1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies. Scopri di più.

AAR - Black Ice 10.52 - Romania

Discussione in 'Le vostre esperienze' iniziata da emanuelep90, 6 Giugno 2022.

  1. emanuelep90

    emanuelep90

    Registrato:
    26 Giugno 2013
    Messaggi:
    145
    Ratings:
    +99
    5) GESTIONE, EVENTI E SCELTE STRATEGICHE

    Prima di rivolgerci alla prossima campagna militare, facciamo il punto della situazione su alcuni aspetti.

    Innanzitutto finalmente posso costruire aerei:

    [​IMG]

    Un paio di settimane dopo mi si sbloccano anche i "Medium Bomber", direi il bombardiere tattico più versatile. Per il momento concentro la produzione e lo sviluppo tecnologico su intercettori e bomb. medi, con attenzione per le missioni di air intercept e ground attack.
    In un secondo momento dovrò credo estendere ad almeno un terzo tipo di aerei, più adatti per l'attacco pesante. A tal proposito, cosa credete sia meglio?
    Vedo come possibilità i Close Air Support (attacco pesante molto più alto che quello leggero), ma anche i Double Twin Engine Aircraft per tale scopo. E quali sono i pro dei Light Bomber, che tendo a non considerare?

    Conquistata la Turchia, la situazione dell'ordine interno mi si presenta così:

    [​IMG]


    Questi sudditi sono un tantino agitati...metto così in produzione delle brigate di MP, che hanno il più alto tasso di soppressione del revolt risk e una forza ragionevole per contrastare le sommosse. Li collocherò via via nei punti chiave dei territori conquistati (province con risorse strategiche, risorse base, punti IC)

    [​IMG]

    Qui invece uno dei primi effetti della conquista della Turchia:

    [​IMG]

    Esportando Chromite vado a dare fiato alla mia bilancia commerciale che è sempre in affanno, perchè mi ritrovo ad importare un sacco di risorse e non sempre riesco a sopperire vendendo rifornimenti e petrolio, i cui contratti sono più effimeri.
    Inoltre i soldi qui servono spesso per investire in miniere, rete infrastrutturale e altri progetti così come per decisioni da prendere in occasione di piccoli eventi...molto piacevole!

    [​IMG]

    (un quadro delle importazioni e esportazioni attuali)

    Proprio per migliorare il gettito di risorse, durante la guerra con i turchi ho preso un'altra decisione importante:

    [​IMG]

    Ho avviato un percorso di economia autarchica, che mi ha obbligato a sacrificare 5 IC nella capitale Bucarest in cambio di un programma di potenziamento delle risorse. Privarsi di 5 IC per una nazione piccola come la mia può sembrare tanto, ma in realtà sul lungo periodo ho visto che la scelta paga eccome.
    Unico modo per emanciparmi da importazioni troppo esose, e per sostenere un futuro potenziale industriale che dovrà essere ben più consistente.

    Infine, la mia intelligence al servizio del governo sta facendo un buon lavoro nel supportare il mio partito, evidentemente senza particolari interferenze dall'esterno:

    [​IMG]

    Le imminenti elezioni "democratiche" sono segnate e nel frattempo ho guadagnato gli effetti positivi della "High popularity", che danno un bonus in termini di leadership, di IC e di qualcos'altro che non ricordo, laddove a inizio partita avevo un malus legato a una "Low popularity".
     
    • Like Like x 2
  2. albertismo

    albertismo

    Registrato:
    8 Marzo 2009
    Messaggi:
    796
    Ratings:
    +131
    Complimenti, sei partito a razzo!! Si, i battlecommander hanno stat forti in fort busting, e comunque sono utili se usati all'interno di una divisione. Anche io ignoro sempre i light bombers, per la superiorità aerea intercettori e double twin engine aircraft (più resistenti) e cas per supporto ravvicinato. Io mi concentrerei sugli intercettori per poi passare a cas o tattici, ignorando il resto. In generale preferisco i cas, sono devastanti anche se hanno portata limitata.
     
