1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies. Scopri di più.

[AAR] Pacific Bunga Bunga

Discussione in 'Le vostre esperienze: AAR' iniziata da ITAK_Linus, 9 Settembre 2018.

  1. ITAK_Linus

    ITAK_Linus

    Registrato:
    10 Febbraio 2018
    Messaggi:
    1.686
    Ratings:
    +740
    Ebbene sì.

    839383464.jpg

    Ridurrò i turni con Stefano e inizio un secondo PBEM. Da Alleato.


    L'avversario è sconcertante ma non è questo il punto.



    Scenario1 con HR usuali. Più il mio trip per i max 500 a/c per hex.


    Inshallah
     
    • Like Like x 2
  2. blubasso

    blubasso

    Registrato:
    28 Marzo 2009
    Messaggi:
    3.014
    Località:
    Vienna Austria
    Ratings:
    +573
    Chi è il tuo avversario?
     
    • Like Like x 1
  3. bacca

    bacca

    Registrato:
    19 Ottobre 2009
    Messaggi:
    9.182
    Località:
    Veneto Indipendente
    Ratings:
    +1.294
    Penso che sia ancora alla ricerca sul forum Matrix.
    Vedremo cosa arriverà.
    In ogni caso witpae ha fatto un altra vittima ..
     
    • Like Like x 1
  4. ITAK_Linus

    ITAK_Linus

    Registrato:
    10 Febbraio 2018
    Messaggi:
    1.686
    Ratings:
    +740

    No no sto aspettando il turno.....


    Diciamo che è una specie di rivincita
     
  5. Prostetnico

    Prostetnico

    Registrato:
    22 Giugno 2009
    Messaggi:
    1.119
    Ratings:
    +276
    Bunga-Bunga-Bunga all'isola di Tonga!

    bergumo1.jpg
     
    • Like Like x 1
  6. bacca

    bacca

    Registrato:
    19 Ottobre 2009
    Messaggi:
    9.182
    Località:
    Veneto Indipendente
    Ratings:
    +1.294
    Pickett?
     
    • Like Like x 1
  7. ITAK_Linus

    ITAK_Linus

    Registrato:
    10 Febbraio 2018
    Messaggi:
    1.686
    Ratings:
    +740
    Madonna ma è uno sballo: gli alleati hanno un culo di roba già all'inizio



    Comunque l'idea è molto semplice: uccidere quanti più giapponesi possibile, indipendentemente dal tasso di perdite alleato
     
    • Like Like x 1
    • Agree Agree x 1
  8. Tuchačevskij

    Tuchačevskij

    Registrato:
    14 Febbraio 2007
    Messaggi:
    256
    Località:
    Vittorio Veneto
    Ratings:
    +70
    [​IMG]

    :D
     
    • Agree Agree x 1
  9. ITAK_Linus

    ITAK_Linus

    Registrato:
    10 Febbraio 2018
    Messaggi:
    1.686
    Ratings:
    +740

    Esattamente ahahahahahah
     
  10. supertramp

    supertramp

    Registrato:
    27 Aprile 2009
    Messaggi:
    2.256
    Località:
    Nesso (CO)
    Ratings:
    +255
    E già, stile Red Army non si fa... noi siamo i buoni perchè per noi ogni vita è preziosa!
     
    • Like Like x 1
  11. ITAK_Linus

    ITAK_Linus

    Registrato:
    10 Febbraio 2018
    Messaggi:
    1.686
    Ratings:
    +740
    Io avrò il delicato stile di Cadorna invece
     
  12. ITAK_Linus

    ITAK_Linus

    Registrato:
    10 Febbraio 2018
    Messaggi:
    1.686
    Ratings:
    +740
    La strategia Alleata

    Alleato ha fondamentalmente una strategia ben delineata ad inizio guerra: colpire il giapponese in modo tale che il fattore più vulnerabile lo porti al collasso. Il fattore più vulnerabile è l’economia ovviamente.

    Ora, mediamente l’economia viene strangolata attraverso penose avanzate tappezzate di cadaveri fino ad essere in range dei B-29 che poi, si suppone, vinceranno la guerra bombardando Onshu.

