1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies. Scopri di più.

[AAR] A lezione nel Pacifico - Patton (A) vs Linus (J)

Discussione in 'Le vostre esperienze: AAR' iniziata da GeorgePatton, 15 Maggio 2019.

  1. GeorgePatton

    GeorgePatton

    Registrato:
    26 Marzo 2006
    Messaggi:
    3.964
    Località:
    Svizzera
    Ratings:
    +486
    30 dicembre 1941

    Burma


    Linus da il via alla sua campagna aerea su Rangoon che, tra l'altro, ho deciso di evacuare. Via mare la vedo dura, ho testato l'aviazione nemica e, a parte un paio di mercantili che sono riusciti a farcela carichi di truppe, gli altri, che ho mandato via vuoti, sono stati affondati o dall'aviazione nemica o dai sottomarini.
    Perciò le truppe che ho deciso di evacuare lo faranno a piedi. Gli aspetta una bella camminata.

    Pacifico

    Oltre all'eterna lotta tra i sottomarini nemici e le mie forze ASW nelle acque attorno alle mie basi principali, i japs si espandono ulteriormente, conquistando Ndeni e la sperduta Eua.
    Due forze separate sono poi avvistate dai miei PBY al largo di Pago-Pago e Canton I. Segno inequivocabile che si sta preparando una doppia invasione, perciò decido di evacuare i miei Catalina, prima di perderli stupidamente.

    Cina

    A Pucheng si verificano grandi combattimenti, con forze, numericamente, pressochà equivalenti ma, ovviamente, ad avere le maggiori perdite sono i cinesi che, tuttavia, resistono.

    Malesia

    La guarnigione di Alor Star tiene duro sotto i bombardamenti nemici. Credo tuttavia che, alla prima spallata, i difensori saranno spediti a Georgetown a pedate.
     
  2. GeorgePatton

    GeorgePatton

    Registrato:
    26 Marzo 2006
    Messaggi:
    3.964
    Località:
    Svizzera
    Ratings:
    +486
    Siamo andati troppo veloci con i turni durante questo weekend e non sono riuscito a rimanere aggiornato con l'AAR.

    31 dicembre 1941

    Ultimo giorno del 1941 senza troppi scossoni.

    Burma

    Rangoon è decisamente isolata. Nessun mercantili riesce ad entrare o uscire senza essere bombardato o colpito con i siluri dai sottomarini japs.
    Siccome non ho nessuna intenzione di lottare per tenerla (a che pro?, tanto va perduta comunque), decido di salvare truppe preziose per il futuro.
    Decido anche di utilizzare alcuni i bombardieri leggeri britannici in maniera alternativa. Li sposto in Cina, per cercare di rompere un po' le scatole all'esercito imperiale.
    Non otterrò grandi risultati, ma almeno do una mano alla deleteria aviazione cinese.
    A Rangoon oggi, però, intervengono le Tigri Volanti americane, che riescono ad abbattere 3 Nate di scorta ai bombardieri leggeri che attaccano la capitale birmana (2 Ann vengono abbattuti dalla flak). Un altro successo lo ottengono poco più tardi, abbattendo un Tojo.
    Nel pomeriggio arrivano gli Zero e la storia si fa un po' più difficile. Un H81 precipita in fiamme.

    Malesia

    Continuano i preparativi nipponici in vista dell'assalto contro Alor Star. Credo che avverrà domani ed il risultato è scontato.

    DEI

    Mentre l'esercito imperiale procede praticamente indisturbato nella conquista di Java, (anche grazie alla mia geniale mossa di fare uscire le truppe da Soerabaja), l'aviazione olandese, malgrado gli sforzi, non riesce ad ottenere risultati di sorta, se si esclude una bomba che rimbalza sulla corazza della Yamashiro.

    Pacifico

    Mentre a Pago-Pago, per ora, la mia guarnigione resiste, a Canton Island non c'è storia, anche perché le unità destinate all'atollo ad inizio partita le ho dirottate subito su altri lidi.
    Per il resto, tutto tranquillo sull'immensa distesa liquida del Pacifico. Con le navi fuggite dalle Filippine che transitano in zona, sto cercando di indagare su quello che sta avvenendo nell'area Marcus I. - Wake I. ma non non ho più scoperto navi nemiche.
    Sono sempre convinto che quell'enorme convoglio in cui sono incappato l'altro giorno fosse destinato all'invasione di Wake, ma di esso non vi è più alcuna traccia.
     
