1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies. Scopri di più.

AAR Dario vs Stciaram: African Hip Hop

Discussione in 'Combat Mission' iniziata da stciaram, 29 Luglio 2011.

  1. stciaram

    stciaram

    Registrato:
    30 Maggio 2006
    Messaggi:
    1.055
    Ratings:
    +213
    Nuovo fronte e nuova sfida...
     

    Files Allegati:

  2. SVEN HASSEL

    SVEN HASSEL

    Registrato:
    20 Giugno 2008
    Messaggi:
    1.095
    Località:
    Povegliano Veronese
    Ratings:
    +6
    Oooooooo....molto bene. Mi stavo già chiedendo cosa avreste fatto dopo la battaglia in nord europa.
     
  3. Rob84

    Rob84

    Registrato:
    11 Gennaio 2008
    Messaggi:
    612
    Località:
    Genova
    Ratings:
    +0
    La mia ambientazione preferita! Vi seguirò molto volentieri!
     
  4. stciaram

    stciaram

    Registrato:
    30 Maggio 2006
    Messaggi:
    1.055
    Ratings:
    +213
    Frontiera Libico Egiziana (data imprecisata tra 1941-1942)

    La Colonna guidata dal Tenente Brutti è stata lanciata ad esplorare la situazione per avanzare nel settore assegnato al battaglione di manovra dell'Armata. Il piatto deserto pietroso tipico di questo lembo del Sahara è interrotto solo da scarse alture, collinette pietrose neanche bene segnate dalle mappe e quindi senza nome e da uadi e canaloni che solcano longitudinalmente il terreno. La ricognizione aerea ci ha fornito una mappa sufficientemente dettagliata che rivela una linea ferrata probabilmente ad uso rifornimento dal Cairo e da Suez ed una nuova stazione in cui non mi stupirei trovassimo i depositi inglesi che a noi sarebbero molto utili per il proseguo della campagna. Le unità del tenente Brutti sono un reparto di bersaglieri con uno squadrone di Blindo della PAI (raggruppamento Romolo Gessi), diversi camion e furgoncini fuori strada catturati e riarmati con cannoncini e mitragliere (nel gioco camionette sahariane) ed da alcuni camioncini armati con cannoni da 65mm d'appoggio. Nulla di che, infatti lo scopo principale della prima azione è saggiare le difese nemiche per preparare l'avanzata ai reparti dell'Ariete ed ai camerati tedeschi in arrivo, lungo la strada carovaniera che dovrà condurci in Egitto. All'altezza del primo obiettivo assegnato il Ten Brutti ha rilevato la presenza lungo la pista prospiciente la quota 102 di 3 blindo britanniche e da un reparto di fanteria, probabili avanguardie dell'VIII^ armata che ha prontamente aperto il fuoco distruggendo un nostro camion armato, da quota 102 sono partiti altri colpi che hanno bersagliato le nostre unità ed in particolare le AB 41 della PAI. Dai binocoli si è chiaramente vista una bandiera francese delle forze di De Gaulle il che fa ritenere che truppe della Francia libera presidino il terreno. Staremo a vedere



    Afrika 1.3.jpg Afrika 1.4.jpg

    nella mappa in basso potrete vedere le aree di gioco il primo round parte da in basso a destra gli obiettivi sono raffigurati dalle bandierine rosse....

    Afrika I.jpg
     
  5. Rob84

    Rob84

    Registrato:
    11 Gennaio 2008
    Messaggi:
    612
    Località:
    Genova
    Ratings:
    +0
    gli autocannoni italiani sono l'arma più indecente del gioco. :wall:
     
  6. Dario I

    Dario I

    Registrato:
    4 Luglio 2009
    Messaggi:
    222
    Località:
    Cologno M.
    Ratings:
    +31
  7. stciaram

    stciaram

    Registrato:
    30 Maggio 2006
    Messaggi:
    1.055
    Ratings:
    +213
    ...siamo nel melodramma!? :D
     
