1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies. Scopri di più.

AAR Alleato dello scenario BTS (Cap[A] vs Lele88[J])

Discussione in 'Le vostre esperienze: AAR' iniziata da CapHydra, 14 Settembre 2019.

  1. CapHydra

    CapHydra

    Registrato:
    29 Giugno 2016
    Messaggi:
    175
    Località:
    Italia
    Ratings:
    +37
    Piccolissimo aggiornamento, perchè non ho tempo nemmeno di respirare in questo periodo.

    Gli alleati sono nella merda totale. Il giapponese, forte della mia scemenza sfociata nella mia precoce aggressività sta facendo quello che vuole. Le Samoa e Suva sono isolate senza modo di poterle aiutare. Sta sbarcando nelle Aleutine dove 2 BB USA, 4 CA e diversi DD si fanno massacrare in uno scontro navale sotto un violento temporale. Nonostante ogni nave nella TF avesse il radar vengono contati solo 4, e ripeto, 4 colpi andati a segno mentre il giappone affonda ogni singola nave alleata. Okay il temporale, ma il radar a che serve se non sparano senza visibilità?
    Inoltre sta Isolando Adak dove sono asserragliati 15k uomini. Moriranno lì, bene.

    L'estate è alle porte e io non so dove andare a parare, non ho CV, le mie navi da guerra sono per la maggior parte sul fondo dell'oceano e il 60% delle truppe USA sono isolate nelle Samoa e nelle Aleutine.

    Unica nota positiva sono le filippine e Java che reggono ancora.

    Avete consigli? a parte arrendermi :oops: Ne ho urgente bisogno anche se mi rendo conto che con pochi dettagli possiate fare ben poco
     
  2. ITAK_Linus

    ITAK_Linus

    Registrato:
    10 Febbraio 2018
    Messaggi:
    2.730
    Ratings:
    +1.265
    La resa è un'opzione. Sinceramente non capisco né approvo questi scenari modificati in cui il Giappone ha la stessa capacità industriale degli americani perché rende il match infattibile.

    A livello di gioco no ho proprio idea da dove partirei. Il Giappone ha un fracco di roba in più e di industrie e di risorse. Se hai il Giappone con l'industria più violenta, hai che il Giappone ha i vantaggi del gioco liscio (p.ex. forze più addestrate e migliori) ma anche una messe infinita di altra roba. Con l'industria molto più solida e ampia, diventa tragedia per l'alleato.

    Credo siano scenari possano dare soddisfazione da alleato contro la IA forse. Ma boh
     
  3. blizzard

    blizzard Moderator Membro dello Staff

    Registrato:
    13 Ottobre 2011
    Messaggi:
    4.120
    Ratings:
    +1.536
    Senza più navi non ti rimane che una strategia terrestre India-Birmania.
    Nel frattempo accumula le navi che ti arrivano addestra i piloti e non sperperarle in micro attacchi anche se la tentazione è forte. Da fine 43 potrai tornare all'offensiva in altri settori
     
  4. ITAK_Linus

    ITAK_Linus

    Registrato:
    10 Febbraio 2018
    Messaggi:
    2.730
    Ratings:
    +1.265

    Credo gli valga arrendersi.

    Quanto dici e' vero nel gioco liscio ma qui no.

    Il giapponese avra' gia' per dire gli A7M-Sam e i George imbarcati, cosa che danno una discreta capacita' fino al '45 ai giappo. Se ci metti che ha CV a badilate, Alleato non conquistera'/riconquistera' mai la superiorita' aeronavale.

    E senza di essa non vince. Senza contare che appunto per dire il Sam gia' messo a terra fa sfracelli.


    Il problema della strategia sino-birmana e' appunto che non e' di per se' sufficiente. Io la approvo moltissimo, ma non puo' di per se' vincere un match e qui non c'e' nemmeno una vaga possibilita' di riguadagnare superiorita' (o partia') aeronavale. In generale, ci sta alleato la abbia magari dopo ma qui non la avra' mai.
    Fai conto che gia' nel gioco liscio un giapponese puo' avere lo stesso numero di a/c imbarcati fino al '44 inoltrato. La qualita' e' inferiore a quella alleata (sia di aerei che di navi) ma la quantita' e' la stessa e l'idea e' di riuscire a sfruttare l'aviazione a terra.
    Se metti quantita' e qualita' superiori gli alleati sono come mucche al mattatoio qualunque cosa facciano.


    Per non parlare del fatto che con l'industria pompata, uno puo' tirare al massimo senza pagare dazio: produrre migliaia e migliaia di a/c etcetc ma non avere guai di HI e OIL.

    E il giapponese ha pure la FlaK imbarcata migliorata, cosa che aiuta molto negli scontri aeronavali mid- e late-game.
    Per non parlare dei CLAA.



    Riporto a @CapHydra quanto scritto nell'AAR di Lele dato che e' un pensiero che non rivela nulla ed e' di carattere generale:

    "Guarda, tanto di cappello davvero alla tua performance, ma il tuo avversario ha ragione rispetto allo scenario.

    Tu hai sfruttato al massimo le possibilita' di esso, ma e' obbiettivamente uno scenario del menga a quanto vedo.


    Ora, se fai un match Scen1 da giappo, e me ne intendo abbastanza del lato giappo, sai bene che Alleato puo' fare dei rovesci notevoli gia' nel '42. Io da Alleato ho provato diversi match e non sono mai risucito a vedere il '42 causa rese giapponesi gia' a Dicembre.

    Qui hai dozzilioni di tutto mentre l'Alleato ha poca roba in piu'.


    Fidati, se provi a fare una roba simile nello Scen1, con la stessa postura di Alleato, finisce malamente per il Giappone. E sai che non sono uno prudente da giapponese, quindi te lo dico a ragion veduta. Che il tuo avversario abbia sbagliato ad interpretare il match mandando tutto avanti contro un giapponese con gli steroidi e che tu abbia giocato alla grande e' un altro conto chiaramente.

    Hydra e' bravo a quanto leggo. Un giocatore solido. Se ha calato cosi le mutande pur giocando correttamente, lo imputo molto allo scenario. Mi spiego meglio: lui ha sbagliato ad andare avanti perche' gli ingaggi che ha fatto sono ingaggi che sarebbero stati corretti nello Scen1, ma senza ombra di dubbio lo scenario sconquassa ogni cosa.

