
    1.023
    Località:
    bolzano
    Ratings:
    +245
  8. ste_peterpan

    ste_peterpan

    Registrato:
    22 Febbraio 2006
    Messaggi:
    1.023
    Località:
    bolzano
    Ratings:
    +245
    Punto focale di tutto il fronte in Birmania l'esagono a NE di Rangoon, dove da mesi si fronteggiano una massa gigantesca di truppe giapponesi e alleate, senza che si sia palesata la possibilità di uno sblocco della situazione.
    [​IMG]

    [​IMG]

    Come detto la mancanza di rifornimenti in un esagono che sfiora l'overstack, rende infruttuosi, se non dannosi, persino i tentativi di bombardamento terrestre. Parlando con Cohimbra mi pare che anche lui abbia accennato a incredibili perdite in uomini e cannoni in seguito a bombardamenti delle sue truppe terrestri.
    [Pare di essere per davvero sull'altopiano di Asiago durante la prima GM, dove immancabilmente le artiglierie sbagliavano e tiravano sulle proprie fanterie (cit. E. Lussu "Un anno sull'Altipiano)]

    In questo settore la gestione così inopportuna dell'arma aerea credo sia stato il punto focale dell'impantanamento della spinta alleata.
    Solo da qualche turno e grazie ai membri del forum di NWI, ho potuto incominciare a mettere ordine nel disastro che c'era e quanto meno ora i bombardieri riescono a sganciare con relativa precisione e continuità sopra gli obiettivi terrestri di questo esagono di fronte. Forse tra qualche tempo potrò rimettermi all'offensiva.

    Nell'ottica dei tentativi di distogliere truppe dal settore principale vanno intesi la penetrazione del corpo Chindit sull'ala destra dello schieramento, lungo la strada Taung Gyi - Chiang Mai (peraltro senza nessuna velleità se non quella diversiva)
    [​IMG]
    e la successiva controffensiva giapponese lungo la strada che da Pegu porta a Taung Gyi, a ridosso della città di Toungoo, rintuzzata a stento (e non si sa fino a quando) da un battaglione di marines paracadutisti.
    Questo attacco deve essere preso sul serio, perchè minaccia il rovescio delle posizioni dei Chindit viste prima e, in generale, della linea del fronte nel sud della Birmania.
    [​IMG]
    Altro qui, purtroppo, non c'è da dire: il fronte è fermo e addirittura i giapponesi con abili contromosse generano minacce che bisogna continuare a rintuzzare.
    Purtroppo la regola degli Stacking limits, la mancanza di rifornimenti, la scriteriata conduzione sino ad ora dell'arma aerea non hanno fatto pesare la supremazia di numero delle forze di terra alleate disponibili in zona.
     

    Files Allegati:

    • Like Like x 2
  9. ivaldi79

    ivaldi79

    Registrato:
    2 Aprile 2010
    Messaggi:
    1.802
    Ratings:
    +176
    Devi provare ad allargare il fronte , combattere su pochi hex va a suo vantaggio , poi devi portare stormi infiniti di bombardieri e radere al suolo tutto
     
  10. blizzard

    blizzard Moderator Membro dello Staff

    Registrato:
    13 Ottobre 2011
    Messaggi:
    4.059
    Ratings:
    +1.519
    Per spostare all'istante i piloti non serve transitare dalla riserva generale (cosa che causa un ritardo fino a 14 giorni nello spostamento) né spostare la squadriglia di provenienza.
    Li selezioni manualmente partendo dalla schermata generale della squadriglia di arrivo.
    prome005-corsairs1.jpg
    Devi prima:
    - Togliere la selezione automatic in alto SX , mettendo manual.
    - Fare un po' di spazio spostando i piloti scarsi (ad es in questo momento hai 24 piloti con soli 18 aerei, quindi tutti gli slot disponibili sono occupati)
    - A quel punto ti si attiva il pulsante "request veteran" ora in grigio; cliccando lí vai a scegliere da dove prendere il veterano (in pratica scegli l'opzione squadriglie attive e selezioni il singolo pilota da recuperare)
     
    • Informative Informative x 4
    Ultima modifica: 18 Gennaio 2016
  11. ste_peterpan

    ste_peterpan

    Registrato:
    22 Febbraio 2006
    Messaggi:
    1.023
    Località:
    bolzano
    Ratings:
    +245
    INDONESIA

    Anche qui il settore, dopo alcune puntate anche relativamente fruttuose, che hanno permesso l'occupazione di un importante caposaldo come Mataram, che ha di seguito portato alla caduta di Timor, si è impiantato a causa della supremazia aerea giapponese.