  8. Dario I

    Dario I

    Registrato:
    4 Luglio 2009
    Messaggi:
    222
    Località:
    Cologno M.
    Ratings:
    +31
    Aspetta.
    Poi deve venire la lettera dove lo lascia la fidanzata.
    Poi quella dove muore il cane.
    Poi quella dove dove gli scrivono che i suoi si sono separati.
    Poi muore la mamma.
    Poi lui tornerà in francia senza una gamba, ritrova la fidanzata che è stata abbandonata con un figlio, la sposa e lei lo abbandona nuovamente , lui e il figlio.
    ... ok , ok,la smetto :-(
    Ma dalla mia parte per ora non c'è molto altro da raccontare...
     
  9. Rob84

    Rob84

    Registrato:
    11 Gennaio 2008
    Messaggi:
    612
    Località:
    Genova
    Ratings:
    +0
    più action e meno chiacchiere!!! :cazziata:
     
  10. stciaram

    stciaram

    Registrato:
    30 Maggio 2006
    Messaggi:
    1.055
    Ratings:
    +213
    Fine della prima battaglia:
    Dunque al plotone esplorante del Ten. Brutti si è unita la Compagnia di bersaglieri del Capitano Possa. La Colonna del capitano Possa è forte sufficientemente, si spera per spezzare le reni a quei dannati francesi e ciò che rimane di truppe indiane e di altre accozzaglie dell'Impero britannico restate a retroguardia. Il ten Brutti ha lamentato la morte di sette soldati ed altri 17 fuori combattimento e la perdita per cause varie di circa 10 veicoli, non poca roba vista l'entità dello scontro, ossia una scaramuccia d'esplorazione. Già l'officina campale mobile è in viaggio con la sua scorta di pezzi di ricambio per verificare cosa si potrà rimettere in sesto. La quota 102 appare difesa, ma non saprei dire se lo sarà ad oltranza visto il rischio di accerchiamento, ma è uno degli obbiettivi assegnati dal comando. Da registrare comunque la puntata riuscita del ten. Berlusconi (sic!!) di cui abbiamo perso le tracce che ci ha dato per certo via radio che l'altro obiettivo lungo la strada dopo quota 102 appare libero. L'altra blindo è tornata alle linee . Tutto il fronte è in movimento da SUPERCOMANDO un solo perentorio ordine avanzare ad oltranza ed approfittare del momento di debolezza avversario
     
  11. Dario I

    Dario I

    Registrato:
    4 Luglio 2009
    Messaggi:
    222
    Località:
    Cologno M.
    Ratings:
    +31
    Fine del primo ruond visto da parte alleata:
    Una colonna di camion italiana è arrivata da Ovest accompagnata da 3-4 autoblindo e qualche autocannone.
    Il posto di blocco che gli inglesi hanno posizionato davanti a quota 102 ha subito aperto il fuoco.
    Gli italiani hanno risposto distruggendo una blindo e costringendo alla fuga altre due.
    Le iniziali perdite tra gli italiani li hanno però indotti a cercare una via alternativa, e l'intera colonna nemica si è avventurata fuori strada nel tentativo di aggirare da nord la postazione alleata, lasciando qualche cannone a coprire la manovra.
    In questo modo si è però posizionata a tiro delle artiglierie francesi attestate sulle alture.
    Solo una blindo e un'auto sono riuscite a passare. La blindo italiana è stata in seguito colpita ripetutamente ma sembra senza grussi danni. L'auto invece si è defilata dietro un'altura. Subito i blindati inglesi sono partiti al suo inseguimento...
    Gli inglesi hanno avuto un morto mentre tra i francesi ci sono stati 3 feriti dovuti al bombardamento italiano sulle loro posizioni. afrika1.jpg
     