  3. albertismo

    albertismo

    Registrato:
    8 Marzo 2009
    Messaggi:
    796
    Ratings:
    +131
    ho controllato, vedi ha +95% in fort attack. tieni conto che la fanteria ha +5%

    Senza titolo.png
     
  4. emanuelep90

    emanuelep90

    Registrato:
    26 Giugno 2013
    Messaggi:
    145
    Ratings:
    +99
    Ok...grazie! E trasferisce il bonus a tutta la divisione, giusto?
     
  5. albertismo

    albertismo

    Registrato:
    8 Marzo 2009
    Messaggi:
    796
    Ratings:
    +131
    sostituiscono l'Hq della divisione, quindi se piazzi il battlecommander l'HQ non serve. gestendo l'HQ della divisione danno grandi bonus alla stessa. Dovresti posizionarle nelle tue migliori divisioni in prima linea poiché aggiungono bonus praticamente a qualsiasi situazione di combattimento. il modo migliore per usarli è aggiungerli in divisioni pesanti per la presa di città fortificate
     
    • Like Like x 1
  6. emanuelep90

    emanuelep90

    Registrato:
    26 Giugno 2013
    Messaggi:
    145
    Ratings:
    +99
    6) CAMPAGNA DI YUGOSLAVIA

    Il prossimo obiettivo non può che essere la Yugoslavia per:

    - far fuori il principale rivale della regione;
    - eliminare la sua garanzia su Grecia e Cecoslovacchia in vista di un futuro attacco;
    - guadagnare il confine con l'Italia in vista di una eventuale campagna nella penisola (da valutare se ce ne saranno le condizioni);
    - guadagnare il confine con l'Austria per un attacco prima che i tedeschi la annettano;
    - ottenere l'accesso al confine con l'Albania, che cadà contestualmente a questa campagna, in funzione di prevenire l'annessione italiana.


    LE FORZE IN CAMPO

    Il numero di divisioni che vado a schierare sul fronte sono 29, sempre forti di alpini, cavalleria, un light armor e un paio di semi-motorizzate. La Yugoslavia può contare su 25 divisioni di fanteria.
    C'è un sostanziale equilibrio di forze, ma probabilmente la tecnologia è leggermente a mio favore, così come l'esperienza guadagnata sul campo nelle campagne di Bulgaria e soprattutto Turchia può giocare un ruolo importante.
    Il resto lo dobbiamo fare con una abile manovra...


    IL PIANO OPERATIVO

    Pianifico la campagna inizialmente su due fasi:
    nella prima, sfruttando alcune province pianeggianti del confine, mi aprirò un varco sfondando fino all'Albania, tagliando in due il territorio Yugoslavo e spazzando via una parte del suo esercito

    [​IMG]

    Nella seconda fase prevedo di sfondare da nord per realizzare un grande accerchiamento e poter liberare l'avanzata nelle zone nord e ovest del territorio, cosa che dovrebbe bastare per determinare la resa yugoslava.

    [​IMG]

    Si parte!

    [​IMG]

    L'esercito non era mobilitato e quindi nella prima fase ho gioco facile nell'avanzare in profondità, anche se rallentato da alcuni tentativi di contrattacco, o semplicemente di alleggerimento.

    [​IMG]

    [​IMG]

    Solo quando sono arrivato quasi al confine albanese gli slavi riescono ad organizzare una resistenza significativa

    [​IMG]

    Iniziano battaglie di logoramento e, per facilitare l'afflusso di truppe nella mia testa di ponte, vado a consolidarla allargando il corridoio:

    [​IMG]

    [​IMG]

    Faccio anche intervenire una preziosa aviazione (bombardamenti tattici)

    Dopo una lunga e vittoriosa battaglia riesco a compiere l'ultimo passo e a tagliare fuori le divisioni nel settore sud!

    [​IMG]

    [​IMG]

    A questo punto iniziano feroci e disperati contrattacchi. Ho visto che appena concludi un accerchiamento, tutto l'esercito nemico passa all'attacco a testa bassa, anche in battaglie dove ha poche chance di vittoria.
    Così, mi metto sulla difensiva e lascio logorare l'esercito yugoslavo in lunghe battaglie. Concentro alcune divisioni di riserva in una provincia nelle retrovie, che vanno a dare il cambio alle divisioni impegnate in battaglia. Ho il numero appena sufficiente per portare avanti questo tipo di operazione: tutte le altre province del fronte sono presidiate da una sola divisione.