  3. GeorgePatton

    GeorgePatton

    Registrato:
    26 Marzo 2006
    Messaggi:
    3.964
    Località:
    Svizzera
    Ratings:
    +486
    1° gennaio 1942

    Ed eccoci a Capodanno. Anno nuovo, vecchia storia. Anzi, pure peggio.

    Borneo

    A Tarakan vengono affondate 2 AKL che, da alcuni giorni, portavano di soppiatto rifornimenti alle mie truppe presenti nelle Filippine. Peccato, anche se avevo ormai prosciugato le risorse della città.
    Arriva anche un bombardamento navale contro la base che, per fortuna, non provoca praticamente danni. E, ancora, un raid di 10 Oscar nemici provoca la perdita di un Hawk 75. Per finire questa giornata da incubo per la base, si susseguono tre incursioni aeree da parte di circa 50 Betty complessivi. Anche in questo caso i danni sono, per fortuna, minimi.

    Java

    Su Batavia arrivano dei Val. O ci sono portaerei in zona, oppure Linus sta utilizzando i gruppi sbarcati dalle due portaerei danneggiate qualche giorno fa (a meno che i tempi necessari per le riparazioni siano stati da me sovrastimati). Comunque i 3 caccia olandesi in CAP abbattono 3 degli 8 Val attaccanti.

    Malesia

    Mi aspettavo uno shock attack nemico contro Alor Star ma non avviene. Altri bombardamenti, dal cielo e da terra.

    Burma

    Lo shock attack avviene invece ad est di Pegu, ad opera di 3 divisioni thailandesi, che hanno facilmente ragione dei miei due battaglioni posti a guardia della città: 434 AV contro 87. Non c'è storia.

    Pacifico

    Fuori Truk un mio sottomarino intercetta una grande petroliera nemica, scortata, ma non riesce nemmeno a portarsi in posizione utile per il lancio dei siluri.
    A Pago-Pago situazione di stallo, con le mie truppe che si limitano a bombardare i fanti nemici appena sbarcati. Ma i miei si trovano un po' a corto di supplies, meglio economizzare.
     
  4. GeorgePatton

    GeorgePatton

    Registrato:
    26 Marzo 2006
    Messaggi:
    3.964
    Località:
    Svizzera
    Ratings:
    +486
    2 gennaio 1941

    Java

    Un sottomarino olandese colpisce con un siluro un trasporto nipponico davanti a Batavia, facente parte di un grosso convoglio. A quanto pare era carico di truppe. Bene! Altri sottomarini ci provano, ma almeno due subiscono gravi danni e devono ritirarsi.
    Incredibile, gli olandesi colpiscono qualcosa oggi. Un AK viene danneggiato ed un DMS affondato da 4 bombardieri 139WH-3, davanti a Merak.
    Oggi è la giornata dei miracoli, perché la CAP olandese abbatte uno Zero sopra Batavia, senza subire perdite: 39 Zero vs 3 caccia olandesi (!).

    Iniziano i preparativi per l'assalto contro Soerabaja, con importanti bombardamenti da parte dell'artiglieria nipponica, mentre viene catturata la città di Bandoeng.

    Borneo

    I miei Falcon ed Hawk basati a Tarakan attaccano le truppe nemiche sbarcate a Samarinda. Non gli fanno nemmeno il solletico, tanto che, entro sera, esse si sono impossessate della base olandese.
    La guarnigione si ritira verso Balikpapan.

    Pacifico

    L'AVP Heron, proveniente dalle Filippine, termina la sua corsa davanti a Wake, affondato con 2 siluri da un sottomarino nipponico. Però, per ora, al momento non vi è ombra di una flotta d'invasione nemica.

    Burma

    Massicce incursioni di aerei nemici contro Rangoon che, nel frattempo, ho evacuato, in termini di CAP. Inutile lasciare i Buffalo a farsi massacrare per niente. Non riescono mai a tirar giù un solo aereo nemico. Per lo meno un Sally viene abbattuto dalla flak.

    Cerco di arrestare l'avanzata nemica verso Rangoon impiegando i miei B-17, ma anche oggi diversi rientrano danneggiati. Domani dovranno restare a terra.

    Malesia

    Come ampiamente previsto, arriva la spallata finale contro Alor Star, che viene conquistata senza problemi. Ora l'ultimo baluardo è Georgetown. E poi? Chissà come impiegherà Linus le truppe che si liberano in Malesia.
     