    Io sono un talebano e non faccio niente che non sia Scen1, ognuno ha i suoi fetish dopotutto: per me e' antistorico giocare con OOB diversi, ma non assediare Sidney. Quindi appunto prendi con le pinze quel che ti dico perche' ho pregiudizi verso gli scenari modificati. Persino lo Scen2 per me e' un no-go.


    Piuttosto, un match Scen1 lo fai? Sto cercando un giapponese e ho un flirt con @bacca ma e' una storia lunga
    "

    E

    "Facendo qualche precisazione.


    1) Hydra ha giocato correttamente. Ma correttamente per uno Scen1.

    2) Le perdite sono imputabili in massima parte allo scenario che giocate.

    3) L'outlook alleato e' pessimo fino al... 1945. Il fatto e' che il Giappone da MOD parte con aerei come il Sam accelerati, non so di quanto, e la cosa rende le CV giapponesi competitive fino al 1944 inoltrato in fatto di fighter imbarcati. Se ci metti che il giapponese non perde la superiorita' numerica, hai che e' virtualmente impossibile sfondarlo. Il fatto e' che iniziare operazioni offensive in inferiorita' numerica e qualitativa non e' mai un buon viatico per la vittoria, e da Alleato, anche non avesse perso nulla, avrebbe da farlo. E' quantomento bizzarro: il Giappone ha praticamente piu' capacita' industriale e tecnologica degli americani da questo punto di vista.

    4) Gli stock di supplies e fuel iniziali, sebbene venga detto sulla pagina della MOD che siano "ampiamente" inferiori, sono solo marginalmente inferiori. O e' un bug o la MOD sulla pagina mente spudoratamente o abbiamo idee diverse su cosa "ampiamente" significhi. Inoltre, c'e' da aggiungere un'industria molto piu' performante e molto piu' OIL in mappa.

    5) Molti scenari danno gli steroidi al giapponese perche' effettivamente sin dal day-1 e' in inferiorita' strategica. I problemi con cio' sono: A) non modificano alcune meccaniche di base come i bonus sbarchi; B) se alcune scelte nipponiche storiche sono orripilanti (p.ex. quella del non produrre il Sam), c'e' anche da dire che pure gli alleati fecero delle scelte del cazzo inizialmente ma quelle non vengono rimediate; C) non si tiene mai conto della sottostante capacita' industriale imperiale: il Giappone banalmente non aveva modo di produrre tutta la roba che viene regalata e non aveva ne' le risorse, ne' la capacita' industriale per farlo; al di la' della questione storicita', il problema e' proprio nel bilanciamento di un gioco che e' pensato per avere il Giappone con una certa quantita' di industria (piu' o meno tot a seconda delle conquiste) e andare oltre sfascia l'equilibrio.

    6) Sempre a livello industriale, qui non ci sono speranze. Il fatto e' che Alleato non puoi modificare la produzione (e qui ha le fabbriche pure da riparare...), il giapponese si. Nel gioco liscio la cosa e' ampiamente contribilanciata dal fatto che il Giappone ha modelli sempre piu' inferiori e ad un certo punto non ce la fa piu' a tenere a bada l'Alleato per via della crescente pressione sul perimetro. Qui il Giappone puo' produrre migliaia di a/c al mese. Per dire, io ho catturato in un PBEM l'India e in un altro l'Australia. Ora, in quello contro Patton le HI non mi funzionano a dovere e quindi e' un po' un casino, ma catturando l'intera fottuta India ho meno HI che in questa MOD. Il che implica banalmente che io, nonostante i giganteschi sforzi per catturare l'immenso territorio indiano, ho una base industriale inferiore (e posizionata geograficamente a cazzo di cane) rispetto a quella del Giappone in questo scenario. Il che implica, ça va sans dire, che io per rendermi capace di produrre mettiamo 3,000 a/c al mese ho dovuto prendermi rischi immensi, combattere ferocemente, etcetc. qui il Giappone lo ha di default. E non ha limitazioni sul non doversi espandere oltre tot, potendo quindi fare quel che ho fatto io molto facilmente dato che parte gia' con ampia base industriale e non se la deve catturare: puo' quindi produrre un fracco, usare questo "fracco" per catturare ulteriori industrie e produrre un fracchissimo e usare questo "fracchissimo" per sfondare un Alleato che invece ha il solito troiaio.

    7) Il gioco non e' disegnato per essere una specie di HOI piu' complicato. E' disegnato per essere un wargame sulla guerra del Pacifico. Ed e', nonostante le pecche che tutti conosciamo, a mio avviso un capolavoro. Il problema non nasce quando uno fa robe antistoriche in game, quanto quando l'equilibrio sottostante viene modificato. Mi spiego meglio: il gioco si "rompe" se inizi a modificare troppe robe per il banale motivo che e' disegnato per operare in modo diverso. Prendi il discorso CV giappo: se il Giappone ha dozzilioni di CV in piu' con piloti tosti, la gran strategy alleata e' diversa. Il problema e' che viene fatto un senno del poi col Giappone ma non adattato all'americano. Se mi dai che il Giappone ha millemila CV in piu' e aerei migliori e piu' risorse e piu' industria, mi dai anche che l'americano decide di dedicare piu' del 15% del suo output industriale militare al teatro del Pacifico e sopratutto mi dai che l'americano risponde in modo adeguato, ad esempio con divisioni veterane e super addestrate alla guerra in giungla per sfondare in Burma o con una serie di posizioni difese e fortificate seriamente nel Pacifico dal day-1. Invece 'sta MOD, che e' un ottimo lavoro per alcuni aspetti, da' il senno del poi solo al Giappone regalando poche e inutili CVL e BB/BC agli alleati.