  12. stciaram

    stciaram

    Registrato:
    30 Maggio 2006
    Messaggi:
    1.055
    Ratings:
    +213
    Carri Ariete avanzano... intercettata autoblinda nemica Marmon Herrington e costretto alla resa equipaggio, persi due carri veloci... la quota 102 appare fortemente difesa da legionari francesi e la strada presidiata da reparto anglo-indiano...I nostri bersaglieri stanno cercando di prendere il controllo almeno della strada...ma è duro contando i difensori sull'appoggio preveniente anche da almeno due cannoni leggeri delle due piccole alture di quota 102...un altro camion è stato crivellato di colpi... Il cielo è pieno della polvere delle colonne dei nostri mezzi che hanno l'ordine di avanzare il più speditamente possibile... ma questo caposaldo nemico è un vero ostacolo.....
    stciaramdarioAfrika1.jpg stciaramdarioAfrika2.jpg
     
  13. Dario I

    Dario I

    Registrato:
    4 Luglio 2009
    Messaggi:
    222
    Località:
    Cologno M.
    Ratings:
    +31
    E' iniziato il secondo round. Le posizioni alleate rimangono inalterate e non si vedono rinforzi! L'unica unità mobile rimasta è una autoblindo inglese che, durante la tregua, si è riposizionata in posizione arretrata per intercettare i veicoli nemici che tentavano l'aggiramento nel round precedente. All'inizio della partita infatti, l'auto avanzante descritta prima, è stata distrutta mentre tentava di continuare la sua corsa sulla strada che porta ad Alessandria.
    Stciaram ha invece ricevuto una nuova forza meccanizzata e l'ha subito lanciata in avanti sulla stessa direttiva della precedente.
    afrika2.jpg
    I veloci L3 hanno distanziato i camion e si sono divisi su 3 colonne: la prima si è portata alle spalle delle posizioni fortificate francesi, travolgendo e distruggendo la povera blindo inglese che , nel mentre , si era lanciata sull'altura in cerca di una buona posizione di tiro, una seconda ha curvato prima dell'altra avvicinandosi sul fianco e la terza ha invece impegnato la trincea di destra frontalmente.
    Più in dietro, la fanteria appiedata stà assaltando il posto di blocco, non senza difficoltà visto che devono avanzare allo scoperto in mezzo al deserto.
    Gli italiani hanno inoltre distaccato un'altro contingente alla loro estrema sinistra, che stà avanzando al di fuori del raggio d'azione degli alleati.
    africa2.JPG
    Tempi duri per i miei legionari
     
  14. Dario I

    Dario I

    Registrato:
    4 Luglio 2009
    Messaggi:
    222
    Località:
    Cologno M.
    Ratings:
    +31
    Fine del 2° round. Le due postazioni francesi, rimaste ormai senza munizioni, sono state travolte dai carri leggeri italiani. Pochi sono riusciti a salvarsi, nascondendosi tra le rocce. Tutti i sopravvissuti sono stati catturati.
    africa3.JPG
    Gli inglesi al posto di blocco sulla strada, però, sono riusciti a resistere fino all'ultimo round, tenendo impegnate le fanterie nemiche, lontane dalle trincee appena evaquate dai francesi.
    Questo dettaglio si trasformerà in grosso problema per Stciaram nel prossimo round.
    I rinforzi inglesi infatti, col favore delle tenebre, riusciranno a rioccupare le vecchie trincee o a scavarne di nuove a ridosso delle posizioni appena perdute.
     
  15. stciaram

    stciaram

    Registrato:
    30 Maggio 2006
    Messaggi:
    1.055
    Ratings:
    +213
    Con estremo ritardo invio il mio report sul secondo round mentre il terzo si avvia a conclusione.

