1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies. Scopri di più.

Ambasciate in terra straniera in paese nemico scoppia una guerra che succede?

Discussione in 'Warfare Moderno' iniziata da Terminator, 3 Maggio 2024.

  1. Terminator

    Terminator

    Registrato:
    24 Aprile 2006
    Messaggi:
    155
    Ratings:
    +0
    Mi sono sempre chiesto che cosa succede all'ambasciata, ambasciatore e corpo diplomatico di sede in un paese straniero se questo paese viene a trovarsi in stato di guerra con quello di detta ambasciata, cosa succede?
     
  2. kaiser85

    kaiser85

    Registrato:
    29 Marzo 2007
    Messaggi:
    2.332
    Località:
    Catania
    Ratings:
    +633
    Il suolo dell'ambasciata è un'estensione del paese a cui appartiene, comunque sia ci sono leggi che regolano questi casi, il corpo diplomatico non viene messo alla forca, semplicemente viene espulso prima che inizino le ostilità, poi magari l'ambasciata viene occupata alla ricerca di documenti che possano avere una certa rilevanza.
     
  3. GyJeX

    GyJeX

    Registrato:
    6 Dicembre 2005
    Messaggi:
    32.801
    Località:
    santu sezzidu in dommo
    Ratings:
    +10.236
    Il personale viene internato e poi scambiato con quello dell'altra parte

    Se sei interessato al caso particolare, i russi hanno svuotato l'ambasciata a Kiev il 23 febbraio ma senza chiudere il contratto di locazione, che è stato regolarmente pagato fino ad aprile 2023. Mentre l'ambasciata ucraina a Mosca è stata abbandonata tra il 24 febbraio e il 1 marzo, senza alcun problema. Questo perchè non c'è stata alcuna dichiarazione ufficiale di guerra, e quindi le regole diplomatiche non cambiano. Il personale ucraino se n'è andato tranquillamente ed è stato ospitato a Riga dove ha continuato a funzionare fino alla fine del 2022 con un finanziamento di 2,5 milioni da parte del governo lettone.
     
    • Informative Informative x 1

Condividi questa Pagina