    [​IMG]

    [​IMG]

    Le battaglie vanno seguite con attenzione per evitare che una o più divisioni raggiungano il punto di rottura e si sfaldino. In alcuni casi mi ritiro tatticamente per riattaccare.
    Fase di duri e avvincenti scontri

    [​IMG]

    [​IMG]

    Alla lunga l'esercito yugoslavo si logora e alcune divisioni si sfaldano: vanno a riformarsi a Belgrado, ma liberano il fronte

    [​IMG]

    Anche il mio esercito è provato e diverse divisioni devono rifiatare, rinforzarsi negli effettivi e riorganizzarsi. Si è combattuto da queste parti per l'intera estate.

    Così rinuncio a quell'altra manovra da nord, che mi obbligherebbe a spostare tutte le divisioni in questo settore per imbarcarmi in un'operazione comunque ambiziosa, e forse non necessaria. Forzo il fronte da sud, in direzione ovest verso Sarajevo, e direttamente verso la capitale Belgrado.

    [​IMG]

    Qui la raggiungo, ma come sempre l'attacco a una capitale richiede una pressione importante e possibilmente un accerchiamento. Così rimando per un po' l'attacco diretto su Belgrado e lavoro ai fianchi, mentre nella regione sud vado a stritolare le divisioni che ho intrappolato, affinchè il mio esercito nella zona si liberi per l'offensiva finale.

    [​IMG]

    [​IMG]

    Ormai diverse divisioni slave sono andate in rotta o sono state catturate durante la ritirata dai miei reparti di cavalleria, così sono maturi i tempi per forzare il fronte anche da nord-est per poter accerchiare Belgrado.

    [​IMG]

    [​IMG]

    Qui abbiamo quasi finito il lavoro...una decina di divisioni sono state tagliate fuori in questo modo

    La morsa intorno alla capitale inizia a stringersi:

    [​IMG]

    [​IMG]

    E per la caduta di Belgrado ormai è solo questione di tempo...

    La campagna è durata dal 28 maggio 1937 al 18 novembre 1937, è stata un filo più dura di come questi screenshot lasciano forse intendere, ma nel complesso ho avuto la sensazione di avere una discreta superiorità di terra, e qualche intervento dell'aviazione ha spostato gli equilibri di battaglie incerte.

    Nel frattempo la Germania si è annessa l'Austria, e dunque non ho fatto in tempo ad attaccarla!!

    Di slancio, vado ad annettermi anche l'Albania, con un attacco diretto su Tirana

    [​IMG]

    [​IMG]

    RESOCONTO DEGLI AVANZAMENTI

    La mia IC passa da 75/97 a 88/124
    La leadership, sempre condizionata da vari fattori, resta bloccata: da 52.24 a 51.76 (!!)
    Passo avanti anche con la Manpower, ora che ho gli slavi nel mio impero: da una base di 152 a una di 196, con una monthly gain che passa da 7.4 a 10

    Si inizia a ragionare!
     
    • Like Like x 2
    Ultima modifica: 11 Giugno 2022
  7. ^_AC_^

    ^_AC_^ Moderator Membro dello Staff

    Registrato:
    20 Dicembre 2006
    Messaggi:
    3.277
    Ratings:
    +1.381
    Complimenti!
    Giusto per avere un confronto, si può sapere quali sono i valori di IC, Leadership e Manpower di altra nazioni come Germania e Italia?
     