    Lo so, sembra assurdo, ma è così: anche in questo settore gli oscar mi facevano vedere i sorci verdi, per non parlare dei Tojo, dei Toni e degli Zero.
    Solo qualche turno fa ho capito qualcosa in merito ai serbatoi supplementari, ai raggi di autonomia, alla valenza dei capisquadriglia alla fatigue e morale degli equipaggi. Quindi solo da ora posso cominciare ad imbastire qualcosa di competitivo per la campagna di ottenimento della supremazia aerea :depressed:.


    L'inizio dell'offensiva verso l'Indonesia segue alcuni passi importanti nel settore del SW Pacifico: la liberazione di Port Moresby, l'occupazione di Horn Island nello stretto di Torres, la riapertura conseguente delle rotte di rifornimento verso Darwin, la liberazione delle città occupate nel nord dell'Australia.
    A questo punto vi era la possibilità di puntare dritti su Timor o cercare di aggirarla. L'occupazione di Mataram ha seguito la logica dell'aggiramento e in effetti, dopo il faticosissimo consolidamento della base aeronavale dell'isola (quanti preziosi piloti e caccia ho perso in quell'isola ...), occupata praticamente senza sparare, ho potuto far valere la pressione dei bombardieri su Timor (visto che l'aviazione giapponese si è ritirata a Sorebaja) e quindi dopo qualche tempo ho occupato Coepang, con la sua importante base aereonavale.
    [​IMG]
    Mataram

    [​IMG]
    Timor e dintorni con la base di Dili appena occupata dalle truppe australiane.

    Le operazioni di consolidamento di Mataram specialmente, sono costate tantissimo in termini di aerei e persino di navi da battaglia. Credo ci sia traccia nell'aar di Cohi relativa ad una battaglia aeronavale a S di Mataram, nella quale ho perso numerose BB, sostenuta per trasportare rifornimenti alla guarnigione.
    Il fatto che le battaglie aeree dessero sempre risultati deludenti e che non riuscissi mai a conseguire la superiorità aerea, mi ha fatto desistere da una prosecuzione dell'offensiva in questa regione, convinto che l'arrivo della decima portaerei nello scacchiere avrebbe determinato il tanto sospirato controllo dei cieli in zone non così dense di basi aeree terrestri: il Pacifico Centrale.
    Quindi la decisione è stata quella di preparare un'operazione massiccia in quel settore, spostando lì tutta la forza aeronavale disponibile e puntando un obiettivo importante ma isolato.
     

    Files Allegati:

    • Like Like x 1
  12. ivaldi79

    ivaldi79

    Registrato:
    2 Aprile 2010
    Messaggi:
    1.802
    Ratings:
    +176
    è normale che la tua offensiva sia lenta , avendo la KB ancora intatta devi agire con più cautela .
     
  13. ste_peterpan

    ste_peterpan

    Registrato:
    22 Febbraio 2006
    Messaggi:
    1.023
    Località:
    bolzano
    Ratings:
    +245
    Assolutamente si. Ma se con 10 CV, una pletora di CVL e CVE vado ad attaccare un'isola in mezzo al Pacifico, l'idea è quella di spianarne l'aereoporto, riducendo a zero la reazione degli aerei basati a terra prima che arrivi la KB, che per quanto ancora parecchio temibile è inferiore di numero. ;)
    Se invece punto su un obiettivo in una regione con molti aereoporti, c'è la concreta possibilità che le mie portaerei non ottengano mai la superiorità aerea e, pur superiori di numero, si trovino a fronteggiare un contrattacco della KB con le squadriglie ridotte all'osso.
     