    Così come illustrato da Dario le mie colonne si sono portate immediatamente a contatto con le scarne unità nemiche che, nonostante la fiacchezza avevano pressochè disintegrato la colonna esplorante bloccata da un terreno roccioso che costringeva i mezzi ruotati ad una marcia penosa rendendoli preda dei due 25 mm anticarro appostati sulla alture di quota 102. Inoltre il Tenente Calzolai procedeva con una autocolonna all'estrema sinistra lontano dai combattimenti principali, rallentato anch'esso però dalla cortina rocciosa del terreno. Alla fine ho perso 2 preziosi Carri veloce lanciafiamme ma ho assicurato la strada per Alessandria prima della notte.

    1-Carri Veloci con la livrea del deserto sulla postazione del 25mm di quota 102.
    2-La strada ingombra dei poveri resti dei difensori mentre altri superstiti si arrendono ai bersaglieri
    3- La colonna calzolai avanza nel deserto
    stciramdario2_1.jpg stciramdario2_2.jpg stciramdario2-3.jpg
     
  16. stciaram

    stciaram

    Registrato:
    30 Maggio 2006
    Messaggi:
    1.055
    Ratings:
    +213
  17. Dario I

    Dario I

    Registrato:
    4 Luglio 2009
    Messaggi:
    222
    Località:
    Cologno M.
    Ratings:
    +31
    3° round.
    afrika3.jpg
    Come spesso avveniva anche nella realtà storica, le unità italo-tedesche hanno dovuto fermarsi per la notte in quanto rimaste presumibilmente senza benzina.
    Col favore delle tenebre alcuni stuart inglesi hanno aggirato una colonna motorizzata e si sono avvicinati indisturbati da ovest, probabilmente scambiati per veicoli tedeschi dalle sentinelle italiane. Una volta a tiro la colonna è stata distrutta in pochi minuti.

    afrika4.jpg africa4.JPG
    Stesso approccio per una autoblinda ed un camio sulla strada per Alessandria. Il blindato italiano è comunque riuscito a tagliare la corda nonostante i numerosi colpi incassati.

    africa5.JPG
    Intanto, dietro quota 102, alcuni L3 italiani si sono avvicinati un pò troppo ad una trincea e sono stati fatti saltare con granate e cariche di esplosivo.
    Altri L3 sono intervenuti ma dietro le postazioni inglesi sono nel mentre arrivati a rinforzo gli stuart che inseguivano l'autoblindo italiana sfuggita al posto di blocco poco prima.

    afrika5.jpg africa7.JPG
    Sulla estrema sinistra dello schieramento inglese un cannone trainato da un camion si è anche lui avvicinato troppo alle trincee ed è stato annientato.
    I carri che avevano partecipato alla precedente imboscata della colonna motorizzata si sono avventurati in una avanzata esplorativa finendo a loro volta vittime dei carri armati nemici; uno di loro è andato distrutto.
    Sostanzialmente immutata la linea del fronte ma l'asse ha comunque perso un buon numero di camion e carri leggeri.
     
  18. SVEN HASSEL

    SVEN HASSEL

    Registrato:
    20 Giugno 2008
    Messaggi:
    1.095
    Località:
    Povegliano Veronese
    Ratings:
    +6
    Direi che è stato un duro colpo per l'asse.
    Mi verrebbe da dire che l'operazione è stata attuata da un generale italiano :humm: :( :piango: :facepalm:
     