    Il punto che cerco di spiegare e' che noi iniziamo nel gioco liscio al 7 Dicembre che e' prodotto degli eventi negli anni e nei mesi precedenti. Bueno. Iniziamo e dopo da li in poi la storia puo' divergere piu' o meno a seconda delle abilita' dei comandanti in capo e della fortuna, sapendo che comunque nel lungo andare il gioco porta sempre ad una grossomodo accurata simulazione degli eventi (p.ex. nel '44 Onshu e' sotto tiro dei bombardieri, Burma viene evacuata, etcetc). E quasi tutti i match equilibrati hanno all'incirca gli stessi risultati da meta' '43 in poi. Chi magari arriva a bombardare Onshu con 6 mesi di anticipo e chi con 6 mesi di ritardo, ma la sostanza non cambia. Non c'e' un "se".
    Se pero' uno inizia a modificare l'equilibrio iniziale, per dire regalando un fracco di roba al Giappone, rompe l'equilibrio per il banale motivo che ottimizza solo un lato e lo fa arbitrariamente, senza dare possibilita' alla leadership alleata di ottimizzare a sua volta e di essere migliore rispetto alla storia. In questa MOD c'e' un Giappone che out-performa la leadership giapponese storica per oltre vent'anni dal 1920 in poi, mentre la leadership americana fa le stesse cose e il giocatore alleato non puo' far nulla. Il tutto, fra l'altro, con capacita' industriali giapponesi di fantasia.


    Poi appunto uno gioca per divertirsi e quindi si puo' fare tutto.

    Per me e' kosher assediare metti PH anche se so perfettamente che era storicamente impossibile. Il fatto e' che davanti ad una leadership alleata meno performante di quella reale (o con diverse priorita') e davanti ad una leadership giapponese piu' performante, voglio avere la possibilita' di avere l'impossibilita' storica dato che sotto un certo punto di vista la rendo possibile.
    So ad esempio che per gli italiani sarebbe stato impossibile arrivare a Suez, ma voglio avere la fottuta possibilita' di arrivarci in un ipotetico wargame sul Mediterraneo. Se gli inglesi avessero preso armi e bagagli e se la fossero svignata in Sira, e' lecito pensare che gli italiani avrebbero potuto andare avanti. E' totalmente antistorico, ma fa parte delle approssimazioni del gioco. P.ex. uno puo' dire che e' impossibile per il Giappone catturare l'India. Concordo, non era fattibile. Ma supponiamo gli alleati falliscano nel difenderla, la situazione e' complicata, i giapponesi invece che fucilare tutti hanno governi fantocci e trattano bene la popolazione, tutti irati contro il Commonwealth che non li ha difesi e magari diventava possibile. Credo di no, ovviamente, ma dico che davanti ad una performance sotto lo storico da parte alleata, il gioco fa bene a rendere possibile l'impossibile. Anche uno sbarco alleato a Onshu nel '42 era impossibile, ma se uno immagina il Giappone che manda ogni unita' militare a che cazzo ne so Chiang Mai e lascia Onshu vuota e non ha CV, allora sarebbe stato possibile sbarcare dato che la pessima performance della leadership nipponica l'avrebbe reso possibile.
    Altro esempio: tutti a lamentarsi delle garrison in Cina. Ma tutti si dimenticano che nel gioco non e' contemplato l'esercito di collaborazionisti se non in minima parte e tale esercito di collaborazionisti era attualmente maggiore in termini numerici che quello giapponese. Quindi il gioco approssima e lascia comunque qualche garrison limit in Cina, ma esclude l'esercito di collaborazionisti immaginando in un certo senso sia una specie di forza di polizia. E per contro rende il comando cinese unificato facilitandogli la vita.

    Uno ha situazioni antistoriche e "impossibili" perche' l'ottima leadership da un lato o la pessima dall'altro le rendono possibili. Non si tratta di far volare una Yamato, si tratta di acquisire magari territori che Alleato fallisce a difendere. Catturo Melbourne, era decisamente impossibile, ma la catturo perche' la performance del comando supremo alleato e' stata inferiore a quella storica (che fra l'altro fu eccelsa) mentre la mia superiore a quella giapponese. E uno puo' dire che si era impossibile ma era impossibile date le condizioni dell'epoca. Se uno cambia le condizioni, diventa possibile. Capace che il governo di collaborazionisti australiano era preferibile ad essere alleati con gli angloamericani grazie all'illuminata leadership di Linus.

    Ma e' opera mia e del mio avversario come comandanti supremi, non del design del gioco in se' e non viola nessuna capacita' giapponese o americana. In questa MOD ci sono dozzilioni di industrie impossibili e un'ottimizzazione solo di un lato senza prendere in considerazione che se il lato Alleato aveva un certo assetto era perche' il Giappone aveva avuto l'assetto che aveva avuto. Detto in altri termini, gli americani avrebbero costurito una trentina di Essex PRIMA del 7 Dicembre se il Giappone avesse fatto il buildup qui previsto e non e' ragionare col senno del poi, e' semplicemente controbilanciare l'ottimizzazione di una leadership dandone una altrettanto ottimizzata all'altro lato. Col fatto che si diverge di parecchio da quanto storicamente possibile (il Giappone non aveva le risorse industriali etcetc) e dal controllo dei giocatori (tutto fatto PRIMA del 7 Dicembre e quindi del controllo relativo dei comandanti supremi) si ha che il rischio sia tutto "rotto" dal punto di vista dell'equilibrio e' infinito e si rischia anche che non sia coinvolta alcuna abilita' relativa dei giocatori dato che e' come se uno avesse la Ferrari e l'altro invece una 500.



    NB. Questo non e' il MOD RA classico, e' una versione potenziata ed estremizzata di esso. Sul MOD RA ho grossomodo gli stessi giudizi ma lo trovo giocabile e divertente.
    "
     
  5. CapHydra

    CapHydra

    Registrato:
    29 Giugno 2016
    Messaggi:
    175
    Località:
    Italia
    Ratings:
    +37
    E' quello che ho pensato anche io, ma rischio che appena Lele intuisca la mia reale incapacità nel Pacifico sposti tutti gli assets nel teatro del sud est asiatico. A quel punto credo potrei fare ben poco. Tentar non nuoce però.

    @ITAK_Linus non posso che condividere tutte le osservazioni fatte, a parte il dire che sono un giocatore solido :rolleyes:, e col senno di poi probabilmente sarebbe meglio arrendersi.. Però no darò mai la soddisfazione a Lele, non prima di aver tentato tutto almeno.