  5. GeorgePatton

    GeorgePatton

    Registrato:
    26 Marzo 2006
    Messaggi:
    3.964
    Località:
    Svizzera
    Ratings:
    +486
    Prima di procedere con il prossimo turno, vediamo un po' i numeri fino al 31.12.1941.

    Iniziamo dalla guerra aerea. Sono rimasto positivamente colpito che, alla fine dei conti, durante il mese di dicembre non mi sia andata peggio. Ho perso solamente 91 aerei in più dei giapponesi: 434 vs 343.
    Ben 108 su 434 sono Buffalo e P-40 e questo è abbastanza ovvio, essendo praticamente gli unici caccia di cui dispongo nella SEA.
    Positivo il fatto che, comunque, siano ben 49 gli Zero andati perduti. Più di Nate, Claude ed Oscar messi assieme. Inoltre abbattuti una cinquantina a testa tra Nell e Betty, oltre a poco più di 40 Sally.
    E non posso dire certo di aver risparmiato la mia aviazione, se si escludono questi ultimi giorni a Rangoon. Per il resto li ho impiegati il più possibile.

    Air Losses at 31.12.41.JPG
     
    • Informative Informative x 1
  6. GeorgePatton

    GeorgePatton

    Registrato:
    26 Marzo 2006
    Messaggi:
    3.964
    Località:
    Svizzera
    Ratings:
    +486
    Le perdite sul mare non starei qui ad analizzarle a fondo. :D:D:D
    Comunque non vi sono stati affondamenti di rilievo ancora. Ho però notato che, nel corso dell'ultimo turno, i japs hanno avuto un incontro ravvicinato con le mie mine davanti a Java.

    Turn 28 sunk.JPG
     
  7. GeorgePatton

    GeorgePatton

    Registrato:
    26 Marzo 2006
    Messaggi:
    3.964
    Località:
    Svizzera
    Ratings:
    +486
    3-9 gennaio 1942

    Un riassuntino di questa settimana di scontri.
    Più o meno i turni si assomigliano tutti, per questo motivo non ho ritenuto doveroso fare un rapporto giornaliero.

    Java

    E' caduta Soerabaja senza opporre troppa resistenza, grazie alla mia genialata di voler spostare le truppe all'ultimo momento e di farle trovare in zona aperta. Così, oltre a perdere la città, ho perso anche le LCU, che sono state massacrate.
    Praticamente l'intera parte meridionale è in mano del nemico che, ora, si sta concentrando su Batavia. Al momento le forze sono di circa 500 AV per parte ma, giustamente, Linus se la prende con calma e sta facendo affluire le sue truppe verso nord, dopo di che, procederà all'assalto.
    Finché ho ancora qualche aereo che vola, sto cercando di provocare più danni possibili ai pozzi già in mano nemica.

    Sumatra

    Mentre ormai le sue forze sono a ridosso di Palembang, Linus ha conquistato Langsa e Bengkalis, a nord dell'importante base.E' sbarcato anche a Medan che, per ora, sta tenendo, ma non lo farà a lungo. Vedremo se prima di scagliarsi contro Palembag vorrà prendere anche Sabang, all'estremità settentrionale dell'isola, oppure se la lascerà per ultima.

    Borneo

    Proprio al 9 è caduta Balikpapan e ci ho perduto anche un paio di squadriglie che sono state molto utili per fare qualche danno ai pozzi di Miri e Samarinda. Niente di che ma sempre utili.
    Il prossimo obiettivo sarà senz'altro Tarakan, dopo di che Linus passerà a conquistare il lato occidentale dell'isola.

    Malesia

    A parte qualche rimasuglio di LCU rimasto isolato nella giungla, tutto quello che mi rimane è asseragliato a Georgetown. Linus vi era anche già giunto con la 21. Mixed Brigade ed il 14th Tank Regiment. Niente di che per impensierire i miei circa 400 AV. Però i miei soldati erano alla fame e non avevano supplies per contrattaccare.
    Ho quindi organizzato un ponte aereo con i PA olandesi da Palmbang e con i sottomarini britannici ed olandesi e, dopo vari giorni, sono riuscito a trasportare un paio di centinaia di supplies, in modo da poter sferrare uno shock attack e rispedirli sull'altra sponda.
    Ora la situazione è leggermente migliorata perché alcuni valorosi comandanti di mercantili ed i loro equipaggi, sono riusciti a raggiungere la città assediata ed a scaricarvi preziose tonellate di rifornimenti che gli permetteranno almeno di continuare a combattere per un po'.