    E’ la strategia che storicamente ha funzionato e funziona egregiamente anche in WITP-AE.


    Per colpire il Giappone io avrò dalla mia la conoscenza dell’economia nipponica e dell’OOB giapponese, cosa non da nulla.

    Non ho ancora deciso esattamente come strangolare il Giappone, principalmente perché, a differenza del giocare dal lato Giappone, da Alleato ho più da concentrarmi sul lato tattico/dottrinario che sulla strategia visto che la strategia è già pronta.

    Esistono però numerosi altri modi per colpire il Giappone che non sia solo l’avanzare nel Pacifico fino a Saipan e metterci i B-29.


    Questa classica strategia, presenta numerosi inconvenienti: A) è evidente dal principio e data per scontata da chiunque (non lo era nella WWII); B) generalmente inizia ad ottenere risultati solo a fine ’44 per i più abili e fortunati; C) sfrutta solo ed esclusivamente la potenza USA e non ha sinergie né con l’Australia, né col Commonwealth, né con la Cina.


    La mia valutazione strategica di fondo è che questo approccio è giusto ma, dato il contesto, sub-ottimale.

    In sostanza sono convinto che sia possibile colpire in modo diverso l’economia giapponese perché le contromisure nipponiche possono ampiamente ridurre l’efficacia della strategia classica.


    Dunque, che fare?


    Personalmente parto da questi punti fermi:

    · Il Giappone non può sostituire il naviglio perso con facilità ed è carente di molti elementi essenziali (DD sopratutto).

    · I fattori critici sono supplies e secondariamente oil.

    · Il Giappone non è in grado di reggere più di due campagne terrestri maggiori in contemporanea.

    · Il Giappone può muoversi lungo linee interne, Alleato no. Quindi il Giappone può spostare forze velocemente muovendosi lungo l’arco del cerchio, mentre Alleato ha difficoltà a ridispiegare velocemente le proprie forze.

    · Il concetto di ‘logoramento’ in sé è inutile finché il Giappone è in grado di rimpiazzare le perdite anche con elementi di qualità inferiore (p.ex. piloti più scarsi o divisioni meno esperte).


    La mia strategia da Alleato prevede di colpire l’economia giapponese in modo irreversibile, con particolare attenzione alle supplies. Nello specifico, le light industries sono l’obbiettivo principale e per tre motivi: A) sono antieconomiche da riparare (a differenza di HI e OIL); B) hanno il peso logistico inferiore (solo RES per funzionare); C) colpendo le light industries, si influenza indirettamente anche l’OIL dato che le HI utilizzano FUEL (quindi OIL) e c’è un doppio effetto negativo: il passivo dell’OIL ‘normale’ e la perdita di output di supplies.

    Questa strategia di fondo è da attuarsi in vari modi: dai raid delle CV, alle campagne terrestri, ai bombardamenti aerei classici dei 4E.

    Dunque le direttive strategiche sono semplici:

    1) Reggere il più possibile in alcuni punti chiave nel ‘42

    2) Ingaggiare pesantemente il Giappone immediatamente indipendentemente dalle perdite

    3) Azioni mordi-e-fuggi lungo il perimetro e in aree che non intendo aggredire

    4) Colpire nelle DEI, punto di congiunzione fra area del Commonwealth e Australia, con gli USA pesantemente ingaggiati nell’area invece che nel Pacifico.


    Nello specifico.

    Pare che a inizio partita gli USA abbiano 3 Divisioni di Fanteria (d’ora in poi ID). Due da ricostruire a Pearl Harbor e una negli USA.

    Sono messe male quanto a TOE, ma poco importa.

    Il voler effettuare operazioni solo quando è tutto perfetto è un errore madornale.

    Due divisioni (24th e 25th mi pare, quelle di PH) vanno nell’area del Pacifico Meridionale a puntellare il fronte e prevenire avanzate nipponiche.

    Una divisione (la 41st mi pare) va per direttissima a Mombasa col movimento off-map. Da Mombasa andrà, se possibile, a Giava. Se Giava dovesse essere già caduta (implausibile), un’altra destinazione sarà scelta.