    Se ogni possibile spunto per riprendere in mano la partita dovesse fallire allora credo di dover gettare la spugna anche se odio farlo. Ma in ogni caso chiederò il rematch :sneaky: e questa volta non mi farò trovare con le braghe calate
     
  6. CapHydra

    CapHydra

    Registrato:
    29 Giugno 2016
    Messaggi:
    175
    Località:
    Italia
    Ratings:
    +37
    6 Aprile 1942

    Inizia l'esodo di massa dalla Costa Ovest americana verso il teatro sud est asiatico, le truppe si dirigeranno verso la EC e da lì in strategic a Cape Town. Nel frattempo riorganizzerò le forze navali di conseguenza spostando gli assets fra CT e Aden. La mia preoccupazione è il problema del fuel di CT che non vuole aumentare, sono costretto a mandare delle TK da Karachi e Bombay a portare fuel alla città sud africana.

    Svilupperò anche Port Stanley per favorire lo spostamento off map dalla WC all'australia del fuel necessario. E proprio oggi perdo altre TK perchè non facendo turni per una settimana mi ero scordato di una flotta di ritorno a San Francisco:oops::oops:.

    Ho paura che dovrò dimenticarmi giocoforza delle truppe isolate nelle Samoa e nelle Aleutine. Le ricomprerò appena verranno distrutte.
    Mi rompe solo che ci sia il 7o marines e un'intera divisione USA.

    Nel sud est asiatico invece è tutto calmo, almeno apparentemente.

    CINA
    I miei 2E con appena 20/30 exp in recon invece già da un mese mi hanno segnalato 2 enormi spostamenti di truppe da parte del giapponese.

    Ben 28 LCU sembrano dirigersi verso Changsha dopo una diversione su Pingiang tramite decine di bombardieri. A nord invece 33 LCU stanno contestando 2 hex. Non so quanto possa andare avanti così perchè di supplies non ne ho molti, ma in quell'hex di montagna di certo ne consumerà una montagna anche Lele visto che l'SL è di 25k e 17 LCU sono davvero troppe :cautious:.

    Dal canto mio, ogni hex presidiato ha forts 3/4 mentre a NORD dispongo di 6331 AV mentre nella zona di Changsha di 8129 AV.
    A questi sono da aggiungere 2500 AV in riseva a Chungking mentre in meno di un mese altri 2000 AV arriveranno dalle LCU distrutte nelle sacche.
    CINA 6-4-42.jpg

    In aria invece la presenza delle tigri e dei caccia cinesi usati in mordi e fuggi ha costretto lele ad usare molti zero e Oscar, togliendoli a scenari ben più importanti il che, credo, sia un punto a mio favore.

    Se per gli AV non ho troppe preoccupazioni, ne ho molte sul livello di supplies, attestati a 32k. Sono però in aumento costante da 4 turni dopo un sali scendi dall'inizio del Pbem. La situazione però dovrebbe migliorare perchè il primo squadrone del FeG è arrivato a Ledo e il secondo lo raggiungerà a breve.

    Situazione disastrosa a livello di supplies è il NORD con molte unità sotto il livello minimo, ho disposto un airlift con tutti i 2E cinesi tenendone un minimo in recon. MALEDETTE STRADE :contro:

    DEI
    Lele rompe l'assedio a Buitenzorg e sembra essere diretto a Batavia, con forts 3 dovrei resistere come nel precedente assedio. Per ora ho poco meno di 60 tonnellate di supplies. Gli AV si attestanno ancora sui 2000.

    FILIPPINE
    Anche qui, a sorpresa, la rottura degli assedi sia di CF sia di manila. Credo tenterà un tutto per tutto su Manila perchè la base a Nord (fra CF e manila) conta non meno di 27 unità. I supplies sono un problema invece, non raggiungono le 6 mila tonnellate ma la recente rottura farà riaprire le LI per quante giorno e un po' di supplies dovrebbero arrivare.

    INDIA
    I B-17 Partiti da Calcutta invece hanno distrutto Magwe, la recon mi da come oprativi solo 109 pozzi e 70 raffinerie con i gruppi di bombardieri che fanno sfacelo tra la caccia nipponica (2 assi). Anche gli Hurricane non se la cavano male e a breve dovrei riprendere gli sweep con l'appena arrivato squadrone USA che usa sti P38 benedetti, speriamo che non facciano cagare come nell'altro Pbem
     
    Ultima modifica: 9 Novembre 2019
  7. CapHydra

    CapHydra

    Registrato:
    29 Giugno 2016
    Messaggi:
    175
    Località:
    Italia
    Ratings:
    +37
    Qui i panel, c'è anche quello delle perdite navali che è mostruoso.. le perdite delle navi maggiori continua per un ulteriore pagina ma per pietà non l'ho messa Perdite navali 6-4-42.jpg Perdite Aeree 6-4-42.jpg Info Panel 6-4-42.jpg
     
  8. ITAK_Linus

    ITAK_Linus

    Registrato:
    10 Febbraio 2018
    Messaggi:
    2.730
    Ratings:
    +1.265
    Come sai la mia idea e' che non ci sia nulla da fare.


    In ogni caso. Il giapponese senz'altro non intende avanzare verso Ichang e credo abbia un contegno difensivo. E' un hex maledetto e ti conviene ripiegare su Changteh cosi da liberare qualche LCU per altri compiti.

    La posizione intorno a Changsha e' solida.




    Penso l'unica soluzione sia un'offensiva in Birmania su piu' direttrici.

    Prima di tutto sviluppa ogni base possibile fra Calcutta e il confine. Sviluppale seriamente. Gli ENG non ti dovrebbero mancare. AF e ports alti.

    Poi farei cosi: una spinta principale verso Akyab che serve come decoy.
    Poco dopo, una spinta da Ledo mentre il giapponese si muove su Akyab.

    Infine, la tua vera offensiva che parte da Silchar verso le pianure. E nel mentre dei cinesi che si possono comprare (mettendoli sotto il Red Army HQ) avanzano da EST.

    Uno sbarco di paracadutisti suicidi magari a Tuongoo puo' aiutare. Katha e' un altro obbiettivo buono per i para'.

    Ramree Island deve subire uno sbarco. Se non puoi sbarcare in forze, usa degli APD per un raid mentre avanzi e lanci i para'.