    Burma

    Le truppe thai tanto care a Linus hanno raggiunto e conquistato Pegu proprio oggi, giorno 9. Rangoon è presidiata da alcune forze, niente di irresistibile ed ora da 2 delle LCU scacciate da Pegu.
    Sto cercando di inventarmi qualcosa a nord della Birmania per cercare di rendere un po' più difficile la vita a Linus, vedremo se funzionerà.
    Con i B-17 colpisco sporadicamente l'aeroporto di Chang Mai, di cui, per ora, Linus ha fatto la sua base principale. Non faccio gravi danni ma qualche aereo viene sempre distrutto al suolo. Sempre più di quello che riesco ad ottenere nei cieli, se si esclude un'imboscata organizzata sui cieli di Rangoon da parte dell'AVG, durante la quale sono riuscito ad abbattere qualche aereo in più del solito.

    Cina

    La situazione si sta risolvendo per il jap, nella zona sud-orientale del paese. Chuhsien e Pucheng sono cadute ed ora l'unica roccaforte rimasta è Wenchow.
    Anche qui ho cercato di complicare un po' la vita a Linus, impiegando i caccia della AVG trasferiti dalla Birmania, per sorprendere i bombardieri nipponici che martellavano impunemente le mie truppe a Pucheng.
    Una decina di aerei nemici sono stati abbattuti ma poi la roccaforte è caduta, perciò ho ritirato i miei P-40.
    Ho anche spostato qualche sqadriglia di Blenheim britannici per fare un po' di bombardamenti random contro truppe ed aeroporti cinesi, con lo scopo di far fare un po' di esperienza ai piloti e di rompere un po' le balle a Linus. Oggi, il 9, però mi ha fatto trovare una bella CAP di Zero sopra Ichang, che hanno fatto strage dei miei poveri bimotori. Almeno lo costringo a reagire, è già qualcosa.

    SW Pac

    Qui i japs stanno lentamente impadronendosi di tutte quelle piccole basi poste sulla costa settentrionale della Nuova Guinea, Hollandia, Aitape, Wewak e compagnia bella. Rabaul per ora è ancora nelle mie mani ma penso che presto si prenderanno pure quella.
    Io sto trasferendo tutto il possibile a Port Moresby, per via aerea, non solo da Rabaul ma anche da Wau, Samarinda, ecc.
    Non sono gran che come AV, ma sono pur sempre buone truppe, peccato perderle così.

    Pacifico

    La grande espansione nipponica sembra essersi arrestata con la conquista delle Isole Samoa e di Canton I. Linus sta consolidando le proprie posizioni occupando varie isolette, come le Ellice Islands, Nanumea e le Gilbert.
    Nel frattempo è pure caduta Wake, un po' inaspettatamente al primo assalto, ma Linus ci ha portato una brigata intera di fanteria, perciò non c'era molto che potessi fare.
    Ho inviato 3 o 4 DD americani che stavano rientrando dalle Filippine, sperando in un colpaccio, ma lo scontro di superficie si è rivelato un fiasco e, successivamente, sono stati affondati dagli aerei imbarcati nipponici. Non mi sembrava, dal loro numero, che fosse presente l'intera Kido Butai, però non ne sono certo.

    A presto con considerazioni più approfondite.
     
  8. GeorgePatton

    GeorgePatton

    Registrato:
    26 Marzo 2006
    Messaggi:
    3.964
    Località:
    Svizzera
    Ratings:
    +486
    Ormai la prima fase è prossima ad essere terminata, da parte dei giapponesi ed è ormai venuto il momento di prepararsi alla seconda. Considerato che il mio avversario è Linus, per questa seconda fase posso aspettarmi di tutto.

    Nel Pacifico ha isolato, ma non del tutto, Nuova Zelanda ed Australia. Può vedere cosa porto avanti ed indietro dalla West Coast solo se navigo a portata dei suoi ricognitori. Se mi mantengo all'estremità sud della mappa, secondo me, non vede tutto quello che passa.
    A questo punto mi chiedo perché abbia deciso di espandersi fino a questi punti, ovvero, Noumea, Suva, Pago-Pago, Canton I., Gilbert, Marshall, Wake.
    Non ha un gran che senso, in quanto non mi impedisce, come detto, di fare affluire rinforzi in Australia e/o NZ. Può impedirmelo, ma dovrebbe mantenere indefinitamente una forza di portaerei nell'area. Per dare un senso alle sue conquiste attuali dovrebbe:

    a) continuare ad espandersi, o verso est, prendendo le Marchesi e le Line Islands, ed in questo modo bloccare del tutto la via di transito da e per l'Oceania che, però, potrebbe continuare ad essere rifornita da ovest.