    Il concetto è di bloccare l’avanzata del Giappone in alcune aree del Pacifico, cercando di rendere una campagna terrestre troppo impegnativa, mentre la 41st ID si immola a Giava. Il sacrificio della 41st ID non è affatto fine a se stesso: trovando truppe aggiuntive di qualità e impreviste, il Giappone ha da inviare rinforzi rispetto a quanto preventivato. Inviare rinforzi sconvolge i piani e rallenta molto, oltre che prestare il fianco ad azioni di disturbo.


    Da subito saranno invate unità a Cocos Island da India e Australia. Il progetto di lungo termine è riuscire a tenerla. Speranza probabilmente vana, ma un tentativo va fatto.
    L’idea è di metterci CD+AA+ARM+1 Brigata+ENG e di tenerla come una specie di fortezza in mezzo al nulla.


    Le unità navali nelle DEI saranno raggruppate ASAP a Soerbaja e da lì saranno invischiate in una serie di missioni suicide, sopratutto nello Stretto di Makassar, per rallentare i giapponesi.

    Non mi aspetto la sopravvivenza di nessuna unità navale dell’OOB iniziale. CV USA incluse.


    Le CV USA, appunto, cercheranno di raggrupparsi nella West Coast. Poi tutte e tre partiranno per una breve crociera di addestramento e scorta. Rientrate, si uniranno alla Wasp (che arriva dopo 23gg a San Diego) e da lì le invierò a Mombasa.


    Una volta nell’Oceano Indiano, si uniranno alla magnifica Hermes e alla gloriosa Royal Navy nell’aiutare le missioni suicide Alleate nello Stretto di Makassar.


    Singapore cadrà e lo sappiamo tutti. Il punto è riuscire a farla resistere abbastanza a lungo. L’ideale è tenere Singapore fino a Marzo inoltrato. Dubito fortemente ma ci proverò.

    La 18th British Division, già imbarcata, andrà a Singapore. Se riesco a radunare altra gente in India, pure, li mando a Singapore.


    * La Birmania è persa.

    * Sumatra è persa.

    * Darwin è inutile.

    * Port Moresby andrebbe difesa, ma cadesse non ne farei un dramma.

    * Borneo, Celebes, Molucche e compagnia cantante nemmeno a parlarne. In compenso voglio bombardare ogni cosa appena viene catturata dal nemico.

    * Rabaul figuriamoci.

    * PNG non esiste.

    * Tulagi e Lunga vorrei difenderle in compenso.

    * Timor purtroppo cadrà, ma intendo difenderla ferocemente.

    * L’India non sarà aggredita.

    * Sidney&co non saranno aggredite.

    * Noumea/Figi sono inutili. Noumea sarà difesa decentemente ma non faccio una questione di vita o di morte il tenerla.

    * Thaiti va difesa fino all’ultimo uomo dovessero esserci problemi.

    * Le Aleutine sono inutili.

    * Perth va difesa con qualunque cosa a disposizione.


    In Cina ho in mente un movimento balordo. Se mi riesce è un capolavoro. In compenso, in generale, non cercherò di creare una linea del fronte e mi limiterò ad azioni partigiane dovunque e comunque. Il concetto è semplice: paralizzare le unità giapponesi ed evitare la creazione di inutili e sterili ‘linee’ che i giapponesi possono superare con assoluta facilità. O eventualmente difendere e rendere ‘addormentate’ con ancora maggiore facilità.

    Molti cinesi moriranno.



    Dovessi essere in grado di mettere in campo una quarta divisione USA in tempi ragionevoli (a onor del vero manco son sicuro che le tre che ho visto siano sbloccate), la spedisco a morte certa. Il dove sarà visto lì per lì. Mi farò ispirare da qualcosa.

    I CD non static saranno tutti immolati. Stessa sorte per ogni unità di piccola taglia in grado di essere trasportata e sbarcata da qualche parte: loro saranno i veri eroi della guerra.




    Presumo di riuscire a battere ogni record di perdite alleate nel primo anno di guerra.
     