  8. emanuelep90

    emanuelep90

    Registrato:
    26 Giugno 2013
    Messaggi:
    145
    Ratings:
    +99
    Ecco un quadro della situazione, stando alla mia intelligence!
    Per mia esperienza la leadership non è accurata, non so nella Black Ice, mentre i dati sull'IC sono puntuali

    [​IMG]

    [​IMG]

    [​IMG]

    [​IMG]

    [​IMG]

    [​IMG]

    [​IMG]

    Mi sembra di aver settato come difficoltà a inizio partita: Normal Germania, Hard gli Alleati, Hard i Sovietici e Very Hard l'Italia...non è escluso che in questa partita la Germania collassi, anche perchè nei balcani vado a sottrarle parecchia roba
     
  9. emanuelep90

    emanuelep90

    Registrato:
    26 Giugno 2013
    Messaggi:
    145
    Ratings:
    +99
    Presto arrivo con i nuovi aggiornamenti!

    Ma nel frattempo ho una domanda per @albertismo riguardo la composizione delle divisioni...
    che ruolo dare all'Infantry Tank all'interno della divisione?

    Avendo studiato tutte le statistiche, mi sembra la brigata con le migliori qualità per difendere (armor, resistenza, difesa e softness bassa), quindi me la vedo bene dentro una divisione di tank: Armor + Infantry Tank + Antitank + SP Art + Engineer + Trasport + HQ...che ne dici?
    Allo stesso tempo mi sembra però lenta, e quindi farebbe perdere lo slancio per le manovre in blitzkrieg. Dunque meglio una brigata motorizzata al suo posto, che però mi sembra un po' fragile?

    Ho pensato anche che l'Infantry Tank possa essere utile nelle divisioni di fanteria per resistere all'attacco dei tank nemici. è molto costosa, ma in nazioni potenti come Germania e Urss potrebbe essere una buona idea investirci per rendere molto resistenti le divisioni di fanteria sul fronte orientale?
     
  10. albertismo

    albertismo

    Registrato:
    8 Marzo 2009
    Messaggi:
    796
    Ratings:
    +131
    ciao, l'Infantry Tank è un tank di supporto alla fanteria, lento e corazzato. è un residuo della WW1, quando i tank supportavano la fanteria nello sfondare le trincee nemiche, ma poco adatto alla WW2. Nel BI lo usano solo Francia e qualcosa UK. Te lo sconsiglio, perchè è lento e quindi poco utile per la blitzkrieg.
    io punterei su carri leggeri e medi. sono Veloci e possono fare il loro lavoro: i primi accerchiare velocemente le divisioni, i secondi sfondare ed accerchiare.
    nella composizione non mischierei brigate di Tank ma farei così:
    - carri leggeri: LIGHT Armour + Mot Inf + AT + Rart o Art + Eng + Mot Trasport + Hq. controlla le stat delle singole brigate: vedrai che tutte hanno più o meno la solità velocità km/h, quindi sarai sicuro di poter creare unità veloci.
    - carri medi: come sopra con Armour.
    più avanti nel gioco potrai aggiornare le divisioni con brigate più forti, sempre che resiterai all'URSS (fortissima) :stress:

    se vuoi divisioni in grado di bucare i carri nemici puoi aggiungere Heavy anti air, al posto dell'artiglieria, o alternare divisioni con queste brigate ad altre. sul fronte orientale l'obiettivo è insaccare e conquistare tutto entro ottobre 41. dovresti puntare nel suppportare i tedeschi in questo obiettivo. occorre essere veloci, veloci, veloci. e costruire infrastrutture per supportare l'avanzata. dopo il 41 puoi raramente avere un'altra chance nell'estate '42, ma dopo è la fine....
     
    • Like Like x 1
    • Useful Useful x 1
    Ultima modifica: 15 Giugno 2022
  11. albertismo

    albertismo

    Registrato:
    8 Marzo 2009
    Messaggi:
    796
    Ratings:
    +131
    quindi non preparare l'esercito a resistere, ma ad avanzare velocemente, insaccare ed avanzare, avanzare, avanzare...
     
  12. emanuelep90

    emanuelep90

    Registrato:
    26 Giugno 2013
    Messaggi:
    145
    Ratings:
    +99
    Bellissimo, proprio come sono stati i rapporti di forza nella realtà storica.
    Ho visto che stai facendo una partita con l'Urss: non la utilizzeresti neanche con quella nazione l'Infantry Tank, nell'ottica di resistere all'attacco dei panzer tedeschi con masse di fanteria resistente?

    l'Heavy anti air non l'ho ancora sbloccata in nessuna partita e non ho controllato le statistiche, non l'avevo mai presa in considerazione per l'attacco pesante / piercing

    Grazie!
     