    oppure

    b) occupare la Nuova Zelanda, isolando del tutto l'Australia che, però, (come al punto a), potrebbe continuare ad essere rifornita da ovest, dall'India, Aden o Città del Capo. Il che mi riporta a quanto sopra e, cioè, che tutto ciò non avrebbe senso, in quanto lo esporrebbe ad una mia controffensiva partente proprio dall'Australia. Ne consegue che, dopo aver preso la Nuova Zelanda, potrebbe/dovrebbe prendere anche l'Australia.

    Tutto ciò è molto ambizioso ma, d'altro canto, non vedo altri risvolti, considerato che Linus è molto attento alla pianificazione ed alla strategia.

    Potrebbe però decidere di optare per il punto a) in contemporanea ad un'offensiva contro l'India, dopo aver preso la Birmania. Ciò mi terrebbe decisamente impegnato ad ovest e mi impedirebbe di rifornire a dovere l'Australia e la NZ, ritardando o impedendo del tutto una controffensiva.
    Vedo più difficile optare per il punto b) unito ad una campagna indiana, in quanto dovrebbe impegnare troppe forze.

    Onestamente, arrivato a questo punto, fossi in lui, sceglierei l'opzione a+India. Nel Pacifico necessiterei di poche forze in più, mentre potrei concentrare la maggior parte delle LCU contro l'India.

    Mi devo preparare ad entrambe le eventualità, ma propendo maggiormente per l'opzione a+India.

    Certo, esiste un'ulteriore opzione, ovvero la combinazione di a+un invio massiccio di forze in Cina per liquidare la faccenda, eliminare di fatto le Forze Nazionaliste Cinesi e poi Dio solo sa cosa potrebbe combinare. Meglio non pensarci.

    Ogni vostra opinione in merito è benvenuta.
     
    • Like Like x 1
  9. GeorgePatton

    GeorgePatton

    Registrato:
    26 Marzo 2006
    Messaggi:
    3.964
    Località:
    Svizzera
    Ratings:
    +486
    Tralasciando, ancora una volta, le perdite navali e terrestri, per le quali non c'è storia, è interessante notare come riesco, almeno per ora, a tenere il passo con le perdite aeree.

    Air Losses 10-01-42.JPG

    Da notare, comunque, come sia estremamente alta la percentuale di aerei nipponici persi a livello di Ops:

    Circa un terzo per Nell, Betty, Sally e Lily, mentre quasi il 50% per Zero e Claude, arrivando addirittura all'80% per gli Oscar.
     
  10. GeorgePatton

    GeorgePatton

    Registrato:
    26 Marzo 2006
    Messaggi:
    3.964
    Località:
    Svizzera
    Ratings:
    +486
    10 gennaio 1942

    La giornata è filata abbastanza tranquillamente, senza troppi sobbalzi, a parte un evento. Uno solo, ma di portata enorme.

    I giapponesi sono sbarcati in Australia. Si, non sono passate nemmeno 12 ore dalle mie elucubrazioni sulle future mosse di Linus, che il secondo è servito. La mia previsione di ieri (a+India) è, per ora, quindi clamorosamente sbagliata.

    Per ora a Broome le info danno sbarcati circa 5'000 soldati nemici. Vediamo se continueranno a sbarcare qui o se, a questo, seguirà uno sbarco in un'altra località.
    In qualunque modo vada, non ho modo di fermare lo sbarco. Da li Linus può marciare incontrastato su Darwin, che si sta fortificando ma che, ancora, non è a un buon livello di difesa.
    Quasi tutte le unità australiane presenti nel continente sono in strategic, pronte per muoversi su ferrovia. Ora, però, non ricordo se esiste una ferrovia che colleghi il sud al nord. Devo verificare, dopo di che, prenderò le necessarie contro misure, se ve ne sono di valide.
     
  11. Ciotto

    Ciotto

    Registrato:
    4 Marzo 2007
    Messaggi:
    1.779
    Località:
    Lecco
    Ratings:
    +113
    Mi consola che problemi come questo li abbia anche uno esperto come Linus.
     