    Puoi e devi farlo finche' Filippine e Giava sono in ballo. Dopo, sara' impossibile visto che il giapponese puo' schierare un fracco di truppe anche nello Scen1. E dubito abbia necessita' di garrisond decenti in giro visto che comunque e' dura tu possa fare controffensive nel Pacifico o in altri luoghi.


    Il concetto e' di impegnarlo a fondo in un territorio dove le supplies vengono bruciate come cerini e poter riaprire la Burma Road. Una volta che controlli Ramree Island e il giapponese e' chiuso nella zona Pegu-Rangoon-&co, puoi portare milionate di supplies in Cina e impegnarlo ancora piu' a fondo pure li.
    La sua economia non reggera' mai.
    Finora ha perso 1,000 a/c in piu' di me e ha fatto 300,000 sortite aeree in piu'. Ogni sortita aerea e' 1 punto supplies. E 1,000 a/c sono nulla per il Giappone, ma son sempre 36,000HI investiti in aerei del cazzo in un periodo in cui dovrebbe avere la supremazia aerea anche usando solo Nate.

    Impegnalo a fondo in Birmania col target di poterlo impegnare in Cina e crolla tutto come un castello di carte.

    Il Pacifico e' inutile. L'Australia e' inutile. Le Aleutine figuriamoci.

    Cerca di tenere PH e isole intorno (Midway, Johnston, etcetc), ma niente di piu'. Non ti serve e non te lo puoi permettere.
    Ogni aereo, nave e soldato in India. Priorita' a ENG, TR e 4E in quest'ordine. Il tempo ti e' contro perche' ne' Manila ne Giava reggeranno a lungo, ma potresti farcela.
    Ogni cosa in Birmania. Qui c'e' da prendere rischi strategici, quindi sguarnire posti come Celyon e sicuramente tutto il Pacifico cosi da avere le truppe per le operazioni in Burma. Finora hai preso rischi tattici e sei stato massacrato, non ne vale la pena.


    Caduta la Birmania, anche parzialmente, il giapponese inizia a calare le braghe anche in Cina. Senza contare che a questo ritmo e' dura: se perde 3,000 a/c in 4 mesi a inizio match, quanti ne perde piu' in la' quando non ha piu' ZeroCoiSuperPilotiDellaMOD vs BuffaloPutridi?
    Non so le vostre HR sulle bande di manovrabilita'. Se e' la seconda come usuale, fai upgrade ai gruppi in USA che hanno il P-38 e manda tutti i P-38 che ti arrivano in pool in un singolo gruppo che fai sweeppare su Magwe e Rangoon dalla massima quota dell'aereo. Velocita', armamento e quota dovrebbero fare miracoli anche contro i piloti della MOD.
    Inoltre, manda i B17 a 5,000ft, credo non sia un maniaco delle AA come me e quindi puoi gustarti qualche momento di gioia e spensieratezza sul suo OIL. Il mio consiglio e' di attendere finche' non hai TUTTE le squadriglie in mappa che puoi spostare in India e fare un singolo gigantesco strike che devasta tutto. In quel momento, lanci l'offensiva terrestre.


    Dovessi scommettere, direi che hai un 15% di probabilita' di vittoria in Birmania se vai davvero pesante. Diciamo fra 10% e 20%. Se fallisci sei fottuto in compenso.



    L'autovictory non ti deve preoccupare, il giapponese e' ancora indietrissimo. Fara' tanti punti con Filippine e Giava, vero, ma sticazzi. Il 4:1 non l'ho raggiunto nemmeno catturanto tutta l'India e la Cina, con massacri infiniti di navi e truppe. Dovresti poterlo schivare facilissimamente. Con Patton lo raggiungero' in compenso, l'Australia e' una miniera di punti. Il fatto e' che a questo punto a te deve fregare poco dell'Australia. Tieni anche 3 divisioni di fanteria a Melbourne e il resto mandalo in Burma.
     
    • Agree Agree x 1
  9. CapHydra

    CapHydra

    Registrato:
    29 Giugno 2016
    Messaggi:
    175
    Località:
    Italia
    Ratings:
    +37
    La regola è che ci sono pochissime HR, sopratutto per il gamey, per il resto è tutto valido.
    I P-38 iniziano le loro missioni fra un paio di giorno al massimo ma purtroppo ha già portato AA pesante infatti sotto i 10k perdo B-17 come mosche.
    Buona idea le tre direttrici in burma, le terrò a mente ma vorrei sapere anche le idee dei massimi esperti alleati:love:

    java durerà di sicuro più a lungo, stimo in almeno un paio di settimane dopo la caduta di Luzon perchè sposterà tutto lì.

    Ma vuoi sapere il bello di questo scenario? L'80% degli australiani è bloccato permanentemente e le poche divisioni sbloccabili non possono essere ricomposte fino al 43 perchè hanno un Bn comando che arriva in quel periodo. Inoltre niente Tank, arrivano a giugno:whistle:
     
  10. CapHydra

    CapHydra

    Registrato:
    29 Giugno 2016
    Messaggi:
    175
    Località:
    Italia
    Ratings:
    +37
    7 Aprile 1942

    AUSTRALIA
    E' arrivato il 2/5 tank regiment al 100% con 32 Lee... Devo dire che è una bella sorpresa, lo spedisco a Perth e da lì spedito a CT. Cape Town che tra l'altro mi lascia senza parole: dal giorno alla notte il fuel ha ripreso ad arrivare giornalmente, bello sto gioco eh:cautious:.

    CINA
    Avvistate non meno di 13 ulteriori LCU in marci verso i 2 hex contestati a NORD, mi chiedo se si ricorda degli SL. Nel frattempo, l'offensiva su Changsha sembra farsi sempre più ovvia e ho deciso di spostare le due unità di tank direttamente in città, 100 e passa carri tra cui 36 Stuart dovrebbero fare la differenza. Sto impiegando anche i 2E britannici nell'airlift e i supplies il 7 sono aumentati di 1000 unità, non male.

    FILIPPINE
    Mancano pochi turni all'arrivo delle 27 LCU a Manila. Dato che CF questa volta sembra essere stata esclusa dagli attacchi sto spostando 2 Divisioni per aiutare i 1000AV presenti in Città.

    DEI
    Mentre Batavia viene cinta d'assedio da almeno 3 divisioni altre 13 nuove unità vengono segnalate in marcia verso il Nord Giava. Questo porta il totale delle unità nemiche a 41, sta impiegando tutto quello che ha.