    • Like Like x 1
    • Agree Agree x 1
  13. bacca

    bacca

    Registrato:
    19 Ottobre 2009
    Messaggi:
    9.182
    Località:
    Veneto Indipendente
    Ratings:
    +1.294
    Imho sei un alleato perfetto, che non ha capito il punto più importante per l'alleato, peccato non aver giocato contro di te, mi sarei divertito un casino , li a beffarmi di tutto e tutti guardando il sole sorgere dalle Hawaii Giapponesi.

    MAI , ripeto MAI, dare per scontato che i Giapponesi non ti arrivino a PH o Colombo o Sidney direttamente, in questi tre posti ci devono essere sempre poderose garrison, da minimo 1000 av.
     
    • Like Like x 1
  14. ITAK_Linus

    ITAK_Linus

    Registrato:
    10 Febbraio 2018
    Messaggi:
    1.686
    Ratings:
    +740


    Senza offesa ma nessuno dei tre elementi citati ha rilevanza strategica decisiva. E il giapponese può credibilmente aggredire solo una fra PH e Colombo. Sidney no per via dei rinforzi.


    Credo che a livello strategico tu non colga qualcosa
     
  15. bacca

    bacca

    Registrato:
    19 Ottobre 2009
    Messaggi:
    9.182
    Località:
    Veneto Indipendente
    Ratings:
    +1.294
    Sidney, nella mia partita era obbiettivo per febbraio con 10 divisioni in area, e chissenfrega dei rinforzi che arrivano ad aden o cape town, persa l'australia sono cazzi

    PH persa hai perso la guerra, è imprendibile

    Colombo è la meno decisiva, ma cmq molto importante
     
    • Like Like x 1
  16. ITAK_Linus

    ITAK_Linus

    Registrato:
    10 Febbraio 2018
    Messaggi:
    1.686
    Ratings:
    +740

    Parti da considerazioni tattiche che nulla hanno a che fare con la strategia.



    Supponiamo qualcuno che decida di inviare 10 Divisioni a PH a fine Febbraio.

    Dunque, il poveretto magari prende anche PH ma ora si trova con il grosso dell'esercito a dover difendere una posizione isolatissima.
    Solo rifornire il luogo è un dramma.

    In tutto ciò non ha le DEI chiaramente e questo significa che io sto rinforzando come un pazzo sia Giava che, addirittura, Sumatra.

    Può portare indietro esercito e flotta da PH e prendere le DEI, chiaro, ma ci vogliono mesi. Mesi senza fuel e sopratutto mesi nei quali io fortifico ogni dannato luogo.


    Ora, supponiamo addirittura che prenda PH, torni indietro e prenda le DEI con grande spargimento di sangue.


    Prendere PH che significato ha nella strategia nipponica?

    Nessuno.

    Non aggiunge risorse industriali. Non facilita la difesa di nulla. Non elimina dal gioco nessun fronte. E' inutile

    E' un vantaggio (la base logistica) negato all'Alleato, questo sì. Ma sticazzi.



    Tu approcci il piano strategico come se fosse quello tattico solo che più 'grande', il che è fondamentalmente sbagliato secondo me.
    Il punto di fondo è che il Giappone non può assolutamente piegare la capacità di combattere di Alleato perché non può colpirlo a livello industriale. Ed è per questo che si dice 'il Giappone non può che perdere', perché, fondamentalmente, non può vincere: non ha i mezzi per piegare Alleato alla propria volontà.

    Ora, PH non aiuta certo il Giappone a 'non perdere', specie se nel mentre è senza DEI.

    Sidney è già più complessa come questione, ma, anche lì, irrilevante nel grande disegno della guerra: anche supponendo che venga eliminato l'avversario più debole (l'Australia), non è un colpo decisivo. Sopratutto perché l'investimento necessario a tenere a bada gli australiani è in genere molto basso in termini di LCU e navi. La classica difesa dell'area PNG-Rabaul è una questione sopratutto aerea.