  12. GeorgePatton

    GeorgePatton

    Registrato:
    26 Marzo 2006
    Messaggi:
    3.964
    Località:
    Svizzera
    Ratings:
    +486
    11 gennaio 1942

    Oggi giornatina densa di avvenimenti.
    Intanto si conclude la campagna malese, con la caduta di Georgetown. Già. Le truppe nemiche attraversano il canale e assaltano la città, che cade al primo colpo: 8'167 valorosi soldati del Commonwealth vengono catturati o uccisi.

    Ora gli si libereranno x-mila uomini che spedirà chissà dove. Devo cercare di aumentare al massimo la mia recon, ma le risorse sono limitate.

    Nelle DEI si verifica il previsto sbarco a Tarakan, che resisterà ben poco, mentre sembra che avvenga anche uno sbarco ad Iba, su Luzon, ma poi il tutto si rivela essere un falso allarme (almeno per ora). Le mie PTM si sono scontrate con unità nemiche. In realtà non è successo niente ma per un attimo ho pensato che si trattasse della tanto attesa invasione nipponica.

    Si registra poi un piccolo sbarco nemico sull'isola di Gardner, appena ad ovest di Canton I, che viene catturata senza problemi dal nemico.

    Il tutto mitigato da un siluro fortunato lanciato da un mio sottomarino appostato davanti a Truk e che va a segno sul CA Takao. Non avrà fatto grandi danni (tra l'altro il Takao si trovava ad uno o due hex da Truk), ma, magari rimande fuori gioco per qualche settimana.

    Per il resto tutto tranquillo, Australia a parte.

    Le truppe nemiche sbarcate ieri a Broome conquistano facilmente la città. Ora Linus ha una testa di ponte importante e può sbarcarci quello che vuole per poi marciare dritto dritto su Darwin. Ero certo che non sarebbe sbarcato direttamente a Darwin, ma non pensavo lo facesse così lontano. I miei aerei non hanno il range necessario per colpire le navi nemiche che scaricheranno i rinforzi.
    Sto cercando di inventarmi qualcosa ma non vedo grandi possibilità.
    Flotte di superficie per intercettare la forza d'invasione nemica non ne ho a portata di mano. Le truppe australiane sono per la maggior parte schierate sulla costa orientale e meridionale. Cercherò di spostare il possibile verso Darwin per farla resistere il più possibile, ma temo di non riuscire a fare in tempo.
    Avevo paventato la possibilità di un'invasione nipponica in australia, ma mai avrei pensato che sarebbe arrivata così presto, senza che fossero cadute la Malesia, Java, Sumatra e le Filippine. Linus sta premendo sull'acceleratore in modo deciso e questo mi costringe, in un modo o nell'altro a reagire.
    Speravo di poter attendere l'arrivo di rinforzi, terrestri, navali ed aerei, americani e britannici, per poi mettere insieme qualcosa che assomigliasse ad una controffensiva che lo obbligasse ad impegnare parte delle sue truppe destinate alle varie invasioni, ma mi sa che devo igegnarmi con quello che ho, assumendomi il rischio di ulteriori, pesanti perdite.
    Difficile che riesca a salvare Darwin comunque. Ho truppe libere (tra l'altro, tra poco arriva una brigata di esperti soldati australiani, ad Aden), ma portarle fino a li è molto pericoloso. Rischio di farmi affondare tutti i trasporti prima che raggiungano la loro destinazione.
     
    • Like Like x 1
  13. GeorgePatton

    GeorgePatton

    Registrato:
    26 Marzo 2006
    Messaggi:
    3.964
    Località:
    Svizzera
    Ratings:
    +486
    12 gennaio 1942

    SW Pac

    Linus ha iniziato a ripulire il mare a nord della Nuova Zelanda dalle mie picket ships che avevo stazionato per preavvisarmi di eventuali puntate nemiche. Spero che non sia un segnale di una imminente invasione della NZ. In ogni modo ha inviato alcuni DD che spazzano via i miei piccoli mercantili.

    Australia

    Broome è caduta, come da copione, ma, ai primi sbarchi, non ne sono seguiti altri. La cosa mi da un po' da pensare e, onestamente, mi lascia molto indeciso sul da farsi.
    La mia recon, inoltre, ha avvistato un'altra TF nemica in avvicinamento verso la costa occidentale del continente, in zona Exmouth e Carnarvon. Proprio da quest'ultimo porto ho deciso quindi di fare uscire diversi piccoli mercantili e mandarli incontro alle forze nemiche.
    La recon mi da alcuni trasporti e forse unità di superficie tipo incrociatori ma, onestamente, non mi ricordo più. Ho fatto uno screen ieri da postare qui, ma ora sono fuori casa e non posso allegarlo.
    La mia speranza è comunque quella di far sprecare munizioni alle eventuali unità di scorta nemiche. Tanto, lasciarli in porto farebbero la stessa fine e non andrebbero lontani perché hanno pochissima autonomia.