    INDIA
    Chittagong è diventata troppo rischiosa come aeroporto, negli ultimi turni già due volte è stata soggetta a bombardamenti navali.
    Ripiegherò su Silchar e Imphal.

    Primo sweep dei P38 che però va a vuoto non trovando aerei nemici, peccato.

    PACIFICO

    Nulla da segnalare, soliti bombardamenti nelle Samoa.
     
    Ultima modifica: 10 Novembre 2019
  11. ITAK_Linus

    ITAK_Linus

    Registrato:
    10 Febbraio 2018
    Messaggi:
    2.730
    Ratings:
    +1.265
    Il numero di LCU non e' indicativo. Contro Longstrett per aumentare la sua paranoia mandavo AA e AT altrimenti inutili col grosso delle truppe per fargli pensare di avere dozzine di LCU ovunque. Risultato: alle volte avevo 5 LCU in un hex dietro un fiume e si cagava sotto ad attraversarlo quando in realta' gli AV erano una ventina.

    La recon e' inaffidabile fra l'altro.


    Il problema di Manila e' che lui entra in citta' col grosso delle truppe e lascia una divisione o anche meno a CF. Quindi cattura Manila e tu hai l'hex di ritirata occupato e perdi tutto.
     
  12. CapHydra

    CapHydra

    Registrato:
    29 Giugno 2016
    Messaggi:
    175
    Località:
    Italia
    Ratings:
    +37
    Per ora quello che vedevo dalla recon si è poi rivelato esatto, magari sto avendo fortuna.

    Si lo so, ma CF è completamente libera, niente truppe. Nemmeno in movimento verso la Base. Per questo mi lascia perplesso.
     
  13. ITAK_Linus

    ITAK_Linus

    Registrato:
    10 Febbraio 2018
    Messaggi:
    2.730
    Ratings:
    +1.265
    Indubbiamente una fortuna sfacciata al limite dell'impossibile. Anche con DL=10/10 raramente recon e NavS dicono cose giuste su quel che vedono.
    Fatto salvo tu non abbia LCU nell'hex o nell'hex adiacente.

    Con un'unita' di tank ci mette quanto? 2 turni? Si lavora Manila, le sue truppe e i suoi forts. Poi prima dell'attacco finale fa entrare un'unita' di tank a CF e tanti saluti a Manila.
     
  14. CapHydra

    CapHydra

    Registrato:
    29 Giugno 2016
    Messaggi:
    175
    Località:
    Italia
    Ratings:
    +37
    8 APRILE 1942

    Le notizie principali di oggi sono il primo assalto a Batavia
    Ground combat at Batavia (49,98)

    Japanese Deliberate attack

    Attacking force 60970 troops, 664 guns, 210 vehicles, Assault Value = 1975

    Defending force 37350 troops, 428 guns, 293 vehicles, Assault Value = 832

    Japanese adjusted assault: 1216

    Allied adjusted defense: 1043

    Japanese assault odds: 1 to 1 (fort level 3)

    Japanese Assault reduces fortifications to 2

    Combat modifiers
    Defender: terrain(+), forts(+), preparation(-), experience(-)
    Attacker:

    Japanese ground losses:
    4145 casualties reported
    Squads: 82 destroyed, 393 disabled
    Non Combat: 0 destroyed, 69 disabled
    Engineers: 0 destroyed, 46 disabled
    Guns lost 65 (6 destroyed, 59 disabled)

    Allied ground losses:
    1434 casualties reported
    Squads: 9 destroyed, 57 disabled
    Non Combat: 11 destroyed, 15 disabled
    Engineers: 0 destroyed, 6 disabled
    Guns lost 30 (4 destroyed, 26 disabled)
    Vehicles lost 28 (6 destroyed, 22 disabled)
    Units destroyed 1

    Assaulting units:
    4th Ind.Mixed Regiment
    55th Infantry Regiment
    21st Infantry Regiment
    42nd Infantry Regiment
    1st Kure Assault Division
    56th Division
    4th Ind Com Engineer Regiment
    64th Inf Group Brigade
    11th Infantry Regiment
    56th Infantry Regiment
    114th Infantry Regiment
    41st Infantry Regiment
    Imperial Guards Division
    90th Infantry Regiment
    5th Recon Regiment
    91st Naval Guard Unit
    3rd Mortar Battalion
    25th Army
    18th Mountain Gun Regiment
    16th Army
    5th Mortar Battalion
    18th Medium Field Artillery Regiment
    3rd Ind. Mountain Gun Regiment
    5th Field Artillery Regiment
    3rd Medium Field Artillery Regiment
    14th Ind.Art.Mortar Battalion
    17th Medium Field Artillery Regiment

    Defending units:
    4th Cav Sqdn
    Tjepoe Cdo
    Riouw Cdo
    Lijfwacht Cav Sqdn
    B Sqn 3rd Hussars Regiment
    1st KNIL Regiment
    15th Australian Brigade
    VII KNIL Battalion
    II Marechausse Cdo
    6th KNIL Regiment
    6th Australian Brigade
    Medan Cdo
    100th Indian Brigade
    24th Base Group
    Batavia KM Base Force
    A-I-Ld AA Battalion
    Batavia Defenses
    KNI Leger
    85th British AT Gun Regiment
    KNI Zeemacht
    2e-VLG-V Sup Afd
    HQ III KNIL Division
    77th Heavy AA Regiment
    VLG-III Sup Groep
    ML-KNIL
    HQ I KNIL Division
    ABDA
    35th Light AA Regiment

    Un tentativo di sfondamento nelle montagne cinesi
    Ground combat at 82,37 (near Kungchang)

    Japanese Deliberate attack

    Attacking force 35051 troops, 356 guns, 641 vehicles, Assault Value = 1187

    Defending force 20407 troops, 74 guns, 0 vehicles, Assault Value = 708

    Japanese adjusted assault: 475

    Allied adjusted defense: 991

    Japanese assault odds: 1 to 2

    Combat modifiers
    Defender: terrain(+), experience(-), supply(-)
    Attacker:

    Japanese ground losses:
    1632 casualties reported
    Squads: 23 destroyed, 72 disabled
    Non Combat: 5 destroyed, 26 disabled
    Engineers: 1 destroyed, 4 disabled
    Guns lost 3 (1 destroyed, 2 disabled)
    Vehicles lost 81 (12 destroyed, 69 disabled)

    Allied ground losses:
    1084 casualties reported
    Squads: 5 destroyed, 72 disabled
    Non Combat: 1 destroyed, 6 disabled
    Engineers: 0 destroyed, 3 disabled

    Assaulting units:
    15th Tank Regiment
    3rd Ind.Mixed Brigade
    8th Recon Regiment
    5th Tank Regiment
    5th Armored Car Co
    37th Division
    20th Recon Regiment
    6th Tank Regiment
    1st Tank Regiment
    69th Division
    7th Tank Regiment
    10th Mortar Battalion
    12th Ind.Art.Mortar Battalion
    9th Medium Field Artillery Regiment
    1st Ind.Hvy.Art. Battalion
    11th Ind.Art.Mortar Battalion
    20th Medium Field Artillery Regiment

    Defending units:
    85th Chinese Corps
    92nd Chinese Corps

    E la conquista di Wallis Island nelle salomone da parte di Lele
    Ground combat at Wallis Island (142,156)

    Japanese Shock attack

    Attacking force 13088 troops, 96 guns, 3 vehicles, Assault Value = 302

    Defending force 2127 troops, 28 guns, 35 vehicles, Assault Value = 7

    Japanese adjusted assault: 292

    Allied adjusted defense: 19

    Japanese assault odds: 15 to 1 (fort level 0)

    Japanese forces CAPTURE Wallis Island !!!

    Combat modifiers
    Defender: terrain(+), leaders(+), preparation(-), experience(-)
    supply(-)
    Attacker: shock(+)

    Japanese ground losses:
    123 casualties reported
    Squads: 0 destroyed, 8 disabled
    Non Combat: 0 destroyed, 2 disabled
    Engineers: 0 destroyed, 0 disabled

    Allied ground losses:
    1427 casualties reported
    Squads: 54 destroyed, 0 disabled
    Non Combat: 144 destroyed, 0 disabled
    Engineers: 1 destroyed, 0 disabled
    Guns lost 39 (39 destroyed, 0 disabled)
    Vehicles lost 52 (52 destroyed, 0 disabled)
    Units destroyed 3

    Assaulting units:
    84th Naval Guard Unit
    62nd Naval Guard Unit
    83rd Naval Guard Unit
    Guards Mixed Brigade
    64th Naval Guard Unit
    15th Port Unit
    16th JNAF AF Unit

    Defending units:
    108th Infantry Regiment
    185th Infantry Regiment
    87th Mountain Regiment
     
  15. ITAK_Linus

    ITAK_Linus

    Registrato:
    10 Febbraio 2018
    Messaggi:
    2.730
    Ratings:
    +1.265
    Certo che quelle unita' a Wallis Island son proprio regalate...

    Wallis Island e' un'isola eccellente come congiunzione fra Figi&co e Samoa, ma e' isolata e quindi massacrabile con facilita'. Quelle LCU facevano comodo da altre parti...

    Se hai ancora unita' del genere nel Pacifico (esclusa PH e zone limitrofe), mandale ASAP in Birmania. Nelle isole si fanno solo massacrare senza dignita'. Quelle tre LCU sono tre LCU che in Burma potevano essere utilissime in hex secondari del fronte o come backup o a proteggere la strada costiera.


    Altra cosa che non so / non ricordo: sono permessi gli sbarchi off-base?
     
  16. CapHydra

    CapHydra

    Registrato:
    29 Giugno 2016
    Messaggi:
    175
    Località:
    Italia
    Ratings:
    +37
    nessuna unità persa, erano solo più support e qualche squadra disabled, i reggimenti sono felici a Pago Pago con nuovi rimpiazzi ogni giorno.

    Quelle unità sono lì da quando la zona ha iniziato ad essere minacciata e pensavo di rinforzare tutte le isole, precedendomi Lele mi ha trovato con le braghe calate e poche truppe. Altrimenti avrei retto fino a fine Pbem.

    Basta pensare che a Suva ho 3 regt USA e 2 Brgt NZ con un totale di 560 AV e sto reggendo il doppio degli Av nemici.

    Non c'è nessuna regola a riguardo.
     
  17. CapHydra

    CapHydra

    Registrato:
    29 Giugno 2016
    Messaggi:
    175
    Località:
    Italia
    Ratings:
    +37
    9-11 Aprile 1942

    CINA
    Aumentano i Bombardamenti aerei in quantità Linuxiane, non i danni fortunatamente. Altre unità nemiche in marcia verso Changsha e le montagne settentrionali, bene così.

    Ho dato ordine a 3 corpi di muovere verso la città della cina centrale per formare una nuova linea divensiva più arretrata mentre 2 Squadriglie di Hurricane arriveranno a Ledo fra un paio di giorni per andare in Cina e aiutare i poveri cinesi che con gli H-81 non ce la possono fare.

    FILIPPINE
    Assalto alla Capitale il 10 Aprile, decisamente a mio favore
    Ground combat at Manila (79,77)

    Japanese Deliberate attack

    Attacking force 90252 troops, 946 guns, 383 vehicles, Assault Value = 2319

    Defending force 56052 troops, 405 guns, 112 vehicles, Assault Value = 1341

    Japanese engineers reduce fortifications to 2

    Japanese adjusted assault: 1363

    Allied adjusted defense: 1815

    Japanese assault odds: 1 to 2 (fort level 2)

    Combat modifiers
    Defender: terrain(+), leaders(+), preparation(-), experience(-)
    supply(-)
    Attacker:

    Japanese ground losses:
    4637 casualties reported
    Squads: 66 destroyed, 261 disabled
    Non Combat: 1 destroyed, 39 disabled
    Engineers: 7 destroyed, 94 disabled

    Allied ground losses:
    1383 casualties reported
    Squads: 51 destroyed, 75 disabled
    Non Combat: 13 destroyed, 34 disabled
    Engineers: 1 destroyed, 5 disabled
    Guns lost 22 (5 destroyed, 17 disabled)
    Vehicles lost 29 (22 destroyed, 7 disabled)
    Units destroyed 1