    Colombo potrebbe essere invece un'azione decisiva. Questo sì.
    Il fatto è che o prendi anche il resto dell'India oppure non ci fai nulla con Colombo in sé. Alleato può ammassare aerei a non finire in India e tagliare anche le comunicazioni con Colombo stessa. A quel punto sei fottuto perché o ci hai messo un fottio di roba per rendere la minaccia credibile (e muoiono tutti) oppure ce ne hai messa poca e non è un colpo molto negativo per Alleato.

    Quindi hai da conquistare l'India che non è una passeggiata.

    Ma è sbagliato il ragionamento alla base. Non conquisti l'India per guadagnare posizioni strategiche. Con le posizioni strategiche ti ci pulisci bellamente il culo.
    Conquisti l'India perché: 1) sfondi il Commonwealth eliminandolo come minaccia fino al '44 inoltrato; 2) aumenti la base industriale in modo folle; 3) elimini totalmente la direttrice d'avanzata alleata sul fianco OVEST della mappa potendoti così concentrare sulla parte EST contro il nemico più difficilmente gestibile (gli USA).



    Cosa sto facendo contro Stefano?
     
  17. ITAK_Linus

    ITAK_Linus

    Registrato:
    10 Febbraio 2018
    Messaggi:
    1.686
    Ratings:
    +740
    Boh ho mandato il primo turno

    Vien da ridere



    Tutte le navi delle DEI nelle varie TF si lanciano verso Soerbaja.


    I cinesi muovono a casaccissimo


    I sub olandesi proveranno da soli a difendere l'intera Malesia (....)


    Le navi in Australia muovono a casaccio


    Le CV scappano in full speed verso la salvezza



    L'idea è di raggruppare il popolo a Soerbaja per riorganizzare le TF. Scopro con sconcerto che gli Alleati non hanno le TF "Fast Transport" con DD/CL/CA. In compenso hanno dozzilioni di tutto

    Cercherò di mandare sparute unità a Tulagi e Port Moresby appena posso. Chi può andare a combattere a Giava, invece, ci andrà.

    Davanti Balikpapan mi faccio affondare la flotta Alleata delle DEI quando sarà il momento.

    Scopro con sgomento che la CVL Hermes non è così male come viene sempre dipinta. Una nave del genere sarebbe una felicissima aggiunta alla 2a Kido Butai: ben 25 nodi, buona autonomia, 20 aerei, siluri. Veramente un bell'oggetto.

    (questo fa anche capire come stanno messi i giappo c'è da dire.....)




    Sono sconcertato dall'autonomia delle navi alleate. Per un DD da 7,500 endurance darei il culo da giapponese.
     
    • Agree Agree x 1
  18. ITAK_Linus

    ITAK_Linus

    Registrato:
    10 Febbraio 2018
    Messaggi:
    1.686
    Ratings:
    +740
    Ho visto solo il Combat Report del 7 Dicembre

    Colpita Manila con la Kido Butai. Molto male. Almeno 18 SS sono affondati (i miei strike su Manila son stati più feroci in realtà) e gli altri molto danneggiati, vedrò se stanno a galla.

    La flotta del pacifico è intatta nell'inutile PH

    Morning Air attack on Manila , at 79,77

    Weather in hex: Clear sky

    Raid detected at 92 NM, estimated altitude 15,000 feet.
    Estimated time to target is 32 minutes

    Japanese aircraft
    A6M2 Zero x 18
    G4M1 Betty x 77

    No Japanese losses

    Allied Ships
    xAK Yu Sang, Bomb hits 1, on fire
    SS Sculpin, Bomb hits 1
    SS Sealion, Bomb hits 1
    SS Pike, Bomb hits 1
    SS Seawolf, Bomb hits 1
    xAKL Don Jose, Bomb hits 1, on fire
    xAP President Madison, Bomb hits 1
    SS Porpoise, Bomb hits 1, heavy damage
    AVD Childs, Bomb hits 1, heavy fires, heavy damage
    SS Seal, Bomb hits 1, heavy damage

    Allied ground losses:
    5 casualties reported

    Squads: 0 destroyed, 0 disabled
    Non Combat: 0 destroyed, 1 disabled
    Engineers: 0 destroyed, 0 disabled