  13. albertismo

    albertismo

    Registrato:
    8 Marzo 2009
    Messaggi:
    796
    Ratings:
    +131
    Ciao, no, non l'ho usato, anche perché è molto costosa come brigata e sarebbe comunque poco utile
     
    • Like Like x 1
  14. emanuelep90

    emanuelep90

    Registrato:
    26 Giugno 2013
    Messaggi:
    145
    Ratings:
    +99
    7) CAMPAGNA DI UNGHERIA

    Mentre ero impegnato nelle terre yugoslave siamo entrati nel 1938 e la Germania, a gennaio, si è già annessa la regione dei sudeti (parte della cecoslovacchia).
    Devo dunque sbrigarmi, se voglio conquistare anche quei territori.

    Così, lascio per ora perdere la Grecia e mi rivolgo all'Ungheria, ultima nazione che separa il neoformato impero rumeno dalla Cecoslovacchia.

    [​IMG]

    Il territorio ungherese non lascia spazio a grandi fantasie: bisogna conquistare tutte e tre le province con punti vittoria (una a sud, una a est e infine Budapest).
    L'idea è di marciare in direzione della capitale - che è molto difficile da conquistare in quanto da qualsiasi provincia la si attacchi bisogna affrontare il fiume e ha delle fortificazioni - penetrando da sud, nel settore centrale, dove c'è qualche provincia di pianura e woods. Diversamente il territorio ungherese è cosparso di foreste, e questo non rende facile l'avanzata.
    Allo stesso tempo, con offensive minori, si attaccherà comunque da ovest e da est.
    La superiorità delle mie forze dovrebbe essere significativa, anche se non schiacciante.

    Si inizia!

    [​IMG]

    [​IMG]

    I primi progressi sono facili, ma quando raggiungo province occupate da foreste l'avanzata si fa più lenta e le battaglie più lunghe.

    [​IMG]

    A est conquisto Debrecen (PV) mentre al centro arrivo a sfiorare la capitale con alcuni reparti.
    è ancora presto per attaccarla: bisognerà circondarla. Ma nel frattempo posso spingermi verso nord e tagliare fuori alcune divisioni ungheresi che combattono a est.

    [​IMG]

    L'operazione riesce solo in parte: gli ungheresi contrattaccano di continuo, tenendo impegnate le mie divisioni e nel frattempo altre divisioni confluiscono nella capitale.
    La battaglia per Budapest sarà tosta.

    [​IMG]

    Vado a completare l'accerchiamento della capitale e riesco ad evitare che anche le truppe nell'ovest del paese riescano a raggiungere Budapest.

    [​IMG]

    La battaglia incomincia: attacco da tutte le direzioni e ho cura di far respirare le divisioni più provate via via che i duri combattimenti vanno avanti.

    [​IMG]

    Mi aiuto anche con un po' di aviazione, anche se viene subito malridotta dalle batterie antiaeree.
    L'esercito ungherese si è concentrato molto bene qui, ottima tattica da parte dell'AI e da parte mia potevo forse lavorare meglio per evitarlo.
    In ogni caso ora è solo questione di tempo e di accettare un numero significativo di perdite...

    [​IMG]

    Olè!
    Finora è stata la battaglia più grande della partita, dove ho concentrato quasi tutte le mie truppe (340K) e dove ho avuto più perdite, quasi 20K uomini.

    Ma Budapest è mia e l'Ungheria è conquistata.

    Solito report conquiste:

    l'IC passa da 89/125 a 105/135
    I punti leadership balzano da 51.40 a 57.12, ma sono intervenuti altri bonus durante le settimane di guerra e non credo che l'incremento dovuto all'annessione sia significativo
    La manpower passa da una base di 175 a una di 206, da un incremento mensile di 8.4 a 11.4

    Un altro passettino verso lo status di grande potenza è stato compiuto!
     
    • Like Like x 2

Condividi questa Pagina