  19. stciaram

    stciaram

    Registrato:
    30 Maggio 2006
    Messaggi:
    1.055
    Ratings:
    +213
    ...Esatto ed il generale Italiano sono io. Devo dire che ho impostato in tempi lontani l'arrivo dei rinforzi delle rispettive parti con percentuali variabili e molto aleatorie (dal 25 al 55% per turno). Ero convinto che 1) dario attuasse con le sue truppe disintegrate un ripiegamento sulle colline più arretrate, ossia barattasse tempo contro spazio 2) che mi arrivasse congruo numero di rinforzi dopo le perdite alte che già avevano decimato i miei veicoli ruotati. Visti gli scarsi rinforzi ho deciso alla domanda del programma se "to skip" la notte di "skippare" senza pensare di spostare molto le truppe anche le più avanzate, data la mia granitica certezza, ma anche a causa del fatto che il gioco mi aveva si riconosciuto quota 102 come presa, ma non mi aveva dato altri vantaggi territoriali significativi che per me erano e sono vitali. Ma sorpresa n.1 Dario ha affrontato il combattimento notturno ed a quel punto non potevo disporre diversamente le truppe e sorpresa n.2 ha ricevuto cospicui rinforzi assolutamente inaspettati; sicuramente una compagnia di genieri, un osservatore o due di artiglieria, 5/6 stuart e un autocannone da 40 mm più mine anticarro e nuove trincee assolutamente in grado di resistere ai miei assalti. Ma in realtà non disponevo truppe per alcun assalto, avevo solo unità avanzate in determinati punti. Dario astutamente ha interpretato le sacche di terreno nel suo territorio dove non poteva fare piazzamento iniziale come punto di arrivo delle mie truppe "da verificare" così ha disintegrato l'autocolonna alla mia sinistra in pieno deserto del tenente Calzolaio che viaggiava coperta solo da un autocannone da 65mm in funzione di antifanteria. Inoltre quota 102 non era stata raggiunta dalle fanteria i(ripeto il programma mi ha dato la bandiera ma lasciando il piazzamento iniziale molto arretrato) quindi avevo lasciato li i miei potenti carri veloci per presidiare in attesa dei fanti, ma proprio sotto di loro erano in agguato il genieri inglesi che mi hanno massacrato, pensavo che le truppe inglesi fossero disposte solo li ed in profondità più indietro ma la collina gemella dove stavo dirigendo un 47AT pensando fosse stata abbandonata si rivelava essere ancora abitata da un altro plotone di genieri che inondavano il mio camion con il cannoncino di fuoco. Fortuna che avevo come rinforzo la riserva di Reggimento dell'armata Italo tedesca.... altrimenti sotto una azione ancora più decisa del mio valente avversario sarei stato spazzato via. Quindi in sintesi gran bel colpo di Dario che con scarsi mezzi è riuscito prima a frenare e poi addirittura a mettere in serio predicato tutta la battaglia che, contrariamente alle aspettative continua ancora a svolgersi all'inizio della mappa ossia la "maledetta" Quota 102
     
  20. Dario I

    Dario I

    Registrato:
    4 Luglio 2009
    Messaggi:
    222
    Località:
    Cologno M.
    Ratings:
    +31
    4° round
    Incredibilmente tranquilla la quarta partita. Complice una tempesta di sabbia che questa mattina ha ridotto drasticamente la visibilità.

    africa41.jpg
    Dal momento che l'AI del gioco ha arretrato leggermente la linea di controllo degli alleati, alcuni reparti si sono ritrovati in territorio nemico. Temendo di ritrovarmi circondato ho arretrato tutte le forze dietro la "linea rossa" per poi procedere ad una lenta avanzata verso le posizioni precedenti.
    La mia cautela è dovuta la fatto che le forze dell'asse hanno subito molte perdite in camion e qualche blindato ma il cuore corazzato dell'afrika corps è ancora intatto.
    Anche la fanteria, sebbene appiedata, dovrebbe essere pressochè intatta e, proprio perchè poco mobile, probabilmente vicina alla linea del fronte.
    Senza poter vedere oltre i 200 m ho pensato di evitare pericolose manovre e ho invece optato per un bombardamento pre-pianificato della postazione di quota 102, dove era maggiore la probabilità di trovare fanteria in agguato.
    Si direbbe che il mio avversario abbia avuto le mie stesse remore visto che nemmeno l'asse ha attuato manovre aggressive in questa fase.
    Qualche colpo sparato a qualche pattuglia e nessun veicolo avvistato è il magro rapporto di questa mattina.
    Il 5° round inizia quindi con una linea del fronte sostanzialmente identica a quella delle 2 battaglie precedenti.
     

Condividi questa Pagina