    Repair Shipyard hits 1
    Port fuel hits 1

    Massive explosion on SS Pike


    --------------------------------------------------------------------------------

    Morning Air attack on Manila , at 79,77

    Weather in hex: Clear sky

    Raid detected at 117 NM, estimated altitude 15,000 feet.
    Estimated time to target is 43 minutes

    Japanese aircraft
    A6M2 Zero x 36
    B5N2 Kate x 134
    D3A1 Val x 126

    No Japanese losses

    Allied Ships
    1 SS S-41, Bomb hits 2, and is sunk
    2 SS Saury, Bomb hits 2, and is sunk

    SS Sargo, Bomb hits 1
    3 SS Perch, Bomb hits 2, and is sunk
    4 SS Seal, Bomb hits 1, and is sunk
    AV Langley, Bomb hits 3, heavy fires, heavy damage
    5 SS Sculpin, Bomb hits 2, and is sunk
    6 SS Seawolf, Bomb hits 1, and is sunk
    AO Trinity, Bomb hits 2, heavy fires
    SS S-37, Bomb hits 1
    xAK Tantalus, Bomb hits 2, on fire
    DD John D. Ford, Bomb hits 2, heavy fires, heavy damage
    7 SS Permit, Bomb hits 2, and is sunk
    SS Spearfish, Bomb hits 2, heavy damage
    AM Quail, Bomb hits 1, heavy fires, heavy damage
    8 SS Sailfish, Bomb hits 2, and is sunk
    9 SS Sturgeon, Bomb hits 1, and is sunk
    SS Sealion, Bomb hits 1, heavy damage
    xAK Capillo, Bomb hits 2, heavy fires, heavy damage
    AM Lark, Bomb hits 1, heavy fires, heavy damage
    10 SS S-40, Bomb hits 2, and is sunk
    DD Peary, Bomb hits 2, heavy fires, heavy damage
    11 SS S-38, Bomb hits 2, and is sunk
    xAKL Sagoland, Bomb hits 1, and is sunk
    12 SS Salmon, Bomb hits 2, and is sunk

    DD Pope, Bomb hits 1, heavy fires
    AM Bittern, Bomb hits 1, heavy fires, heavy damage
    xAK Yu Sang, Bomb hits 1, heavy fires, heavy damage
    SS Snapper, Bomb hits 1, heavy damage
    13 SS Porpoise, Bomb hits 2, and is sunk
    PT-41, Bomb hits 1, and is sunk
    AM Whippoorwill, Bomb hits 1, heavy fires, heavy damage
    xAKL Anakan, Bomb hits 2, heavy fires, heavy damage
    xAKL Bisayas, Bomb hits 1, heavy fires, heavy damage
    14 SS Tarpon, Bomb hits 3, and is sunk
    15 SS Skipjack, Bomb hits 2, and is sunk
    SS Pike, Bomb hits 2, heavy damage
    xAP Rochambeau, Bomb hits 1, on fire
    AS Otus, Bomb hits 1, on fire
    TK Mindanao, Bomb hits 1, on fire
    AS Holland, Bomb hits 2, heavy fires, heavy damage
    16 SS Seadragon, Bomb hits 3, and is sunk
    TK Gertrude Kellogg, Bomb hits 1, heavy fires, heavy damage
    xAKL Paz, Bomb hits 1, heavy fires, heavy damage
    SS Swordfish, Bomb hits 1
    PT Q-113, Bomb hits 1, and is sunk
    xAP President Madison, Bomb hits 1, on fire
    xAP Neptuna, Bomb hits 1, on fire, heavy damage
    AM Tanager, Bomb hits 1, and is sunk
    xAK Si Kiang, Bomb hits 1, on fire

    Allied ground losses:
    18 casualties reported

    Squads: 0 destroyed, 0 disabled
    Non Combat: 0 destroyed, 6 disabled
    Engineers: 0 destroyed, 0 disabled

    Repair Shipyard hits 2
    Port hits 8
    Port fuel hits 2
    Port supply hits 2

    Credo che siano andati giù dai 18 ai 20 sub.