  14. ste_peterpan

    ste_peterpan

    Registrato:
    22 Febbraio 2006
    Messaggi:
    1.023
    Località:
    bolzano
    Ratings:
    +245
    Caspita!!! Finalmente ho capito!! Grazie Blizz!
    Quindi la procedura è (lo dico per i principianti come me):
    1 - mettere in riserva di gruppo i piloti desiderati delle squadriglie di partenza
    (rifacendomi all'esempio di prima metto in group reserve i piloti da exp 70+ dei P40, entrando nella schermata piloti e cliccando col sinistro sul pilota oppure utilizzando la funzione sotto, facendo attenzione che il "to pool" sia selezionato su "Group";
    2 - andare nella squadriglia nella quale voglio trasferirli;
    3 - togliere piloti scarsi (dalla schermata piloti selezionare il "to pool" in "Reserve" e fare click su release in corrispondenza del numero desiderato;
    4 - uscire dalla schermata piloti e entrare in "Request Veteran"
    5 - in questa tabella, in alto a destra (era questo che mi mancava!!) c'è il filtro "Show pool" che deve essere settato su "all groups"
    6 - con il filtro su "all groups", "vedo" in lista i piloti che ho "liberato" dalle altre squadriglie (per tornare all'esempio sopra quelli dei P40) e li trasferisco in questa facendo un click col sinistro sul nome del pilota (viene segnalato "in transit" non diventa immediatamente attivo, quindi, ma a breve ci sarà la possibilità di attivarlo).
     
    • Like Like x 1
    • Informative Informative x 1
    Ultima modifica: 18 Gennaio 2016
  15. ste_peterpan

    ste_peterpan

    Registrato:
    22 Febbraio 2006
    Messaggi:
    1.023
    Località:
    bolzano
    Ratings:
    +245
    Si. :D I piloti della marina possono essere impiegati/spostati solo in quelli della marina e stesso dicasi per quelli dell'esercito e dei Marines.
     
    Ultima modifica: 18 Gennaio 2016
  16. ste_peterpan

    ste_peterpan

    Registrato:
    22 Febbraio 2006
    Messaggi:
    1.023
    Località:
    bolzano
    Ratings:
    +245
    PACIFICO CENTRALE - ISOLA DI TRUK, ARCIPELAGO DELLE CAROLINE

    L'operazione massiccia di cui dicevo prima era, secondo i piani iniziali, l'invasione di Guam.
    Avevo a disposizione 10 CV, 7CVL 5 nuove BB, 2BB di vecchia generazione (le superstiti della battaglia di Mataram), 12 CVE e non sto a far l'elenco di tutto il resto.
    L'idea era quella di avvicinare l'obiettivo da una rotta diversa da quella che si sarebbe atteso il giapponese, sostanzialmente arrivando ad approcciare l'isola da Ovest, sbarcando 2 divisioni marines, una di fanteria, 2 battaglioni di Marine Riders, 2 battaglioni sea bees una batteria di 155 dei Marines, il tutto sotto il comando del V US amphibious Corp, del Generale Holland Smith.