    Assaulting units:
    3rd Ind Com Engineer Regiment
    65th Brigade
    38th Division
    20th Ind Com Engineer Regiment
    16th Division
    4th Division
    48th Division
    28th Division
    21st Ind Com Engineer Regiment
    90th Division
    1st Medium Field Artillery Regiment
    20th Ind. Mtn Gun Battalion
    9th Ind.Hvy.Art. Battalion
    3rd Ind.Hvy.Art. Battalion
    10th Ind. Mountain Gun Regiment
    15th Ind.Art.Mortar Battalion
    1st Hvy.Artillery Regiment
    2nd Mortar Battalion
    14th Army
    2nd Ind.Art.Mortar Battalion
    2nd Ind.Hvy.Art. Battalion
    8th Medium Field Artillery Regiment
    2nd Field Artillery Regiment

    Defending units:
    192nd Tank Battalion
    93rd PA Infantry Regiment
    51st PA Infantry Division
    57th PS Infantry Regiment
    61st PA Infantry Division
    26th PS Cavalry Regiment
    91st PA Infantry Division
    1st Constabulary Regiment
    21st PA Infantry Division
    41st PA Infantry Division
    11th PA Infantry Division
    1st PA Infantry Division
    2nd Constabulary Regiment
    88th PS Field Artillery Regiment
    US Forces Far East
    1st USMC AA Battalion
    86th PS Field Artillery Battalion
    II Corps
    4th PAAC Avn Sup
    !/23rd PS FA Battalion
    24th PS FA Regiment
    Asiatic Fleet
    27th Avn Sup
    Nichols Field AAF Base Force
    Cavite USN Base Force
    301st PA Field Artillery Regiment

    Per il resto calma piatta. A Java però due unità veloci olandesi si stanno muovendo per occupare Merak e riprendere il territorio perso e lasciato apparentemente indifeso, questo porterà alcune truppe giappo isolate a Batavia.

    INDIA

    Sortite offensive a terra verso l'India da parte di alcune unità corazzate giapponesi, probabilmente per non perdere lo slancio iniziale.
    la divisione burmese, la 70a UK, 3 indiane e la 7a Australiana hanno ordine di ingaggiare le forze nemiche e, nel caso riuscissero a ricacciarle indietro, di spingere verso Burma. Il supporto aereo è garantito da 50 Hurricane, 30 Havoc e nel caso 50 B-17.

    Oggi, 11 Aprile, primo sweep dei P-38.. Scendono da 30k come falchi sugli oscar e nate nemici.
    Morning Air attack on Magwe , at 57,47

    Weather in hex: Heavy rain

    Raid detected at 22 NM, estimated altitude 32,000 feet.
    Estimated time to target is 5 minutes

    Japanese aircraft
    Ki-27b Nate x 3
    Ki-43-Ib Oscar x 1
    Ki-43-Ic Oscar x 22
    Ki-43-IIc Oscar x 6

    Allied aircraft
    P-38E Lightning x 20

    Japanese aircraft losses
    Ki-27b Nate: 1 destroyed
    Ki-43-Ic Oscar: 6 destroyed
    Ki-43-IIc Oscar: 1 destroyed

    No Allied losses

    Aircraft Attacking:
    17 x P-38E Lightning sweeping at 30000 feet
     
    • Like Like x 1
  18. CapHydra

    CapHydra

    Registrato:
    29 Giugno 2016
    Messaggi:
    175
    Località:
    Italia
    Ratings:
    +37
    13 Aprile 1942

    Disastro in cina per il giapponese che registra 15000 perdite fra morti e feriti a Changsha
    Ground combat at 82,53 (near Changsha)

    Japanese Shock attack

    Attacking force 94873 troops, 764 guns, 100 vehicles, Assault Value = 2950

    Defending force 51071 troops, 328 guns, 0 vehicles, Assault Value = 1528

    Japanese adjusted assault: 1033

    Allied adjusted defense: 817

    Japanese assault odds: 1 to 1

    Combat modifiers
    Defender: terrain(+), op mode(-), experience(-), supply(-)
    Attacker: shock(+)

    Japanese ground losses:
    14941 casualties reported
    Squads: 171 destroyed, 641 disabled
    Non Combat: 38 destroyed, 126 disabled
    Engineers: 58 destroyed, 49 disabled
    Guns lost 69 (22 destroyed, 47 disabled)
    Vehicles lost 17 (9 destroyed, 8 disabled)

    Allied ground losses:
    2780 casualties reported
    Squads: 19 destroyed, 238 disabled
    Non Combat: 0 destroyed, 25 disabled
    Engineers: 0 destroyed, 4 disabled
    Guns lost 58 (7 destroyed, 51 disabled)

    Assaulting units:
    17th Division
    60th Division
    116th Division
    70th Division
    6th Division
    22nd Division
    12th Ind.Mixed Brigade
    20th Engineer Regiment
    13th Ind.Mixed Brigade
    17th Ind.Mixed Brigade
    51st Ind.Mtn.Gun Battalion
    1st Mortar Battalion
    13th Army
    14th Medium Field Artillery Regiment
    4th Mortar Battalion

    Defending units:
    74th Chinese Corps
    72nd Chinese Corps
    78th Chinese Corps
    48th Chinese Corps
    37th Chinese Corps
    84th Chinese Corps
    4th Heavy Mortar Regiment

    Mentre nel centro viene massacrato, a NORD ottiene una piccola vittoria cacciandomi dal mio avamposto prima delle montagne. Ora si troverà davanti a 3 linee in cui posso formare colli di bottiglia a gogò e cercare di fermarlo.

    INDIA
    La CAP su Magwe non c'è più, son bastati 2 giorni di P-38 per fargli decidere di conservare gli aerei
     
  19. blizzard

    blizzard Moderator Membro dello Staff

    Registrato:
    13 Ottobre 2011
    Messaggi:
    4.120
    Ratings:
    +1.536
    Adesso puoi provare a spianargli i pozzi con i bombardieri
     
  20. CapHydra

    CapHydra

    Registrato:
    29 Giugno 2016
    Messaggi:
    175
    Località:
    Italia
    Ratings:
    +37
    già spianati, almeno per metà. Rimangono 109 pozzi e 75 raffinerie
     
    • Like Like x 1

Condividi questa Pagina