    Gli aerei alleati si fanno moderatamente sentire in giro:

    Afternoon Air attack on TF, near Kota Bharu at 51,75

    Weather in hex: Clear sky


    Raid spotted at 1 NM, estimated altitude 9,000 feet.
    Estimated time to target is 0 minutes

    Allied aircraft
    Vildebeest III x 6

    Allied aircraft losses
    Vildebeest III: 1 damaged

    Japanese Ships
    BB Haruna, Bomb hits 1
    BB Kongo, Bomb hits 2

    Aircraft Attacking:
    6 x Vildebeest III bombing from 5000 feet
    Naval Attack: 2 x 500 lb GP Bomb

    Ovviamente non si son fatte nulla.

    I CD di Tarakan sparano centrando le navi giappo:
    Pre-Invasion action off Tarakan (67,91) - Coastal Guns Fire Back!
    Defensive Guns engage approaching landing force

    64 Coastal gun shots fired in defense.


    Japanese Ships
    CA Chokai, Shell hits 3
    CL Sendai
    DD Hatsuyuki
    DD Shirayuki, Shell hits 1
    xAK Sanuki Maru, Shell hits 1
    TB Hiyodori
    PB Heiei Maru #7
    PB Chosa Maru
    xAK Tatsuho Maru
    DD Murakumo

    Japanese ground losses:
    32 casualties reported

    Squads: 0 destroyed, 2 disabled
    Non Combat: 0 destroyed, 1 disabled
    Engineers: 0 destroyed, 0 disabled

    Allied ground losses:
    37 casualties reported

    Squads: 0 destroyed, 0 disabled
    Non Combat: 0 destroyed, 9 disabled
    Engineers: 0 destroyed, 0 disabled

    Anche qui, non si son fatte nulla nonostante i pezzi da 155mm. Forse in realtà qualche piccolo danno l'hanno subito ma niente di serio.


    Sbarchi in Malesia, Filippine, Miri, Tarakan e Ambon.

    Sopratutto Ambon e Tarakan sono vicende perigliose dato che non pensavo sarebbero state investite già il 7 Dicembre.


    Con la KB nelle DEI la vicenda è molto complicata ma dovrei essere in grado di rafforzare il perimetro ugualmente.


    Un impegno nelle Filippine è antitetico ad un assalto a Giava quindi dovrei essere in grado di mandare rinforzi. Ammesso le Filippine reggano un mese.

    La caduta di Tarakan ha come beneficio il poter bombardare i pozzi. Spero naturalmente regga un paio di deliberate giappo.

    Ambon è un guaio perché è una base importantissima.

    Miri andrebbe bombardata ma non ho AF in range temo.



    L'apertura su Manila con la KB è la mossa più efficiente possibile. Ora vedrò di fare leverage sulla presenza della KB in loco.


    Le BB USA lasceranno PH oggi stesso dirette verso affondamento certo, quei ragazzi si immoleranno per l'onore dell'Occidente.


    Repulse e POW per il momento non le faccio affondare, mi servono come minaccia potenziale nelle DEI. Ma ci sta che le immoli comunque nello Stretto di Makassar.
     
  19. ITAK_Linus

    ITAK_Linus

    Registrato:
    10 Febbraio 2018
    Messaggi:
    1.686
    Ratings:
    +740
  20. ITAK_Linus

    ITAK_Linus

    Registrato:
    10 Febbraio 2018
    Messaggi:
    1.686
    Ratings:
    +740
    Il dubbio amletico è:

    Come gestire upgrade e reinforcements alleati? Da giapponese in media tengo tutto su on per le unità al fronte e off solo la gente che fa garrison, è a Onshu o in Manciuria.

    Da Alleato che fare? Pensavo di mettere in reinforcements on solo le unità che ho bisogno siano disponibili il più in fretta possibile (un paio di divisioni USA, la gente in Burma e Malesia e una divisione australiana ricomposta). Oltre che gran parte dei cinesi.
     
    • Agree Agree x 1

Condividi questa Pagina