    Ora, davvero non so più cosa pensare. Ero convinto che Linus avrebbe sbarcato mille mila uomini e marciato su Darwin, virtualmente indifendibile. Ma, dopo le prime truppe, non ne sono sbarcate. Da quello che mi dice il mio avversario via whatsapp non ha una gran fretta di arrivare a Darwin.
    Non mi resta che attendere il significato della TF avvistata una decina di hex a nord di Exmouth. Spero non sia il preludio di un'altra invasione, anche se, onestamente, Exmouth è ancora più fuori mano di Broome e sbarcando li non si arriva da nessuna parte, se non dopo una lentissima e lunghissima marcia.
    In ogni caso, nel frattempo, ho deciso di mettere in stand-by numerose unità dell'esercito australiano schierate a sud/sud-est e di prepararle a spostarsi nella Western Australia con la ferrovia.

    Per il resto nulla di nuovo, a parte la caduta di Tarakan in mani nemiche.

    Da segnalare che, dopo giorni di agonia, è finalmente giunta a Colombo la Task Force olandese proveniente da Java. Queste navi sono notoriamente unità con pochissima autonomia e, dopo lo scontro avvenuto settimane fa al largo di Java, ho dovuto ritirarle senza poter farle fare rifornimento.
    Con varie peripezie sono riuscito a rifornirle in mezzo al mare, a nord di Cocos Island, anche con l'intervento della TF della Hermes.
    Ora le navi olandesi sono di nuovo pronte all'azione, a parte quelle rimaste danneggiate dallo scontro con i japs.
     
    • Like Like x 1
  14. GeorgePatton

    GeorgePatton

    Registrato:
    26 Marzo 2006
    Messaggi:
    3.964
    Località:
    Svizzera
    Ratings:
    +486
    13 gennaio 1942

    A parte il sottomario giapponese I-9 che massacra un mio convoglio carico di rifornimenti a Palmyra e l'occupazione nemica di Wallis Island (o questo era già successo ieri?), da segnalare un attacco andato a vuoto, da parte di 6 Hudson neozelandesi, contro la CVE Hosho, nei pressi di Raoul Island. Peccato.
    Per il resto nulla di importante, se si esclude, ancora, l'Australia.

    Già, perché la TF avvistata ieri a nordi di Exmouth, si è rivelata essere composta da:

    Night Time Surface Combat, near Exmouth at 44,125, Range 1,000 Yards

    Japanese Ships
    BB Fuso
    BB Ise
    DD Oyashio
    DD Hatsukaze
    DD Isonami
    DD Murakumo

    Allied Ships
    AVP Pollux, Shell hits 5, and is sunk
    AGP Sirius, Shell hits 4, on fire
    AGP Eridanus, Shell hits 6, Torpedo hits 2, and is sunk
    AR Castor
    TK Augustina, Shell hits 10, and is sunk

    Le navi nemiche erano, secondo me, dirette proprio verso Exmouth, perché ingaggiano alcuni dei mercantili che avevo spedito a nord ieri, a pochi hex dalla città. E, appena dietro alle due corazzate, è stata avvistata un'altra TF nemica.
    Nonostante quanto affermato da Linus, che ha liquidato la faccenda di Broome come una semplice missione che mirava a tenere la base per tenere sotto controllo l'area, comincio a sospettare che qualcosa di molto più grosso bolla in pentola.
    Perciò ho ordinato a molte, delle unità dell'esercito australiano in stand-by, di muoversi, tramite ferrovia, in direzione del Western Australia, soprattutto in zona Perth. La ferrovia arriva fino a Geraldton, perciò vedrò poi il da farsi una volta che le unità raggiugeranno Perth.
    Questa mossa mi lascia, ovviamente, parecchio scoperto al sud ma, considerato che uno sbarco japs sotto Brisbane attiverebbe i miei rinforzi di emergenza, confido che Linus non decida di farlo.
     