    Le basi di ammassamento e partenza della flotta di invasione erano Rabaul, Shortlands e Tulagi.
    Dopo quasi un mese (in scala) di preparativi, impiegato per trasferire truppe e navi, le tre componenti della flotta sono regolarmente partite e si sono riunite in un punto al largo di Ponape ad ovest dell'isola.
    Nei giorni di navigazione, parecchie portaerei nemiche sono state avvistate a Ovest dell'arcipelago delle Molucche, direzione SO.
    Poichè in precedenza erano state avvistate vicino a Palembang e nella fattispecie a copertura della rotta Palembang - Sorebaja, dove i giapponesi si stanno arroccando), ho immaginato che Cohi prevedesse un attacco nel settore Caroline - Marianne e che qui avesse portato la minaccia della sua forza aeronavale.
    Il fattore fondamentale per un attacco così in profondità (Guam) avrebbe dovuto essere la relativa distanza della KB dalla zona di sbarco e con questa mossa che la avvicinava parecchio (rivelatasi poi semplicemente un appoggio per la riconquista dell'isola di Biak, nella Guinea Olandese) veniva a cadere il pilastro fondamentale su cui tutta l'operazione si basava e cioè l'annientamento delle unità aeree di terra e chiusura dell'aereoporto prima dell'arrivo delle forze aeronavali giapponesi.
    Da qui la decisione di prendere Truk con la stessa forza di invasione che avrebbe dovuto attaccare Guam e che già era in navigazione.
    Lo svantaggio era quello di picchiare su uno scoglio parecchio duro, ma i vantaggi erano quelli di avere la copertura dei bombardieri di base a Ponape Rabaul e Kavieng, di poter utilizzare qualche caccia a lungo raggio di stanza a Ponape e, una volta conquistata, di avere una base di partenza importantissima (porto 7 e aereoporto 5) per il salto, solo posticipato, verso le Marianne.

    Rilassiamoci, sediamoci in poltrona e vediamo cosa è successo nella realtà a Truk, posto che non ci fu invasione terrestre, ma un massiccio bombardamento lanciato dalle portaerei americane:


    Visto? Ecco, a me è successo (in linea temporale appena qualche mese prima, quindi con forze in campo - lato alleato - più o meno simili) di subire proprio lì una cocente sconfitta aerea.
    Doppiamente più disastrosa, perchè l'attacco aereo doveva annientare le difese nemiche in vista dello sbarco.

    Non ricordo precisamente le perdite, ma solo di naviglio ne ho perso più che a Pearl Harbour, mentre l'ottimo lavoro del HQ 5°Amphibious Force imbarcato su una AGC inclusa nella TF di assalto anfibio ha limitato di molto quelle subite dalle unità sbarcate.

    L'aereoporto, per fortuna, è stato chiuso dal pesante bombardamento delle 5 BB di nuova generazione la cui TF era stata all'uopo creata. L'attacco aereo dei bombardieri imbarcati sulle portaerei ha sortito effetti (pare) irrilevanti ed è costato pesantissime perdite in termini di aerei abbattuti dalla caccia nemica e dalla contraerea.
    (continua...)
     
    Ultima modifica: 18 Gennaio 2016
  17. Longstrett

    Longstrett

    Registrato:
    3 Agosto 2014
    Messaggi:
    778
    Località:
    Torino
    Ratings:
    +98
    Mi chiedo se una azione decisa e prolungata nella zona a nord di Rahaeng non possa far crollare il sistema difensivo nipponico in Burma.
    Una penetrazione in forze in Thailandia potrebbe preoccupare parecchio il giapponese.
    Non so, ma a me pare che forti posizioni trincerate possano cadere solo con la manovra.
    [​IMG]
     
    • Agree Agree x 2
  18. bacca

    bacca

    Registrato:
    19 Ottobre 2009
    Messaggi:
    9.677
    Località:
    Veneto Indipendente
    Ratings:
    +1.384
    Ma il suo problema sono le supplies , quindi porti
     
  19. Longstrett

    Longstrett

    Registrato:
    3 Agosto 2014
    Messaggi:
    778
    Località:
    Torino
    Ratings:
    +98
    ma mi pare ci sia una strada che conduce a nord dalla quale possano affluire. Certo è un azzardo non da poco. ma nn credo che il giapponese abbia chissà che forze a difesa di quella zona. Da qui, seduto e tranquillo, mi pare che con due divisioni, una brigata corazzata e un po' di artiglieria, forse quell'unità nipponica (che non credo sia una divisione regolare nippo) viene cacciata indietro.
    ripeto un azzardo... ma io lo proverei.
     
  20. blizzard

    blizzard Moderator Membro dello Staff

    Registrato:
    13 Ottobre 2011
    Messaggi:
    4.059
    Ratings:
    +1.519
    • Informative Informative x 2

Condividi questa Pagina