    • Like Like x 1
  15. GeorgePatton

    GeorgePatton

    Registrato:
    26 Marzo 2006
    Messaggi:
    3.964
    Località:
    Svizzera
    Ratings:
    +486
    14 gennaio 1942

    Australia

    La TF nemica prosegue la sua corsa verso sud, oltrepassa Exmouth e si avvicina a Carnarvon. Anche qui stesso discorso di Exmouth. Ho mandato fuori qualche carretta per rompere le scatole a Linus e le BB japs le ingaggiano. Tre piccole AK vengono affondate. Ora, non so se ottengo qualche risultato, ma io spero che così facendo impedisco alle navi nemiche di tempestare di proiettili i miei porti.
    Tra l'altro 3 miei picccoli AMc fanno un incontro interessante nei pressi di Exmouth, in mezzo alla tempesta.

    Day Time Surface Combat, near Exmouth at 47,126, Range 17,000 Yards

    Japanese Ships
    CVE Taiyo
    DD Asakaze
    DD Yukaze
    DD Tachikaze

    Allied Ships
    AMc Aroe
    AMc Cheribon
    AMc Ceram

    Low visibility due to Thunderstorms

    Ora, non so che diamine ci faccia li una CVE. Probabilmente funge da copertura aerea per le due BB che stanno facendo strage di mercantili e, visto che Linus sa benissimo quanta poca aviazione ho in zona, la Taiyo è più che sufficiente.
    Quello che continuo a chiedermi è cosa stia tramando il mio avversario. Con Linus non si sa mai bene dove si va a finire. Sta solo distraendomi dal suo reale obiettivo? E quale potrebbe essere tale obiettivo?
    Magari io mi concentro qui, sull'Australia del nord, inviando in fretta e furia quanti più rifornimenti possibili e poi lui, fregandosene del fatto che ciò farebbe scattare l'arrivo di rinforzi d'emergenza, sbarcherà nel sud, pappandosi Sidney, Brisbane e compagnia bella.
    Oppure il resto della Morte Nera si sta preparando ad un assalto contro l'India.

    Ciò che più importa è che, ogni giorno che passa, porta rinforzi alla mia causa, terrestri, navali ed aerei. Pian piano stanno affluendo al fronte, sia ad est che a ovest.
    E una flebile idea di raid, senza parlare di controffensiva vera e propria, sta lentamente prendendo forma. Certo che le distanze nel Pacifico sono siderali. Ho solo bisogno di tempo.
    A questo proposito sto considerando l'idea di immolare alcuni dei miei assets. Se mi va bene gli causo qualche danno e qualche scocciatura, se mi va male pazienza.
     
  16. bacca

    bacca

    Registrato:
    19 Ottobre 2009
    Messaggi:
    9.686
    Località:
    Veneto Indipendente
    Ratings:
    +1.385
    Ma hai considerato l'idea di portare i cat in australia?
     
  17. GeorgePatton

    GeorgePatton

    Registrato:
    26 Marzo 2006
    Messaggi:
    3.964
    Località:
    Svizzera
    Ratings:
    +486
    Si ne ho già portati, ma ne ho anche disperatamente bisogno nel Pacifico, vista l'espansione enorme che ha avuto fino ad ora.
    Devo cercare di monitorare la sua prossima mossa da quelle parti e non voglio avere buchi nella recon.
    Un giorno di ritardo e perdi un atollo o un'isola. L'Australia, per lo meno, è più grande da conquistare. Inoltre quello che potevo fare in termini di rinforzi terrestri l'ho fatto, spedendo a nord (per come è messa la mappa in AE, ma, in realtà ad ovest) le LCU disponibili dal sud (est).
    Altro non posso fare, a meno di portare altre LCU dalla WC ma, in ogni caso, ci vorrebbe un'eternità, perciò, al momento, non mi pongo il problema.

    Tornando alla tua domanda, ho una squadriglia a Perth ed una a Exmouth, oltre ad una a Cocos Island. Quest'ultima però non aveva rilevato nulla.
     
  18. bacca

    bacca

    Registrato:
    19 Ottobre 2009
    Messaggi:
    9.686
    Località:
    Veneto Indipendente
    Ratings:
    +1.385
    36 cat armati di siluri contro navi in giro senza scorta decente , sembra un piatto goloso...
    hai Hq aerei in australia ?
     
  19. GeorgePatton

    GeorgePatton

    Registrato:
    26 Marzo 2006
    Messaggi:
    3.964
    Località:
    Svizzera
    Ratings:
    +486
    Purtroppo ce n'è uno solo ed è a Sidney
     
  20. bacca

    bacca

    Registrato:
    19 Ottobre 2009
    Messaggi:
    9.686
    Località:
    Veneto Indipendente
    Ratings:
    +1.385
    E a cosa serve a sidney?
     

Condividi questa Pagina